Video bloccati come privati

Noi di YouTube crediamo che i comportamenti illeciti vadano gestiti in modo da produrre un cambiamento reale e positivo, rendendo al contempo il nostro sito il luogo ideale per i creator e gli spettatori di tutto il mondo. Il divieto di utilizzare tag non pertinenti o fuorvianti è una delle misure che adottiamo per cercare di raggiungere questo obiettivo.

Se viene riscontrato che uno dei tuoi video viola le nostre norme, potrebbe essere bloccato come privato. In questo caso, non sarà visibile al pubblico. Se uno spettatore dispone di un link al video, quest'ultimo risulterà non disponibile.

In che modo mi verrà comunicato questo provvedimento?

Riceverai un'email in cui ti viene comunicato che uno dei tuoi video è stato bloccato come privato. In determinate circostanze, potresti avere la possibilità di presentare ricorso. In tal caso, nell'ambito della procedura di ricorso potresti ricevere ulteriori comunicazioni via email con spiegazioni su come procedere.

Che cosa succede al mio video quando viene bloccato come privato?

Quando un video viene bloccato come privato, non sarà visibile sul tuo canale o nei risultati di ricerca e non sarà visibili ad altri utenti. Nessuno dei tuoi iscritti potrà visualizzare il video bloccato come privato. A differenza dei video impostati come privati dall'utente, lo stato del video bloccato come privato potrà essere modificato da te solo dopo che avrai inviato il video per un nuovo esame.

In questo caso, il tuo account non riceverà alcun avvertimento. Potrai risolvere gli eventuali problemi del video e presentare ricorso per richiedere che venga riesaminato direttamente da Gestione video. Di seguito sono riportati i passaggi necessari per presentare ricorso.

Come faccio a risolvere il problema?

  1. Consulta le Norme della community di YouTube.
  2. Verifica che i tuoi contenuti rispettino le nostre norme.
  3. Se hai risolto gli eventuali problemi del video o ritieni che ci sia stato un errore, presenta ricorso in YouTube Studio.

Se un video è stato bloccato come privato perché hai utilizzato un servizio API non verificato per caricarlo, non avrai la possibilità di presentare ricorso. Dovrai ricaricare il video tramite un servizio API verificato oppure tramite l'app/il sito YouTube. Inoltre il servizio API può presentare domanda per essere sottoposto a verifica.

Per evitare che uno dei tuoi video venga nuovamente bloccato come privato, non pubblicare contenuti con le seguenti caratteristiche: 

  • Presentano tag non pertinenti o fuorvianti nelle sezioni "Descrizione" e "Tag" del video. Puoi trovare ulteriori informazioni nell'articolo sulle best practice per i metadati.
  • Sono stati caricati mediante un servizio API di terze parti non verificato.

Tieni presente che questo elenco non è esaustivo. 

Il mio video sarà reso automaticamente pubblico se il ricorso viene accettato?

No. Se hai la possibilità di presentare ricorso e l'esame del tuo video ha esito positivo, potrai renderlo pubblico, ma ciò non accadrà in modo automatico. I video rimangono privati finché non ne modifichi le impostazioni di privacy. In questo modo, sarai tu a stabilire quando il video verrà reso pubblico.

Come influisce questo blocco sulla monetizzazione?

I video bloccati come privati non sono idonei per la monetizzazione. Una volta presentato il ricorso e accertato che il video non viola più le nostre norme, la monetizzazione potrà essere ripristinata.

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
11097309010817231293