Proprietà intellettuale

Sono vietati gli account sviluppatore e le app che violano i diritti di proprietà intellettuale di altri (inclusi i diritti relativi a marchi, copyright, brevetti, segreti industriali e altri diritti di proprietà). Sono inoltre vietate le app che istigano o inducono alla violazione di diritti di proprietà intellettuale.

Risponderemo a chiare notifiche di presunta violazione del copyright. Per ulteriori informazioni o per presentare una richiesta ai sensi del DMCA (Digital Millennium Copyright Act, Legge statunitense sul copyright), consulta le procedure di Google relative al copyright.

Per presentare un reclamo relativo alla vendita o alla promozione di articoli contraffatti all'interno di un'app, invia una notifica di contraffazione.

I proprietari di marchi che ritengono che su Google Play sia presente un'app che viola i loro diritti sul marchio sono invitati a risolvere la questione contattando direttamente lo sviluppatore. Qualora non riescano a giungere a una soluzione con lo sviluppatore, i proprietari di marchi sono invitati a inviare un reclamo relativo al marchio utilizzando questo modulo.

Se si dispone della documentazione scritta che dimostra l'autorizzazione a utilizzare la proprietà intellettuale di terze parti nella propria app o scheda dello Store (ad esempio marchi, loghi e risorse grafiche), contattare il team di Google Play prima di inviare i contenuti per assicurarsi che l'app non venga rifiutata per violazione di una proprietà intellettuale.

COMPRIMI TUTTO ESPANDI TUTTO

 

Utilizzo non autorizzato di contenuti protetti da copyright

Le app che violano il copyright sono vietate. Anche la modifica di contenuti protetti da copyright potrebbe essere considerata una violazione. Agli sviluppatori potrebbe essere chiesto di fornire prove a dimostrazione dei loro diritti di utilizzo dei contenuti protetti da copyright.

È opportuno prestare attenzione quando vengono utilizzati contenuti protetti da copyright per dimostrare la funzionalità della propria app. In genere l'approccio più sicuro consiste nel creare contenuti originali.

Esempi di violazioni comuni
  • Immagini di copertina di album musicali, videogiochi e libri.
  • Immagini di marketing di film, programmi TV o videogiochi.
  • Artwork o immagini di fumetti, cartoni animati, film, video musicali o programmi TV.
  • Loghi di università e di squadre sportive professionali.
  • Foto recuperate dall'account dei social media di un personaggio pubblico.
  • Immagini professionali di personaggi pubblici.
  • Riproduzioni o "fan art" indistinguibili dall'opera originale protetta da copyright.
  • App con tavole armoniche che consentono di ascoltare clip audio di contenuti protetti da copyright.
  • Riproduzioni o traduzioni complete di libri che non sono di pubblico dominio.

 

Istigazione alla violazione del copyright

Le app che inducono o istigano alla violazione del copyright sono vietate. Prima di pubblicare un'app, occorre capire se potrebbe istigare alla violazione del copyright e, se necessario, rivolgersi a un consulente legale.
Esempi di violazioni comuni
  • App di streaming che consentono agli utenti di scaricare una copia locale di contenuti protetti da copyright senza autorizzazione.

  • App che esortano gli utenti a riprodurre in streaming e scaricare opere protette da copyright, inclusi video e musica, violando così la legge sul copyright vigente:

     

    ① La descrizione nella scheda di questa app esorta gli utenti a scaricare contenuti protetti da copyright senza autorizzazione.
    ② Lo screenshot nella scheda dell'app esorta gli utenti a scaricare contenuti protetti da copyright senza autorizzazione.

 

Violazione dei marchi

Le app che violano i marchi di altre persone sono vietate. Un marchio è una parola, un simbolo o una combinazione di entrambi che identifica l'origine di un bene o servizio. Una volta acquisito, un marchio conferisce al proprietario diritti esclusivi per il suo utilizzo rispetto a determinati beni o servizi.

La violazione di un marchio consiste nell'utilizzo improprio o non autorizzato di un marchio identico o simile a un altro, in modo tale da creare confusione in merito all'origine del prodotto che rappresenta. Se l'app utilizza marchi di un'altra parte in un modo che rischia di creare confusione, tale app potrebbe essere sospesa.

 

Contraffazione

Sono vietate le app che vendono o promuovono la vendita di articoli contraffatti. Gli articoli contraffatti contengono un marchio o un logo identico o sostanzialmente non distinguibile da un marchio esistente. Questi articoli imitano gli elementi distintivi del brand del prodotto nel tentativo di essere confusi con il prodotto originale del proprietario del brand.

 

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema