Guida alla preparazione del test sulla pubblicità per il mobile

Ottimizzare il rendimento su tutti i canali

Ora che hai iniziato a misurare e comprendere in che modo i tuoi annunci online stanno aumentano il valore offline incrementale, è importante intraprendere delle azioni con questi dati. Utilizza le informazioni aggiuntive a tua disposizione per ottimizzare le tue campagne e ottenere il miglior ritorno sull'investimento per la tua attività, sia online che offline.

Questo video fa riferimento alla versione precedente di AdWords. Stabilisci quale interfaccia di Google Ads stai utilizzando.

How to Optimize Your Ads for In-Store Sales

In this video, we'll cover how to optimize your campaigns for maximum return from both online and offline conversions. We'll show you how to use campaign performance data to fine tune how you invest online so that you can maximize total conversions everywhere, instead of just online conversions.

Ottimizza le campagne in modo da ottenere il massimo ritorno sull'investimento dalle conversioni online e offline.

 
Cosa puoi fare Mediante
Aggiornare le metriche

Inserimento delle conversioni offline nel calcolo degli indicatori chiave di prestazione (KPI) per le campagne.
 

Esempio

CPA medio conversioni online: spesa di € 500 per Google Ads/10 ordini online = CPA € 50, € 500 in vendite totali da questi ordini
Ulteriori conversioni offline conteggiate: 10 ordini
Valore medio degli ordini offline: € 100
CPA effettivo: € 25
Ritorno effettivo sulla spesa pubblicitaria: 300%

Individuare quali parti del tuo account generano il maggior valore offline

Puoi disporre di campagne o categorie di prodotti specifiche che risultano più efficaci nel portare le persone in un negozio. Scopri se il ritorno sulla spesa pubblicitaria in negozio è superiore a quello online e prova a espandere l'insieme di parole chiave in modo che sia più orientato alla singola sede o a sperimentare un testo pubblicitario che incoraggi le persone a visitare una sede dell'attività.

Suggerimento

Alcune parole chiave o gruppi di prodotti, che hanno un basso ritorno sulla spesa pubblicitaria solo online e sembrano non redditizi, sono invece ottimi per attirare i clienti nei negozi. Quando prendi in considerazione il ritorno sulla spesa pubblicitaria offline, prova anche ad aumentare le offerte per incrementare l'impatto su tutti i canali e le entrate totali.

Ottimizzare le offerte

Aumento delle offerte sulle parole chiave e sui gruppi di prodotti in base al valore aggiuntivo derivante dalle vendite offline.

Esempio

Ritorno sulla spesa pubblicitaria target: 200%
Ritorno sulla spesa pubblicitaria effettivo (con ordini offline): 400%
Aggiustamento delle offerte raggiungendo al contempo il ritorno sulla spesa pubblicitaria target: +100% (oppure se raggiungi un CPA medio di € 25, puoi impostare un'offerta con un CPA massimo di € 50).

 

Successivamente, esegui un'ulteriore segmentazione e verifica se riesci a trovare differenze nei valori:

  • Aumenta gli aggiustamenti delle offerte per le estensioni di località target se le località fisiche stanno generando profitti e volumi maggiori.
  • Dai un'occhiata al rapporto sulla distanza per le estensioni di località in modo da determinare più facilmente questi aggiustamenti delle offerte in base al rendimento per la distanza.
  • Aumenta gli aggiustamenti delle offerte per dispositivi mobili se questi ultimi generano un aumento dei profitti derivanti dalle vendite offline e se la tua quota delle impressioni ricevute dai dispositivi mobili è bassa.
  • Suddividi i gruppi di prodotti in base agli attributi che creano differenze di valore significative.

Tieni presente che se sei idoneo a ricevere i rapporti sulle conversioni di visite in negozio, questi dati sono disponibili anche nei rapporti su distanza, località, categorie demografiche e tempo alla conversione per la rete di ricerca. Se stai pubblicando campagne Shopping, le visite in negozio sono disponibili anche nei rapporti sui gruppi di prodotti. Utilizza queste informazioni per scoprire quali parti del tuo account generano la maggior parte dell'attività offline e modificare di conseguenza le decisioni relative a budget e offerte.

Ottimizzare i budget giornalieri delle campagne Identifica le campagne per le conversioni offline che stanno registrando una perdita nella quota impressioni. Aumenta i limiti del budget giornaliero di queste campagne per non perdere l'opportunità di aumentare il traffico.

 

Suggerimento
Per aumentare la tua quota impressioni, puoi anche incrementare le offerte per parole chiave o gruppi di prodotti in queste campagne.

 

Test delle creatività

Per campagne specifiche locali (ad es. quelle focalizzate su parole chiave "vicino a me" o per aree geografiche specifiche) o quelle che registrano più conversioni offline che sui siti web, ottimizza i tuoi annunci per favorire il coinvolgimento con le sedi dell'attività. Metti in evidenza offerte speciali e informazioni locali che possano spingere gli utenti a visitare il tuo negozio.

Ottimizzare le pagine di destinazione

Visualizzazione di un link ben visibile alla pagina dello Store locator sul tuo sito web per dispositivi mobili e pubblicazione di prodotti che hanno maggiori probabilità di generare visite e vendite in negozio.

Suggerimento

I clic sulla pagina dello Store locator possono essere interpretati come interesse a visitare una delle sedi della tua attività. Includi questi clic nelle stime per il ritorno sull'investimento derivante dalle conversioni offline.

 


Home page for Acme-cars.com

 

Chiedere informazioni sui budget di marketing Collaborazione con altre parti interessate per intavolare una conversazione sui budget multicanale. Se i tuoi annunci online generano vendite offline, collabora con i team pertinenti per determinare il modo migliore di stanziare il budget tra più canali.

 

 
 

Conclusione

In un batter d'occhio (o con il tocco di un dito), una persona che utilizza uno smartphone può diventare un cliente effettivo. Ecco perché è sempre più importante entrare in contatto con i consumatori locali in movimento quando l'intenzione di acquisto è più forte.

In questo documento abbiamo descritto come è possibile gestire Google Ads per raggiungere meglio questi acquirenti e consentire loro di visitare una delle sedi della tua attività dove effettuare un acquisto con maggiore facilità.

Tuttavia, è necessario prendere in considerazione alcune grandi questioni organizzative:

  • Le attività online vengono adeguatamente prese in considerazione ai fini delle transazioni offline?
  • Puoi giustificare un aumento di budget se identifichi opportunità offline più redditizie?
  • Qual è il media mix che genererà il rendimento migliore per la tua attività nel complesso, offrendo in ultima analisi la migliore esperienza per i clienti (online e offline)?

Si tratta di questioni molto complesse alle quali è possibile rispondere in base ai singoli canali e ancor di più ai singoli professionisti del marketing. Tuttavia, tu hai un asso nella manica: conosci i dati delle campagne che hai pubblicato. Grazie alla condivisione di queste informazioni acquisite, puoi quantomeno avviare conversazioni interessanti all'interno della tua organizzazione.

Oggi per i consumatori non esistono frontiere: non c'è differenza tra acquisti online, da un dispositivo, fuori casa e in negozio. Pertanto, le tue attività di marketing devono essere aperte.

 

Iscriviti alla newsletter sulle best practice per ricevere aggiornamenti e suggerimenti avanzati su Google Ads direttamente nella tua casella di posta.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema