Correggere i dati mancanti e le discrepanze

La posizione media (Posiz. media) verrà rimossa a settembre 2019. La percentuale impressioni superiore e la percentuale impressioni superiore assoluta forniscono una visione più chiara di dove appaiono i tuoi annunci nelle pagine di ricerca. Puoi utilizzare queste nuove metriche per ottimizzare la posizione degli annunci. Ulteriori informazioni.

A volte può accadere che nel rapporto scaricato manchino alcuni dati o che i dati non corrispondano a quelli riportati in Google Analytics o in rapporti di terze parti. Per capire la causa del problema, fai clic sul link di questo articolo che meglio descrive il problema da te riscontrato.

Dati mancanti

Nel rapporto mancano le somme totali

Se applichi alcuni segmenti ai dati e poi scarichi il rapporto, potresti visualizzare "--" anziché la riga delle somme totali. I dati non risultano essere disponibili perché il totale indicherebbe un valore non preciso.

Ad esempio, il "tipo di clic" può applicarsi a più aspetti della stessa impressione (come quando si verifica un'impressione click-to-call contestualmente a un'impressione titolo nello stesso annuncio). Se ai tuoi dati hai applicato il segmento Tipo di clic, nel rapporto scaricato visualizzerai "-" e non totali riepilogativi. In questo caso, la somma totale sarebbe inesatta in quanto calcolerebbe due volte determinate impressioni.

Nel rapporto mancano delle colonne

A volte, se provi a includere determinati segmenti quando scarichi una tabella della pagina Campagne, alcune colonne della tabella potrebbero essere escluse dal rapporto perché non tutte le statistiche delle colonne sono disponibili per tutti i segmenti.

Ad esempio, supponiamo che tu voglia includere i segmenti del monitoraggio delle conversioni nel rapporto sulla campagna. Dato che più azioni di conversione possono essere associate a un singolo clic, non è possibile includere sia le statistiche relative alle conversioni sia le metriche sul rendimento di base (come clic e impressioni) nello stesso rapporto. Valuta la possibilità di aggiungere alla tabella le colonne che contengono le metriche di conversione, quali "Tasso conv.", "Valore conv. totali" e "Costo/conv.", al posto delle metriche relative ai clic convertiti. Se la tabella include colonne di metriche sul rendimento di base, queste non verranno incluse nel rapporto.

Nel rapporto mancano alcune parole chiave

Nel rapporto vengono visualizzate solo le parole chiave che hanno generato almeno un'impressione durante il periodo di riferimento specificato. Ad esempio, se il rapporto riguarda gli ultimi sette giorni e la parola chiave "vaso di fiori" non ha ricevuto impressioni durante questo periodo, tale parola chiave non sarà presente nel rapporto.

Se una determinata parola chiave non è presente, prova ad estendere l'intervallo di date selezionato prima di scaricare il rapporto.

Alcune parole chiave particolarmente dettagliate potrebbero non ricevere impressioni. Le parole chiave che non ricevono impressioni per 90 giorni vengono disattivate.

Discrepanze tra i dati

Potresti notare due tipi di discrepanze tra le statistiche degli account Google Ads e quelle dei log del server web o del software di monitoraggio di terze parti:

  • Il primo tipo si verifica quando i log web o il software di monitoraggio di terze parti riportano un numero di clic sugli annunci inferiore rispetto a quello indicato dalle statistiche di Google Ads.
  • Il secondo tipo si verifica quando un'azienda di terze parti che esegue l'analisi dei clic registra un numero di clic non validi maggiore rispetto a quello rilevato dal team per la qualità del traffico di Google Ads.

Ulteriori informazioni

Differenze tra Google Analytics e Google Ads

In alcuni casi, i dati Google Ads possono essere discordanti rispetto ai dati Google Analytics importati. Di seguito sono riportate alcune delle cause più frequenti di quest'anomalia:

  • Google Ads monitora i clic, mentre Google Analytics monitora le visite. Esistono vari motivi per cui queste metriche possono differire:
    • Un visitatore può fare clic più volte su un annuncio. Quando una persona fa clic su un annuncio più volte nel corso della stessa sessione, Google Ads registra più clic, mentre Analytics riconosce le diverse visualizzazioni di pagina come un'unica visita.
    • Una persona può fare clic su un annuncio e in seguito, durante un'altra sessione, tornare direttamente al sito tramite un link aggiunto ai preferiti o salvato. Questo evento viene registrato come un clic in Google Ads, ma come più visite in Analytics.
    • Un visitatore può fare clic sull'annuncio, ma in seguito può cambiare idea e impedire che la pagina venga caricata completamente, facendo clic per aprire un'altra pagina oppure premendo i pulsanti Interrompi o Indietro del browser. In questo caso, Analytics non registra una visita, ma Google Ads conteggia comunque un clic.
  • Per garantire una fatturazione più accurata, Google Ads filtra automaticamente i clic non validi nei rapporti. Tuttavia, Analytics riporta questi clic come visite al sito web per mostrare tutti i dati sul traffico.
  • Il confronto di intervalli di date estesi può riguardare periodi durante i quali i tuoi account non sono stati collegati.
I clic superano le impressioni/il CTR è superiore al 100%

Sebbene non sia possibile ottenere più clic che impressioni, in alcuni casi può succedere che i rapporti sull'account indichino un numero di clic maggiore rispetto a quello delle impressioni o una percentuale di clic (CTR) superiore al 100%.

Perché succede? In primo luogo, i rapporti non vengono visualizzati in tempo reale nell'account. Il numero dei clic viene aggiornato circa ogni ora, mentre le impressioni a intervalli di alcune ore. Pertanto, è possibile che il numero di clic visualizzato nei rapporti superi il numero di impressioni finché i rapporti non sono stati completamente aggiornati. Di solito, questo avviene alla fine della giornata (ore 23:59 del fuso orario selezionato per l'account).

Per ottenere dati il più precisi possibile, ti consigliamo di analizzare i rapporti il giorno successivo, quando i server hanno terminato l'elaborazione dei clic e delle impressioni.

In secondo luogo, dato che i browser memorizzano nella cache i risultati di ricerca e gli annunci sulle pagine dei risultati di ricerca, il nostro sistema registra solo un'impressione dell'annuncio per ogni ricerca. Tuttavia, i rapporti indicheranno più clic se un visitatore fa clic più volte sul tuo annuncio durante una sessione del browser memorizzata nella cache.

I log web possono indicare un certo numero di clic multipli. Questi clic rappresentano visitatori legittimi che accedono regolarmente ai tuoi annunci. È possibile che un utente faccia più volte clic su un annuncio in modo assolutamente lecito. Ad esempio potrebbe mettere a confronto più prodotti prima di procedere a un acquisto oppure tornare sul tuo sito per ottenere ulteriori informazioni. Inoltre, alcuni provider Internet assegnano un singolo indirizzo IP a più di una persona. In tal caso, più clic provenienti dallo stesso indirizzo IP non indicano necessariamente che lo stesso utente abbia fatto clic più volte sull'annuncio.

Utenti unici, clic e conversioni rappresentati con valori decimali nella visualizzazione Copertura e frequenza

Poiché la frequenza stimata è basata sui dati di un gruppo campione, la stima degli utenti unici e dei clic che generano non corrisponde sempre a un numero intero.

Dati influenzati dall'ora legale

Le statistiche di Google Ads riflettono sempre l'ora locale in base al fuso orario scelto per l'account.

Molti paesi modificano l'ora ufficiale per aumentare le ore di luce solare durante i mesi estivi. Si tratta dell'"ora estiva" o "ora legale". Se il fuso orario che hai scelto per il tuo account prevede l'ora legale, la pianificazione e le statistiche del tuo account Google Ads verranno adeguate automaticamente. Il tuo account rifletterà tale modifica anche quando viene ripristinata l'ora solare alla fine della stagione estiva.

Se lo desideri, puoi applicare all'account il fuso orario di Greenwich (GMT) per tutto l'anno, senza passare all'ora legale. Devi selezionare questa opzione durante la procedura di registrazione di apertura dell'account.

Per impostare nell'account il fuso orario di Greenwich (GMT) per tutto l'anno, seleziona Regno Unito nel campo relativo al paese del fuso orario e (GMT+00:00) (no ora legale). Puoi selezionare questa opzione qualunque sia il paese da cui gestisci l'account. Ecco come fare:

  1. Dopo aver effettuato la registrazione per creare l'account, riceverai un'email di conferma da Google Ads. Fai clic sul link contenuto nell'email e accedi all'account.
  2. Fai clic sul link Invia i tuoi dati di fatturazione.
  3. Utilizza il menu a discesa "Paese o zona del fuso orario" per selezionare Regno Unito. Viene visualizzato un secondo menu a discesa.
  4. Utilizza il secondo menu a discesa per selezionare (GMT +00:00) No ora legale.
  5. Fai clic su Continua, inserisci i tuoi dati di fatturazione e attiva l'account.

Ricorda, l'opzione (GMT +00:00) No ora legale è disponibile solo se selezioni il Regno Unito come paese del fuso orario.

Ritardi sulla rete Display di Google

Per le nuove campagne sulla Rete Display di Google, sono necessarie 12 ore prima che gli annunci approvati inizino a essere pubblicati. Per le modifiche sulla Rete Display di Google, i tempi variano. Tuttavia, in generale, i tempi di applicazione delle modifiche sulla Rete Display di Google sono più lunghi rispetto a quelli per le campagne sulla rete di ricerca.

Aspetti da considerare

I dati sul rendimento non sono disponibili all'istante e alcuni rapporti vengono aggiornati solo una volta al giorno. Ulteriori informazioni sulla Determinazione del grado di aggiornamento dei dati.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema