Che cos'è il copyright?

In molti paesi, quando una persona crea un'opera originale incorporata in un supporto fisico, ne possiede automaticamente il copyright. Come titolare del copyright, la persona ha il diritto esclusivo di utilizzare tale opera. Nella maggioranza dei casi, solo il titolare del copyright può indicare se qualcun altro è autorizzato a utilizzare la sua opera.

Quali tipi di opere sono soggetti al copyright?
  • Opere audiovisive, come programmi TV, film e video online
  • Registrazioni audio e composizioni musicali
  • Opere scritte, come lezioni, articoli, libri e composizioni musicali
  • Opere visive, come dipinti, poster e pubblicità
  • Videogiochi e software per computer
  • Opere teatrali, come commedie e musical

Idee, fatti e procedure non sono soggetti al copyright. Secondo la legge sul copyright, per poter essere idonea alla protezione del copyright, un'opera deve essere sia creativa sia incorporata in un supporto tangibile. Nomi e titoli non sono, di per sé, soggetti alla protezione del copyright.

È possibile utilizzare un'opera protetta da copyright senza violarlo?

Un'opera protetta da copyright può essere utilizzata senza violare il copyright del titolare se ciò avviene nell'ambito del fair use oppure se si riceve l'autorizzazione a utilizzare i contenuti di qualcun altro nel proprio video.

Se stai pensando di utilizzare la musica di qualcun altro nel tuo video, scopri ulteriori informazioni sulle opzioni di cui disponi per l'utilizzo di musica.

Opzioni per l'utilizzo della musica nei tuoi video

 

Alcuni autori di contenuti scelgono di rendere le loro opere disponibili per il riutilizzo con determinati requisiti. Una licenza di questo tipo è definita Creative Commons.

YouTube è in grado di determinare la proprietà del copyright?

No. YouTube non è in grado di agire da mediatore nelle controversie sulla proprietà dei diritti. Quando riceviamo una notifica di rimozione completa e valida, rimuoviamo i contenuti come richiesto dalla legge. Quando riceviamo una contronotifica valida, la inoltriamo alla persona che ha richiesto la rimozione. Dopodiché, la risoluzione della questione in tribunale spetta alle parti coinvolte.

Che differenza c'è tra copyright e marchio?

Il copyright è solo una delle varie forme di proprietà intellettuale. Non è come un marchio, che protegge nomi, slogan, loghi di brand e altri identificativi della fonte dall'utilizzo altrui per determinati scopi. È diverso anche dalla legge sui brevetti, che protegge le invenzioni.

YouTube offre una procedura di rimozione separata per i video che violano marchi o altre leggi.

Che differenza c'è tra copyright e privacy?

Il semplice fatto che figuri in un video, in un'immagine o in una registrazione audio non implica che tu ne detenga il copyright. Ad esempio, se una tua amica ha filmato una conversazione tra voi due, sarà lei la titolare del copyright della registrazione video che ha fatto. Le parole pronunciate da voi due non sono soggette al copyright separatamente dal video stesso, a meno che non siano state definite in anticipo.

Se la tua amica, o qualsiasi altra persona, ha caricato un video, un'immagine o una registrazione di voi due senza la tua autorizzazione e ritieni che ciò violi la tua privacy o la tua sicurezza, potrebbe essere opportuno presentare un reclamo per violazione della privacy.

Miti da sfatare riguardo al copyright

Di seguito sono riportati alcuni fraintendimenti diffusi sul concetto di copyright e sul suo funzionamento su YouTube. Tieni presente che attenersi ai principi illustrati di seguito non esclude la possibilità che venga presentato un reclamo per violazione del copyright nei confronti dei tuoi contenuti.

Mito da sfatare 1: se si menziona il titolare del copyright, è possibile utilizzare i suoi contenuti

Menzionare il titolare del copyright non ti dà automaticamente il diritto di utilizzare le sue opere protette da copyright. Prima di caricare un video su YouTube, assicurati di disporre dei necessari diritti su tutti gli elementi senza licenza in esso contenuti. Se fai affidamento sulla dottrina del fair use, tieni presente che il video potrebbe non essere considerato fair use, anche se aggiungi materiale originale a un'opera altrui protetta da copyright. Assicurati dunque di prendere attentamente in esame tutti e quattro i fattori e di richiedere una consulenza legale se necessario.

Mito da sfatare 2: se si dichiara un video "senza scopo di lucro", si ha il diritto di utilizzare qualsiasi contenuto

Anche se l'utilizzo di un'opera protetta da copyright avviene senza alcuno scopo di lucro, si può comunque essere oggetto di un reclamo per violazione del copyright. Dichiarare che un caricamento è "solo a scopo di intrattenimento" o "senza scopo di lucro", per fare qualche esempio, non è affatto sufficiente. Per quanto riguarda i casi di fair use, i tribunali valuteranno attentamente la finalità del tuo utilizzo per decidere se è legittimo. L'uso "senza scopo di lucro" è considerato un'attenuante, ma non rappresenta di per sé una difesa automatica.

Mito da sfatare 3: se altri creator lo fanno, allora si può fare

Anche se sul sito sono presenti video che sembrano simili a quelli che hai caricato, ciò non ti dà necessariamente il diritto di pubblicare a tua volta tali contenuti. Talvolta i proprietari del copyright autorizzano l'utilizzo di parte delle loro opere sul nostro sito. Altre volte, video molto simili appartengono a diversi titolari del copyright e può succedere che un titolare conceda l'autorizzazione, mentre un altro no.

Mito da sfatare 4: è possibile utilizzare i contenuti acquistati su iTunes, in CD o in DVD

Il semplice fatto che tu abbia acquistato i contenuti non implica che tu abbia il diritto di caricarli su YouTube. Anche se menzioni il titolare del copyright, la pubblicazione di video che includono contenuti acquistati potrebbe comunque violare la legge sul copyright.

Mito da sfatare 5: non ci sono problemi con i contenuti registrati personalmente dalla TV, in un cinema o alla radio

Il semplice fatto di aver registrato qualcosa non sempre significa che tu ne possieda tutti i diritti che ti consentono di caricare il materiale su YouTube. Se ciò che hai registrato include contenuti il cui copyright appartiene a qualcun altro, ad esempio musica di sottofondo protetta da copyright, devi comunque richiedere l'autorizzazione a chi ne detiene i diritti.

Mito da sfatare 6: basta dichiarare che non si intendeva compiere alcuna violazione dei copyright

Dichiarazioni e disclaimer sulla falsariga di "Tutti i diritti appartengono all'autore", "L'autore non intende compiere alcuna violazione del copyright" o "Non sono proprietario di questi contenuti" non implicano che tu possieda l'autorizzazione a pubblicare i contenuti da parte del titolare del copyright né rendono automaticamente tale utilizzo un caso di fair use.

Mito da sfatare 7: è accettabile utilizzare contenuti protetti da copyright se si tratta solo di pochi secondi

L'utilizzo senza licenza di qualsiasi quantità di contenuti protetti da copyright (anche solo pochi secondi) potrebbe comportare una rivendicazione sul video da parte di Content ID o la sua rimozione da parte del titolare del copyright. Puoi fare appello al fair use, ma tieni presente che l'unico luogo in cui è possibile determinare lo stato di fair use è un'aula di tribunale.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?