Guida agli annunci di coinvolgimento

Panoramica della procedura di configurazione degli annunci lightbox

Dalla chiamata preliminare al lancio, tutti gli annunci lightbox personalizzati seguono questi sette passaggi:

Passaggio 1: chiamata preliminare

In genere la chiamata preliminare viene organizzata circa un mese prima del lancio. I team esaminano le sequenze temporali, le best practice e le specifiche sulla creatività.

Di seguito sono elencate le parti coinvolte nella chiamata preliminare per la campagna:

  • Consulente per le soluzioni Studio Rich Media
  • Media manager di terze parti
  • Rappresentante di vendita di Google
  • Rappresentante dell'agenzia creativa
  • Rappresentante dell'agenzia pubblicitaria
  • Inserzionista (facoltativo)
Esempio dei punti da discutere in una chiamata preliminare
  1. Verifica tutti i dettagli della campagna:
    • Inserzionista
    • Agenzia pubblicitaria
    • Data di lancio della campagna
    • Ultima data utile per gli asset finali ed esame delle sequenze temporali
    • Responsabilità per il traffico e informazioni su Campaign Manager

      Nota: se l'agenzia pubblicitaria non dispone di un account Campaign Manager, l'unità può essere pubblicata attraverso l'account Campaign Manager interno di Google.
    • Verifica tutti i tracciamenti di terze parti o i pixel di studio sul brand
  2. Utilizzo di Studio
    • Tipo di produzione. Chi assembla i file in una creatività rich media da Studio: agenzia creativa o team di post-produzione di Google.
  3. Esamina il concetto di creatività e/o i modelli per risolvere eventuali problemi relativi a specifiche o difficoltà tecniche
  4. Discuti le eventuali specifiche per il monitoraggio
    • Il team stabilisce chi, tra l'agenzia pubblicitaria e il team DCLK, gestirà il traffico della campagna tramite Campaign Manager. Le informazioni sull'account Campaign Manager sono obbligatorie nel caso in cui il traffico sia gestito dall'agenzia pubblicitaria.
    • L'agenzia pubblicitaria rivede le opzioni di monitoraggio che desidera aggiungere alla creatività, in modo tale che il team dell'agenzia creativa o quello di Studio possano implementarle.
    • Esistono due tipi di metriche: standard e personalizzate.
      • Le metriche standard non richiedono solitamente alcun lavoro aggiuntivo da parte del designer. Le metriche standard non vengono conteggiate ai fini del limite di eventi. L'attivazione, la misurazione e i rapporti sulle metriche standard avvengono automaticamente, ove disponibili. Ad esempio, la metrica Espansioni Rich Media è disponibile solo per gli annunci espandibili.
      • Le metriche personalizzate vengono attivate da uno sviluppatore utilizzando Studio. Le metriche personalizzate possono misurare fino a 400 interazioni dell'utente totali per creatività rich media, con un massimo di 100 eventi di uscita.
  5. Consulta le specifiche e le norme della Rete Display di Google per creatività rich media.
  6. Verifica la sequenza temporale della campagna e l'ultima data utile per la consegna degli asset o per l'invio al QA.
Passaggio 2: consegna degli asset o invio al QA

Pianifica di inviare gli assets o gli annunci lightbox per il QA 8-9 giorni lavorativi prima del lancio della campagna.

Se hai intenzione di eseguire una campagna dinamica, consulta la procedura e i requisiti per creare una campagna dinamica Rich Media.

Passaggio 3: produzione e QA

La fase di post-produzione sulle unità rich media richiede 3-6 giorni lavorativi, in base al formato degli annunci lightbox. Questa fase include la creazione di metriche video e metriche di tracciamento rich media e la finalizzazione dell'unità in Studio.

Una volta completata la produzione, l'unità viene sottoposta al QA di Studio prima che venga inviato un link di anteprima a tutte le parti coinvolte per l'approvazione. ll QA di Studio garantisce il corretto comportamento di tutte le funzionalità e la conformità dell'unità alle specifiche e alle norme delle Rete Display di Google.

Nota: per le campagne solo QA, ogni serie di controlli richiede 24 ore.

Passaggio 4: revisioni e approvazione finale

Una volta che il link di anteprima viene inviato al cliente, per ogni revisione successiva richiesta da quest'ultimo è necessario eseguire un altro ciclo completo di revisioni QA.

Passaggio 5: gestisci il traffico

Tutti gli annunci lightbox devono essere pubblicati tramite un account Campaign Manager. È possibile dunque utilizzare sia l'account del cliente (agenzia pubblicitaria o inserzionista) che l'account Campaign Manager interno di Google.

A seconda della campagna, la gestione del traffico può essere gestita dal cliente o dal consulente per le soluzioni Studio Rich Media. Contatta il tuo consulente prima di procedere all'impostazione del traffico.

Consulta l'articolo del Centro assistenza sulla gestione del traffico delle creatività per ulteriori informazioni.

Passaggio 6: test di siti della Rete Display di Google

Un membro del nostro team per la gestione dei media di terze parti verifica le creatività della campagna su browser e siti differenti per assicurarsi che gli asset soddisfino le specifiche e funzionino correttamente. Una volta completati i test dei siti, il contatto di gestione dei media di terze parti trasferisce i tag finali in Google Ads.

Passaggio 7: procedi al lancio

Il consulente per le soluzioni Studio Rich Media conferma la data del lancio. Il tuo contatto del team di vendita attiva la campagna in Google Ads per il lancio ufficiale.

I rapporti di Campaign Manager vengono inviati entro un giorno lavorativo dalla data del lancio.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?