Informazioni sull'offerta manuale basata su CPC

 

Con l'offerta manuale basata sul costo per clic (CPC) puoi impostare un prezzo massimo sul costo di un utente che fa clic sui tuoi annunci. Questo metodo di offerta può essere vantaggioso in quanto paghi solo quando chi visualizza l'annuncio è sufficientemente interessato a fare clic sul tuo annuncio e a saperne di più.

Pensa ai cartelloni pubblicitari: gli inserzionisti pagano lo spazio sul cartellone pubblicitario in base a quante persone potrebbero vedere il loro annuncio mentre guidano, indipendentemente dal fatto che queste persone notino effettivamente l'annuncio o meno.

Gli annunci su Internet sono diversi: con l'offerta basata su CPC di Google Ads, paghi solo per lo "spazio sul cartellone pubblicitario" di Google quando sai che gli utenti hanno visualizzato il tuo annuncio e sono stati invogliati a fare clic. Se 100 persone visualizzano il tuo annuncio e tre lo selezionano, paghi per i tre clic, non per le altre 97 visualizzazioni.

Come funziona l'offerta CPC

Per le campagne che utilizzano l'offerta basata su CPC, imposti un'offerta costo per clic massimo (o semplicemente "CPC max", che equivale all'importo massimo che sei disposto a pagare per un clic sul tuo annuncio (a meno che non imposti gli aggiustamenti delle offerte o utilizzi il CPC ottimizzato).

Esempio

Se ritieni che la visita di un utente al tuo sito web valga 25 cent, puoi impostare € 0,25 come CPC massimo. Pagherai un massimo di € 0,25 ogni qualvolta un utente legge il tuo annuncio e fa clic e non dovrai pagare alcunché nel caso in cui non faccia clic.

Supponiamo che crei un annuncio di testo e imposti un CPC di € 0,25. Se 500 persone visualizzano l'annuncio e 23 di loro fanno clic su di esso per avere maggiori informazioni, paghi soltanto per quei 23 clic. L'offerta CPC max era di € 0,25, perciò non spenderai più di € 5,75 (23 clic x € 0,25).

Spesso pagherai meno del CPC max in quanto, grazie al sistema di aste Google Ads, ti viene addebitato solo l'importo minimo necessario per mantenere la posizione dell'annuncio e pubblicare i formati di annunci associati al tuo annuncio, ad esempio i sitelink. Per ulteriori informazioni sull'importo che ti viene effettivamente addebitato per ogni clic, consulta la seguente sezione sul CPC effettivo.

Il potenziale delle offerte automatiche di Google Ads

Le offerte automatiche di Google Ads impostano per te offerte in grado di soddisfare gli obiettivi di rendimento. Le offerte basate sulle conversioni usufruiscono di una tecnologia al momento dell'asta che ottimizza con precisione le offerte sulle query di ricerca effettive per qualunque asta. Si avvalgono inoltre di una vasta gamma di segnali al momento dell'asta, tra cui il dispositivo, la posizione, l'ora del giorno, la lingua e il sistema operativo, per acquisire il contesto unico di ogni ricerca. Ulteriori informazioni sulle offerte automatiche di Google Ads.

Come decidere l'importo dell'offerta CPC da impostare

Sai quale CPC impostare? Per calcolare questo valore, basati su ciò che sai della tua attività e del valore di una vendita. Ad esempio, se vendi anelli di diamanti da € 5.000, un nuovo cliente avrà probabilmente un valore maggiore rispetto al caso in cui tu vendessi pacchetti di chewing gum da € 0,99.

Dopo avere impostato un importo di CPC max ritenuto idoneo, verifica quanti clic i tuoi annunci iniziano a generare e se tali clic producono risultati commerciali sul tuo sito web. Inoltre, ricorda che il traffico Internet cambia in continuazione, pertanto è importante rivalutare periodicamente le offerte CPC.

Utilizzo degli strumenti Google per determinare le offerte CPC

  • Il Simulatore di offerta simula scenari "ipotetici" e risponde, ad esempio, a domande come "Quante impressioni in più avrei ricevuto se la settimana scorsa avessi aumentato l'offerta di € 0,10?"
  • Lo Strumento di pianificazione delle parole chiave indica quante volte vengono cercate alcune parole chiave e ti offre istantaneamente una stima dei costi.
  • Le offerte stimate per la prima pagina ti permettono di sapere quale dovrebbe essere l'importo della tua offerta affinché il tuo annuncio possa essere pubblicato nella prima pagina dei risultati di ricerca.

Utilizzo degli aggiustamenti delle offerte per raggiungere i clienti giusti

Puoi impostare aggiustamenti delle offerte che consentono di aumentare o diminuire le offerte CPC max per le ricerche eseguite sui dispositivi mobili o in determinate località. Se la tua campagna è indirizzata alla Rete Display, puoi anche impostare gli aggiustamenti delle offerte per i metodi di targeting del gruppo di annunci, come il targeting per argomento o per posizionamento. Gli aggiustamenti delle offerte ti consentono di avere un maggiore controllo sui momenti e sui posizionamenti in cui pubblicare l'annuncio e vengono applicati in aggiunta alle offerte esistenti.

Importo effettivamente addebitato

L'offerta CPC max rappresenta l'importo massimo che ti verrà addebitato per un clic, ma spesso pagherai un importo inferiore, in alcuni casi addirittura molto inferiore. Questo importo finale che ti verrà addebitato per un clic si chiama CPC effettivo.

Il CPC effettivo è spesso inferiore al CPC max perché con l'asta Google Ads non pagherai mai più dell'importo minimo richiesto per conservare la posizione dell'annuncio e le relative estensioni visualizzate, ad esempio i sitelink. Ad esempio, se il ranking dell'annuncio ti posiziona subito sopra i risultati di ricerca (diciamo in quarta posizione), con le estensioni di località e i sitelink pagherai l'importo minimo necessario per mantenere la posizione con le estensioni e raggiungere le relative soglie. Ulteriori informazioni sul ranking dell'annuncio e sul CPC effettivo sono disponibili nel video di seguito.

Influenza dell'offerta CPC massimo sul ranking dell'annuncio

Il ranking contribuisce a determinare la posizione dell'annuncio rispetto agli altri sulle pagine dei risultati di ricerca della rete di ricerca. Se pubblichi gli annunci sulla Rete Display, il ranking dell'annuncio svolgerà lo stesso ruolo chiave anche in questo caso. Poiché il ranking dell'annuncio è un punteggio basato sull'offerta CPC max e sulla qualità dell'annuncio rispetto agli annunci di altri inserzionisti, l'aumento del CPC max comporta generalmente l'incremento delle probabilità di pubblicazione dell'annuncio.

Opzioni di offerta CPC max

Puoi impostare l'offerta CPC massimo in vari modi. Supponiamo che tu abbia una panetteria e che abbia impostato un gruppo di annunci "colazione" con parole chiave come ciambelle, frittelle e frittelle di mele. Ecco come potresti procedere per impostare le tue offerte:

  • Se vuoi che tutte le parole chiave in un gruppo di annunci abbiano la stessa offerta. Imposta un'offerta predefinita per il gruppo di annunci. Se scegli un CPC di € 1, questo sarà il tuo CPC massimo quando un utente esegue una ricerca con i termini ciambelle, cornetti o frittelle di mele o qualunque parola chiave che hai definito. La stessa offerta viene applicata ai posizionamenti se pubblichi il tuo annuncio sulla Rete Display. Si tratta del modo più facile per gestire i CPC.
  • Se vuoi che le parole chiave in un gruppo di annunci abbiano offerte diverse. Imposta le offerte per le parole chiave. Ad esempio, se sai che gli utenti che eseguono una ricerca con il termine frittelle di mele tendono a fare più acquisti degli utenti che eseguono una ricerca con il termine ciambelle, potresti fare un'offerta di € 1,25 per ogni clic su frittelle di mele e di € 1 per ogni clic su ciambelle.
  • Se vuoi che i metodi di targeting sulla Rete Display abbiano offerte diverse. Puoi impostare un CPC massimo per posizionamenti, argomenti e altri metodi di targeting. Ad esempio, per avere maggiore probabilità che il tuo annuncio venga pubblicato su un sito web di ricette per ciambelle, puoi impostare un'offerta personalizzata per quello specifico posizionamento nella Rete Display.
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?