Tipi di grafici

Puoi visualizzare i dati in diversi modi utilizzando i grafici in un foglio di lavoro.

Scegli un tipo di grafico in basso per scoprire ulteriori informazioni su di esso e conoscere le modalità di utilizzo.

Tracciato a dispersione

Nel grafico a dispersione, le coordinate numeriche sono visualizzate lungo gli assi X e Y. I dati contenuti nel foglio di lavoro vengono visualizzati come serie di punti in un grafico. I dati devono essere formattati in due o più colonne, tutte contenenti dati numerici. La prima colonna di dati deve contenere i valori X del grafico, mentre ciascuna delle altre colonne deve contenere i valori Y. Nel grafico, ciascuna colonna di valori Y verrà rappresentata come una serie di punti.

tracciato a dispersione

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafici a barre

I grafici a barre sono un ottimo sistema per visualizzare una o più categorie di dati, in particolare se ogni categoria contiene delle sottocategorie. Questi grafici consentono di rappresentare visivamente la differenza tra i punti di dati di ciascuna categoria. Nel grafico che segue, ad esempio, possiamo verificare quali medaglie olimpiche sono state vinte da ciascun paese, inclusa la suddivisione nelle sottocategorie oro, argento e bronzo.

Formato dei dati

Ogni riga del foglio di lavoro rappresenta una barra diversa del grafico. Nella prima colonna del foglio di lavoro scrivi le etichette o le classificazioni per ciascuna riga, ad esempio il paese o un altro tipo di classificazione dei dati. Ogni colonna rimanente deve contenere dati numerici. Il formato dei dati per un grafico ad aree equivale al formato per i grafici a barre, a linee e ad area.

Potrebbe inoltre essere necessario assegnare un nome a ogni colonna del foglio di lavoro che contiene dei dati. In questo caso, i nomi assegnati saranno automaticamente rilevati e utilizzati come etichette per i dati del grafico. Puoi inoltre configurare o modificare questa impostazione selezionando la casella di controllo "Usa la riga A per le intestazioni".

Infine, puoi inserire un grafico di valori incerti utilizzando valori booleani.

grafico a barre

Grafico a barre in pila

I dati di un grafico a barre in pila sono strutturati come quelli di un grafico a barre, ma i dati relativi a ogni etichetta o classificazione sono raggruppati in un'unica barra anziché in più barre. La barra contiene tutti i dati relativi a una data etichetta o classificazione e consente di visualizzare la relazione delle parti con l'insieme.

grafico a barre in pila

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafici a torta

Il grafico a torta ti consente di visualizzare i dati come "fette di una torta" o sezioni di un intero.

Formato dei dati

I dati devono essere contenuti in due colonne del foglio di lavoro. La prima colonna contiene un'etichetta e la seconda colonna un valore numerico che rappresenta tale etichetta. Nella scheda Grafici della finestra di dialogo dell'editor dei grafici è possibile passare dalla versione del grafico a torta in 2D alla versione in 3D e viceversa o trasformare il grafico a torta in un grafico ad anello.

Grafico a torta 2 D

Grafico a torta 2 D

Grafico a torta 3 D

Grafico a torta 3 D

Grafico ad anello

grafico a torta ad anello

Opzioni di personalizzazione

In aggiunta alle opzioni di personalizzazione normali disponibili per Google Chart, il grafico a torta consente di selezionare le etichette che desideri vedere di ogni porzione del grafico. Per farlo, fai clic sulla scheda Personalizza, scorri verso il basso fino a Sezione e seleziona un'opzione:

  • Percentuale mostra per ciascuna sezione la percentuale calcolata sul totale
  • Valore mostra il numero associato a ciascuna sezione (dalla colonna a destra nella tabella di dati)
  • Etichetta mostra il nome di ciascuna sezione (dalla colonna a sinistra nella tabella di dati)
  • Nessuna ti consente di lasciare le sezioni vuote e di fare affidamento esclusivamente sulla legenda dei colori

Quando selezioni una di queste opzioni, puoi anche modificare la dimensione del carattere e il colore del testo associato all'opzione a destra del menu a discesa Sezione.

Puoi inoltre aggiungere etichette per la legenda associate a ciascuna sezione del grafico in luogo di collocare la legenda a destra o in alto rispetto al grafico. Per eseguire questa operazione, procedi nel seguente modo:

  1. Apri la finestra per l'editing del grafico.
  2. Fai clic sulla scheda Personalizza.
  3. Vai all'opzione Legenda e seleziona Con etichetta.

grafico ad anello

Organigramma

Un organigramma mostra la struttura di un'azienda, gruppo di persone o albero genealogico, mostrando le relazioni tra i membri del gruppo.

Formato dei dati

Indica tutti i membri del gruppo in un colonna del foglio di lavoro e le loro relazioni gerarchiche o di subordinazione nella colonna successiva. Se desideri che venga visualizzato un testo di informazione rapida quando posizioni il mouse su ciascun nodo, puoi immettere il testo in una terza colonna. Quando inserisci il grafico nel foglio di lavoro, vedrai qualcosa di simile al grafico qui sotto.

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafico a tabella

Nel grafico a tabella, una normale tabella di un foglio di lavoro si trasforma in un grafico che può essere ordinato e sfogliato in tutta semplicità.

Quando visualizzi la tabella, puoi selezionare singole righe utilizzando la tastiera o il mouse. Per ordinare le singole colonne, fai clic sulle relative intestazioni. Se la tabella è particolarmente grande, la riga di intestazione rimane fissa mentre fai scorrere le altre.

Formato dei dati

A differenza della maggior parte dei grafici, il formato dei dati per un grafico a tabella è flessibile e personalizzabile, con l'unica limitazione che i dati devono essere coerenti all'interno di ciascuna colonna. Ogni colonna deve contenere dati formattati nello stesso modo: se inserisci in una colonna dati con diversi formati, la tabella non sarà visualizzata in modo corretto.

tabella

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafico Mappa

Un grafico Mappa è la mappa di un paese, un continente un'area con colori che designano valori associati a ciascuna posizione sulla mappa.

Formato dei dati

Nella prima colonna, inserisci i nomi delle posizioni o i codici paese. Nella seconda colonna, inserisci i valori numerici. I valori modificheranno la densità del colore di ciascuna posizione.

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Creazione di un grafico Mappa

Supponiamo che tu stia rappresentando i paesi per popolazione e che tu voglia mostrare tali informazioni sulla mappa. Elenca le posizioni nella prima colonna e inserisci il numero di persone che vi vivono nella colonna accanto.

Per creare una mappa a partire da un set di dati, seleziona Inserisci > Grafico. Nella finestra di dialogo di creazione del grafico, fai clic sulla scheda Tipi di Grafico, poi fai clic sull'opzione "Mappa ad albero" in "Altro". Seleziona una delle opzioni per le mappe geografiche. Passa alla scheda Personalizza, da cui puoi modificare il colore visualizzato sulla mappa. Ad esempio:

  • Min (0): seleziona il bianco come colore corrispondente
  • Med (50): seleziona un colore verde intermedio
  • Max (100): seleziona un coloro rosso intenso

Puoi creare un grafico Mappa con i valori associati a ciascun paese designato utilizzando solo i colori:

In alternativa, puoi utilizzare un evidenziatore circolare per ciascun paese, designando la dimensione relativa del valore associato al paese mediante colori e le dimensioni dell'evidenziatore:

Fai clic su Inserisci per inserire il grafico nel foglio di lavoro.

Grafico a linee

Il grafico a linee è utile per visualizzare graficamente i dati numerici, in particolare quando è necessario esprimere variazioni di valori tra categorie di dati.

Formato dei dati

Nella prima colonna, inserisci un'etichetta per descrivere i dati rappresentati nel grafico a linee. Ciascuna delle colonne rimanenti rappresenta una linea del grafico e deve contenere valori numerici. Puoi includere nel grafico una o più colonne di questo tipo. Il formato dei dati per un grafico a linee equivale al formato dei grafici a barre, dei grafici ad area e degli istogrammi.

Potrebbe inoltre essere necessario assegnare un nome a ciascuna colonna contenente i dati. In questo caso, i nomi assegnati saranno automaticamente rilevati e utilizzati come etichette per i dati del grafico. Puoi inoltre configurare o modificare questa impostazione selezionando la casella di controllo "Usa la riga A per le intestazioni".

Puoi inoltre inserire un grafico di valori incerti utilizzando valori booleani.

grafico a linee

Grafici a colonne

I grafici a colonne sono un ottimo sistema per visualizzare una o più categorie di dati, in particolare se ogni categoria contiene delle sottocategorie. Questi grafici consentono di rappresentare visivamente la differenza tra i punti di dati di ciascuna categoria. Nel grafico che segue, ad esempio, possiamo verificare quali medaglie olimpiche sono state vinte da ciascun paese, inclusa la suddivisione nelle sottocategorie oro, argento e bronzo.

Formato dei dati

Ogni riga del foglio di lavoro rappresenta una colonna diversa del grafico. Nella prima colonna del foglio di lavoro scrivi le etichette o le classificazioni per ciascuna riga, ad esempio il paese o un altro tipo di classificazione dei dati. Ogni colonna rimanente deve contenere dati numerici. Il formato dei dati per un grafico a colonne equivale al formato dei dati per i grafici a barre, a linee e ad area.

Potrebbe inoltre essere necessario assegnare un nome a ciascuna colonna contenente i dati. In questo caso, i nomi assegnati saranno automaticamente rilevati e utilizzati come etichette per i dati del grafico. Puoi inoltre configurare o modificare questa impostazione selezionando la casella di controllo "Usa la riga A per le intestazioni".

Infine, puoi inserire un grafico di valori incerti utilizzando valori booleani.

istogramma

Grafico a colonne in pila

In un grafico a colonne in pila, i dati sono strutturati come quelli di un grafico a colonne normale. Nei grafici a colonne in pila, tuttavia, ogni categoria ha una sola colonna. Tale colonna contiene tutti i dati relativi a una data etichetta o classificazione e consente di visualizzare la relazione delle parti con l'insieme.

grafico a colonne in pila

Istogramma

Un istogramma mostra la distribuzione di un insieme di dati. Nella prima colonna del foglio di lavoro, inserisci le etichette per i gruppi di dati. Poi, nelle colonne successive, inserisci i valori numerici, ciascuno a rappresentare elementi in una distribuzione. Solo una colonna di dati è necessaria per generare l'istogramma.

Per ogni colonna, i valori di tutte le righe vengono raggruppati in intervalli numerici. L'istogramma visualizza il numero di valori in ogni intervallo, utilizzando l'altezza di ogni barra per rappresentare il conteggio dei valori.

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafici ad area

In modo molto simile a un grafico a linee, il grafico ad area traccia una rappresentazione grafica di una o più serie di dati ed è particolarmente utile quando è necessario esprimere la variazione dei valori tra le categorie di dati.

Formato dei dati

Nella prima colonna inserisci un'etichetta per descrivere i dati che stai visualizzando nel grafico ad area. Ad esempio, puoi inserire orari o date. Le colonne rimanenti rappresentano ciascuna un'area del grafico e devono contenere valori numerici. Puoi includere nel grafico ad area una o più colonne di questo tipo. In un grafico ad area, tutti i valori dei dati devono essere positivi. Il formato dei dati per un grafico ad area equivale al formato dei grafici a barre, dei grafici a linee e degli istogrammi.

Potrebbe inoltre essere necessario assegnare un nome a ciascuna colonna contenente i dati. In questo caso, i nomi assegnati saranno automaticamente rilevati e utilizzati come etichette per i dati del grafico. Puoi inoltre configurare o modificare questa impostazione selezionando la casella di controllo "Usa la riga A per le intestazioni".

Infine, puoi inserire un grafico di valori incerti utilizzando valori booleani.

grafico ad area

Grafico ad area in pila

Un grafico ad area in pila viene utilizzato in situazioni simili a quelle in cui si utilizza un grafico ad area o a linee, ma indica la relazione della parte con l'insieme. Il formato dei dati per un grafico ad area in pila è lo stesso utilizzato nel grafico ad area, anche se sono necessarie due o più colonne contenenti dati numerici. Nell'esempio che segue, le medaglie olimpiche d'oro, d'argento e di bronzo rappresentano una porzione del totale di medaglie vinte da ciascun paese.

grafico ad area

grafico ad area in pila

Cronologia con annotazioni

La cronologia con annotazioni è un grafico a linee interattivo della serie storica in cui è possibile aggiungere delle annotazioni. Puoi visualizzare una o più linee nel grafico.

Formato dei dati

La prima colonna del foglio di lavoro deve contenere la data (se necessario, anche l'ora). Le colonne successive devono contenere valori numerici, titoli e annotazioni. Ciascuna colonna numerica può essere seguita da due colonne facoltative contenenti testo. I valori presenti nella colonna numerica vengono rappresentati sull'asse Y per l'indicazione di tempo corrispondente nella prima colonna. Il testo nella prima colonna dopo una colonna numerica corrisponde ai titoli delle annotazioni, mentre la colonna di testo successiva corrisponde ai loro contenuti.

dati della linea temporale commentata

cronologia con annotazioni

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafico sparkline

Un grafico sparkline è utile per visualizzare e confrontare una o più categorie di dati e viene spesso utilizzato per presentare i dati relativi a un determinato periodo di tempo. È simile al grafico a linee, ma riporta le linee dei dati su assi separati impilati l'uno sull'altro.

Formato dei dati

Ogni colonna del foglio di lavoro deve contenere dati numerici. Inoltre, non esiste alcun limite per il numero di colonne che possono essere visualizzate nel grafico sparkline. Per individuare i dati più facilmente, puoi assegnare un'etichetta a ogni colonna del foglio di lavoro. Queste etichette verranno visualizzate anche nel grafico.

sparkline

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Cerchi informazioni sulla funzione SPARKLINE in Fogli? Consulta la nostra pagina di assistenza sulle funzioni.
Grafico combinato

Un grafico combinato ti consente di visualizzare tutte le serie di dati con un tipo di marcatore differente, ad esempio una colonna, una riga o riga area.

Formato dei dati

La riga superiore dell'insieme di dati sarà rappresentata dalle etichette per l'asse X del grafico combinato. La prima colonna sarà rappresentata dalle etichette per ciascuna serie di dati (riga) nel tuo insieme di dati. Le celle rimanenti verranno riempite con i punti di dati che desideri visualizzare sul grafico. Tieni presente che la cella superiore sinistra verrà sempre ignorata.

Ecco un esempio che mostra come visualizzare la produzione mensile di caffè per paese in tonnellate:

Creazione di grafici combinati

Per creare un grafico combinato partendo dal tuo set di dati, seleziona Inserisci > Grafico. Nella finestra di dialogo dei grafici, fai clic sulla scheda Grafici, quindi su Riga. Seleziona l'opzione del grafico combinato. Nella scheda Personalizza, scegli come visualizzare ciascuna serie di dati. Qui, puoi selezionare la casella accanto a Ingrandisci per eliminare spazi vuoti e dare maggiore risalto ai dati nel tuo grafico. Fai clic su Inserisci per inserire il grafico nel foglio di lavoro.

Grafico a bolle

Un grafico a bolle mostra i dati in tre dimensioni. È simile a un grafico a dispersione in cui le prime due dimensioni sono rappresentate da X e Y e la terza dimensione aggiunta viene rappresentata nel grafico come dimensione della bolla. I dati devono essere formattati in cinque colonne.

  • Colonna 1: deve contenere testo e mostrerà le etichette per la serie
  • Colonna 2: numero che determina la posizione della bolla lungo l'asse X
  • Colonna 3: numero che determina la posizione della bolla lungo l'asse Y
  • Colonna 4: dovrebbe contenere testo che determina il colore della bolla (ogni parola cambia il colore)
  • Colonna 5: numero che determina la dimensione della bolla (maggiore è il numero, più grande è la bolla)

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafico animato

Il grafico animato è un grafico dinamico in cui sono mostrate informazioni sull'andamento di vari indicatori lungo un periodo di tempo. In base ai dati contenuti nel foglio di lavoro, potrai unire diverse categorie di dati e creare una varietà di grafici animati all'interno di un unico grafico.

