Attivare le funzioni dei risultati di ricerca per il sito

Google supporta molti elementi interessanti relativi all'aspetto della ricerca che puoi applicare alla pagina dei risultati di ricerca:

Vari tipi di risultati di Ricerca Google

Alcuni di questi tipi di risultati vengono generati automaticamente da Ricerca Google, ma la maggior parte di essi può essere attivata mediante il codice del sito, come spiegheremo. Innanzitutto, parliamo delle categorie generali dei risultati di ricerca.

Categorie generali dei risultati di ricerca

I risultati della Ricerca Google dispongono di varie funzionalità per la visualizzazione. Il loro aspetto cambia con il tempo e lo stesso risultato può essere visualizzato in modo diverso a seconda del dispositivo utilizzato (computer desktop o telefono), del paese in cui ti trovi e di molti altri fattori. Google tenta di mostrare un risultato nel formato più utile per l'utente. I risultati di ricerca rientrano principalmente nelle seguenti categorie generali:

Link blu normale

La versione più amata, quella originale. Il termine "link blu normale" non è un termine ufficiale, ma è comunemente utilizzato al di fuori della nostra documentazione ufficiale. (In realtà, non esiste un nome ufficiale per questo tipo di risultato.)

Basic search result

Questo tipo di risultato contiene componenti comuni visualizzati anche in altri tipi di risultati:

  1. Title: il titolo del sito. Google determina il titolo appropriato per il sito in base a molte caratteristiche, ma puoi indicare le tue preferenze nel tag <title>.
  2. URL: l'URL del risultato. Potresti anche voler specificare breadcrumb per le pagine.
  3. Snippet: una descrizione della pagina, generata da Google attraverso un algoritmo. Ulteriori informazioni sulla pubblicazione di snippet utili per la pagina.

Miglioramenti

Puoi perfezionare i risultati normali o multimediali con diversi tipi di miglioramenti, tra cui breadcrumb, caselle di ricerca sitelink, loghi aziendali e molto altro. La maggior parte dei miglioramenti richiedono dati strutturati nella pagina. Ulteriori informazioni
  • Casella di ricerca sitelink


 

  • Breadcrumb

 

 

 

  • Logo

Risultato multimediale

Un risultato multimediale è un risultato che contiene elementi grafici, come le stelle della recensione, immagini in miniatura o qualche tipo di miglioramento visivo. (Un risultato multimediale è talvolta chiamato scheda informativa, quindi potresti vedere il termine "scheda informativa" in vari luoghi, come nel rapporto Schede informative della Search Console.) I risultati multimediali possono essere unici nei risultati di ricerca, come in questo caso:

Rich result card

Altri tipi di risultati multimediali possono essere inclusi in un carosello di risultati, come in questo caso:

Carousel of recipe cards

Esistono molti tipi di risultati multimediali. Molti sono collegati al tipo di contenuti specifici visualizzati (libri, film, articoli e così via). L'aspetto esatto può cambiare nel tempo mentre Google perfeziona ulteriormente il layout e il comportamento ottimale di un tipo di risultato. I risultati multimediali con un'esperienza più coinvolgente si chiamano risultati multimediali avanzati e offrono funzionalità di interazione avanzate.

Nella maggior parte dei casi, le informazioni per una funzione di ricerca vengono fornite dai dati strutturati del codice della pagina web. Google elabora questi dati quando esegue la scansione della pagina. Quando fornisci dati strutturati per una funzione nella pagina, se la funzione richiesta o le informazioni possono migliorare l'esperienza di ricerca per l'utente, queste possono essere visualizzate nei risultati di Ricerca Google, assistente, Maps o altri prodotti Google. Questo documento descrive solo il comportamento in Ricerca Google.

I dati strutturati non vengono utilizzati soltanto per specificare le funzioni di ricerca, ma anche per consentire a Google di comprendere e presentare le informazioni del sito in modi nuovi e interessanti (ad esempio, tramite le azioni dell'assistente), per migliorare i risultati di ricerca (ad esempio, consentendo agli utenti di cercare ricette contenenti pollo o con meno di 500 calorie) o per memorizzare le informazioni nel Knowledge Graph.

Scheda Knowledge Graph

Il Google Knowledge Graph è una raccolta di informazioni da una o più pagine, visualizzate in un risultato multimediale con testo, immagini e link. Può essere difficile distinguere visivamente una scheda multimediale da un risultato Knowledge Graph. I risultati di Google Knowledge Graph possono includere l'identità (logo, nome preferito del sito, link ai profili social). Knowledge Graph può potenzialmente importare dati utilizzando qualsiasi elemento schema.org, anche quelli non descritti in questa documentazione.

 

Snippet in primo piano

Quando un utente pone una domanda in Ricerca Google, la risposta restituita potrebbe essere mostrata in un riquadro speciale di snippet in primo piano nella parte superiore della pagina dei risultati di ricerca. Ulteriori informazioni su snippet in primo piano.
Featured snippet in search results

Risultato OneBox

Un risultato OneBox presenta un risposta incorporata o uno strumento nei risultati di ricerca. Alcuni esempi sono l'ora locale OneBox o la traduzione OneBox. Non puoi aggiungere un OneBox personalizzato ai risultati di ricerca.

Perché specificare le funzioni di ricerca per una pagina?

Aggiungendo le funzioni di ricerca si possono fornire risultati di ricerca più coinvolgenti per gli utenti che potrebbero incoraggiarli a interagire di più con il sito web. Di seguito sono riportati alcuni case study di siti web che hanno implementato le funzioni di ricerca per il sito:

  • Rotten Tomatoes ha aggiunto le funzioni di ricerca a 100.000 pagine uniche e ha rilevato una percentuale di clic del 25% superiore nelle pagine con dati strutturati, rispetto alle pagine senza dati strutturati.
  • Food Network ha convertito l'80% delle sue pagine per attivare le funzioni di ricerca e ha rilevato un aumento del 35% delle visite.
  • Rakuten ha rilevato che gli utenti trascorrono 1,5 volte più tempo sulle pagine in cui sono state implementate le funzioni di ricerca rispetto alle pagine senza dati strutturati e un tasso di interazione 3,6 volte maggiore sulle pagine AMP con funzioni di ricerca rispetto alle pagine AMP senza funzioni.
  • Nestlé ha determinato che le pagine mostrate come risultati multimediali nella ricerca hanno una percentuale di clic più elevata dell'82% rispetto alle pagine non mostrate come risultati multimediali.

Quali caratteristiche sono le migliori per la mia pagina o il mio sito?

Alcune funzioni sono appropriate o disponibili solo per determinati tipi di informazioni del sito: ad esempio, le stelle della recensione sono disponibili per una ricetta, ma non per un set di dati. Altre funzioni sono disponibili solo per un determinato tipo di dispositivo (cellulare o computer desktop). La tabella seguente mostra le funzioni che puoi utilizzare, in base ai contenuti della pagina o del sito. Alcune funzioni sono a livello di sito, altre di pagina. La pagina della galleria mostra i dettagli di ciascuna funzione.

Tipo di contenuto Funzioni e miglioramenti consigliati
Articoli/blog Articolo, AMP, Fact check, Pronunciabile
Libri Libro, Recensione
Istruzione Corso, CaroselloSet di dati
Media/intrattenimento Carosello, Recensione, Azioni multimedialiVideo (e Live streaming di video)Podcast, (vedi anche Best practice sui video)
Attività commerciale Informazioni sull'identità aziendale o corporativa, Azienda locale (per un'attività con un negozio fisico)
Eventi EventoVideo e Live streaming di video
Ricette RicettaCarosello, AMP, Recensione
Prodotti Tipo di prodotto, Recensione
Organizzazione scientifica o di ricerca Set di dati
Contenuti correlati al lavoro Offerta di lavoro, Occupazione, Valutazione aggregata del datore di lavoro
Qualsiasi tipo

 

Informazioni sull'identità aziendale o corporativa

Google offre vari modi per fornire dati aziendali chiave in modo che vengano visualizzati dagli utenti nei risultati di ricerca. Le informazioni sull'identità aziendale consentono alle aziende di indicare il nome preferito per il sito, il logo, i link dei profili social e altre informazioni aziendali su Google.

Puoi rivendicare la proprietà o gestire i dati del Knowledge Graph per un'azienda o per un individuo.

Le aziende con negozi fisici potrebbero anche voler includere informazioni sul negozio fisico . Inoltre, puoi registrare un'attività fisica con Google My Business per consentire la visualizzazione delle informazioni commerciali locali in Google Maps e nelle schede di Knowledge Graph. Nota: le informazioni di Google My Business sono considerate autorevoli. Il markup dei contatti del sito web ufficiale non sovrascrive i dati forniti tramite Google My Business.

Vedi Aggiunta dei propri contenuti su Google per apprendere altri modi per registrare le informazioni sulla tua attività commerciale su vari prodotti Google.

Attivare le funzioni di ricerca per il sito

Alcune funzioni possono essere richieste utilizzando i dati strutturati sulla pagina, ad esempio, le stelle di recensione e le schede delle ricette. Alcune funzionalità sono implementate automaticamente da Google, senza alcuna modifica al codice della pagina, ad esempio i sitelink.

Importante. Fornire dati strutturati per abilitare una funzione di ricerca avanzata non garantisce che la pagina venga visualizzata con la funzione desiderata. I dati strutturati consentono solo a una funzione di essere visualizzata. Google tenta di visualizzare i risultati più pertinenti e coinvolgenti per un utente e la funzione codificata potrebbe non essere appropriata per un determinato utente in un determinato momento.

Per implementare le funzioni di ricerca:

  1. Utilizza la tabella per scegliere le funzionalità più appropriate per la pagina o il sito. Alcune funzioni sono disponibili per tutti i tipi di contenuti (ad esempio, il nome preferito del sito può essere utilizzato per tutti i tipi di pagine) e alcuni risultati multimediali sono specifici di un tipo di contenuti (ad esempio una scheda multimediale di una ricetta è disponibile solo per una ricetta).
  2. Leggi informazioni dettagliate sull'aspetto di ogni elemento per decidere se è adatto a te.
  3. Implementa la funzione come illustrato nel sito web di Google Developers. Lo sviluppatore deve convalidare qualsiasi dato strutturato utilizzando lo Strumento di test per i dati strutturati per garantire che sia valido e completo. Assicurati di seguire le norme sulla qualità dei dati strutturati per accertarti che i contenuti della pagina e l'utilizzo siano conformi a queste linee guida. Le pagine che non sono conformi, non sono idonee per l'utilizzo dei dati strutturati.
  4. Utilizza il Rapporto sullo stato dei risultati multimediali appropriato per verificare se Google ha rilevato e può elaborare i tuoi dati strutturati.
  5. Controlla periodicamente il Rapporto sullo stato dei risultati multimediali per errori. Dati strutturati che erano validi in passato possono improvvisamente creare errori se modifichi il modello del sito o a causa di altri eventi imprevisti.
  6. Monitora i clic e le impressioni per gli elementi di ricerca.

Guarda una conferenza di Google I/O sui dati strutturati

Misurare il rendimento delle funzioni di ricerca

Per alcune funzioni di ricerca, puoi monitorare direttamente il traffico degli utenti nel Rapporto sul rendimento. Per monitorare il traffico, seleziona Aspetto nella ricerca nel rapporto. Se non vedi un filtro per la funzione specifica:

  • Al momento non tutti i tipi di funzioni sono monitorabili. Leggi la documentazione per vedere quali funzioni possono essere monitorate in Search Console.
  • Google non ha rilevato nessuna istanza della funzione sul sito.

Confrontare l'effetto delle funzioni di ricerca

Probabilmente vorrai confrontare il rendimento delle pagine con funzioni di ricerca con quello delle pagine che non hanno funzioni di ricerca, per valutarne l'utilità. Il modo migliore per farlo è eseguire un test prima e dopo su alcune pagine del sito. La valutazione può essere un po' complessa, dal momento che le visualizzazioni di una singola pagina possono variare per diversi motivi.

  1. Considera alcune pagine del sito che non utilizzano i dati strutturati e consulta diversi mesi di dati nella Search Console. Accertati di scegliere pagine che non vengono influenzate dal momento dell'anno o dalla freschezza dei contenuti della pagina. Utilizza pagine che non cambiano molto e sono ancora abbastanza popolari da essere lette spesso per ottenere dati significativi.
  2. Aggiungi dati strutturati o altre funzioni alle pagine. Verifica che il codice della pagina sia valido e che Google abbia trovato le funzioni utilizzando lo strumento Controllo URL per la pagina.
  3. Registra il rendimento per alcuni mesi nel Rapporto sul rendimento e filtra per URL per confrontare il rendimento della pagina.
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?