Strumento Cambio di indirizzo

Spostare un sito da un dominio all'altro

Informazioni sullo strumento

Usa lo strumento Cambio di indirizzo quando sposti il tuo sito da un dominio o sottodominio all'altro, ad esempio da example.com a example.org o example2.com. Questo strumento comunica a Google la modifica che hai apportato e ti aiuta a eseguire la migrazione dei risultati di Ricerca Google dal tuo vecchio sito al nuovo.

Quando non usare questo strumento

Non usare lo strumento Cambio di indirizzo per i seguenti spostamenti:

  • Cambio di indirizzo da HTTP a HTTPS. Per lo spostamento da HTTP a HTTPS, segui le linee guida per spostare il sito con modifiche all'URL, ma non usare questo strumento; Google si accorgerà comunque delle modifiche.
  • Spostamento di alcune pagine da una posizione all'altra all'interno del tuo sito: ad esempio da example.com/oldpath/... a example.com/newpath/...). In questo caso, devi solo aggiungere i reindirizzamenti e aggiornare le tue Sitemap di conseguenza.
  • Spostamento da www e non-www nello stesso dominio: ad esempio, da www.example.com a example.com. In questo caso, usa il tagging canonico e/o i reindirizzamenti senza usare lo strumento Cambio di indirizzo.
  • Spostamento di sito senza modifiche all'URL visibili all'utente (ovverosia, quando l'URL del sito rimane lo stesso ma modifichi i provider host o i CDN). In questo caso, leggi la pagina Spostare un sito senza modifiche all'URL.

Best practice per lo spostamento di un sito

  • Evita di concatenare gli spostamenti di sito. Se invii una richiesta di cambio di indirizzo per reindirizzare il traffico dal sito A al sito B, non puoi inviare subito un'altra richiesta di cambio di indirizzo dal sito B al sito C.
  • Cerca di non combinare più spostamenti in un singolo percorso. Lo spostamento dei siti A, B e C al nuovo percorso D può causare confusione e perdita di traffico. Ti consigliamo di spostare i siti al loro nuovo percorso combinato uno alla volta e di attendere finché il traffico non si stabilizza prima di spostare il sito successivo.
  • Se vuoi eseguire la migrazione di una proprietà Dominio a un percorso (da A.com a B.com) e di un sottodominio a una seconda proprietà (da m.A.com a m.C.com), crea una proprietà per il sottodominio m.A.com ed eseguine la migrazione separatamente.
  • Quando sposti un sito, se mantieni la stessa architettura del sito nel nuovo percorso sarà più facile passare i segnali direttamente al nuovo sito. Se unisci lo spostamento di un sito alla riprogettazione dei suoi contenuti e alla struttura URL in un nuovo percorso, probabilmente noterai una perdita di traffico poiché Google deve apprendere e valutare nuovamente le singole pagine.

Fase 1: operazioni preliminari

Esegui questi passaggi per tutti gli spostamenti di sito:

  1. Implementa un reindirizzamento 301 dalla vecchia alla nuova home page. Ti consigliamo anche di implementare i reindirizzamenti 301 per le pagine canoniche sul vecchio sito.
  2. Leggi i seguenti argomenti:
    1. Che cos'è lo spostamento di un sito? - Consigli per tutti gli spostamenti di sito.
    2. Spostare un sito con modifiche all'URL - Una guida passo passo per spostare un sito da un dominio all'altro.
  3. Esegui tutte le altre azioni pre-spostamento descritte alla pagina Spostare un sito con modifiche all'URL.
  4. I siti a livello di dominio (come example.com, https://example.com, m.example.com), quindi, possono usare lo strumento Cambio di indirizzo (Fase 2).

Fase 2: usa lo strumento Cambio di indirizzo

Dopo aver svolto le operazioni preliminari, se soddisfi i requisiti qui sotto, puoi usare lo strumento Cambio di indirizzo per inoltrare i segnali del vecchio sito al nuovo.

Requisiti:

  • Devi essere proprietario verificato sia della vecchia che della nuova proprietà in Search Console. Devi usare lo stesso Account Google per gestire entrambi i siti.
  • Lo strumento Cambio di indirizzo può essere usato solo su proprietà a livello di dominio, come example.com, m.example.com o http://example.com. Non può essere usato per proprietà al di sotto del livello di dominio, come http://example.com/petstore/
  • Lo strumento non sposta alcun sottodominio al di sotto del dominio specificato (incluso www). Pertanto, se specifichi example.com nello strumento, quest'ultimo non sposterà www.example.com né m.example.com. Lo spostamento, infatti, interesserà tutti i percorsi al di sotto del dominio (example.com/qualsiasi/altro/percorso).
  • Lo strumento sposta tutti i protocolli della tua proprietà di origine. Quindi, se specifichi http://example.com, sposterà anche https://example.com

Usa lo strumento Cambio di indirizzo:

  1. Esegui la Fase 1: operazioni preliminari.
  2. Assicurati di soddisfare tutti i requisiti elencati qui sopra.
  3. Apri lo strumento Cambio di indirizzo.
  4. Segui le istruzioni fornite nello strumento. Lo strumento esegue alcuni controlli pre-spostamento prima di rendere nota l'operazione a Google. Se i test di controllo non vanno a buon fine, devi risolvere i problemi prima di continuare.
  5. Se i controlli vengono superati, su tutti i siti dai quali o verso i quali stai eseguendo la migrazione verrà mostrata una notifica in Search Console relativa allo spostamento in corso. Vedrai queste notifiche per 180 giorni.
  6. Monitora il tuo traffico come indicato nella pagina Spostare un sito con modifiche all'URL.
  7. Mantieni i reindirizzamenti per almeno 180 giorni o più se ti accorgi che non ricevono alcun traffico da Ricerca Google. Rimuovi le vecchie pagine, anche se ti consigliamo di continuare a pagare il vecchio dominio per almeno un anno e impedire così che altri acquistino e utilizzino il dominio da te abbandonato per scopi illeciti. Trascorso il periodo di 180 giorni, Google non riconosce alcune relazione tra il vecchio e il nuovo sito e considera il vecchio sito come non correlato, qualora sia ancora presente e sottoponibile a scansione.

Cosa accade quando eseguo questo strumento?

In seguito all'invio di una richiesta di cambio di indirizzo tramite Search Console, lo strumento indica a Google di accentuare la scansione e l'indicizzazione del nuovo sito, abbandonando la scansione del vecchio. Per di più, inoltra i vari segnali dal vecchio al nuovo sito e suggerisce a Google di preferire il nuovo sito per la determinazione delle pagine canoniche. Queste azioni vengono eseguite nei 180 giorni successivi all'avvio della migrazione in Search Console.

Google non cancella il vecchio sito dall'indice e i relativi URL continueranno a essere mostrati nei risultati di Ricerca qualora siano disponibili e non esistano delle pagine equivalenti sul nuovo sito. Nel caso vi siano pagine equivalenti sul nuovo sito, se fornisci reindirizzamenti dal vecchio al nuovo sito e tag rel=canonical, puoi ridurre il numero di vecchi URL mostrati in Ricerca.

Lo strumento esegue un rapido controllo prima di inviare la richiesta di spostamento a Google, al fine di confermare che sei proprietario di entrambi i siti e verificare la presenza dei 301 su alcune pagine del sito.

Annullare una richiesta di cambio di indirizzo

Puoi annullare una richiesta di cambio di indirizzo entro i 180 giorni successivi all'inoltro della stessa.

Per annullare un cambio di indirizzo:

  1. Rimuovi tutte le istruzioni di reindirizzamento 301 precedentemente impostate sul tuo server. Se non procedi in questo modo, la prossima volta che Google eseguirà la scansione del tuo sito vedrà tali istruzioni e potrebbe continuare a reindirizzare gli URL come indicato nelle istruzioni.
  2. Aggiungi reindirizzamenti 301 dal nuovo al vecchio sito.
  3. Apri lo strumento Cambio di indirizzo nel vecchio sito e fai clic su Annulla spostamento. Ripeti l'operazione per ogni sito che non vuoi più spostare.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?