Visualizzare le verifiche dei fatti nei risultati di ricerca

Quando effettui una ricerca su Google, talvolta i risultati mostrati includono verifiche dei fatti eseguite dai publisher rispetto a dichiarazioni pubbliche. Tali risultati indicano se le dichiarazioni correlate alla tua query di ricerca sono vere, false o "parzialmente vere" secondo la verifica dei fatti condotta dal publisher. 

Aspetto delle verifiche dei fatti

Su Ricerca Google

Se su un sito è stata eseguita la verifica dei fatti di una dichiarazione correlata alla tua ricerca, una casella in corrispondenza del risultato di ricerca indica:

  • la dichiarazione verificata
  • la persona che pubblicato la dichiarazione
  • il publisher che ha eseguito la verifica dei fatti
  • un riepilogo della verifica dei fatti

In Google News

Gli articoli che includono una verifica dei fatti sono contrassegnati dalla dicitura "Verifica dei fatti".

Contestare una verifica dei fatti

Google non è l'autore delle verifiche dei fatti. Se non concordi con una verifica dei fatti contatta il proprietario del sito web che l'ha pubblicata.

Segnalare spam o abusi

Se nei risultati di ricerca visualizzi informazioni che ritieni classificabili come spam, contenuto inappropriato o link a pagamento, invia il tuo feedback a Google. Il feedback sarà utile per risolvere il problema, tuttavia Google non risponde direttamente alle segnalazioni.

Su Ricerca Google
  1. Sotto la verifica dei fatti, seleziona Feedback.
  2. Descrivi il problema, quindi seleziona Invia.
In Google News

Tramite app

  1. Dal telefono, apri l'app Google News Google News.
  2. In alto a sinistra, tocca Menu Menu.
  3. Scorri verso il basso, quindi tocca Guida e feedback e poiInvia feedback.
  4. Descrivi il problema e tocca Invia Invia.

Su computer desktop

  1. Accedi a Google News.
  2. Scorri la pagina verso il basso, quindi fai clic su Invia feedback.
  3. Descrivi il problema e fai clic su Invia.

Come Google determina le verifiche dei fatti da pubblicare

Se una verifica dei fatti eseguita da un publisher soddisfa alcuni requisiti, Google ne mostra immediatamente un riepilogo. In breve, i requisiti sono:

  • Il publisher della verifica dei fatti deve rappresentare una fonte attendibile di informazioni (questo viene stabilito da un algoritmo).
  • Il contenuto della verifica deve indicare chiaramente:
    • le dichiarazioni oggetto di verifica
    • le conclusioni della verifica
    • come si è giunti alle conclusioni
    • citazioni e fonti primarie di informazioni

Google non sponsorizza alcuna verifica dei fatti.

Se sei un publisher, scopri di più su come Google analizza il contenuto delle verifiche dei fatti. Se sei uno sviluppatore, scopri come aggiungere i dati strutturati alla tua pagina.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?