Controllare il tag di monitoraggio delle conversioni

Questa pagina analizza i problemi dei tag Google Ads e fornisce possibili soluzioni. Se ti interessa Google Tag Manager, vai alla risoluzione dei problemi per i tag di Google.

Se hai impostato il monitoraggio delle conversioni di Google Ads per vedere quando i tuoi annunci generano azioni di valore, come acquisti su un sito web o chiamate a un numero telefonico dal tuo sito, ci sono diversi modi per controllare che tali conversioni vengano registrate correttamente. Nel caso non lo fossero, è possibile risolvere eventuali problemi con il tag di monitoraggio delle conversioni (lo snippet di codice che tu o il tuo webmaster avete installato sul sito web).

  • Puoi verificare che Google Ads sia in grado di "vedere" il tag e stia registrando conversioni nel tuo account.
  • Puoi utilizzare altri strumenti e metodi per controllare che il tag sia installato nel posto giusto e che utilizzi parametri di codice corretti.
  • Se le conversioni non vengono registrate correttamente, vi sono alcuni problemi comuni da controllare.

Istruzioni

 

La maggior parte degli utenti utilizza la nuova esperienza Google Ads come unico modo di gestire i propri account. Se ancora utilizzi la versione AdWords precedente, scegli Precedente di seguito. Ulteriori informazioni

Controllare lo stato del monitoraggio delle conversioni

Se hai appena creato una nuova azione di conversione e hai installato il tag di monitoraggio delle conversioni (per le conversioni sul sito web e per alcune conversioni di chiamata che richiedono un tag) oppure vuoi verificare o risolvere i problemi relativi a un'azione di conversione esistente, puoi controllare lo stato del monitoraggio dalla pagina Conversioni nel tuo account AdWords.

  1. Accedi all'account AdWords.
  2. Fai clic su Strumenti, poi scegli Conversioni dal menu a discesa.
  3. Nella tabella delle conversioni, individua l'azione di conversione da controllare nella colonna "Conversioni" e poi esamina la colonna "Stato del monitoraggio" in quella stessa riga.

Ecco i diversi stati di monitoraggio che potresti vedere:

  • Non verificato: non abbiamo ancora verificato che il tag sia stato inserito nel tuo sito web. Tale verifica richiede alcune ore. Per verificare se il tuo tag è presente, puoi visitare la pagina di conversione, ad esempio quella di conferma di un acquisto o dell'iscrizione a una mailing list. Se sono trascorse più di 24 ore e continua a essere visualizzato questo stato, passa alla sezione "Conferma e verifica del tag di monitoraggio delle conversioni" di seguito.
  • Nessuna conversione recente: abbiamo visto il tag di monitoraggio delle conversioni, ma non abbiamo registrato alcuna conversione negli ultimi 7 giorni. Ciò si verifica molto probabilmente perché nessuno dei tuoi annunci indirizza gli utenti alla pagina in cui hai inserito il tag. Assicurati che tutte le tue campagne siano pubblicate e che gli utenti che fanno clic sugli annunci siano indirizzati alla pagina web corretta.
  • Registrazione conversioni: abbiamo visto il tag di monitoraggio e registrato le conversioni degli ultimi 7 giorni.
  • Tag non attivo: non vediamo più il tag e non abbiamo registrato conversioni negli ultimi 7 giorni. Per ulteriori informazioni, posiziona il cursore sul fumetto (ulteriori informazioni) accanto allo stato del monitoraggio. Verrà visualizzata la data in cui abbiamo visto per l'ultima volta il tag di monitoraggio delle conversioni e la data più recente in cui abbiamo registrato conversioni, qualora ve ne siano.
    • Se non abbiamo mai registrato conversioni, è possibile che il tag si trovi sulla pagina web sbagliata oppure non hai ricevuto traffico verso questa pagina dai tuoi annunci.
    • Se in precedenza abbiamo registrato conversioni ma adesso non ne vengono più registrate, è possibile che sia cambiato qualcosa nel tuo sito web o nelle tue campagne di annunci.
    • In entrambi i casi, potrebbe trattarsi di un errore relativo al modo in cui il tag di monitoraggio è stato inserito sul sito. Se gli annunci indirizzano alla pagina corretta e sei sicuro della presenza di traffico su tale pagina, consulta la sezione relativa alla risoluzione dei problemi di seguito.

Ricorda: se passi al monitoraggio delle conversioni su più account, tutte le azioni di conversione impostate nei tuoi account gestiti interrompono il monitoraggio delle conversioni per i nuovi clic, indipendentemente dallo stato del tag. Nell'ambito della sua finestra, l'azione di conversione continua a monitorare le conversioni per i clic eseguiti prima del passaggio. Se attivi il monitoraggio delle conversioni su più account, puoi monitorare le conversioni solo nell'account amministratore.

  • Rimosso: questa azione di conversione è stata rimossa. Puoi aggiungerla nuovamente al tuo account facendo clic sulla "X" rossa accanto al nome dell'azione di conversione e poi selezionando Attivato.

Confermare e verificare il tag di monitoraggio delle conversioni

Una volta inserito il tag di monitoraggio delle conversioni, eventualmente con l'aiuto del gestore del sito web, procedi nel seguente modo per confermare che il tag sia stato inserito nella pagina corretta e per verificarlo.

Conferma che il tag si trovi nella pagina corretta
  1. Accedi al sito web di cui stai monitorando le conversioni e vai alla pagina di conferma della conversione. Si tratta della pagina che i clienti visualizzano al termine di una conversione, ad esempio la pagina di ringraziamento che compare dopo che hanno effettuato un acquisto o la registrazione a una newsletter.
  2. Esamina il codice sorgente della pagina. In Google Chrome, fai clic su Visualizza, poi su Opzioni per sviluppatori e infine su Visualizza sorgente. Puoi anche fare clic sul pulsante destro del mouse e selezionare Visualizza sorgente pagina. Negli altri browser la procedura è diversa.
  3. Ora cerca il codice del tag di conversione. Se il tag è stato inserito correttamente, verrà visualizzato un tag di commento simile al seguente: <! -- Google Code for {Nome azione} Conversion Page -->. Il valore di {Nome azione} deve corrispondere a quello inserito in precedenza nel campo "Nome azione".
  4. Se il tag non è presente nella pagina, chi gestisce il sito web deve eseguire la procedura di configurazione del monitoraggio delle conversioni e aggiungerlo.
Verifica il tag

Ecco alcune opzioni per verificare che il monitoraggio delle conversioni e il tag siano impostati correttamente. Ti consigliamo di utilizzare una delle prime due opzioni, in quanto con l'altra devi fare clic sull'annuncio e ti viene addebitato il costo del clic. Se hai familiarità con il codice del sito web, consulta la sezione "Utilizzo degli strumenti di debug" di seguito. Scoprirai un altro metodo per verificare il monitoraggio delle conversioni senza che ti venga addebitato il costo di un clic.)

  • Utilizza Tag Assistant
    Tag Assistant è un'estensione gratuita di Chrome che verifica automaticamente in tempo reale gli snippet di codice Google in qualsiasi pagina. Indica i tag e gli errori trovati, aiuta a risolvere i problemi e suggerisce miglioramenti come, ad esempio, gli aggiornamenti del codice obsoleto. Scarica e installa Tag Assistant dal Chrome Web Store. In alternativa, consulta ulteriori informazioni nel Centro assistenza Tag Assistant. (Solo in inglese)

Convalidare il tag di monitoraggio delle conversioni di AdWords con Google Tag Assistant

 

  • Attendi che venga generata una conversione entro 24 ore
    Se sai con certezza che un clic sul tuo annuncio AdWords ha generato una conversione e che il clic si è verificato dopo aver attivato il monitoraggio delle conversioni, attendi che la conversione compaia nell'account AdWords.
  • Esegui una conversione di prova sul tuo sito e attendi che la conversione compaia in AdWords
    Esegui una ricerca su Google con una delle tue parole chiave attive e fai clic sull'annuncio AdWords. Poi esegui una conversione di prova sul sito. Dopo aver eseguito la conversione, questa viene visualizzata nel tuo account AdWords entro le 24 ore successive.

Dopo aver seguito i passaggi per una di queste opzioni, puoi vedere le conversioni nel tuo account AdWords facendo clic sulla scheda Campagne o andando sulla scheda Strumenti e selezionando "Conversioni".

Esempio di un tag corretto
Ecco come si presenta un tag di monitoraggio delle conversioni corretto tranne che per ID ed etichetta conversione (entrambi evidenziati e che nel tuo tag saranno diversi da quelli dell'esempio):
  <script type="text/javascript">
   /* <![CDATA[ */
   var google_conversion_id = 123456789;
   var google_conversion_label = "AAAAAAAAAAAAAAAAAAA";
   var google_remarketing_only = false;
   /* ]]> */
   </script>
   <script type="text/javascript" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
   /script>
   <noscript>
   <div style="display:inline;">
   <img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion/123456789/
  ?label=AAAAAAAAAAAAAAAAAAA&amp;guid=ON&amp;script=0"/>
   </div>
   </noscript>
		

Risolvere i problemi relativi al tag di monitoraggio delle conversioni

Ora che conosci la procedura, possiamo esaminare alcuni motivi per cui i rapporti potrebbero non contenere dati sulle conversioni.

Protocollo di sicurezza incoerente (http e https)

Il protocollo di sicurezza (http o https) nel tag di monitoraggio delle conversioni deve corrispondere al protocollo di sicurezza della pagina in cui esegui il monitoraggio delle conversioni.

Se non corrispondono, il monitoraggio delle conversioni potrebbe registrare un numero inferiore di conversioni e potrebbe essere visualizzato un messaggio di avviso mentre gli utenti tentano di completare una conversione sul tuo sito web.

Il monitoraggio delle conversioni genera tag che rilevano automaticamente il livello di sicurezza di una pagina, pertanto funzionano sia con il protocollo http che con il protocollo https. Se non utilizzi un tag di recente generazione e si verificano problemi a causa di protocolli di sicurezza incoerenti, ti consigliamo di generare un nuovo tag e di inserirlo nella pagina al posto di quello vecchio.

Il seguente esempio non sarebbe corretto per una pagina protetta e potrebbe essere sistemato sostituendo "http://" con "https://":

		
  <script type="text/javascript">
   / *<![CDATA[* /
   var google_conversion_id = 123456789;
   var google_conversion_label = "AAAAAAAAAAAAAAAAAAA";
   var google_remarketing_only = false;
   /* ]]> */
   </script>
   <script type="text/javascript" 
  src=" http://www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
   </script>
   <noscript>
   <div style="display:inline;">
   <img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" 
  src=" http://www.googleadservices.com/pagead/conversion/123456789/
  ?label=AAAAAAAAAAAAAAAAAAA&amp;guid=ON&amp;script=0"/>
   </div>
   </noscript>
		
Commenti CDATA mancanti

Alcuni sistemi di gestione dei contenuti o editor WYSIWYG ("what you see is what you get") rimuovono l'asterisco nelle sezioni /* <![CDATA[ */ e /* ]]> */ del tuo script di monitoraggio delle conversioni.

Se utilizzi un editor visuale di qualunque tipo per inserire il codice JavaScript nelle tue pagine, verifica che non abbia modificato lo script in modo inappropriato eliminando gli asterischi nel codice CDATA. Se li ha eliminati, aggiungili nella seconda e nella sesta riga dello script di monitoraggio in modo da allineare il codice alla versione corretta.

Non corretto

		
  <script type="text/javascript">
    / <![CDATA[ /
   var google_conversion_id = 123456789;
   var google_conversion_label = "AAAAAAAAAAAAAAAAAAA";
   var google_remarketing_only = false;
   / ]]> /
   </script>
   <script type="text/javascript" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
   </script>
   <noscript>
   <div style="display:inline;">
   <img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion/123456789/
  ?label=AAAAAAAAAAAAAAAAAAA&amp;guid=ON&amp;script=0"/>
   </div>
   </noscript>
		
Attributo dello script non corretto

language="JavaScript" è un vecchio attributo di tag di script. In alcuni browser e in certi casi, l'utilizzo di questo attributo può causare problemi di esecuzione dello script. Per risolverli, ti consigliamo di eliminare questa sezione del codice.

Non corretto

		
  <script language="JavaScript" type="text/javascript">
  /* <![CDATA[ */
  var google_conversion_id = 123456789;
  var google_conversion_label = "AAAAAAAAAAAAAAAAAAA";
  var google_remarketing_only = false;
  /* ]]> */
  </script>
  <script language="JavaScript" type="text/javascript" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
  </script>
  <noscript>
  <div style="display:inline;">
  <img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion/123456789/
  ?label=AAAAAAAAAAAAAAAAAAA&amp;guid=ON&amp;script=0"/>
  </div>
  </noscript>
		
Conversione dinamica in formato non corretto

Il valore della vendita nel tuo tag non deve contenere un prefisso di valuta () o virgole (,). Ad esempio, se inserisci "€ 20,00", viene riconosciuto come stringa di testo in JavaScript anziché come numero. Ciò potrebbe causare un errore, ovvero nessuna conversione o nessun valore di conversione registrato. Consulta questi articoli per maggiori informazioni su come indicare il valore e la valuta delle conversioni nel tuo tag e sul monitoraggio dei valori delle conversioni specifici delle transazioni.

Non corretto

  <script type="text/javascript">
  /* <![CDATA[ */
  var google_conversion_id = 123456789;
  var google_conversion_label = "AAAAAAAAAAAAAAAAAAA";
  var google_conversion_value = 0;
  if ($20.00) {
  google_conversion_value = $20.00;
  }
  var google_remarketing_only = false;
  /* ]]> */
  </script>
  <script type="text/javascript" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
  </script>
  <noscript>
  <div style="display:inline;">
  <img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion/123456789/
  ?value=$20.00&amp;label=AAAAAAAAAAAAAAAAAAA&amp;
  guid=ON&amp;script=0"/>
  </div>
  </noscript>
		

Corretto

  <script type="text/javascript">
  /* <![CDATA[ */
  var google_conversion_id = 123456789;
  var google_conversion_label = "AAAAAAAAAAAAAAAAAAA";
  var google_conversion_value = 0;
  if (20) {
  google_conversion_value = 20;
  var google_conversion_currency = "USD";
  var google_remarketing_only = false;
  }
  /* ]]> */
  </script>
  <script type="text/javascript" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
  </script>
  <noscript>
  <div style="display:inline;">
  <img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" 
  src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion/
  123456789/?value=20&amp;currency_code=USD&amp;
  label=AAAAAAAAAAAAAAAAAAA&guid=ON&script=0"/>
  </div>
  </noscript>
		
Utilizzare gli strumenti di debug per verificare in che modo il tuo tag comunica con i nostri server

Ogni volta che viene eseguito, il tag di conversione invia una richiesta al seguente URL, dove "XXXXXX" rappresenta l'ID conversione (di lunghezza variabile):

http://www.googleadservices.com/pagead/conversion/XXXXXXXX/

La richiesta inviata include un numero di parametri o valori. Puoi esaminare le richieste che il tuo tag invia per assicurarti che funzioni correttamente. Ad esempio, cerca questi elementi per confermare che corrispondano al tag di conversione generato per l'azione di conversione:

  • Conversion ID: il numero unico specifico per il tuo account AdWords.
  • Conversion label: l'etichetta univoca che corrisponde al nome della conversione nel tuo account AdWords.

