Domande frequenti (FAQ) su schema.org

Informazioni su schema.org

Che cos'è schema.org?

schema.org è un progetto nato dalla collaborazione tra Google, Microsoft e Yahoo! con lo scopo di migliorare il Web creando uno schema di markup dei dati strutturati supportato dai principali motori di ricerca. Il markup all'interno della pagina consente ai motori di ricerca di comprendere le informazioni presenti nelle pagine web e fornire risultati più completi. Una terminologia di markup condivisa consente ai webmaster di decidere più facilmente quale schema di markup utilizzare e di ottenere i massimi vantaggi dal loro lavoro.

Se hai eseguito il markup dei tuoi contenuti per i rich snippet utilizzando microformati, microdati o RDFa, conosci già la procedura. schema.org funziona nello stesso modo, utilizzando il formato di markup dei microdati e una terminologia comune a tutti i motori di ricerca che supporta una vasta gamma di tipi di elementi e proprietà. Per ulteriori informazioni su microdati e schema.org, leggi la Guida introduttiva.

Perché avete creato schema.org?

La disponibilità di un'unica terminologia e un'unica sintassi di markup supportata dai principali motori di ricerca consente ai webmaster di non dover fare compromessi in base al tipo di markup supportato da un motore di ricerca specifico. schema.org supporta una vasta gamma di tipi di elementi, anche se per il momento non tutti vengono utilizzati per creare i rich snippet. Grazie a schema.org, i webmaster possono trovare informazioni sul markup di una vasta gamma di tipi di elementi in un'unica posizione, i motori di ricerca ricevono informazioni strutturate che consentono di migliorare la qualità dei risultati di ricerca e gli utenti ricevono risultati di ricerca migliori e un miglior servizio sul Web.

Perché i microdati? Perché non RDFa o i microformati?

Storicamente supportiamo tre diversi standard per il markup dei dati strutturati: microdati, microformati e RDFa. Anziché far decidere ai webmaster quale formato utilizzare tra diversi formati in concorrenza, abbiamo deciso di concentrarci su un unico formato per schema.org. Un unico formato consentirà inoltre di migliorare la coerenza tra motori di ricerca basandosi sui dati. Occorre discutere della scelta dello standard preferito tra quelli esistenti, ma i microdati si sono rivelati un valido compromesso tra l'estensibilità di RDFa e la semplicità dei microformati, pertanto si tratta del formato che abbiamo scelto.

Per avere informazioni generali sui microdati e sulle convenzioni a cui si attiene schema.org, consulta la Guida introduttiva di schema.org.

Che tipo di correlazione esiste tra schema.org e Facebook Open Graph?

Facebook Open Graph serve bene al suo scopo, ma non fornisce le informazioni dettagliate necessarie ai motori di ricerca per migliorare l'esperienza degli utenti. Una singola pagina web può avere molti componenti e trattare più argomenti. Anche se esegui il markup dei tuoi contenuti per Facebook Open Graph, schema.org offre un metodo aggiuntivo per fornire ulteriori dettagli su entità specifiche delle pagine.

Ad esempio, una pagina relativa a una band potrebbe contenere uno dei seguenti componenti oppure tutti:

  • Un elenco di album
  • Il prezzo di ogni album
  • Un elenco di brani di ogni album e un link che consente di ascoltare frammenti di ogni brano
  • Un elenco dei prossimi show
  • Biografie dei componenti della band

Ognuna di queste informazioni può essere rappresentata da un tipo di elemento schema.org. Se esegui il markup delle informazioni utilizzando schema.org, i motori di ricerca comprenderanno molto meglio i contenuti della pagina.

schema.org è disponibile in più lingue?

È possibile utilizzare il markup di schema.org per le pagine web in qualsiasi lingua. Al momento il sito di schema.org è disponibile soltanto in inglese, ma abbiamo intenzione di tradurlo in altre lingue in futuro.

Perché dovrei aggiungere il markup? Che cosa otterrò? Come verranno utilizzati i dati?

I motori di ricerca utilizzano il markup all'interno della pagina in diversi modi; Google, ad esempio, lo utilizza per creare rich snippet nei risultati di ricerca. Nei risultati di ricerca non vengono presentati tutti i tipi di informazioni specificati utilizzando schema.org, ma con il passare del tempo verranno utilizzati più dati in più modi. Inoltre, poiché il markup è accessibile pubblicamente dalle tue pagine web, altre organizzazioni potrebbero scoprire nuovi metodi interessanti per sfruttarlo.

Markup dei contenuti con schema.org

Come faccio a eseguire il markup del mio sito utilizzando questo schema?

Consulta la Guida introduttiva sul sito schema.org, oppure esamina la gerarchia dei tipi. Per molti tipi vengono riportati esempi del codice HTML prima e dopo l'aggiunta del markup schema.org, che puoi utilizzare per stabilire il markup corrispondente adatto al tuo sito. Dovresti anche testare il markup per assicurarti che venga implementato correttamente. Puoi utilizzare lo strumento di test dei dati strutturati di Google per conoscere le informazioni che Google può estrarre dalle tue pagine.

Perché lo strumento di test dei dati strutturati non visualizza un'anteprima dello snippet del risultato di ricerca?

Al momento puoi utilizzare lo strumento di test per conoscere le informazioni che Google è in grado di estrarre dalle tue pagine. Ci stiamo occupando dell'aggiornamento dello strumento per consentire di vedere come potrebbero essere visualizzati nei risultati di ricerca i contenuti di cui viene eseguito il markup con schema.org.

Se eseguo il markup dei miei contenuti cambierà lo snippet del risultato di ricerca del mio sito?

Attualmente Google supporta i rich snippet per persone, eventi, recensioni, prodottiricette e navigazione tramite breadcrumb e per questi tipi puoi utilizzare il nuovo markup schema.org, proprio come faresti con i nostri comuni formati di markup. Ci adoperiamo costantemente per estendere la nostra funzionalità e migliorare la pertinenza e la presentazione dei risultati di ricerca, pertanto schema.org contiene molti nuovi tipi che Google potrebbe utilizzare in future applicazioni.

schema.org supporta tutti i tipi di informazioni già supportati per microdati/microformati/RDFa?

Sì. Con schema.org è possibile fare tutto ciò che potrebbe essere fatto con un formato di markup precedente.

Ho già eseguito il markup dei miei contenuti con microdati/microformati/RDFa. Devo ricominciare da capo?

Google continuerà a supportare i rich snippet relativi ai contenuti esistenti, pertanto non devi ripetere i contenuti esistenti nel nuovo formato schema.org. Con il passare del tempo potrebbe essere utile passare al nuovo formato di markup perché si tratta di uno standard accettato da tutte le tre società, ma non sei obbligato.

Devo eseguire il markup di ogni proprietà?

È possibile eseguire il markup soltanto di alcune proprietà di un elemento; il markup non obbliga a fare una scelta tra tutto o niente. Se, però, esegui il markup del maggior numero possibile di contenuti consenti ai motori di ricerca di comprendere meglio i tuoi contenuti e presentarli nel modo più utile. Per molti tipi a Google serve una quantità minima di informazioni per poter presentare i contenuti nei rich snippet. Puoi utilizzare lo strumento di test dei dati strutturati per conoscere le informazioni che Google è in grado di estrarre dalle pagine di cui è stato eseguito il markup (non supportiamo ancora la visualizzazione in anteprima del potenziale aspetto dei contenuti nei risultati di ricerca, ma ci stiamo lavorando).

L'utilizzo di schema.org migliorerà il rendimento del mio sito nella ricerca?

Al momento Google non utilizza il markup per scopi di posizionamento, ma i rich snippet possono contribuire a migliorare la posizione delle tue pagine web nei risultati di ricerca, con un conseguente aumento del traffico potenziale.

Il mio sito web ha contenuti che non sono supportati da schema.org. Aggiungerete il supporto? Come faccio a eseguirne il markup nel frattempo?

Se pubblichi un tipo di contenuti non supportato, hai tre soluzioni a disposizione:

  • Non fare nulla (non eseguire il markup dei contenuti in alcun modo). Prima di prendere tale decisione, però, controlla se alcuni tipi supportati da schema.org, come recensioni, commenti, immagini o breadcrumb, sono pertinenti.
  • Utilizzare un tipo di markup meno specifico. Ad esempio, schema.org non ha un tipo "Professor". Se, però, hai una directory di professori del tuo dipartimento universitario, potresti utilizzare il tipo Person per eseguire il markup delle informazioni relative a ogni professore elencato nella directory.
  • Se sei ambizioso, utilizza il sistema di estensioni schema.org per definire un nuovo tipo.
Come faccio a segnalare bug o a dare suggerimenti? Non ho ancora ricevuto risposta alla mia domanda.

Leggi la sezione ufficiale di domande frequenti (FAQ) su schema.org o prova a pubblicare una domanda nel nostro forum.