Creare un test di reindirizzamento

Prova varianti di pagina che differiscono in modo significativo le une dalle altre.
Tutte le pagine web associate a un test di reindirizzamento devono includere lo snippet Optimize.

Un test di reindirizzamento è un tipo di test A/B che permette di mettere a confronto pagine web diverse. Un test di reindirizzamento contiene URL diversi per ogni variante. I test di reindirizzamento sono utili quando vuoi testare più pagine di destinazione diverse o realizzare una versione completamente nuova del layout di una pagina.

Prerequisiti

Completa i seguenti passaggi prima di creare un test di reindirizzamento:

  1. Crea le pagine web alternative da testare e tieni a portata di mano gli URL.
  2. Installa Optimize e Google Analytics sulle pagine che vuoi testare.
  3. Collega il contenitore Optimize alla proprietà Analytics. Prendi nota dei seguenti ID:
    1. ID contenitore Optimize, ad esempio: "OPT-123456" o "GTM-123456"
    2. ID proprietà Analytics, ad esempio: "UA-123456-1"
  4. Installa Optimize su tutte le potenziali pagine di destinazione reindirizzamento utilizzando l'ID proprietà collegato al passaggio 3.
  5. Verifica che le destinazioni reindirizzamento si trovino nello stesso dominio. Sono supportati solo i reindirizzamenti sottodominio, ma non quelli interdominio.

Definizioni

Riportiamo di seguito alcuni dei termini principali a cui si fa riferimento in questo articolo:

  • Dominio/percorso: qualsiasi parte di un URL prima del "?" o fino alla fine dell'URL se il "?" non è presente. Ad esempio, la parte evidenziata del seguente URL:
https://www.example.com/product/laptop?id=123#price
  • Stringa di query: la parte dell'URL da "?" a "#" (che può includere uno o più parametri di ricerca) o fino alla fine dell'URL, se "#" non è presente. Ad esempio, la parte evidenziata del seguente URL contiene una stringa di query (?id=123&lang=en) che include due parametri di ricerca (denominati ""id" e lang con i valori loro assegnati.
https://www.example.com/product?id=123&lang=en#section2
  • Frammento: la parte di un URL da "#" fino alla fine. Ad esempio, la parte evidenziata del seguente URL:
https://www.example.com/product?id=123&lang=en#section2

Tipi di URL menzionati in questo articolo:

  • URL originale (noto anche come "originale"): l'URL della pagina da testare.
  • URL di reindirizzamento (noto anche come "finale"): l'URL generato dopo che Optimize ha applicato le regole.
    • Nota: la stringa di query e i frammenti dell'URL di origine (descritto di seguito) specificati in Optimize vengono uniti.
  • URL di origine : l'URL effettivo dell'utente che visita il sito. Potrebbe essere diverso dall'URL originale di una pagina perché, anche se il visitatore del sito può arrivare a questa pagina, proviene da un referral, da una ricerca web o da un annuncio che può aggiungere stringhe di query e frammenti all'URL.

Scopri ulteriori informazioni nel glossario di Optimize.

Creare l'esperienza di reindirizzamento

Per creare un nuovo test di reindirizzamento in Optimize:

  1. Vai alla pagina del tuo account.
  2. Fai clic su un contenitore.
  3. Fai clic su Crea esperienza.
  4. Inserisci un Nome.
  5. Inserisci l'URL della tua pagina dell'editor.
  6. Fai clic su Test di reindirizzamento.
  7. Fai clic su Crea.

Creare un test di reindirizzamento (screenshot).

Aggiungere una variante

Una volta creata l'esperienza, viene visualizzata la pagina dei dettagli in cui aggiungere la prima variante:

  1. In Targeting e varianti
  2. Fai clic su Aggiungi variante.

Targeting e varianti, Aggiungi variante (screenshot)

Scegliere un tipo di test di reindirizzamento

Optimize supporta due tipi di test di reindirizzamento: a una singola pagina e avanzato.

