Generare rapporti sulle conversioni in base ai dati del carrello

Utilizza i rapporti sulle conversioni in base ai dati del carrello per misurare il numero di transazioni nonché le entrate e i profitti generati dai tuoi annunci Shopping. Se utilizzi il monitoraggio delle conversioni di Google Ads, puoi inviare i dati del carrello sulle conversioni di acquisto o di vendita. In caso contrario, dovrai impostare il monitoraggio delle conversioni.

Un clic sull'annuncio per uno dei prodotti pubblicizzati tramite Google Ads può portare alla vendita di altri prodotti. Scopri quali articoli vengono acquistati dopo che l'utente ha fatto clic sui tuoi annunci, quali sono i prodotti con maggiore probabilità di conversione e quali sono i più venduti.

Vantaggi

  • Generazione di rapporti dettagliati sugli articoli venduti
  • Misurazione chiara delle entrate e dei profitti generati dagli annunci Shopping
  • Generazione di rapporti dettagliati sul volume del carrello e sul valore medio degli ordini

Come generare rapporti sulle conversioni in base ai dati del carrello

Per inviare le informazioni del carrello, devi utilizzare il tag globale del sito di Google. Gli utenti di Google Analytics che già forniscono i dati del carrello tramite estensioni e-commerce possono passare al tag globale del sito e inviare le stesse informazioni sia a Google Analytics che al monitoraggio delle conversioni di Google Ads. In tal modo possono velocizzare l'adozione della generazione di rapporti sul carrello.

Scopri come configurare e provare il rapporto sulle conversioni del carrello.

Ottenere rapporti sulle conversioni del carrello

I dati forniti sulla conversione del carrello verranno utilizzati per generare rapporti sulle conversioni contenenti dettagli aggiuntivi sulle vendite e sui prodotti venduti, ad esempio:

  • Quali entità di offerta (campagne/gruppi di annunci/gruppi di prodotti) incrementano le vendite dei prodotti.
  • Se gli utenti hanno o meno acquistato i prodotti pubblicizzati negli annunci su cui hanno fatto clic.
  • Se gli utenti hanno o meno acquistato prodotti diversi da quelli pubblicizzati negli annunci su cui hanno fatto clic.
  • In che modo le diverse dimensioni di offerta (ad es. dispositivo o località geografica) influiscono sul volume del carrello e sul valore medio degli ordini.
  • Quali entità di offerta consentono di ricavare il margine lordo più elevato.
Nota: è possibile generare un rapporto su un articolo se il relativo ID Merchant Center è uguale a quello collegato all'account Google Ads dell'utente.

I rapporti sulle conversioni del carrello forniscono informazioni sulle conversioni a livello di prodotto. Supponiamo ad esempio che tu venda scarpe rosse e che nei rapporti sulle conversioni del carrello venga attribuita una conversione di acquisto al prodotto denominato "scarpe rosse". Ciò significa che le scarpe rosse sono state inserite in un annuncio su cui ha fatto clic qualcuno che in seguito ha acquistato uno dei tuoi articoli. Il prodotto acquistato, tuttavia, non coincide necessariamente con quello pubblicizzato nell'annuncio (in questo caso le scarpe rosse).

Grazie alle informazioni del carrello e ai rapporti associati, il rapporto sul rendimento diventa molto più utile e può aiutarti a prendere decisioni più informate. Sulla base dei dati sulle conversioni del carrello, puoi scegliere ad esempio di aumentare la tua offerta per i prodotti che generano il maggior traffico in termini di conversioni anziché per quelli che figurano tra i "più venduti".

Metriche principali dei rapporti sul carrello

Metriche sulle vendite attribuite

Le metriche sulle vendite attribuite, che misurano l'impatto di un prodotto in termini di generazione di lead, vengono calcolate tenendo conto di tutti gli ordini attribuiti a un clic sull'annuncio relativo a un determinato prodotto. Puoi visualizzare queste metriche nelle pagine Gruppi di prodotti, Gruppi di annunci, Campagne ed Editor rapporti. Le metriche includono:

  • Ordini: transazioni completate sul tuo sito che vengono attribuite ai clic su un annuncio.
  • Entrate: importo totale del reddito derivante da tutte le transazioni attribuite ai clic su un annuncio. Le entrate sono calcolate sommando i prezzi di tutti gli articoli contenuti in un carrello.
  • Valore medio degli ordini: metrica calcolata dividendo le entrate (importo totale del reddito derivante da tutte le transazioni) per il numero di ordini (transazioni risultanti dai clic sugli annunci).
  • Volume medio carrello: il numero medio di prodotti inseriti nel carrello dell'ordine. Questa metrica viene calcolata dividendo la quantità totale degli articoli contenuti in un carrello per il numero di ordini.

Metriche sulle vendite a livello di offerta

Le metriche sulle vendite a livello di offerta misurano i prodotti effettivi venduti con gli ordini. Queste metriche, che possono aiutarti a capire le preferenze di acquisto di chi fa clic su un annuncio, possono essere consultate nell'editor rapporti. Le metriche includono:

  • Unità vendute: il numero totale di vendite di un prodotto.
  • Entrate generate dal prodotto: l'importo totale del reddito derivante da un prodotto.

Supporto per le conversioni cross-device

Per generare un rapporto più completo sulle metriche dei rapporti sul carrello, Google tiene conto delle conversioni cross-device.
Utilizziamo modelli basati su dati aggregati e anonimi di utenti che hanno eseguito in precedenza l'accesso ai servizi Google. Questi modelli prevedono le conversioni cross-device e le metriche dei rapporti sul carrello che Google non è in grado di osservare direttamente. In tal modo possiamo fornire rapporti sul comportamento cross-device che combinano conversioni osservate e modellate senza compromettere la privacy dell'utente.

Link correlati

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema