Informazioni sulla frequenza target

La frequenza target è una soluzione di ottimizzazione per aumentare le visualizzazioni degli annunci su YouTube nelle campagne di brand awareness. Ti verrà proposto l'obiettivo "Frequenza target" durante la creazione della campagna di copertura video e potrai procedere con l'implementazione della tua campagna di awareness come di consueto. Durante l'implementazione, inserisci la frequenza settimanale desiderata e il sistema ottimizzerà la campagna in base a questa frequenza.

In questo articolo illustreremo come creare una campagna basata sulla frequenza target, le best practice e le domande frequenti comuni.


Prima di iniziare

  • La frequenza target è attualmente disponibile per YouTube e DV360.
  • Le campagne con frequenza target supportano i seguenti formati dell'annuncio:
  • Non utilizzare budget condivisi per le tue campagne con frequenza target.
  • Lo sviluppo della frequenza target non funziona per i partner video Google.
  • Al momento, le campagne con frequenza target si basano solo sull'asta (non è previsto il supporto delle prenotazioni)
  • Puoi utilizzare segmenti di pubblico creati da Google o personalizzati per le tue campagne con frequenza target. I segmenti personalizzati sono supportati nelle campagne con frequenza target da luglio 2023.
  • Puoi utilizzare la frequenza target se pubblichi annunci su argomenti sensibili, come alcolici o giochi e scommesse, ma potresti notare una frequenza media inferiore.
  • Tieni presente che il targeting contestuale non è supportato per le campagne politiche.
  • I tuoi annunci potrebbero essere mostrati al di fuori del targeting demografico in modo da raggiungere gli stessi utenti con la frequenza target che hai stabilito. Ciò può verificarsi anche se il profilo del pubblico cambia nel corso della settimana o esce dal targeting demografico.

Creare una campagna con frequenza target

Nota: le istruzioni riportate di seguito fanno parte del nuovo design dell'esperienza utente Google Ads. Per utilizzare il design precedente, fai clic sull'icona "Aspetto" e seleziona Usa il design precedente. Se utilizzi ancora la versione precedente di Google Ads, consulta la mappa di riferimento rapido o utilizza la barra di ricerca del pannello di navigazione in alto in Google Ads per trovare la pagina che cerchi.
  1. Nell'account Google Ads, fai clic sull'icona Campagne Icona Campagne.
  2. Fai clic sul menu a discesa Campagne nel menu sezione.
  3. Fai clic su Campagne.
  4. Fai clic sull'icona Più e poi su + Nuova campagna.
  5. Seleziona Notorietà del brand e copertura o Crea una campagna senza un obiettivo come obiettivo, poi seleziona Video.
    • Se l'obiettivo della campagna è "Notorietà del brand e copertura", seleziona Campagne di copertura video come tipo di campagna. Poi, seleziona Frequenza target come canale preferito per raggiungere il tuo obiettivo.
    • Se l'obiettivo della tua campagna è "Crea una campagna senza un obiettivo", seleziona "Frequenza target" come tipo di campagna.
  6. Fai clic su Continua.
  7. In "Impostazioni campagna", apri il menu a discesa Frequenza target e seleziona una frequenza target settimanale compresa tra 2 e 4.
  8. Continua e completa la configurazione della campagna, del gruppo di annunci e dell'annuncio.
  9. Inserisci l'offerta per il gruppo di annunci. Controlla il suggerimento di offerta integrato per assicurarti di fare offerte sufficienti per l'obiettivo di frequenza.
  10. Fai clic su Crea campagna.
Nota: al momento, Google Ads supporta un solo gruppo di annunci per campagna con frequenza target.

Ottimizzare la campagna durante la creazione

Durante la creazione della tua campagna, potresti ricevere notifiche in base alle impostazioni selezionate, potenzialmente relative a problemi in grado di ridurre il rendimento o che, nei casi più importanti, potrebbero impedirti di pubblicare la tua campagna.

Il menu di navigazione che viene visualizzato durante la creazione della campagna fornisce una visione olistica dei tuoi progressi e richiama l'attenzione sulle notifiche sulle quali è opportuno intervenire. Spostati tra i passaggi nel menu di navigazione per esaminare e risolvere facilmente potenziali problemi relativi a targeting, offerte, budget o altre impostazioni della campagna. Scopri come impostare una campagna efficace.


Best practice

Per assicurarti il successo della tua campagna con la frequenza target, segui queste best practice:

sì, confermato

Offerte: segui il suggerimento sulle offerte integrate nella campagna per ottenere risultati migliori.

sì, confermato

Creatività: utilizza più creatività uniche nella stessa campagna. Per evitare la perdita di efficacia, prova ad aggiungere un numero minimo di creatività pari almeno alla frequenza target. In questo modo, l'annuncio giusto verrà mostrato all'utente giusto e, allo stesso tempo, la creatività sarà sempre aggiornata. Misura la frequenza media di tutti i video a livello di campagna.

sì, confermato

Pubblico: targeting il più ampio possibile. È stato dimostrato che le campagne solo demo hanno un rendimento migliore. Utilizza i segmenti di pubblico creati da Google e le campagne contestuali per le campagne con frequenza target.

sì, confermato

Impatto del brand: consente di misurare meglio gli aumenti della frequenza di pubblicazione nelle tue campagne.

sì, confermato

Configura una nuova campagna di frequenza target anziché modificare una campagna esistente.

Durante la configurazione della campagna sulla frequenza target, tieni presente quanto segue:

Red X icon

Non utilizzare liste consentite o elenchi di posizionamenti.

Red X icon

Evita di utilizzare creatività pubblicate altrove nell'account. Se utilizzi la stessa creatività della campagna con frequenza target in altre campagne, i report sulle campagne potrebbero mostrare una frequenza media inferiore poiché non includono le impressioni generate da altre campagne.

Red X icon

Targeting per esclusione: limita il targeting per esclusione. Esclusioni eccessive per la sicurezza del brand dovute ad argomenti, parole chiave o posizionamenti potrebbero essere dannosi. Per la sicurezza del brand, utilizza l'impostazione "Inventario limitato" per un rendimento ideale.

Red X icon

Pianificazione annunci: l'utilizzo della pianificazione annunci può ridurre il rendimento della campagna con frequenza target.

Red X icon

Periodo di pubblicazione della campagna: pubblica la campagna per almeno 7 giorni e tieni presente che periodi di pubblicazione più lunghi, ad esempio 2-4 settimane, funzionano meglio.

Red X icon Limita le modifiche: la frequenza viene creata nel tempo e apportare modifiche significative alla configurazione della campagna durante la pubblicazione può influire negativamente sul rendimento. Ad esempio:
  • Rimozione di segmenti di pubblico: non sarà più possibile raggiungere questi utenti.
  • Aggiunta di nuovi segmenti di pubblico a meno di una settimana dalla fine della campagna: il sistema non avrà tempo a sufficienza per raggiungere la frequenza target.
  • Aumenti significativi di budget alla fine della campagna possono indicare che gli annunci della campagna devono raggiungere nuovi utenti, ma non ci sarà tempo sufficiente per farlo.
  • Una diminuzione significativa del budget alla fine della campagna potrebbe indicare che non è necessario un budget per raggiungere la frequenza target con gli utenti esistenti.
  • Messa in pausa della campagna a metà periodo di pubblicazione e riattivazione in un secondo momento: rende difficile mantenere la crescita della frequenza con lo stesso pubblico.
Red X icon Limita l'utilizzo di:
  • Esclusioni di contenuti (tipi di inventari, etichette per contenuti digitali)
  • Pianificazione degli annunci
  • Modificatore di offerta per contenuti principali

Domande frequenti

Espandi tutto

1. Il targeting funziona in modo diverso per le campagne con frequenza target?

A. Le campagne con frequenza target danno la priorità alla frequenza come aspetto più importante per la campagna di YouTube. Di conseguenza, queste campagne utilizzano indicatori sui segmenti di pubblico in modo diverso rispetto ad altre campagne su YouTube. Se utilizzi i segmenti di pubblico, ti assicuri che gli utenti soddisfino i criteri di targeting per la prima frequenza. Dopo la prima frequenza, gli utenti sono idonei per le impressioni rimanenti fino al raggiungimento del target, anche se il profilo del segmento di pubblico cambia nel corso della settimana o se viene escluso dal targeting demografico. Ciò garantisce una copertura ottimale, il più vicino possibile alla frequenza target. Di conseguenza, potresti notare traffico indirizzato a gruppi demografici che non sono inclusi nel tuo targeting o a gruppi demografici diversi dal tuo pubblico di destinazione.

