Collegare i punti di accesso Wifi e gli altri dispositivi mediante cavo

Il bello di Google Wifi è che funziona tramite tecnologia wireless mesh, quindi i punti di accesso Wifi non devono essere fisicamente collegati via Ethernet. Tuttavia, se preferisci utilizzare Ethernet, in questo articolo troverai alcune configurazioni che dovrebbero funzionare correttamente.

Nota: durante la configurazione non collegare alcun dispositivo (ad esempio, computer, switch o altro punto di accesso Wifi) a un punto di accesso Wifi. Ulteriori informazioni.

Configurazioni Google Wifi supportate:

Utilizzare punti di accesso Google Wifi e/o dispositivi OnHub

Nota: nelle seguenti illustrazioni, "" significa connettersi tramite Ethernet cablata.

() Modem → Punto di accesso Wifi principale → Punto di accesso Wifi mesh

  1. La porta LAN del modem si collega alla porta WAN del punto di accesso Wifi principale [] tramite Ethernet cablata
  2. La porta LAN del punto di accesso Wifi principale si collega alla porta WAN o LAN di qualsiasi punto di accesso Wifi mesh tramite Ethernet cablata

Tramite Ethernet cablata puoi collegare più punti di accesso Wifi mesh.

() Modem → Punto di accesso Wifi principale → Punto di accesso Wifi mesh → Punto di accesso Wifi mesh → e così via…

Includere uno switch a valle del punto di accesso Wifi principale

Nota: nelle seguenti illustrazioni, "" significa connettersi tramite Ethernet cablata.

() Modem → Punto di accesso Wifi principale → Switch → Punto di accesso Wifi mesh

  1. La porta LAN del modem si collega alla porta WAN del punto di accesso Wifi principale [] tramite Ethernet cablata
  2. La porta LAN del punto di accesso Wifi principale si collega alla porta WAN/uplink dello switch tramite Ethernet cablata
  3. La porta LAN dello switch si collega alla porta WAN dei punti di accesso Wifi mesh tramite Ethernet cablata

Gli switch e i punti di accesso Wifi mesh possono essere collegati in qualsiasi ordine (purché siano a valle del punto di accesso Wifi principale). Inoltre puoi collegare molti di questi dispositivi tramite Ethernet cablata.

() Modem → Punto di accesso Wifi principale → Switch → Punto di accesso Wifi mesh

                                                                              → Punto di accesso Wifi mesh

() Modem → Punto di accesso Wifi principale → Punto di accesso Wifi mesh → Switch → Punto di accesso Wifi mesh

                                                            → Punto di accesso Wifi mesh                   → Punto di accesso Wifi mesh

Includere un router di terze parti a monte del punto di accesso Wifi principale
Nota: nella seguente illustrazione, "" significa connettersi tramite Ethernet cablata.

() Modem → Router di terze parti → Punto di accesso Wifi principale → Punto di accesso Wifi mesh

  1. La porta LAN del modem si collega alla porta WAN del router di terze parti tramite Ethernet cablata
  2. La porta LAN del router di terze parti si collega alla porta WAN del punto di accesso Wifi principale tramite Ethernet cablata
  3. La porta LAN del punto di accesso Wifi principale si collega alla porta WAN del punto di accesso Wifi mesh tramite Ethernet cablata (o tramite switch, come mostrato sopra)
Con questa configurazione, si potrebbe verificare il double NAT, che non è necessariamente un problema. Tuttavia, se lo diventasse, ti consigliamo di attivare la modalità bridge sul router di terze parti. In modalità bridge puoi decidere se disattivare o meno il Wi-Fi sul router di terze parti.

Cosa NON fare:

Collegare mediante cavo i punti di accesso Wifi principali e i punti di accesso Wifi mesh allo stesso switch

Nota: nelle seguenti illustrazioni, "" significa connettersi tramite Ethernet cablata.

(X) Modem → Switch → Punto di accesso Wifi principale

                                       → Punto di accesso Wifi mesh

(X) Modem → Router di terze parti → Switch → Punto di accesso Wifi principale

                                                                         → Punto di accesso Wifi mesh

  1. La porta LAN del modem si collega alla porta WAN/uplink dello switch tramite Ethernet cablata
  2. Le porte LAN dello switch si collegano alle porte WAN del punto di accesso Wifi principale e di un altro punto di accesso Wifi mesh tramite Ethernet cablata

In questo caso, il punto di accesso Wifi mesh non si troverà sulla stessa subnet di rete del punto di accesso Wifi principale, cosa che in molte situazioni potrebbe impedire ai dispositivi sulla rete Wi-Fi di vedersi, generando così dati imprecisi nell'app Google Wifi. Affinché non si verifichino problemi, tutti i punti di accesso Wifi mesh (e gli altri dispositivi cablati come le stampanti) devono essere collegati tramite cavo "a valle" del punto di accesso Wifi principale.

In questo esempio, dovresti collegare il punto di accesso Wifi principale tra il modem e lo switch oppure collegare il punto di accesso Wifi mesh a valle del punto di accesso principale.

() Modem → Punto di accesso Wifi principale → Switch → Punto di accesso Wifi mesh

() Modem → Switch → Punto di accesso Wifi principale → Punto di accesso Wifi mesh

Collegare mediante cavo i punti di accesso Wifi principali e i punti di accesso Wifi mesh allo stesso router di terze parti

Nota: nelle seguenti illustrazioni, "" significa connettersi tramite Ethernet cablata.

(X) Modem → Router di terze parti → Punto di accesso Wifi principale

                                                       → Punto di accesso Wifi mesh

  1. La porta LAN del modem si collega alla porta WAN del router di terze parti tramite Ethernet cablata

  2. Le porte LAN del router di terze parti si collegano alle porte WAN del punto di accesso Wifi principale e di un altro punto di accesso Wifi mesh tramite Ethernet cablata

Il concetto è simile all'esempio dello switch riportato sopra. In questo, dovresti collegare il punto di accesso Wifi mesh a valle del punto di accesso Wifi principale:

() Modem → Router di terze parti → Punto di accesso Wifi principale → Punto di accesso Wifi mesh

Collegare mediante cavo un router di terze parti a valle del punto di accesso Wifi principale

Nota: nelle seguenti illustrazioni, "" significa connettersi tramite Ethernet cablata. 

(X) Modem → Punto di accesso Wifi principale → Router di terze parti → Punto di accesso Wifi mesh

  1. La porta LAN del modem si collega alla porta WAN del punto di accesso Wifi principale tramite Ethernet cablata
  2. La porta LAN del punto di accesso Wifi principale si collega alla porta WAN del router di terze parti tramite Ethernet cablata
  3. La porta LAN del router di terze parti si collega alla porta WAN del punto di accesso Wifi mesh tramite Ethernet cablata

In questo caso, se il router di terze parti non è in modalità bridge (ovvero agisce solo da switch), gli eventuali client cablati o wireless (incluso il punto di accesso Wifi mesh) potrebbero non riuscire a comunicare con il punto di accesso Wifi principale.

Affinché possa funzionare come previsto, il router di terze parti deve essere impostato sulla modalità bridge, sostituito con uno switch o rimosso dal sistema:

() Modem → Punto di accesso Wifi principale → Punto di accesso Wifi mesh

() Modem → Punto di accesso Wifi principale → Switch → Punto di accesso Wifi mesh

 

 
 
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?