Impostare un test aperto, chiuso o interno

Con Play Console, puoi eseguire test sulla tua app con gruppi specifici o aprire il test agli utenti di Google Play.

Il test della tua app ti consente di risolvere eventuali problemi tecnici o relativi all'esperienza utente con un impatto minimo sugli utenti, in modo da poter distribuire la versione migliore dell'app su Google Play.

Prima di iniziare

  • Requisiti per l'email: per partecipare a un test, gli utenti devono avere un Account Google (@gmail.com) o un account Google Workspace.
  • Modifiche relative alla monetizzazione: eventuali modifiche ai prezzi dell'app influiscono sulle versioni attuali e future dell'app su tutti i canali.
  • Modifiche relative alla disponibilità nei paesi: eventuali modifiche ai paesi e alle aree geografiche in cui è distribuita la tua app influiscono sulle versioni correnti e future dell'app su tutti i canali.
    • Nota: esistono alcune eccezioni relative alla monetizzazione e alla disponibilità nei paesi per i test interni. Per informazioni dettagliate, vai alla sezione dedicata alla configurazione di un test interno.
  • Distribuire un'app:
    • Devi testare l'app prima di poterla distribuire in versione di produzione.
    • Dopo la prima pubblicazione di un test aperto, chiuso o interno, potrebbero essere necessarie alcune ore per rendere disponibile il relativo link ai tester. Se pubblichi ulteriori modifiche, potrebbero trascorrere alcune ore prima che siano disponibili per i tester.
  • Aggiungere organizzazioni a un test:
  • Recensioni: il feedback degli utenti di test non influisce sulla valutazione pubblica dell'app.
  • App a pagamento: se stai testando un'app a pagamento con un test aperto o chiuso, i tester dovranno acquistarla. Se invece lo fai con un test interno, i tester possono installare l'app senza sostenere alcun costo

Differenza tra un test interno, chiuso e aperto

Puoi creare release su tre canali di test prima di pubblicare l'app in versione di produzione. Ogni fase del test consente di raccogliere il feedback necessario per apportare miglioramenti all'app nell'intero arco del suo sviluppo.

Test interno: crea una release di test interno per distribuire rapidamente la tua app a un massimo di 100 tester per i controlli qualità iniziali. Ti consigliamo di eseguire un test interno prima di rilasciare l'app per i canali chiusi o aperti. Se necessario, puoi eseguire test interni contemporaneamente a test chiusi e aperti per le diverse versioni della tua app.

Test chiuso: crea una release di test chiuso per testare le versioni di pre-release della tua app con un gruppo più ampio di tester e raccogliere feedback più mirati. Dopo aver eseguito il test con un gruppo limitato di colleghi o di utenti attendibili, puoi estenderlo a una release di test aperto. Nella pagina Test chiusi, sarà disponibile un canale alpha come canale di test iniziale chiuso. Se necessario, puoi anche creare e denominare canali chiusi aggiuntivi.

Se il test interessa un'app già pubblicata, solo gli utenti del gruppo di test ricevono un aggiornamento per la versione di test chiuso.

Test aperto: crea una release di test aperto per eseguire un test con un gruppo numeroso e rendere visibile la versione di test della tua app su Google Play. Se esegui un test aperto, chiunque può unirsi al programma di test e inviarti feedback privati. Prima di scegliere questa opzione, assicurati che la tua app e la scheda dello Store siano pronte a essere visibili su Google Play.

Comprimi tutto Espandi tutto

Suggerimenti

Da dove inizio?

Consigliamo di iniziare con un test interno e di estenderlo a un gruppo limitato di tester chiusi.

Perché dovrei eseguire un test interno?

Quando crei un test interno, puoi rilasciare immediatamente l'app per i tester interni. Questo ti aiuta a individuare i problemi e ti permette di ricevere un feedback nelle prime fasi del processo di sviluppo. Un test interno è:

  • Veloce: la distribuzione delle app tramite il canale di test interno è molto più veloce rispetto a quella dei canali aperti o chiusi. Quando pubblichi un nuovo Android App Bundle sul canale di test interno, questo sarà disponibile per i tester in pochi minuti.
    • Nota: se pubblichi un'app per la prima volta, questa sarà subito disponibile per i tester interni, ma avrà nome e informazioni della scheda dello Store temporanei per massimo 48 ore.
  • Flessibile: puoi adattare i test interni per supportare diverse fasi di test, come i controlli qualità e il debug post-lancio.
  • Sicuro: con il canale di test interno, l'app di test viene distribuita agli utenti tramite il Play Store in modo sicuro.
Posso eseguire più test su un'app contemporaneamente?

Se vuoi eseguire più test sulla stessa app, tieni presente che:

  • Puoi eseguire più test chiusi e un test aperto in qualsiasi momento.
  • Se un utente sceglie di eseguire il test interno della tua app, non sarà più idoneo a ricevere il test aperto o chiuso. Per riottenere l'accesso al test aperto o chiuso, l'utente deve annullare la partecipazione al test interno e tornare al test aperto o chiuso.

Passaggio 1: imposta i dettagli del test

Scegliere un metodo di test

Test interno: consente di gestire fino a 100 tester

Puoi creare un elenco di tester interni tramite il loro indirizzo email. A un test interno possono partecipare massimo 100 tester per app.

Quando imposti un test interno, tieni presente quanto segue:

  • Paesi di distribuzione: puoi aggiungere utenti da qualsiasi luogo al tuo test interno. Se un tester interno si trova in un paese in cui la versione di test aperto, chiuso o di produzione dell'app non è disponibile, l'utente riceverà comunque accesso al test interno.
  • Pagamento: se l'app è a pagamento, i tester possono installare la versione di test interno senza costi. Per gli acquisti in-app dovranno invece procedere al pagamento, a meno che non siano inclusi in un elenco di tester con licenza.
  • Regole di esclusione dei dispositivi: le regole di esclusione dei dispositivi non si applicano ai tester interni.
  • Controlli di sicurezza e del rispetto delle norme: i tester interni potrebbero non essere soggetti ai consueti controlli di sicurezza e del rispetto delle norme di Play.

Avviare un test interno

Creare una mailing list dei tuoi tester

Se hai già creato una mailing list, passa alle istruzioni della sezione "Aggiungere tester".

  1. Apri Play Console e vai alla pagina Test interni (Test > Test interni).
  2. Seleziona la scheda Tester.
  3. Nella sezione "Tester", seleziona Crea mailing list.
  4. Inserisci un nome per l'elenco. Puoi utilizzare lo stesso elenco per i test futuri di qualsiasi tua app.
  5. Aggiungi gli indirizzi email separati da virgole o fai clic su Carica file CSV. Se utilizzi un file .CSV, aggiungi ciascun indirizzo email su una riga senza utilizzare virgole. 
    • Nota: se carichi un file .CSV, questo sovrascriverà tutti gli indirizzi email che hai aggiunto.
  6. Seleziona Salva modifiche, quindi Crea.

Aggiungere tester

  1. Apri Play Console e vai alla pagina Test interni (Test > Test interni).
  2. Seleziona la scheda Tester.
  3. Nella tabella "Tester", seleziona gli elenchi di utenti a cui vuoi far testare la release.
  4. Fornisci un indirizzo email o un URL per raccogliere i feedback dei tester. Il canale per i feedback dell'app sarà a disposizione degli utenti nella pagina di attivazione dei tester.
  5. Copia il link condivisibile per condividere la release con i tester.
  6. Seleziona Salva modifiche.

Testare le test non configurate completamente

Puoi anche creare una release di test interno se la tua app non è completamente configurata. Non appena è stato approntato un app bundle valido, puoi distribuirlo rapidamente a un numero limitato di tester. Se vuoi testare un'app non completamente configurata, tieni presente quanto segue:

  • Prima che l'app venga esaminata per la prima volta, gli utenti vedranno un nome temporaneo per l'app su Google Play. Puoi trovare il nome temporaneo dell'app nel riepilogo dell'app riportato nella relativa Dashboard.
  • Non appena carichi un elemento, il nome del pacchetto per quell'app diventa permanente e non può essere modificato.
Test chiuso: gestire i tester tramite il loro indirizzo email o Google Gruppi

Con i test chiusi puoi creare un elenco di tester tramite il loro indirizzo email. Puoi creare un totale di 200 elenchi, ognuno dei quali può contenere massimo 2000 utenti. Puoi creare fino a 50 elenchi per canale.

Inserisci le informazioni richieste per preparare la release di test interno, salva le modifiche e seleziona Controllo della release.

Avviare un test chiuso

Creare una mailing list dei tuoi tester

Se hai già creato il tuo elenco di tester, passa alle istruzioni della sezione "Aggiungere tester".

  1. Apri Play Console e vai alla pagina Test chiusi (Test > Test chiusi).
  2. Seleziona Gestisci canale
  3. Seleziona la scheda Tester.
  4. Nella sezione "Tester", seleziona Crea mailing list.
  5. Inserisci un nome per l'elenco. Puoi utilizzare lo stesso elenco per i test futuri di qualsiasi tua app.
  6. Aggiungi gli indirizzi email separati da virgole o fai clic su Carica file CSV. Se utilizzi un file .CSV, aggiungi ciascun indirizzo email su una riga senza utilizzare virgole.
    • Nota: se carichi un file .CSV, questo sovrascriverà tutti gli indirizzi email che hai aggiunto.
  7. Seleziona Salva modifiche, quindi Crea.

Aggiungere tester

  1. Apri Play Console e vai alla pagina Test chiusi (Test > Test chiusi).
  2. Seleziona Gestisci canale.
  3. Seleziona la scheda Tester.
  4. Nella sezione "Tester", puoi aggiungere i tester via email o tramite Google Gruppi:
    • Email: l'opzione Email viene selezionata automaticamente. Se vuoi utilizzare l'email, seleziona gli elenchi di utenti a cui vuoi far testare la release. 
    • Google Gruppi: seleziona Google Gruppi e inserisci gli indirizzi email di Google Gruppi, che utilizzano il formato: yourgroupname@googlegroups.com. Solo gli utenti che sono membri dei gruppi Google inseriti potranno partecipare al test.
  5. Fornisci un indirizzo email o un URL per raccogliere i feedback dei tester. Il canale per i feedback dell'app sarà a disposizione degli utenti nella pagina di attivazione dei tester.

  6. Copia il link condivisibile per condividere la release con i tester.

  7. Seleziona Salva modifiche.
Test aperto: rendere visibile la propria app di test su Google Play

Se hai configurato un test aperto, gli utenti possono trovare la versione di test dell'app su Google Play. Assicurati che la tua app sia pronta a essere visibile su Google Play prima di scegliere questa opzione.

  • Per le app con accesso in anteprima (nuove app che non sono ancora state pubblicate nella versione di produzione): gli utenti possono trovare la versione di test aperto eseguendo una ricerca in Google Play. Dopo aver trovato la tua scheda, gli utenti possono installare e utilizzare l'app.
  • Per le app con una versione di produzione attiva: gli utenti possono scegliere di partecipare al tuo test aperto dalla relativa scheda dello Store.

Puoi anche condividere un link dell'URL su un sito web o via email. Ogni utente con il link può accedere al test aperto.

Avviare un test aperto

  1. Apri Play Console e vai alla pagina Test aperti (Test > Test aperti).
  2. Seleziona la scheda Tester.
  3. Espandi la sezione "Gestisci tester". Se è vuota, assicurati di aver caricato un app bundle.
  4. Scegli quanti tester possono utilizzare la tua app:
    • Numero illimitato: questa opzione è selezionata per impostazione predefinita.
    • Numero limitato: puoi specificare un limite (deve essere almeno 1000).
  5. Fornisci un indirizzo email o un URL per raccogliere i feedback dei tester. Il canale per i feedback dell'app sarà a disposizione degli utenti nella pagina di attivazione dei tester.
  6. Copia il link condivisibile per condividere la release con i tester.
  7. Seleziona Salva modifiche.
Creare canali di test chiuso aggiuntivi per i tuoi team di sviluppatori

In alcuni casi, potrebbero essere necessari dei canali di test chiuso aggiuntivi. Ad esempio, potrebbero esserci diversi team di sviluppo che devono risolvere bug in diverse funzionalità. Se ogni team crea il proprio canale di test, i team possono lavorare su funzionalità diverse contemporaneamente.

Grazie ai canali di test aggiuntivi, puoi creare un elenco di tester tramite il loro indirizzo email o gestire i tester da Google Gruppi. Non ci sono limiti di dimensioni per questi gruppi.

Creare un canale di test aggiuntivo

  1. Apri Play Console e vai alla pagina Test chiusi (Test > Test chiusi).
  2. Nella parte in alto a destra della pagina, seleziona Crea.
  3. Inserisci un nome per il canale. Il titolo del canale viene utilizzato in Play Console e nell'API Google Play Developer come nome del canale.
  4. Seleziona Crea canale.
  5. Seleziona la scheda Tester.
  6. Nella sezione "Tester", puoi aggiungere i tester via email o tramite Google Gruppi:
    • Email: l'opzione Email viene selezionata automaticamente. Se vuoi utilizzare l'email, seleziona gli elenchi di utenti a cui vuoi far testare la release. 
    • Google Gruppi: seleziona Google Gruppi e inserisci gli indirizzi email di Google Gruppi, che utilizzano il formato: yourgroupname@googlegroups.com. Solo gli utenti che sono membri dei gruppi Google inseriti potranno partecipare al test.
  7. Fornisci un URL o indirizzo email per raccogliere i feedback dei tester. Il canale per i feedback dell'app sarà a disposizione degli utenti nella pagina di attivazione dei tester.
  8. Copia il link condivisibile per condividere la release con i tester.
  9. Seleziona Salva.

Assistenza e suggerimenti sui test

Quando crei canali chiusi aggiuntivi, tieni presente che le seguenti funzionalità non sono supportate:

Gestire i tester per i servizi per i giochi di Google Play

Se utilizzi i servizi per i giochi di Google Play, i gruppi di tester vengono condivisi automaticamente tra l'app e i servizi per i giochi di Google Play.

I tester possono provare le modifiche che hai salvato nei progetti di gioco, come obiettivi e classifiche, prima che vengano rilasciate al pubblico. Puoi gestire i singoli tester usando il loro indirizzo email oppure riutilizzare gli stessi tester inclusi nei canali di release.

Nella pagina Servizi per i giochi di Google Play > Configurazione e gestione > Tester, puoi utilizzare l'opzione relativa ai tester per includere automaticamente gli utenti che hanno scelto di partecipare al test del tuo app bundle.

Per aggiungere manualmente singoli tester per i servizi per i giochi di Google Play:

  1. Apri Play Console e vai alla pagina Tester dei servizi per i giochi di Play (Servizi per i giochi di Play > Configurazione e gestione > Tester).
  2. Nel menu a sinistra, seleziona Servizi per i giochi di Play > Configurazione e gestione > Tester.
  3. Digita gli indirizzi email che vuoi aggiungere. Gli indirizzi email devono essere Account Google validi a cui è stato eseguito l'accesso con i servizi per i giochi di Google Play.
  4. Seleziona Aggiungi.

Dopo avere accettato di far parte del gruppo di tester, gli utenti possono eseguire l'accesso utilizzando i servizi per i giochi di Google Play, raggiungere obiettivi nello stato Bozza o Pubblicata e pubblicare post nelle classifiche nello stato Bozza o Pubblicata.

Passaggio 2: crea una release

Dopo aver impostato i dettagli del test dell'app, puoi preparare e implementare una release.

Per informazioni dettagliate su come gestire la disponibilità dei canali alpha e beta della tua app nei diversi paesi, consulta l'articolo Distribuire release dell'app in paesi specifici.

Passaggio 3: condividi la tua app con i tester

Se stai eseguendo un test aperto o chiuso, i tester possono trovare la versione di test dell'app su Google Play dal loro dispositivo. Con un test chiuso, la versione di test dell'app sarà ancora disponibile solo per i tester che hai inserito nell'elenco o in un gruppo. 

Se stai eseguendo un test interno o chiuso prima di rendere disponibile la tua app tramite test aperto o in versione di produzione, i tester non possono trovarla eseguendo una ricerca su Google Play. Devi condividere l'URL del Play Store dell'app con i tester in modo che possano scaricarla.

Se per qualche motivo i tester non riescono a trovare la tua app su Google Play, puoi anche condividere con loro un link di attivazione. Di seguito sono riportate alcune note relative all'utilizzo di un link di attivazione:

  • Il link di attivazione viene visualizzato solo quando lo stato dell'app è "Pubblicata". Non viene visualizzato per le app in stato "Bozza" o "In attesa di pubblicazione".
  • Dopo aver fatto clic sul link di attivazione, i tester riceveranno una spiegazione sul ruolo di tester e un link per l'attivazione. Ogni tester deve eseguire l'attivazione utilizzando il link.
  • Se stai eseguendo un test chiuso con un gruppo Google, gli utenti devono unirsi al gruppo prima di poter partecipare al test.

Passaggio 4: ricevi feedback

Dopo avere installato la tua app, i tester passeranno automaticamente alla versione di test in pochi minuti.

I tester non possono scrivere recensioni pubbliche relative alla versione di test della tua app su Google Play, pertanto sarebbe opportuno includere un canale per i feedback o comunicare loro come possono inviarteli (via email, su un sito web o in un forum per i messaggi).

Se stai eseguendo un test aperto o chiuso, i tester possono anche inviarti feedback privati tramite Google Play.

Passaggio 5: termina un test

Per rimuovere utenti dal test della tua app: 

  1. Apri Play Console e vai alla pagina relativa al test che vuoi terminare:
  2. Trova il test che vuoi terminare e seleziona Gestisci canale.
    • Nota: a seconda del tipo di test che vuoi terminare e del numero di test in esecuzione, potrebbe non essere necessario eseguire questo passaggio.
  3. Nella parte in alto a destra della pagina, seleziona Metti in pausa il canale.
  4. Dopo aver terminato un test, i tester non ricevono gli aggiornamenti, ma l'app resta installata sul loro dispositivo.

Codici di versione e stati dei canali di test

Requisiti per i codici di versione

Gli utenti ricevono la versione dell'app che ha le seguenti caratteristiche: 

  • Ha il codice di versione più alto compatibile con il loro dispositivo, e inoltre
  • È pubblicata in un canale che i tester sono idonei a ricevere.

Tutti gli utenti risultano sempre idonei a ricevere il canale di produzione. Se un app bundle con un codice di versione più elevato viene pubblicato in produzione anziché nel canale di test in cui l'utente è registrato, quest'ultimo riceverà la release di produzione.

Gli utenti idonei a ricevere più canali riceveranno il codice della versione più elevato pubblicato nei canali.

Affinché l'utente sia idoneo a ricevere un canale di test deve:

  • Essere incluso nella configurazione del canale gestito e
  • Essere registrato al programma di test corrispondente

Ad esempio, tutti gli utenti registrati al programma di test sono idonei per il canale di test aperto. Gli utenti registrati al programma di test interno non sono idonei per i canali di test aperto e chiuso, anche se sono inclusi nella configurazione dei tester gestiti. Questi utenti non riceveranno la release del codice di versione più recente pubblicata in quei canali.

Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina sul controllo delle versioni delle tue app.

Stati dei canali di test

Durante la fase di implementazione della release, potresti vedere messaggi relativi alla convalida che indicano se gli utenti di un determinato canale ricevono gli aggiornamenti dell'app da un altro canale. Questa informazione è nota come stato di fallback del canale.  

Termini e stati di fallback

  • Con shadowing: un app bundle esegue lo shadowing di un altro quando gestisce la stessa configurazione dispositivo, in tutto o in parte, e presenta un codice versione più recente.
  • Promosso: tutti gli app bundle attivi del canale sono contenuti negli app bundle attivi del canale di fallback (ad esempio, tutti gli app bundle beta attivi sono attivi anche in produzione). Ciò può accadere se la pubblicazione avviene prima in un canale di test e poi pubblichi gli app bundle testati in una release più stabile.
  • Sostituito: tutti gli app bundle attivi in un canale sono con shadowing completo da parte di app bundle attivi con codici versione più recenti nel canale di fallback. Nessuno degli app bundle nel canale viene pubblicato per gli utenti, che riceveranno tutti un app bundle dal canale di fallback. Ciò significa che il programma di test rappresentato dal canale sostituito è stato abbandonato.
  • Con shadowing parziale: almeno uno degli app bundle attivi in un canale è con shadowing da parte di un app bundle con un codice versione più recente nel canale di fallback. Ciò significa che per alcuni utenti beta verrà pubblicato un app bundle dal canale beta, mentre ad altri utenti potrebbe essere fornito un app bundle di produzione. Questi casi sono probabilmente dovuti a un errore di assegnazione dei codici di versione.

Contenuti correlati

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
92637
false