2. Se imposto la mia frequenza target settimanale su X, questo valore corrisponde anche alla quota limite?

A. No, questa non è una quota limite. Per raggiungere una frequenza target settimanale, un sottoinsieme di utenti potrebbe vedere l'annuncio più volte in una settimana rispetto al target, il che consentirà di compensare gli utenti che lo vedono meno del target in una settimana. Tieni presente che anche le campagne con frequenza target vengono impostate automaticamente per evitare l'esposizione eccessiva e creare una distribuzione stretta intorno al target.

3. Qual è il modo migliore per misurare le campagne con frequenza target?

A. Osserva sia la frequenza media delle impressioni per utente (7 giorni) sia la distribuzione della frequenza (istogramma), poiché sono potenti strumenti che consentono di misurare la frequenza raggiunta. È possibile che tu stia utilizzando la stessa creatività in altre campagne. Sebbene sia consigliato testare nuove creatività, potrebbe non essere possibile. In questo caso, contatta YT-Frequenza@google.com per ricevere assistenza. Tieni presente che i report su copertura e frequenza spesso hanno un ritardo massimo di 72 ore. Dai quindi alla tua campagna il tempo necessario per misurare l'efficacia.

4. Posso provare a sviluppare la frequenza su una piattaforma specifica (ad es. una TV connessa a Internet)?

A. Al momento, la frequenza target non è ottimizzata per la pubblicazione di annunci su una sola piattaforma, ma se ti interessa, puoi provare. Tieni presente che i risultati possono essere meno soddisfacenti di quelli generati da una campagna che usa più piattaforme. Ti consigliamo invece di aumentare le offerte per una piattaforma di tuo interesse, attivando al contempo le impressioni su tutte le piattaforme.

5. Qual è la differenza rispetto alle sequenze di annunci video?

A. La frequenza target è un'implementazione più semplice per promuovere l'acquisto rispetto alle sequenze di annunci video. Inoltre, le sequenze di annunci video sono ottimizzate per la pubblicazione di annunci sequenziale, mentre la creazione di frequenze non richiede la pubblicazione degli annunci in un ordine specifico. Di conseguenza, l'algoritmo riesce a raggiungere meglio i target di frequenza e, quindi, l'aumento incrementale. La frequenza target consente di massimizzare la unique reach in base alla frequenza target o media che vorresti raggiungere ogni settimana su YouTube.

6. Posso cambiare le creatività durante il periodo di pubblicazione?

A. La frequenza target ti consente di cambiare facilmente le creatività della campagna in qualsiasi momento. .

7. Posso modificare una campagna esistente e trasformarla in una campagna con frequenza target?

A. No, non puoi modificare una campagna esistente e trasformarla in una campagna con frequenza target. Invece, concludi la campagna corrente e configurane una nuova con frequenza target. Non è consigliabile impostare una campagna di copertura unica e passare alla campagna con frequenza, anche se la prima non è mai stata attiva. Configura una nuova campagna se non l'hai ancora lanciata, poiché anche se la campagna non è ancora pubblicata ci sono comunque implicazioni di backend per la configurazione iniziale. Se viene implementata dopo il flusso di creazione iniziale della campagna, l'ottimizzazione per la frequenza potrebbe richiedere alcuni giorni in più.

8. Sono previste modifiche al comportamento dei prezzi delle aste per le campagne con frequenza target?

A. Le campagne con frequenza target ottimizzano le offerte per garantire che più impressioni vengano generate dagli stessi utenti. Di conseguenza, il CPM realizzato è spesso vicino al CPM target per aumentare la frequenza con questi utenti. Ti consigliamo quindi di impostare il CPM target che ritieni adeguato, perché il CPM realizzato spesso è simile.


Link correlati

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale