Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale

Istruzioni per i webmaster

 

Ti consigliamo di attenerti alle seguenti Istruzioni generali per consentire a Google di trovare, indicizzare e posizionare il tuo sito.

Ti consigliamo di prestare particolare attenzione alle Norme sulla qualità che seguono, che descrivono alcune pratiche illecite che possono comportare la completa rimozione di un sito dall'indice Google oppure un'azione manuale antispam o algoritmica sul sito. Se un sito è stato sottoposto a un'azione antispam, potrebbe non essere più visualizzato nei risultati di Google.com o in qualsiasi sito partner di Google.

Istruzioni generali

Aiuta Google a trovare le tue pagine
  • Assicurati che sia possibile accedere a tutte le pagine del sito tramite un link presente in un'altra pagina rilevabile. Il link referente dovrebbe includere testo oppure, se sono presenti immagini, un attributo ALT, che sia attinente alla pagina di destinazione.
  • Fornisci un file Sitemap contenente link che rimandano alle pagine importanti del tuo sito. Fornisci anche una pagina con un elenco leggibile di link che rimandano alle stesse pagine (talvolta chiamato indice del sito o pagina della mappa del sito).
  • Limita a un numero ragionevole i link in una pagina (al massimo alcune migliaia).
  • Assicurati che il tuo server web supporti correttamente l'intestazione HTTP If-Modified-Since. Questa funzione ordina al server web di comunicare a Google se i contenuti sono cambiati dall'ultima scansione del sito. L'implementazione di questa funzione consentirà di limitare l'utilizzo di larghezza di banda e di ridurre il sovraccarico.
  • Utilizza il file robots.txt sul tuo server web per gestire il tuo budget di scansione, impedendo la scansione di spazi infiniti come le pagine dei risultati di ricerca. Tieni sempre aggiornato il file robots.txt. Scopri come gestire la scansione con il file robots.txt. Verifica la copertura e la sintassi del tuo file robots.txt utilizzando lo strumento Tester dei file robots.txt.

Metodi per aiutare Google a trovare il tuo sito:

  • Invialo a Google all'indirizzo http://www.google.com/submityourcontent/.
  • Invia una Sitemap utilizzando Google Search Console. Google utilizza la tua Sitemap per conoscere meglio la struttura del tuo sito e aumentare la copertura delle tue pagine web.
  • Assicurati che tutti i siti potenzialmente interessati alle tue pagine siano a conoscenza della presenza online del tuo sito.
Aiuta Google a comprendere le tue pagine
  • Crea un sito utile e ricco di informazioni, con pagine che descrivano in modo chiaro e accurato i contenuti del sito.
  • Pensa alle parole che gli utenti potrebbero digitare per cercare le tue pagine e assicurati che siano incluse nel tuo sito.
  • Assicurati che gli elementi <title> e gli attributi ALT siano descrittivi, specifici e precisi.
  • Progetta il sito con una gerarchia delle pagine molto chiara.
  • Leggi le nostre best practice consigliate per immagini, video e dati strutturati.
  • Se utilizzi un sistema di gestione dei contenuti (ad esempio, Wix o WordPress), assicurati che tale sistema crei pagine e link che i motori di ricerca possano sottoporre a scansione.
  • Per aiutare Google a comprendere appieno i contenuti del tuo sito, consenti la scansione di tutte le risorse del sito che inciderebbero notevolmente sulla visualizzazione delle pagine, ad esempio i file CSS e JavaScript che incidono sulla comprensione delle pagine. Il sistema di indicizzazione di Google visualizza le pagine web come le vedrebbero gli utenti, inclusi file CSS, JavaScript e immagini. Per conoscere le risorse delle pagine che Googlebot non riesce a sottoporre a scansione o per eseguire il debug delle istruzioni nel file robots.txt, utilizza il rapporto sulle risorse bloccate di Search Console, nonché gli strumenti Visualizza come Google e Tester dei file robots.txt.
  • Consenti ai bot di ricerca di eseguire la scansione del tuo sito senza ID sessione o parametri URL che monitorino il loro percorso nel sito. Queste tecniche sono utili per monitorare il comportamento del singolo utente, ma il pattern di accesso dei bot è completamente differente. L'utilizzo di queste tecniche può causare un'indicizzazione incompleta del tuo sito, poiché i bot potrebbero non essere in grado di eliminare gli URL che hanno un aspetto diverso ma che rimandano effettivamente alla stessa pagina.
  • Rendi visibili i contenuti importanti del tuo sito per impostazione predefinita. Google è in grado di eseguire la scansione dei contenuti HTML nascosti all'interno di elementi di navigazione quali le schede o le sezioni espandibili. Tuttavia, Google considera questi contenuti meno accessibili agli utenti e ritiene pertanto che sia opportuno che tu renda visibili le informazioni più importanti nella visualizzazione di pagina predefinita.
  • Fai il possibile per assicurarti che i link pubblicitari presenti nelle pagine del sito non incidano sui posizionamenti nel motore di ricerca. Ad esempio, utilizza il file robots.txt oppure rel="nofollow" per impedire ai crawler di seguire i link pubblicitari.
Semplifica l'utilizzo delle pagine per i visitatori
  • Prova a utilizzare del testo anziché immagini per visualizzare nomi, contenuti o link importanti. Se devi utilizzare immagini per i contenuti testuali, utilizza l'attributo ALT per includere qualche parola di testo descrittivo.
  • Assicurati che tutti i link rimandino a pagine web pubblicate. Utilizza codice HTML valido.
  • Ottimizza i tempi di caricamento delle pagine. I siti veloci aumentano la soddisfazione degli utenti e migliorano la qualità generale del Web (in particolare per gli utenti con connessioni Internet lente). Google ti consiglia di utilizzare strumenti quali PageSpeed Insights e Webpagetest.org per testare le prestazioni delle pagine del tuo sito.
  • Progetta il tuo sito in modo che sia adatto a dispositivi di ogni tipo e dimensione, inclusi computer desktop, tablet e smartphone. Utilizza lo strumento di test di ottimizzazione mobile per verificare il funzionamento delle pagine sui dispositivi mobili e ricevere feedback relativi agli aspetti che è necessario sistemare.
  • Assicurati che il tuo sito venga visualizzato correttamente nei vari browser.
  • Se possibile, proteggi le connessioni del sito con il protocollo HTTPS. La crittografia delle interazioni tra l'utente e il sito web è una buona prassi di comunicazione sul Web. 
  • Assicurati che le pagine del sito siano utili agli utenti con problemi di vista, ad esempio testando l'usabilità con uno screen reader.

Norme sulla qualità

Le presenti norme sulla qualità illustrano le forme più comuni di comportamento ingannevole o a scopo di manipolazione; Google, tuttavia, può rispondere in maniera negativa ad altri comportamenti ingannevoli non elencati nel presente documento. Non è consigliabile supporre che Google approvi una pagina solo perché in essa non sono state utilizzate tecniche ingannevoli. I webmaster che si impegnano a rispettare i princìpi di base sopra elencati offriranno agli utenti un servizio decisamente migliore e, di conseguenza, godranno di un miglior posizionamento rispetto a coloro che si dedicano a cercare scappatoie.

Se ritieni che un altro sito stia violando le norme sulla qualità di Google, comunicacelo presentando una segnalazione di spam. Google privilegia lo sviluppo di soluzioni scalabili e automatizzate dei problemi, cercando quindi di ridurre la lotta "manuale" contro lo spamming. È possibile che non vengano intraprese azioni manuali in risposta a ogni segnalazione, tuttavia alle segnalazioni di spam viene assegnata una priorità in base all'impatto sugli utenti e in alcuni casi ciò potrebbe comportare la completa rimozione di un sito contenente spam dai risultati di ricerca di Google. Non tutte le azioni manuali comportano la rimozione, comunque. Anche nei casi in cui agiamo su un sito segnalato, è possibile che gli effetti di queste azioni non siano evidenti.

Princìpi di base

  • Progetta le tue pagine per gli utenti, non per i motori di ricerca.
  • Non ingannare i tuoi utenti.
  • Evita i trucchi per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca. Una buona regola generale è chiederti se ti sentiresti a tuo agio nello spiegare il tuo comportamento a un sito web concorrente o a un dipendente di Google. Un altro test utile consiste nel chiederti se quanto stai facendo sarà d'aiuto ai tuoi utenti e se lo faresti ugualmente se i motori di ricerca non esistessero.
  • Pensa a ciò che rende il tuo sito web unico, prezioso o coinvolgente. Fai in modo che il tuo sito web si distingua dagli altri nel tuo campo.

Istruzioni specifiche

Evita le seguenti tecniche:

Rispetta buone prassi come le seguenti:

Se il tuo sito vìola una o più di queste istruzioni, Google potrebbe compiere un'azione manuale. Dopo avere risolto il problema, puoi inviare il tuo sito perché venga riconsiderato.

Hai trovato utile questo articolo?