Con uno strumento di debug, puoi visualizzare le informazioni scambiate tra il browser web (detto anche client) e il server. Ciò ti consente di esaminare la richiesta di monitoraggio delle conversioni inviata dal tuo browser e verificare se sono presenti l'ID (Conversion ID) e l'etichetta di conversione (Conversion label) corretti.

Strumenti di debug disponibili

Browser Strumento
Tutti Firebug Lite
Tutti Charles
Chrome Strumenti per gli sviluppatori integrati (ad es. Risorse)
Firefox Live HTTP Headers
Firefox Firebug
Internet Explorer Fiddler
Safari Finestra Attività integrata

Debug con gli Strumenti per sviluppatori di Chrome

  1. Apri una nuova scheda in Chrome.
  2. Fai clic sull'icona del menu Chrome sulla barra degli strumenti del browser, seleziona Visualizza, poi Opzioni per sviluppatori e infine Strumenti per sviluppatori. Strumenti per sviluppatori
    Se il menu di Chrome non viene visualizzato, puoi accedere agli Strumenti per gli sviluppatori premendo i tasti Ctrl - Maiusc - I (in Windows) o Comando - Opzione - I (su Mac).
  3. Fai clic sulla scheda Rete. Chrome Inspector
  4. Lascia aperta la finestra Strumenti per sviluppatori.
  5. Vai alla pagina che contiene il tag di monitoraggio delle conversioni.
  6. Cerca la richiesta: www.googleadservices.com.
  7. Esamina i componenti della richiesta di monitoraggio delle conversioni per verificare la corrispondenza con il nome dell'account e della conversione.

Verificare la richiesta di conversione

Tutte le richieste di monitoraggio delle conversioni iniziano con la stessa struttura di URL:

www.googleadservices.com/pagead/conversion/

La richiesta completa si presenta in modo simile al seguente:

      http://www.googleadservices.com/pagead/conversion/123456789/
       
        ?

        random=1309518235472
        
        &cv=6        
        &fst=1309518235472
        &num=1
        &fmt=2
        &value=0        
        &label=AAAAAAAAAAAAAAAAAAA        
        &bg=ffffff
        &hl=it
        &guid=ON        
        &u_
        h=1200
        &u_w=1920
        &u_ah=1174&
        u_aw=1920
        &u_cd=24
        &u_his=2
		&u_tz=60
        &u_
		java=true
        &u_nplug=19
        &u_nmime=97
        &
		url=http%3A//www.example.com/conversion-page.html
		

Il numero dopo www.googleadservices.com/pagead/conversion/ dovrebbe corrispondere all'ID conversione, mentre i caratteri dopo &label= dovrebbero corrispondere all'etichetta conversione. In caso contrario, probabilmente il tag è associato a un altro tipo di azione di conversione.

Per risolvere questo problema, potrebbe essere necessario generare un nuovo tag di conversione per questa azione di conversione e inserirlo nel tuo sito. In alternativa, verifica con chiunque altro abbia accesso al codice del tuo sito web se ha inserito un tag di monitoraggio delle conversioni per un altro tipo di azione di conversione.

Ricorda: se passi al monitoraggio delle conversioni su più account, tutte le azioni di conversione impostate nei tuoi account gestiti interrompono il monitoraggio delle conversioni per i nuovi clic, indipendentemente dallo stato del tag. Nell'ambito della sua finestra, l'azione di conversione continua a monitorare le conversioni per i clic eseguiti prima del passaggio. Se attivi il monitoraggio delle conversioni su più account, puoi monitorare le conversioni solo nell'account amministratore.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema