Servizi finanziari

Sono vietate le app che espongono gli utenti a prodotti e servizi finanziari ingannevoli o dannosi.

Agli scopi delle presenti norme vengono considerati prodotti e servizi finanziari quelli relativi alla gestione o all'investimento di denaro e criptovalute, incluse le consulenze personalizzate.

Se l'app contiene o promuove servizi e prodotti finanziari, devi rispettare le normative statali e locali di ogni regione o paese di destinazione dell'app, ad esempio includendo informative specifiche richieste dalla legge locale.

Le app che contengono funzionalità finanziarie devono compilare il relativo modulo di dichiarazione in Play Console.

Opzioni binarie

Non sono ammesse app che forniscono agli utenti la possibilità di scambiare opzioni binarie.

 

Prestiti personali

Definiamo "prestito personale" l'atto occasionale di prestare denaro, da parte di una persona fisica, organizzazione o persona giuridica a beneficio di un singolo consumatore, non destinato a finanziare l'istruzione personale o l'acquisto di immobilizzazioni. Per prendere decisioni informate in merito all'assunzione di un prestito personale, i consumatori interessati necessitano di informazioni su qualità, caratteristiche, commissioni, piano di rimborso, rischi e benefici del prodotto finanziario.

  • Alcuni esempi: prestiti personali, prestiti con anticipo sullo stipendio, prestiti peer-to-peer e prestiti con titolo di proprietà dell'auto in garanzia.
  • Esempi non inclusi: mutui, prestiti per l'acquisto di un'auto, linee di credito rotative (ad esempio, carte di credito e linee di credito personali).

Le app che offrono prestiti personali incluse, a titolo esemplificativo, app che offrono prestiti direttamente, generatori di lead e app che mettono in comunicazione i consumatori con prestatori terzi, devono avere la categoria di app impostata su "Finanza" in Play Console e specificare le seguenti informazioni nei metadati:

  • Il periodo minimo e massimo per il rimborso.
  • Il tasso annuo effettivo globale (TAEG) massimo, che generalmente include il tasso di interesse più commissioni e altri costi annui o altro tasso analogo, calcolato in base alla normativa locale.
  • Un esempio rappresentativo del costo totale del prestito, compresi il capitale e tutte le commissioni applicabili.
  • Norme sulla privacy che informino in modo esauriente circa l'accesso, la raccolta, l'utilizzo e la condivisione dei dati utente personali e sensibili, soggette alle limitazioni descritte nelle presenti norme.

Sono vietate le app che promuovono prestiti personali che richiedono il rimborso completo entro al massimo 60 giorni dalla data di emissione (i cosiddetti "prestiti personali a breve termine").

Verranno prese in considerazione eccezioni a queste norme per le app per prestiti personali che operano all'interno di paesi in cui regolamenti specifici consentono esplicitamente tali pratiche di prestito a breve termine in quadri giuridici consolidati. In questi rari casi, le eccezioni verranno valutate in conformità con le leggi locali e le linee guida normative vigenti del rispettivo paese.

Dobbiamo poter stabilire una connessione tra il tuo account sviluppatore ed eventuali licenze o documentazioni fornite che dimostrino la tua idoneità a fornire prestiti personali. Potremmo richiedere ulteriori informazioni o documenti per verificare che il tuo account sia conforme a tutte le leggi e normative locali.

Le app per prestiti personali, le app il cui scopo principale è agevolare l'accesso ai prestiti personali (ad esempio, app per la generazione di lead o per la facilitazione di prestiti) o le app per prestiti accessorie (calcolatori di prestito, guide ai prestiti ecc.) non sono autorizzate ad accedere a dati sensibili come foto e contatti. Le seguenti autorizzazioni sono vietate:

  • Read_external_storage
  • Read_media_images
  • Read_contacts
  • Access_fine_location
  • Read_phone_numbers
  • Read_media_videos
  • Query_all_packages
  • Write_external_storage

Le app che utilizzano API o informazioni sensibili sono soggette a ulteriori limitazioni e requisiti. Per ulteriori informazioni, leggi le norme relative alle autorizzazioni.

Prestiti personali con TAEG elevato

Negli Stati Uniti sono vietate le app per prestiti personali con un tasso annuo effettivo globale (TAEG) pari o superiore al 36%. Le app per prestiti personali negli Stati Uniti devono indicare il TAEG massimo, calcolato in base alla normativa Truth in Lending Act (TILA).

Questa norma si applica ad app che offrono prestiti direttamente, generatori di lead e app che mettono in comunicazione i consumatori con prestatori di terze parti.

