Informazioni sulla misurazione dei risultati di ricerca organici e a pagamento

Come sai, gli strumenti di generazione dei rapporti Google Ads consentono di verificare la frequenza con cui i tuoi annunci vengono presentati ai potenziali clienti e quali parole chiave attivano tali impressioni. Grazie al rapporto sui risultati organici e a pagamento, un rapporto predefinito visualizzabile nell'account Google Ads, puoi sapere anche con quale frequenza i link alle pagine del tuo sito web vengono visualizzati nei risultati di ricerca organici gratuiti di Google e quali termini di ricerca ne hanno attivato la pubblicazione nella pagina dei risultati di ricerca.

Queste informazioni permettono di capire meglio come annunci di testo a pagamento e risultati di ricerca organici interagiscono per raggiungere gli utenti che eseguono ricerche online e come utilizzare i risultati organici per identificare nuove parole chiave potenzialmente efficaci. Inoltre, consentono di valutare complessivamente l'efficacia generale della propria presenza online in termini di generazione di visualizzazioni e clic.

In questo articolo, indicheremo le specifiche informazioni che è possibile ottenere nel rapporto sui risultati organici e a pagamento e per quale motivo queste informazioni sono importanti.

Collegare l'account Google Ads a Search Console per attivare il rapporto sui risultati organici e a pagamento

Per utilizzare il rapporto sui risultati organici e a pagamento, devi avere un account Search Console per il tuo sito web e collegarlo al tuo account Google Ads. Search Console è uno strumento gratuito di Google che fornisce dati e suggerimenti per analizzare e migliorare il traffico sulla rete di ricerca. Ulteriori informazioni sul collegamento di Search Console e Google Ads.

Come utilizzare il rapporto sui risultati organici e a pagamento

Una volta collegati gli account Google Ads e Search Console, potrai visualizzare i risultati di ricerca organici direttamente accanto alle statistiche di rendimento degli annunci di testo nelle tue campagne sulla rete di ricerca Google Ads. Tieni presente che il rapporto sui risultati organici e a pagamento calcola il rendimento dei soli annunci di testo. Non genera statistiche relative agli annunci Shopping o agli annunci click-to-download.

Di seguito sono riportati tre semplici ed efficaci casi di utilizzo di questo rapporto.

Scoprire altre parole chiave

Utilizza il rapporto per individuare potenziali parole chiave da aggiungere ai tuoi account Google Ads cercando le query in cui la tua attività compare solo nei risultati di ricerca organici, senza annunci di testo associati.

  • Puoi identificare query con un numero ridotto di impressioni a pagamento aggiungendo un filtro per "impressioni dell'annuncio = 0" o "impressioni dell'annuncio < X". Se possiedi più account, tutti i dati relativi ai risultati delle ricerche organiche verranno importati in ciascuno di essi.

  • Scaricando un rapporto sui risultati organici e a pagamento in un account amministratore (per account Google Ads con le stesse impostazioni a livello di lingua e località geografica), sarai in grado di trovare query organiche duplicate e di identificare query che non presentano impressioni di annunci di testo a pagamento in nessun account.
  • Puoi anche aggiungere un ulteriore filtro per identificare query contenenti testo specifico quale, ad esempio, nomi di brand o i tuoi prodotti e servizi più importanti.

Ottimizzare la tua presenza per query di alto valore

Utilizza il rapporto per migliorare la tua presenza nei risultati a pagamento e monitora query di alto valore per i risultati organici.

  • Identifica query pertinenti per la tua attività con un basso volume di traffico organico e mira a queste query per rafforzare la tua presenza nella ricerca a pagamento.
  • Valuta la possibilità di mostrare un messaggio più utile, coinvolgente e differenziato nella tua inserzione organica personalizzando il testo dell'annuncio e utilizzando estensioni.

Misurare le modifiche a livello globale

Man mano che apporti miglioramenti al tuo sito web o modifiche a offerte, budget o parole chiave, puoi valutarne più facilmente l'impatto su annunci di testo, risultati organici e combinazioni di traffico. Scopri in che modo, modificando le offerte per le parole chiave, aumentano o diminuiscono i clic combinati complessivi per le query correlate e come questi interagiscono per incrementare il tuo traffico globale per le query più importanti in maniera redditizia.

Di seguito sono riportati alcuni aspetti da tenere presente:

  • L'investimento nella ricerca a pagamento non influisce sul ranking nei risultati di ricerca organici. Google tiene rigorosamente separate l'attività di ricerca e l'attività pubblicitaria.
  • I risultati di ricerca organici non sono vincolati dalle impostazioni di targeting degli annunci delle campagne Google Ads. In altri termini, le lingue e le località target dell'account Google Ads influiscono sui tuoi annunci, ma non sui tuoi risultati di ricerca organici. Ciò significa che è possibile avere più impressioni organiche che impressioni a pagamento anche se la quota impressioni delle campagne è pari al 100%. Ad esempio, se il targeting di una tua campagna pubblicitaria per una determinata parola chiave è limitato agli Stati Uniti, un'impressione organica che si verifica in Canada risulterebbe comunque nel tuo rapporto sui risultati organici e a pagamento per quella parola chiave anche se non fai pubblicità in Canada.
  • I tuoi dati organici vengono inclusi nel rapporto solo a partire dalla data in cui hai iniziato a importarli dagli Strumenti per i webmaster. Pertanto, non visualizzerai dati organici storici anteriori alla data in cui ha creato tale collegamento.
  • I dati relativi ai risultati organici che vengono visualizzati si basano su tutti i domini collegati al tuo account. Tieni presente che non è possibile filtrare il traffico organico solo per un sottoinsieme di domini collegati.

 

Esempio

Carla gestisce un sito web che vende guide turistiche di località di tutto il mondo. Osservando il rapporto sui risultati a pagamento e organici, si rende conto che il suo sito web viene visualizzato occasionalmente nei risultati di ricerca organici in corrispondenza della query di ricerca "vacanze in Sicilia". Inoltre, si rende conto che il rapporto tra query e clic nei risultati organici è relativamente elevato. In altre parole, molti utenti che eseguono una ricerca con i termini "vacanze in Sicilia" e visualizzano risultati relativi al sito di Carla selezionano tali risultati per visitare quindi il sito. Carla capisce che questa è una grande opportunità per attirare un maggior numero di utenti interessati alla sua attività sul suo sito. Pertanto, decide di aggiungere parole chiave come "vacanze in Sicilia" nelle sue campagne Google Ads pertinenti.

Presentazione del rapporto sui risultati organici e a pagamento 

Presentazione del rapporto sui risultati organici e a pagamento

Il rapporto sui risultati organici e a pagamento è un rapporto predefinito di Google Ads. Per accedere al rapporto, fai clic sull'icona dei rapporti nell'angolo in alto a destra del tuo account, poi seleziona Rapporti predefiniti e infine Di base. Il rapporto viene aggiornato una volta al giorno.

Di seguito sono riportate le colonne presenti nel rapporto sui risultati organici e a pagamento e le definizioni di ogni metrica:

Annunci  
Clic sugli annunci Il numero di volte in cui qualcuno ha fatto clic sul tuo annuncio di testo quando questo è stato mostrato per una determinata query.
Impressioni dell'annuncio La frequenza con cui il tuo annuncio di testo è stato pubblicato in una pagina di risultati di ricerca o in un sito web della Rete Google.
CTR annuncio La frequenza con cui il tuo annuncio di testo finisce per essere selezionato dagli utenti che lo visualizzano. Il CTR può essere utilizzato per misurare il rendimento delle tue parole chiave e dei tuoi annunci.
CPC medio annuncio L'importo medio che ti viene addebitato ogni qualvolta un utente fa clic sul tuo annuncio di testo. Il CPC medio viene calcolato sommando il costo complessivo di tutti i clic e dividendolo per il numero di clic.
Pos. media annuncio Permette di determinare il ranking medio dei tuoi annunci di testo nella pagina dei risultati di ricerca.
Organici  
Clic organici Il numero di clic ricevuti sul link al tuo sito web nei risultati di ricerca naturali in seguito a una determinata query.
Query organiche Ricerche eseguite sul Web. Questa colonna indica il numero totale di ricerche che hanno determinato l'inclusione di link alle pagine del tuo sito web nel periodo specificato.
Query/clic organici Il numero di clic ricevuti sui risultati di ricerca organici diviso per il numero totale di ricerche i cui risultati includevano link a pagine del tuo sito web.
Query/risultati di ricerca organici Si ottiene un risultato quando un link a una pagina del tuo sito web viene visualizzatoa nei risultati di ricerca organici. Questa colonna indica il numero medio di volte in cui un link a una pagina del tuo sito è stato incluso nei risultati, per query.
Pos. media organica La posizione media viene calcolata in base alla prima posizione media del risultato o dei risultati relativi al tuo sito web, visualizzati per ogni query.
Combinazioni di annunci e risultati organici  
Clic su annunci e risultati organici Questa colonna indica il numero di volte in cui un utente ha fatto clic su:
  • uno dei tuoi annunci di testo
  • uno dei tuoi risultati di ricerca organici
Query con annunci e risultati organici Una query è una ricerca sul Web. Questa colonna indica il numero totale di ricerche che hanno restituito pagine del tuo sito nei risultati di ricerca organici o attivato la pubblicazione di uno dei tuoi annunci di testo.
Clic su annunci e risultati organici/Query Il numero di clic ricevuti dai tuoi annunci di testo o dai risultati organici diviso per il numero totale di query che:
  • hanno restituito una pagina del tuo sito
  • hanno attivato la pubblicazione di uno dei tuoi annunci di testo

Anche se non sono visibili per impostazione predefinita, puoi aggiungere le colonne Parola chiave, Gruppo di annunci o Campagna al tuo rapporto facendo clic su Colonne > Modifica colonne > Statistiche annunci e selezionando poi il tipo di colonna da aggiungere.

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?