Creazione di pagine con comportamenti dannosi

La distribuzione di contenuti o software sul tuo sito web che si comportano in modo diverso da quello che si aspetta un utente costituisce una violazione delle Istruzioni per i webmaster di Google. Ciò include tutto ciò che manipola i contenuti della pagina in modo inaspettato o che scarica ed esegue file sul computer di un utente senza il suo consenso o non rispetta le norme relative al software indesiderato. Google non solo si propone di offrire ai suoi utenti i risultati di ricerca più pertinenti in risposta alle loro query, ma anche di tenerli al sicuro sul Web.

Tra gli esempi di comportamenti dannosi vi sono:

  • Modifica o manipolazione della posizione dei contenuti di una pagina in modo che, quando un utente pensa di fare clic su un determinato link o pulsante, il suo clic venga effettivamente registrato da una parte diversa della pagina
  • Inserimento di nuovi annunci o popup nelle pagine o scambio degli annunci esistenti su una pagina web con annunci diversi, oppure promozione o installazione di un programma software che svolge tali attività
  • Inclusione di file indesiderati in un download richiesto da un utente
  • Installazione di malware, trojan, spyware, annunci o virus sul computer di un utente
  • Modifica della pagina iniziale o delle preferenze di ricerca del browser di un utente senza il consenso informato da parte dell'utente stesso
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?