Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale

Aggiunta di un sito web come proprietà

In questa pagina viene spiegato come aggiungere un sito web al tuo account Search Console. Rileggi l'intera checklist di azioni per essere sicuro di utilizzare al meglio Search Console per il tuo sito web.

Per aggiungere un sito web, procedi nel seguente modo:

  1. Nella home page di Search Console, fai clic sul pulsante Aggiungi una proprietà e digita l'URL del sito o della sezione del sito di cui desideri recuperare i dati. Specifica l'URL esattamente come viene visualizzato nella barra del browser, incluso il segno finale /. Per informazioni più dettagliate, leggi la sezione Quale URL devo utilizzare? qui sotto. Tieni presente che devi riuscire a dimostrare la tua proprietà del sito o della sezione del sito.
  2. Fai clic su Continua per aprire la pagina Verifica del sito.
  3. Seleziona un metodo di verifica per dimostrare la tua proprietà del sito e segui le istruzioni per la verifica riportate nella pagina. I siti ospitati su Google (ad esempio, le pagine di Blogger o Sites) vengono verificati automaticamente. Leggi ulteriori informazioni sulla verifica.
  4. Se il tuo sito supporta vari protocolli (http:// e https://), devi aggiungere ogni versione come sito separato. In modo simile, se supporti vari domini (ad esempio, example.com, m.example.com e www.example.com), devi aggiungere ogni dominio come sito separato. Passaggi aggiuntivi:
Vuoi aggiungere un'app per dispositivi mobili? Scopri come.

Quale URL devo utilizzare?

Inserisci l'URL corrispondente al dominio, al sottodominio o al percorso di cui desideri recuperare i dati. Di seguito sono riportati alcuni esempi di URL che potresti aggiungere:

  • http://www.example.com/. Vengono registrati i dati relativi alla versione http dell'intero sito.
  • http://www.example.com/foo/. Vengono registrati soltanto i dati del percorso secondario /foo/ del sito www.example.com. Se crei proprietà per entrambe le versioni www.example.com e www.example.com/foo/, nella directory principale verranno inclusi i dati relativi al percorso secondario /foo/ e a tutti gli altri percorsi secondari.
  • ftp://ftp.example.com/. Vengono registrati soltanto i dati relativi al sottodominio ftp del sito.
  • https://www.example.com/. Vengono registrati soltanto i dati relativi alla versione https del sito. Devi aggiungere le versioni http e https del sito come proprietà separate.

È consigliabile creare una proprietà di Search Console diversa per ogni dominio o cartella che desideri monitorare separatamente, nonché per il dominio di livello più basso di tua proprietà. Ad esempio, se hai un sito di viaggi con cartelle secondarie specifiche su Irlanda, Francia e Spagna, puoi aggiungere i seguenti siti al tuo account Search Console:

  • http://www.example.com
  • http://www.example.com/francia
  • http://www.example.com/irlanda
  • http://www.example.com/spagna

Supporto dei caratteri non latini

Search Console supporta il sistema IDNA (Internationalizing Domain Names in Applications) per gli URL dei siti. Devi semplicemente digitare il nome di dominio come al solito e verrà visualizzato correttamente in Search Console. Ad esempio, se digiti http://bücher.example.com/ nella casella Aggiungi proprietà, l'URL verrà visualizzato correttamente. Questo vale solo per l'host (in questo esempio, bücher.example.com). Ti consigliamo quindi di creare un percorso dell'URL contenente unicamente caratteri ASCII che non necessitano di caratteri di escape.

Quando inizia la raccolta dei dati?

La raccolta dei dati relativi a una proprietà inizia non appena quest'ultima viene aggiunta in qualsiasi account Search Console, persino prima che la proprietà venga verificata. La raccolta dei dati continua finché la proprietà in questione è presente nell'account di un utente, a prescindere dal fatto che abbia un proprietario verificato o meno. I dati vengono però conservati soltanto per un determinato periodo di tempo, prima di essere eliminati.

Hai trovato utile questo articolo?