Requisiti specifici dei paesi

Le app di prestiti personali rivolte ai paesi elencati devono rispettare requisiti aggiuntivi e fornire documentazione supplementare nell'ambito della dichiarazione delle funzionalità finanziarie in Play Console. Su richiesta di Google Play, devi fornire informazioni o documenti aggiuntivi relativi alla tua conformità alle normative vigenti e ai requisiti di licenza applicabili.

  1. India
    • Se la Reserve Bank of India (RBI) ti ha concesso l'autorizzazione a fornire prestiti personali, devi inviarci una copia della licenza per consentirci di esaminarla.
    • Se non ti occupi direttamente di attività di prestito di denaro e offri soltanto una piattaforma per facilitare i prestiti agli utenti da parte di banche o società finanziarie non bancarie registrate (NBFC), devi indicarlo chiaramente nella dichiarazione.
      • Inoltre, i nomi di tutte le banche e NBFC registrate devono essere indicati in modo ben visibile nella descrizione dell'app.
  2. Indonesia
    • Se la tua app si occupa di servizi di prestiti basati sull'IT ai sensi della normativa OJK num. 77/POJK.01/2016 e successivi aggiornamenti, devi inviare una copia della tua licenza valida per consentirci di esaminarla.
  3. Filippine
    • Tutte le società di finanziamento e prestiti che offrono questi ultimi tramite piattaforme di prestito online devono richiedere un numero di registrazione SEC e il numero di certificato di autorizzazione (CA) alla Philippines Securities and Exchange Commission (PSEC).
      • È inoltre necessario indicare nella descrizione dell'app la ragione sociale, il nome dell'attività, il numero di registrazione PSEC e il certificato di autorizzazione per la gestione di una società di finanziamento e prestiti.
    • Le app che riguardano attività di lending crowdfunding, ad esempio il peer-to-peer (P2P) lending, o come definito dai regolamenti e dalle normative che regolano il crowdfunding (Regolamenti CF), devono elaborare le transazioni tramite intermediari CF registrati presso la PSEC.
  4. Nigeria
    • I finanziatori di moneta digitale (DML) devono rispettare e completare il documento LIMITED INTERIM REGULATORY/REGISTRATION FRAMEWORK AND GUIDELINES FOR DIGITAL LENDING del 2022 (che potrebbe essere modificato di tanto in tanto) della Federal Competition and Consumer Protection Commission (FCCPC) nigeriana e ottenere una lettera di approvazione verificabile da questa commissione.
    • Gli aggregatori di prestiti devono fornire la documentazione e/o la certificazione per i servizi di prestiti digitali e i dati di contatto di ogni DML partner.
  5. Kenya
    • I fornitori di credito digitale (DCP) devono completare la procedura di registrazione DCP e ottenere la licenza dalla Banca centrale del Kenya (CBK). Devi fornire una copia della licenza rilasciata dalla CBK in quanto parte della dichiarazione.
    • Se non ti occupi direttamente di attività di prestito di denaro e offri soltanto una piattaforma per facilitare i prestiti agli utenti da parte di uno o più DCP registrati, devi indicarlo chiaramente nella dichiarazione e fornire una copia della licenza DCP del tuo o dei tuoi partner.
    • Al momento accettiamo solo dichiarazioni e licenze emesse da persone giuridiche e pubblicate nella directory dei fornitori di credito digitale sul sito web ufficiale della CBK.
  6. Pakistan
    • Ciascuna società finanziaria non bancaria (NBFC) prestatrice può pubblicare solo un'app di prestiti digitali (DLA). Gli sviluppatori che provano a pubblicare più di una DLA per NBFC rischiano la chiusura dell'account sviluppatore e di qualsiasi altro account associato.
    • Per offrire o facilitare servizi di prestiti digitali in Pakistan, devi inviare prove dell'approvazione della SECP.
  7. Thailandia
    • Le app per prestiti personali rivolte alla Thailandia e con tassi di interesse pari o superiori al 15% devono ottenere una licenza valida dalla Banca di Thailandia (BoT) o dal Ministero delle Finanze (MoF). Gli sviluppatori devono fornire la documentazione a dimostrazione della loro capacità di fornire o agevolare i prestiti personali in Thailandia. Tale documentazione deve includere:
      • Una copia della licenza rilasciata dalla Banca di Thailandia per operare in qualità di fornitore di prestiti personali o di organizzazione di nanofinanza.
      • Una copia della licenza commerciale Pico Finance rilasciata dal Ministero delle Finanze per operare in qualità di finanziatore Pico o Pico-plus.
Esempi di violazioni comuni

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Prova i passaggi successivi indicati di seguito:

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale