Che cos'è il fair use?

In molti Paesi, determinati utilizzi di opere protette da copyright non violano i diritti del titolare del copyright. Ad esempio, negli Stati Uniti i diritti di copyright sono limitati dalla dottrina del "fair use", secondo cui determinati utilizzi di materiale protetto da copyright potrebbero essere considerati corretti: a titolo esemplificativo e non esaustivo, citiamo l'utilizzo per finalità di critica, commento, informazione, insegnamento, istruzione o ricerca. I giudici statunitensi determinano se una difesa relativa al fair use è valida in base a quattro fattori che abbiamo elencato di seguito a scopo informativo. In altri Paesi esiste una teoria simile chiamata "fair dealing" che potrebbe essere applicata in modo diverso.

Ricorda che è tua responsabilità conoscere la legge pertinente e capire se tutela l'utilizzo che hai in mente. Se intendi utilizzare materiale protetto da copyright non creato da te, ti consigliamo vivamente di chiedere prima una consulenza legale. Google non può offrire consulenze legali o prendere decisioni di natura legale.

I quattro fattori relativi al fair use sono:

1. Il fine e la natura dell'utilizzo, ivi inclusa la determinazione del carattere commerciale o non lucrativo e formativo dello stesso

In genere, i tribunali si concentrano sull'eventualità che l'utilizzo sia "trasformativo". Significa verificare se è stato aggiunto un nuovo significato o una nuova espressione all'originale o se è stato copiato semplicemente l'originale.

2. La natura dell'opera protetta da copyright

L'utilizzo di materiale tratto da opere basate prevalentemente sui fatti ha più probabilità di essere considerato giusto rispetto all'utilizzo di opere puramente di fantasia.

3. La quantità e l'essenza della parte utilizzata in relazione all'opera protetta da copyright nel suo complesso

La presa in prestito di piccole parti di materiale da un'opera originale ha più probabilità di rientrare nella definizione di "fair use" rispetto alla presa in prestito di parti più voluminose. Tuttavia, in alcune situazioni anche un piccolo prestito può avere peso nella valutazione del fair use se costituisce il "cuore" dell'opera.

4. L'effetto dell'utilizzo sul mercato potenziale o sul valore dell'opera protetta da copyright

Gli utilizzi che pregiudicano la capacità del titolare del copyright di trarre profitto dalla sua opera originale sostituendo sul mercato l'opera stessa hanno meno probabilità di rientrare nella definizione di fair use.