Utilizzare il tag globale del sito per il remarketing e il monitoraggio delle conversioni Floodlight

Informazioni sul tag globale del sito

Per assicurare che Search Ads 360 possa misurare tutte le tue conversioni indipendentemente dal browser utilizzato dal visitatore del tuo sito, adotta il formato tag del sito globale (gtag.js) per i tag attività Floodlight. Questo tag imposta nuovi cookie nel dominio che memorizzano un identificatore univoco per un utente o il relativo clic sull'annuncio che lo ha indirizzato al sito. Questi cookie vengono aggiornati quando un utente visita il sito prima della scadenza del cookie. I cookie ricevono le informazioni relative ai clic sugli annunci da un parametro GCLID ("Google click identifier", ovvero identificatore di clic di Google) incluso nei tag di monitoraggio delle conversioni.

Dal momento che la Ricerca naturale di Search Ads 360 prevede l'utilizzo di informazioni provenienti dai nuovi cookie impostati sul tuo dominio, assicurati di fornire agli utenti informazioni chiare e complete sulla raccolta dei dati e ottenere il consenso laddove richiesto dalla legge. Scopri come disattivare l'impostazione dei cookie originali nel dominio del sito.

Questo articolo illustra nei particolari come utilizzare il tag globale del sito per le attività Floodlight.

Vantaggi del tag globale del sito

  • Integrazione più facile e veloce con altri prodotti Google: il tag globale del sito viene utilizzato non solo dai prodotti Google Marketing Platform, ma anche da altri prodotti Google come Google Ads e Google Analytics. Se ti servi di questi prodotti, il tag globale del sito semplifica l'implementazione sul sito web grazie all'unificazione del tipo di tagging.

  • Monitoraggio delle conversioni più attendibile: il tag globale del sito imposta nuovi cookie nel dominio che memorizzano un identificatore univoco per un utente o il relativo clic sull'annuncio che lo ha indirizzato al sito. In questo modo, Floodlight può misurare le conversioni con maggiore precisione. 

    A causa delle differenze nel modo in cui i browser utilizzano i cookie, in alcuni casi potrebbe non essere possibile misurare direttamente le conversioni. In questi casi, Search Ads 360 utilizza machine learning e dati storici per generare un modello del numero di conversioni e della quantità di entrate da conversioni che non possono essere misurate direttamente.
  • Se utilizzi tag iframe o immagine Floodlight, ti consigliamo di eseguire la migrazione al tag globale del sito o di utilizzare Google Tag Manager con il Linker conversioni per misurare le conversioni in modo più preciso e sfruttare le integrazioni e le funzionalità dinamiche più recenti non appena diventano disponibili.

Il tag globale del sito è in grado di utilizzare le informazioni estrapolate dai nuovi cookie impostati nel dominio, perciò assicurati che l'utente sia informato in modo chiaro ed esaustivo sulla raccolta di dati, ottenendone il consenso laddove previsto dalla legge.

Come funziona il tag globale del sito

Un tag globale del sito per Floodlight è costituito da due snippet di JavaScript:

  • Snippet globale

  • Snippet evento

Snippet globale

Lo snippet globale deve essere inserito in tutte le pagine del sito web, nella sezione <head> delle pagine HTML. Di seguito viene riportato un esempio dello snippet globale in un tag globale del sito:

<!-- 
Start of global snippet: Please do not remove
Place this snippet between the <head> and </head> tags on every page of your site.
-->
<!-- Global site tag (gtag.js) - DoubleClick -->
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=DC-1234567"></script>
<script>
 window.dataLayer = window.dataLayer || [];
 function gtag(){dataLayer.push(arguments)};
 gtag('js', new Date());

 gtag('config', 'DC-1234567');
</script>
<!-- End of global snippet: Please do not remove -->

Lo snippet di codice citato è solo un esempio e non funziona su siti web reali. Quando imposti un'attività Floodlight, potrai vedere e copiare il tag globale del sito relativo al tuo account. Scopri di più su campi ed altre informazioni contenuti in uno snippet globale.

Snippet evento

Lo snippet evento deve essere installato sulla pagina contenente l'evento monitorato. Può essere inserito ovunque sulla pagina, ma sempre dopo lo snippet globale. Per un monitoraggio più preciso, posiziona lo snippet all'interno della sezione <head> subito dopo lo snippet globale.

Esempio di snippet evento:

<!--
Event snippet for Thank You on http://www.example.com/thanks: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking. 
Creation date: 11/01/2017
-->
<script>
 gtag('event', 'purchase', {
   'allow_custom_scripts': true,
   'value': '[Revenue]',
   'transaction_id': '[Order ID]',
   'send_to': 'DC-1234567/group1/thank123+transactions',
   'u1': '[Custom Floodlight variable]'
 });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=1234567;type=group1;cat=thank123;
qty=1;cost=[Revenue];dc_lat=;dc_rdid=;tag_for_child_directed_treatment=;tfua=;npa=;
ord=[Order ID]?" width="1" height="1" alt="">
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

Lo snippet di codice citato è solo un esempio e non funziona su siti web reali. Quando imposti un'attività Floodlight, potrai vedere e copiare il tag evento relativo all'account. Scopri di più sui campi di uno snippet evento ed altre informazioni in merito.

Utilizzo del tag globale del sito in più prodotti Google

Il tag globale del sito può essere configurato per inviare dati a più prodotti Google. Ad esempio, se utilizzi Google Analytics, il monitoraggio delle conversioni di Google Ads e Search Ads 360, non devi far altro che inserire un solo tag globale del sito in ogni pagina del tuo sito. Per ogni prodotto, aggiungi un comando 'config' allo snippet globale per indicare a Google come preferisci indirizzare i tuoi dati. Ogni conversione o evento da monitorare avrà un proprio snippet evento. Scopri come creare un tag globale del sito che esegue il monitoraggio delle conversioni sia per Search Ads 360 sia per Google Ads.

Monitoraggio delle conversioni interdominio

Se vuoi misurare l'attività su più domini, ad esempio se il tuo dominio della pagina di destinazione è diverso da quello di conversione, puoi attivare il monitoraggio interdominio aggiungendo un comando set linker al tag globale del sito sulle pagine nel dominio di destinazione per reindirizzare visitatori al dominio di conversione. Ulteriori informazioni

Cookie impostati dal tag globale del sito

Il tag globale del sito imposta nuovi cookie nel dominio che memorizzano un identificatore univoco per un utente o il relativo clic sull'annuncio che lo ha indirizzato al sito. I cookie ricevono le informazioni del clic sull'annuncio da un parametro GCLID ("Google click identifier") che Google Ads aggiunge all'URL pagina di destinazione immediatamente prima del reindirizzamento al tuo sito.

Come effettuare la disattivazione

Se preferisci che i cookie originali nel dominio del tuo sito non siano impostati dal tag globale del sito, aggiungi il frammento evidenziato sotto al comando config dello snippet globale:

gtag('config', 'DC-1234567', {'conversion_linker': false});

Tuttavia, sconsigliamo di farlo, per non ridurre la precisione con cui vengono misurate le conversioni.

Differenza tra Google Tag Manager e il tag globale del sito

Google Tag Manager e il tag globale del sito sono modi distinti e indipendenti di implementare il tagging sul sito web.

Se vuoi gestire i tag Google e di terze parti da un unico punto di riferimento, senza dover modificare il codice del sito in futuro, utilizza Google Tag Manager.

Se vuoi codificare i tag sul tuo sito direttamente utilizzando JavaScript, adotta il tag globale del sito.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?