  • Reindirizzamento a una singola pagina: reindirizza le pagine a una singola pagina web (con una o più varianti) specificando un URL.
  • Reindirizzamento avanzato: modifica parte dell'URL dell'editor/originale, reindirizza a più pagine e utilizza le espressioni regolari.

Scegliere un tipo di reindirizzamento, dettagli delle varianti (screenshot)

Inizia con un reindirizzamento a una singola pagina, che è il più comune, poi sperimenta i reindirizzamenti avanzati in base alle tue esigenze.

Reindirizzamento a una singola pagina

Un test di reindirizzamento è un ottimo modo per sperimentare il nuovo layout di una pagina web. Anziché mostralo immediatamente a tutti i visitatori, puoi pubblicare temporaneamente il nuovo layout della pagina in un URL alternativo e poi utilizzare Optimize per testarlo o renderlo disponibile in modo graduale. Puoi eseguire questa operazione in Optimize reindirizzando una parte del traffico del tuo sito web verso l'URL alternativo che ospita il nuovo layout.

In questo esempio abbiamo realizzato una nuova versione del layout della nostra home page e vogliamo reindirizzare il 10% dei visitatori alla nuova pagina, ospitata in un sottodominio (new.example.com), per monitorare conversioni e feedback. Dopo aver esaminato i dati, possiamo decidere se il nuovo layout soddisfa gli obiettivi commerciali e renderlo disponibile al 25%, 50%, 100% dei visitatori, in base alle esigenze.

Per creare questo test di reindirizzamento in Optimize:

  1. Inserisci un Nome variante.
  2. Inserisci una Destinazione reindirizzamento.
  3. Verifica l'URL finale.
  4. Fai clic su Fine.

Reindirizzamento a una singola pagina (screenshot)

Informazioni sulle destinazioni reindirizzamento

I parametri di ricerca e i frammenti nella pagina dell'editor/originale e nella destinazione reindirizzamento vengono uniti per produrre l'URL finale. Ulteriori informazioni nella sezione delle definizioni sopra riportata.

Se un utente arriva con parametri in conflitto, i parametri inseriti durante la creazione dell'esperimento Optimize hanno la precedenza rispetto agli eventuali parametri comuni iniziali. Ulteriori informazioni sul conflitto di parametri sono riportate di seguito.

Reindirizzamento avanzato

I test di reindirizzamento avanzato consentono di modificare parti di un URL scambiando, modificando o aggiungendo stringhe a uno o più URL. In questo modo puoi avere un controllo più dettagliato sulla creazione dell'URL finale. Inoltre, puoi anche abilitare l'utilizzo di espressioni regolari (regex).

Se non hai bisogno di questo livello di complessità, inizia con un reindirizzamento a una singola pagina.

Per creare un test di reindirizzamento avanzato, crea innanzitutto un'esperienza e una variante (come descritto sopra), poi fai clic su Tipo di reindirizzamento > Reindirizzamento avanzato.

Tipo di reindirizzamento, reindirizzamento avanzato selezionato.

In un test di reindirizzamento avanzato sono disponibili i seguenti campi:

Campo Comportamento
Tipo di test

Sostituisci testo (impostazione predefinita)

Espressione regolare (vedi di seguito)

(Facoltativo) Trova nel dominio/percorso

Cerca il dominio e il percorso dell'URL della pagina dell'editor/originale per il valore inserito.

(vuoto per impostazione predefinita)

Sostituisci con

Il valore inserito sostituisce il contenuto del dominio/percorso dell'URL di reindirizzamento finale.

Lascia vuoto per eliminare il valore trovato nel campo dominio/percorso dell'URL di reindirizzamento finale.

(vuoto per impostazione predefinita)

(Facoltativo) Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti

Aggiunge/modifica la stringa di query in base alle tue esigenze.
I valori inseriti verranno aggiunti all'URL effettivo del visitatore del sito e sostituiranno i valori comuni già presenti nell'URL.

Nota: nella stringa di query sono disponibili solo "aggiungi" e "modifica". L'eliminazione di parametri di ricerca o frammenti non è supportata.

(vuoto per impostazione predefinita)

Per ulteriori informazioni su questi e altri termini relativi ai test, consulta la sezione delle definizioni (sopra) e il Glossario dei termini di Optimize.

In modalità di reindirizzamento avanzato, i campi Trova nel dominio/percorso o Aggiungi/modifica… devono contenere un valore. Se inserisci valori in entrambi i campi, entrambe le condizioni devono essere applicate a un URL per reindirizzare i visitatori.

Nota: se inserisci valori in entrambi i campi, i visitatori verranno reindirizzati solo se Optimize può applicare entrambi i valori all'URL di provenienza.

Procedura

Per creare un test di reindirizzamento avanzato:

  1. Seleziona Sostituisci testo (impostazione predefinita).
  2. Esegui una delle seguenti azioni:
    1. Inserisci un valore nel campo Trova nel dominio/percorso.
      1. Inserisci un valore nel campo Sostituisci con (lascia vuoto per eliminare il valore "trova").
    2. Se vuoi, inserisci un valore nel campo Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti.
  3. Fai clic sull'URL di reindirizzamento [Apri] e verifica che funzioni come previsto.
  4. Fai clic su Fine.

Opzioni di test di reindirizzamento avanzate (screenshot)

Esempi

Esempio 1: reindirizzare a un sottodominio

Ad esempio, un brand importante sta lanciando un sito web di e-commerce specifico per paese per i visitatori del Regno Unito. Vuole reindirizzare tutti i visitatori del Regno Unito che arrivano sulla home page a un nuovo sito web, ospitato in un sottodominio, con contenuti, valuta e unità di misura localizzati.

In questo esempio reindirizzeremo i visitatori che arrivano sulla pagina https://www.example.com alla pagina https://uk.example.com

Si tratta di una procedura in due passaggi: 1) creazione di un test di reindirizzamento avanzato e 2) personalizzazione del targeting per pubblico, come descritto di seguito.

Esempio 1. Passaggio 1: crea un test di reindirizzamento avanzato

Crea un test di reindirizzamento avanzato con i seguenti valori:

Tipo di test di reindirizzamento avanzato Sostituisci testo (impostazione predefinita)
Trova nel dominio/percorso www
Sostituisci con uk
Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti (lascia vuoto)
Originale https://www.example.com/

Reindirizzamento

https://uk.example.com/

Ecco come si presenta in Optimize:

Reindirizzamento avanzato (screenshot)

Esempio 1. Passaggio 2: personalizza il targeting per pubblico

Poi utilizzeremo il targeting per pubblico di Optimize in modo che solo i visitatori del Regno Unito siano idonei a vedere la tua esperienza. Una volta creata la tua esperienza nel passaggio 1, torna alla pagina dei dettagli dell'esperienza.

In Targeting per pubblico, fai clic su Personalizza:

Targeting per pubblico, personalizzare. Screenshot.

In Scegli il tipo di regola, fai clic su Geografia:

Scegli il tipo di regola: Geografia

  1. Scegli Paese nel primo menu a discesa.
  2. Lascia il secondo menu a discesa su uguale a.
  3. Digita Regno Unito nel campo Valori.
  4. Fai clic su Aggiungi.

Geografica del targeting per pubblico

Il targeting per pubblico completato sarà simile al seguente:

 riepilogo del targeting per pubblico

Nota: potresti eseguire questa configurazione con un test di reindirizzamento a una singola pagina inserendo https://uk.example.com per intero. Questo esempio illustra semplicemente come utilizzare un test di reindirizzamento avanzato per modificare solo una parte dell'URL originale.

Esempio 2: modificare i percorsi in più URL di provenienza

Se vuoi reindirizzare più pagine a più pagine di un esperimento, puoi farlo in due passaggi in Optimize:

  1. Imposta le regole di reindirizzamento per ogni variante e
  2. Personalizza le regole di targeting della pagina con "contiene" o "inizia con".

Al termine, qualsiasi URL che corrisponde alle regole di targeting della pagina verrà trasformato in base alle regole di reindirizzamento impostate.

In questo esempio, vogliamo reindirizzare i visitatori a una qualsiasi delle nostre pagine /product:

https://www.example.com/product/<category>/<product_id>

…a un nuovo layout della pagina che stiamo testando in un percorso diverso:

https://www.example.com/product-test/<category>/<product_id>

Solo un esempio di URL che verranno reindirizzati in questo test.

  • https://www.example.com/product/laptop/12345
  • https://subdomain.example.com/product/laptop/67890
  • https://www.example.com/product/desktop/12345
  • ecc.

Esempio 2. Passaggio 1: imposta le regole di reindirizzamento per la variante

Creiamo una regola per cercare com/product in tutti gli URL di origine/provenienza e sostituirlo con com/product-test.

Nota: in questo esempio utilizzeremo il primo URL, ma uno qualsiasi dei tre può essere utilizzato come originale.

Tipo di reindirizzamento avanzato Sostituisci testo (impostazione predefinita)
Trova nel dominio/percorso com/product
Sostituisci con com/product-test
Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti (lascia vuoto)
Originale https://www.example.com/product/laptop/<product_id>

Reindirizzamento

https://www.example.com/product-test/laptop/<product_id>

Ecco come si presenta in Optimize:

Dettagli della variante per un test di reindirizzamento avanzato.

Esempio 2. Passaggio 2: personalizza le regole di targeting della pagina

Per assicurarti di includere tutti gli URL contenenti example.com/product, modifica le regole di targeting della pagina nel seguente modo:

Targeting per pagina (screenshot)

Questa configurazione del targeting della pagina garantisce che tutti gli URL specificati sopra vengano inclusi nell'esperienza e che vengano reindirizzati allo stesso modo:

Da

  1. https://www.example.com/product/laptop/<product_id>
  2. https://beta.example.com/product/laptop/<product_id>
  3. https://www.example.com/product/desktop/<product_id>

A

  1. https://www.example.com/product-test/laptop/<product_id>
  2. https://beta.example.com/product-test/laptop/<product_id>
  3. https://www.example.com/product-test/desktop/<product_id>

Esempio 3: aggiungere e modificare parametri e frammenti

Per aggiungere o modificare parametri e frammenti nell'URL di provenienza di un visitatore, crea un test di reindirizzamento avanzato con i seguenti valori:

Tipo di reindirizzamento avanzato Sostituisci testo (impostazione predefinita)
Trova nel dominio/percorso (lascia vuoto)
Sostituisci con (lascia vuoto)
Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti ?param1=newval1&param2=val2#fragment
Originale http://.../product/?param0=val0&param1=val1

Reindirizzamento

http://.../product/?param1=newval1&param2=val2&param0=val0#fragment

Ecco come si presenta in Optimize:
Test di reindirizzamento avanzato: aggiungere parametri di ricerca e frammenti

Esempio 4: utilizzare le espressioni regolari (regex)

Le espressioni regolari (regex) sono una notazione per descrivere insiemi di stringhe di caratteri. Optimize supporta le espressioni regolari (sintassi RE2) nei campi Trova nel dominio/percorso e Sostituisci con.

Nota: le espressioni regolari non sono supportate nel campo Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti.

Le espressioni regolari sono disponibili per esigenze avanzate, come la modifica della seconda occorrenza di una stringa in un URL. Questo esempio sostituisce la seconda occorrenza di "red" con "red-test", come descritto di seguito.

Tipo di reindirizzamento avanzato Sostituisci testo (impostazione predefinita)
Trova nel dominio/percorso (red.*?red)
Sostituisci con $1-test
Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti (lascia vuoto)
Originale https://www.redexample.com/product/red/kitchen

Reindirizzamento

https://www.redexample.com/product/red-test/kitchen

Ecco come si presenta in Optimize:

Utilizzare le espressioni regolari in un test di reindirizzamento di Optimize

Per verificare che l'URL di reindirizzamento funzioni come previsto, fai clic sull'icona Nuova scheda [Apri]. Al termine, fai clic su Fine.

Esempio 5: modificare i percorsi in più URL con le espressioni regolari

Le espressioni regolari (regex) sono una notazione per descrivere insiemi di stringhe di caratteri. Optimize supporta le espressioni regolari (sintassi RE2) nei campi Trova nel dominio/percorso e Sostituisci con.

Nota: le espressioni regolari non sono supportate nel campo Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti.

Le espressioni regolari sono disponibili per esigenze avanzate, come la manipolazione di più percorsi URL. Qui utilizzeremo le espressioni regolari per aggiungere una stringa (-test) a più URL di pagina di categoria senza doverli elencare manualmente.

URL originale URL di reindirizzamento
http://www.example.com/shoe http://www.example.com/shoe-test
http://www.example.com/apparel http://www.example.com/apparel-test
http://www.example.com/food http://www.example.com/food-test

Ecco come puoi eseguire questa configurazione in Optimize:

Nota: in questo esempio utilizzeremo il primo URL originale, ma puoi utilizzare anche tutti gli altri.

Tipo di reindirizzamento avanzato Espressione regolare (seleziona dal menu a discesa)
Trova nel dominio/percorso (com/[^/?#]+)
Sostituisci con $1-test
Aggiungi/modifica parametri di ricerca/frammenti Sostituisci testo (impostazione predefinita)
Originale https://www.redexample.com/product/red/kitchen

Reindirizzamento

https://www.redexample.com/product/red-test/kitchen

Per verificare che l'URL di reindirizzamento funzioni come previsto, fai clic sull'icona Nuova scheda [Apri]. Al termine, fai clic su Fine.

Targeting e obiettivo

Una volta creato il test di reindirizzamento e inseriti i dettagli della variante, mancano solo pochi passaggi importanti per completare la configurazione dell'esperienza. Di seguito ti guideremo nella procedura di scelta di un obiettivo, del pubblico che dovrebbe vedere l'esperienza e di dove attivarla.

Configurare il targeting

Targeting della pagina

Questo è il primo dei due criteri specificati che determinano se i visitatori del sito sono idonei per un'esperienza. Il targeting della pagina determina dove, ad esempio in quale pagina, Optimize deve cercare i potenziali visitatori idonei a partecipare all'esperienza.

Continuando con l'esempio di reindirizzamento a una singola pagina sopra riportato, dato che vogliamo scegliere come target una sola pagina del sito, inseriremmo questo URL originale: https://www.example.com. Qualsiasi visitatore che raggiunge questo URL viene considerato per l'esperienza se soddisfa anche le condizioni di targeting per pubblico (il secondo attivatore descritto di seguito).

Configurazione del targeting di Optimize "Quando" (screenshot).

Targeting per pubblico

Questo è il secondo dei due criteri specificati che i visitatori del sito devono soddisfare per essere idonei per un'esperienza. Per impostazione predefinita, tutte le pagine di destinazione del targeting della pagina sono automaticamente idonee e non è richiesta alcuna azione da parte tua.

Se vuoi limitare l'esperienza a un determinato tipo, ad esempio in base al pubblico, fai clic su Personalizza. Tra le opzioni puoi scegliere di mostrare l'esperienza solo ai visitatori provenienti da una determinata campagna pubblicitaria o che visualizzano la pagina su un dispositivo mobile. Una volta selezionata l'opzione preferita, fai clic su Salva. Puoi aggiungere più criteri relativi al pubblico in base alle tue esigenze.

Se un visitatore del sito soddisfa sia il targeting della pagina sia il targeting per pubblico, è idoneo per l'esperienza. Continuando con lo stesso esempio, ciò significa che verrà considerato per la partecipazione all'esperienza e gli verrà mostrato casualmente l'URL originale o l'URL della variante.

  • Originale: https://www.example.com
  • Variante 1: https://new.example.com

Impostare un obiettivo

Un obiettivo è il criterio principale che vuoi che Optimize utilizzi per determinare se esiste una variante leader. Configura gli obiettivi dell'esperimento scorrendo verso il basso fino alla sezione Obiettivi:

  1. Fai clic su + Aggiungi obiettivo dell'esperimento per scegliere un obiettivo principale dall'elenco di opzioni. Tutti gli obiettivi impostati in Analytics verranno visualizzati anche qui come opzione di scelta.
  2. Tieni presente che solo l'obiettivo principale viene utilizzato per determinare una variante leader. È possibile aggiungere ulteriori obiettivi al solo scopo di visualizzarli nei rapporti.

Modificare le ponderazioni delle varianti

Per impostazione predefinita, viene applicato lo stesso fattore di ponderazione a tutte le varianti in Optimize. Un visitatore che soddisfa tutti i criteri di targeting ed è incluso nell'esperimento ha le stesse probabilità di vedere una delle varianti. Se vuoi indirizzare più (o meno) traffico verso una variante specifica, puoi modificare la ponderazione di visitatori da scegliere come target.

Per modificare le ponderazioni delle varianti:

  1. Fai clic sulla percentuale (%) elencata accanto a una variante nella pagina dei dettagli.
  2. Fai clic su Distribuzione uniforme e seleziona Percentuali personalizzate.
  3. Per ciascuna variante, inserisci il valore in percentuale (includendo fino a una cifra decimale).
  4. Fai clic su Fine.

Se vuoi avere la stessa ponderazione, fai di nuovo clic su Distribuzione uniforme.

La somma di tutte le ponderazioni delle varianti deve corrispondere a 100%. In caso contrario, verrà visualizzato un messaggio di avviso rosso. Modifica le ponderazioni in modo che il totale corrisponda a 100%.

Verificare la regola

Verificare la regola

Optimize offre una comoda funzionalità che consente di inserire un URL per verificare se si applicano le condizioni di targeting della pagina create in precedenza. Inserisci un URL completo (copiato dalla barra degli indirizzi del browser e con il prefisso http:// o https://) nel campo Inserisci URL, poi fai clic su Verifica. Se la condizione creata in precedenza si applica all'URL, viene visualizzato un segno di spunta verde accanto all'URL. In caso contrario, viene visualizzato un cerchio rosso barrato.

Per assicurarti che una condizione venga applicata ai visitatori del tuo sito web standard (http://) e del tuo sito web SSL (https://), utilizza semplicemente la sezione "or…" del generatore di condizioni per aggiungere entrambi nel targeting della pagina. In questo modo, la condizione verrà applicata ai visitatori di entrambi gli URL.

Iniziare il test

Fai clic su Avvia l'esperienza in alto per pubblicarla sul Web. La maggior parte degli aggiornamenti viene effettuata entro un minuto, ma a seconda della configurazione, potrebbero essere necessari fino a 15 minuti per eseguire il deployment a livello globale.

Passaggi successivi

Durata dell'esperimento

Non terminare l'esperimento finché non viene soddisfatta almeno una delle seguenti condizioni:

  1. Sono trascorse due settimane per tenere conto della natura ciclica del traffico web durante la settimana.
  2. Almeno una variante ha una probabilità di superare la base di riferimento pari al 95%.

Rapporti

Per monitorare un esperimento in esecuzione o vedere i risultati di un esperimento concluso, fai clic sulla scheda Rapporti nella parte superiore della pagina dei dettagli dell'esperimento. Il rapporto è suddiviso in una serie di schede contenenti dati relativi al tuo esperimento, incluso lo stato e il rendimento delle varianti rispetto ai tuoi obiettivi.

Oltre ai rapporti inclusi in Optimize, puoi anche visualizzare i rapporti Optimize in Analytics. Accedi ad Analytics, seleziona la scheda Rapporti, poi scegli Comportamento > Esperimenti nella navigazione dei rapporti.

Ulteriori informazioni sui rapporti Optimize.

Definizione di un URL canonico

Se crei spesso test di reindirizzamento per sperimentare diverse versioni di una determinata pagina, ti consigliamo di definire un URL canonico per le tue varianti. Questo garantisce che le varianti della pagina di reindirizzamento non influiscano sul ranking tramite SEO della pagina originale.

Indica il tuo URL preferito aggiungendo un elemento <LINK> con attributo rel="canonical" al <HEAD> delle pagine varianti di reindirizzamento. Per ulteriori informazioni sugli URL canonici, consulta l'articolo Utilizzo degli URL canonici nel Centro assistenza Search Console.

Risolvere i problemi relativi ai test di reindirizzamento

Chrome DevTools

Se non ricevi sessioni dell'esperimento dopo il reindirizzamento di una pagina, puoi utilizzare Chrome DevTools per determinare se la pagina viene reindirizzata correttamente:

  1. Apri Chrome DevTools.
  2. Fai clic sulla scheda Network (Rete)
  3. Seleziona la casella accanto a Preserve log (Mantieni log).
  4. Inserisci l'URL dell'esperimento di reindirizzamento nella barra degli indirizzi e caricalo.
  5. Se la pagina non viene reindirizzata, verifica le regole di targeting.

Ulteriori informazioni su Chrome DevTools.

Risolvere il conflitto di parametri

I parametri di ricerca e i frammenti dell'URL di origine e della destinazione reindirizzamento vengono uniti per produrre l'URL finale. Se un utente arriva con parametri di ricerca o frammenti in conflitto, quelli inseriti durante la creazione dell'esperienza Optimize sostituiscono quelli con cui un visitatore del sito è arrivato.

Esempio 1: conflitto di parametri

Parametri di ricerca nelle destinazioni reindirizzamento.

URL pagina

http://www.example.com/original?s1=v1&s2=v2

Destinazione reindirizzamento

destination?s3=v3&s1=v3#dest

URL finale

http://www.example.com/destination?s3=v3&s1=v3&s2=v2#dest

Esempio 2: i parametri nella destinazione reindirizzamento non sono in conflitto

Se i parametri di ricerca nell'URL di origine e nella destinazione reindirizzamento non sono in conflitto, l'URL finale conterrà entrambi.

URL di origine

http://example.com/home?s1=v1&s2=v2

Destinazione reindirizzamento

?d1=u1&d2=u2

URL finale

http://example.com/home?d1=u1&d2=u2&s1=v1&s2=v2&utm_expid=<expid>&utm_referrer=<referrer>

Esempio 3: parametri in conflitto di destinazione reindirizzamento

Se i parametri di ricerca nell'URL di origine e nella destinazione reindirizzamento sono in conflitto, i parametri di ricerca comuni nella destinazione reindirizzamento hanno la precedenza e vengono visualizzati nell'URL finale.

URL di origine

http://example.com/home?s1=v1&s2=v2&s3=v3

Destinazione reindirizzamento

?s2=u2&s3=u4&d4=u5

URL finale

http://example.com/home?s2=u2&s3=u4&d4=u5&s1=v1&utm_expid=<expid>&utm_referrer=<referrer>

Esempio 4: frammento di origine nella destinazione reindirizzamento

Un frammento di URL, o identificatore di frammento, è la parte di un URL dopo il simbolo del cancelletto, ad esempio "#source".

Se l'URL di origine include un frammento di URL, ma non la destinazione reindirizzamento, l'URL finale conterrà il frammento dell'URL di origine.

URL di origine

http://www.example.com/path1#source

Destinazione reindirizzamento

/path2

URL finale

http://www.example.com/path2#source

Esempio 5: frammento di reindirizzamento nella destinazione reindirizzamento

Se la destinazione reindirizzamento include un frammento di URL, l'URL finale conterrà il frammento della destinazione reindirizzamento.

URL di origine

http://www.example.com/path1

Destinazione reindirizzamento

/path2#target

URL finale

http://www.example.com/path2#target

Esempio 6: conflitto di frammenti nella destinazione reindirizzamento

Se l'URL di origine e la destinazione reindirizzamento includono frammenti di URL, il frammento nella destinazione reindirizzamento sostituisce il frammento dell'URL di origine e viene incluso nell'URL finale.

URL di origine

http://www.example.com/path1#source

Destinazione reindirizzamento

/path2#target

URL finale

http://www.example.com/path2#target

Contenuti correlati

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?