Implementazione di Google Analytics

 

Google Tag Manager supporta una piena integrazione con Google Analytics. Utilizza Tag Manager per configurare e implementare le configurazioni dei tag di Google Analytics.

Variabili Impostazioni di Google Analytics

La variabile Impostazioni di Google Analytics viene utilizzata nei tag Universal Analytics dei contenitori per Web e dispositivi mobili (Firebase) per configurare centralmente e condividere le impostazioni comuni di Google Analytics che vengono utilizzate in più tag. Quando crei un tag Google Analytics utilizzando Universal Analytics, Tag Manager ti chiede di selezionare o creare una variabile Impostazioni di Google Analytics.

La maggior parte degli utenti inizia con una variabile Impostazioni di Google Analytics contenente un solo ID monitoraggio di Google Analytics. Eventuali configurazioni di tag aggiuntive che adoperino lo stesso ID monitoraggio di Google Analytics saranno quindi in grado di sfruttare la variabile, dover reinserire l'ID. Nel caso di configurazioni avanzate comprendenti campi personalizzati, nonché dimensioni e metriche personalizzate o il monitoraggio interdominio, tali impostazioni vengono condivise da qualsiasi tag che utilizzi questa variabile. Puoi creare tutte le variabili Impostazioni di Google Analytics che vuoi, ciascuna con le impostazioni personalizzate da condividere in un gruppo di tag simili. Ulteriori informazioni sulle configurazioni dei tag

Quando utilizzi una variabile Impostazioni di Google Analytics con il tuo tag, puoi eseguire l'override delle sue impostazioni a livello del tag. Tramite Abilita l'override delle impostazioni in questo tag puoi modificare i parametri per il solo tag specificato. Utilizza questa funzione per inserire un ID monitoraggio di Google Analytics differente o per attivare, disattivare o modificare le impostazioni supportate.

Utilizza la funzione di override per fare in modo che un tag di Google Analytics adoperi le stesse impostazioni configurate in una variabile Impostazioni di Google Analytics, ma inviando i dati a un ID monitoraggio diverso. 
Se esegui l'override delle stesse impostazioni nel medesimo modo costantemente, ti conviene creare una nuova variabile Impostazioni di Google Analytics, per minimizzare la ridondanza.

Creare un nuovo tag Google Analytics

Per impostare un nuovo tag Google Analytics:

  1. Nella schermata Panoramica dell'area di lavoro, fai clic su Nuovo tag. In alternativa, ovunque nel contenitore, fai clic su Tag e poi Nuovo. Viene visualizzata una schermata per la definizione del nuovo tag.
  2. Fai clic su Configurazione tag e seleziona Universal Analytics.
  3. Seleziona il Tipo di monitoraggio che preferisci. Ad esempio, puoi utilizzare Visualizzazione pagina per stabilire le pagine di un sito web visitate dagli utenti. Scegli invece Evento se ti occorre misurare un'interazione specifica, come i clic sul pulsante di una promozione.
  4. Seleziona o crea una nuova variabile Impostazioni di Google Analytics:
    • Per riutilizzare una variabile Impostazioni di Google Analytics già impostata:
      1. Seleziona la variabile che ti occorre dal menu. Il tuo ID monitoraggio di Google Analytics e tutte le altre impostazioni relative a quella variabile verranno applicati al tag.
    • Per impostare una nuova variabile Impostazioni di Google Analytics:
      1. Seleziona Nuova variabile….
      2. Nella schermata di configurazione della variabile, inserisci il tuo ID monitoraggio di Google Analytics.
      3. Dominio cookie: se non hai implementato altri tag di Google Analytics sul to sito tramite analytics.js o da Tag Manager, lascia questo valore impostato su "Automatico". Se invece hai impostato altri tag di Google Analytics sul tuo sito o in Tag Manager, devi accertarti e confermare che il valore del Dominio cookie sia coerente.
      4. Se ti occorre impostare ulteriori valori personalizzati, quali campi, dimensioni, metriche, gruppi di contenuti, funzioni della pubblicità display e di e-commerce avanzato o il monitoraggio interdominio, fai clic su Altre impostazioni e configura i campi pertinenti.
      5. Fai clic su Salva.
      6. Se non lo hai già fatto, ti viene richiesto di rinominare la variabile. Puoi scegliere se accettare l'impostazione predefinita o inserire un tuo nome. Per completare l'impostazione del tag, fai clic su Salva.
  5. Per scegliere l'attivatore del tag, fai clic su Attivazione. Puoi selezionare un attivatore esistente o fare clic sull'icona + per definirne uno nuovo.

Configurare i tag Google Analytics

I tag Google Analytics possono essere configurati in Google Tag Manager per avere le stesse funzionalità della maggior parte delle implementazioni di codice manuali. Nota: i plug-in Universal Analytics personalizzati non sono al momento supportati da Google Tag Manager. Le impostazioni di configurazione si trovano nel menu Altre impostazioni:

Campi da impostare: i tag personalizzati di Google Analytics impostati come hardcoded utilizzano le chiamate API create() e set() per definire i tracker e aggiungere configurazioni personalizzate. Tag Manager replica questa funzionalità con Campi da impostare. Utilizza il pulsante + Aggiungi campo per creare ulteriori coppie Nome campo/Valore.

Dimensioni personalizzate: per aggiungere dimensioni personalizzate, utilizza il pulsante + Aggiungi dimensione personalizzata. Specifica un indice e un valore di dimensione per ogni voce. Ulteriori informazioni sull'utilizzo di dimensioni personalizzate.

Metriche personalizzate: per aggiungere metriche personalizzate, utilizza il pulsante + Aggiungi metrica personalizzata. Specifica un indice e un valore metrica per ogni voce. Ulteriori informazioni sull'utilizzo di metriche personalizzate.

Gruppi di contenuti: per aggiungere gruppi di contenuti personalizzati, utilizza il pulsante + Aggiungi gruppo di contenuti personalizzato. Specifica un indice e un gruppo di contenuti per ogni voce. Ulteriori informazioni sull'utilizzo di gruppi di contenuti.

Funzioni della pubblicità display: attiva funzionalità quali i rapporti sui dati demografici e gli interessi, il remarketing e l'integrazione di DoubleClick. Tieni presente che devi, tra l'altro, configurare le impostazioni corrispondenti nell'interfaccia di Google Analytics. Consulta ulteriori informazioni in merito alle funzioni della pubblicità display e al loro impatto sulle norme sulla privacy.

E-commerce avanzato: invia dati che misurano le interazioni relative all'e-commerce, ad esempio quando i clienti aggiungono articoli ai propri ordini, quando iniziano la procedura di pagamento e quando completano un acquisto. Puoi utilizzare l'e-commerce avanzato per identificare segmenti di clienti che escono dalla canalizzazione dell'e-commerce. Ulteriori informazioni

Monitoraggio interdominio: puoi monitorare più domini di primo livello come una singola entità, per combinarne i dati negli stessi rapporti Google Analytics. Ulteriori informazioni sul monitoraggio interdominio. Tra le altre opzioni vi sono:

  • Collega automaticamente i domini: inserisci un elenco di domini separati da virgole per condividere automaticamente un ID client tra più domini.
  • Usa hash come delimitatore: utilizza un cancelletto (#) invece di un punto interrogativo (?) per aggiungere i valori dei cookie agli URL. Imposta questo valore su true o false oppure su una variabile Tag Manager che restituisce true o false.
  • Decora moduli: aggiunge informazioni di monitoraggio all'azione del modulo. Imposta questo valore su true o false oppure su una variabile Tag Manager che restituisce true o false.

Configurazione avanzata: tali controlli forniscono funzionalità estese e dovrebbero essere utilizzati solo da utenti esperti.

  • Nome funzione globale: rinomina la funzione globale utilizzata dal tag Universal Analytics. Ulteriori informazioni.
  • Usa versione di debug: Google Analytics fornisce una versione di debug della libreria analytics.js che registra messaggi dettagliati sulla console JavaScript. Imposta questo valore su true o false oppure su una variabile Tag Manager che restituisce true o false. Ulteriori informazioni
  • Attiva attribuzione link avanzata: l'attribuzione link avanzata migliora la precisione del rapporto Analisi dati In-Page. Quando una pagina contiene più link allo stesso URL, aggiunge un ID elemento univoco a ciascun collegamento. Imposta questo valore su true o false oppure su una variabile Tag Manager che restituisce true o false. Ulteriori informazioni
  • Imposta nome tracker: in Tag Manager è sconsigliato utilizzare tracker denominati. Ulteriori informazioni

Configurazioni dei tag

Con l'implementazione dei tag di Google Analytics da Google Tag Manager puoi avvalerti con flessibilità di qualsiasi tipo di configurazione dei tag, senza dover modificare il codice sorgente del tuo sito web o della tua app. Di seguito sono riportati alcuni esempi di configurazioni Google Analytics che possono essere impostate da Tag Manager:

  • Attività di base della pagina web: è il tipo di implementazione più comune di Google Analytics. Seleziona "Visualizzazione di pagina" come tipo di monitoraggio del tuo tag e imposta l'attivatore in modo che attivi il tag su tutte le pagine.
  • Eventi Google Analytics: puoi utilizzare Tag Manager per configurare e implementare tag di Google Analytics che monitoreranno eventi specifici, come i clic su link o pulsanti su una pagina web. Ulteriori informazioni
  • Monitoraggio interdominio: utilizza Tag Manager per monitorare l'attività degli utenti su più domini. Ulteriori informazioni
  • Monitoraggio e-commerce: monitora gli eventi e-commerce e scopri come implementare l'e-commerce avanzato.
  • Remarketing dinamico: puoi avvalerti del remarketing dinamico con Google Analytics.

Risorse correlate

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?