Link che rimandano al tuo sito

Controllo di chi crea link al tuo sito e come

Per trovare una selezione di link che rimandano a un sito, puoi effettuare una ricerca su Google utilizzando l'operatore link:. Ad esempio, [link:www.google.com] visualizzerà una selezione di pagine web contenenti link che rimandano alla home page di Google. Ricorda che nessuno spazio deve essere interposto tra l'operatore "link:" e l'URL della pagina web.

Se non vengono visualizzati i dati previsti sui link relativi a un sito, il tuo sito potrebbe essere indicizzato con un nome host diverso. Ad esempio, se cerchi link a http://www.example.com, verifica di avere aggiunto http://example.com al tuo account e controlla i dati relativi al sito. Google consiglia di impostare un dominio preferito.

Se utilizzi Google Analytics per tenere traccia dei dati del sito, puoi collegare il tuo sito a un profilo Analytics creato utilizzando lo stesso account Google. Se colleghi il tuo sito a un profilo Analytics, potrai accedere rapidamente al rapporto Siti di riferimento direttamente da Strumenti per i Webmaster.

 

 

Per visualizzare una selezione molto più ampia di link che rimandano a un sito verificato, procedi nel seguente modo:

  1. Nella home page di Strumenti per i Webmaster, fai clic sul sito desiderato.
  2. Nel menu a sinistra, fai clic su Traffico di ricerca, quindi su Link che rimandano al tuo sito.

Nella pagina Link che rimandano al tuo sito vengono elencati i link trovati da Googlebot durante la procedura di scansione e indicizzazione, oltre alle fonti dei link più comuni e alle pagine del tuo sito con il maggior numero di link. Puoi anche visualizzare il testo di ancoraggio più frequente trovato da Google. Fai clic su ogni voce dell'elenco per visualizzare informazioni più dettagliate. Se gli utenti raggiungono una pagina del tuo sito dopo avere fatto clic su un link con un reindirizzamento, verrà elencato anche tale link intermedio.

Può darsi che non tutti i link che rimandano al tuo sito siano elencati. È normale. Di recente Google ha inoltre apportato delle migliorie alla modalità di raccolta e visualizzazione dei dati dei link (ad esempio, nel numero di link ora sono compresi i link reindirizzati utilizzando reindirizzamenti 301 o 302). Di conseguenza potresti notare un cambiamento nel numero di link visualizzati per il tuo sito. I possibili motivi sono:

  • I dati visualizzano contenuti trovati e sottoposti a scansione da Googlebot. Se una pagina del tuo sito è stata bloccata tramite un file robots.txt, i link che rimandano a tale pagina non verranno elencati qui. Il numero totale di queste pagine è disponibile nella sezione Scansione di Strumenti per i Webmaster nella scheda "URL bloccati (robots.txt)".

  • Se Google trova un link non funzionante o non valido che rimanda al tuo sito, tale link non verrà elencato. Ti consigliamo di esaminare regolarmente la pagina Errori di scansione per verificare la presenza di errori 404 che Googlebot potrebbe avere incontrato durante la scansione del tuo sito.

  • Google elabora i dati. Ad esempio, potrebbe:
    • Eliminare alcuni parametri come sessionID.
    • Aggiungere il protocollo predefinito in mancanza di protocolli specificati:
      www.example.com/xyz.html
      viene considerato equivalente a
      http://example.com/xyz.html
    • Aggiungere una barra iniziale finale dove appropriato:
      http://www.google.com/webmasters/tools
      viene considerato equivalente a
      http://www.google.com/webmasters/tools/

    Di conseguenza, i link potrebbero essere consolidati e il numero di link visualizzati potrebbe essere ridotto.


  • Il tuo sito potrebbe essere indicizzato con un nome host diverso. Ad esempio, se non vengono visualizzati i dati previsti sui link relativi a http://www.example.com, verifica di avere aggiunto http://example.com al tuo account e controlla i dati relativi al sito. Google consiglia di impostare un dominio preferito.