Formato dei dati

La prima colonna del foglio di lavoro deve contenere i nomi delle entità che vuoi rappresentare nel grafico animato. La seconda colonna deve includere i valori della data nel formato anno, mese/giorno/anno, numero di settimana o trimestre. Tutte le colonne successive possono contenere dati numerici o di testo. I dati di testo, ad esempio, potrebbero essere costituiti da un indicatore del tempo in un dato giorno (nuvoloso, piovoso o sereno) o il nome del CEO per i dati aziendali. Le colonne che contengono dati numerici saranno disponibili sugli assi X, Y, Colore e Dimensione del grafico animato, mentre le colonne che contengono testo verranno visualizzate solo nel menu a discesa Colore.

dati del grafico di animazione

grafico animato

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Mappa ad albero

La Mappa ad albero è la rappresentazione visiva di una struttura dati, in grado di organizzare gli oggetti in una struttura di gerarchie elemento principale-elemento secondario.

Formato dei dati

  • Nella prima colonna, inserisci il nome dell'oggetto nella gerarchia.
  • Nella seconda colonna, inserisci il nome dell'elemento principale dell'oggetto. Ogni nome elemento principale deve anche essere visualizzato nella prima colonna.
  • La terza colonna corrisponde al valore numerico dell'oggetto e controlla la dimensione della casella. Tale valore deve essere positivo. La colonna potrebbe essere vuota per le entità con entità secondarie, poiché il valore per un'entità principale viene calcolata aggregando i valori degli elementi secondari.
  • La quarta colonna è facoltativa ed è un valore numerico che controlla il colore della casella. I valori della quarta colonna non vengono aggregati e possono essere negativi.

Creazione di un grafico Mappa ad albero

Supponiamo che tu stia tentando di confrontare ricavi e profitti di paesi diversi di un'ipotetica azienda globale.

Per creare una mappa ad albero partendo dal tuo set di dati, seleziona Inserisci > Grafico. Nella finestra di dialogo di creazione del grafico, fai clic sulla scheda Grafico, poi fai clic su Mappa. Seleziona l'opzione Mappa ad albero. Vai alla scheda Personalizza dove puoi modificare il colore visualizzato sulla mappa e seleziona il numero di livelli di dati che desideri visualizzare nel grafico. Quindi, fai clic su Inserisci.

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Indicatori

Gli indicatori consentono di visualizzare i valori o le misure all'interno di un intervallo. Ogni valore produce un indicatore che puoi utilizzare per confrontare visivamente le misure.

Formato dei dati

Riporta le etichette degli indicatori in una colonna e i rispettivi valori numerici nella seconda colonna.

indicatore

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafico a candele

I grafici a candele sono utilizzati per mostrare i valori di apertura e di chiusura sovrapposti in una varianza totale, nonché l'andamento del valore delle azioni. In questo grafico, gli elementi con valore di apertura inferiore a quello di chiusura (guadagno) sono rappresentati da caselle piene, mentre gli elementi con valore di apertura superiore a quello di chiusura (perdita) sono rappresentati da caselle vuote.

Creazione di un grafico a candele

Per creare un grafico a candele, inserisci i seguenti valori nelle colonne. Ogni riga descrive un marcatore a candela singolo.

  • Colonna 0: inserisci un'etichetta per l'asse X.
  • Colonna 1: inserisci un numero specificando il valore minimo del marcatore. Corrisponde alla base della linea centrale della candela.
  • Colonna 2: inserisci un numero specificando il valore iniziale o di apertura del marcatore. Corrisponde al bordo verticale della candela. Se tale valore è inferiore a quello della Colonna 3, la candela sarà piena, in caso contrario sarà vuota.
  • Colonna 3: inserisci un numero specificando il valore finale o di chiusura del marcatore. Corrisponde al secondo bordo verticale della candela. Se tale valore è inferiore a quello della Colonna 2, la candela sarà vuota, in caso contrario sarà piena.
  • Colonna 4: inserisci un numero specificando il valore massimo del marcatore. Corrisponde alla parte superiore della linea centrale della candela.

Per creare un grafico a candele partendo dal tuo set di dati, seleziona Inserisci > Grafico. Nella finestra di dialogo dei grafici, fai clic sulla scheda Grafici, quindi su Tendenza. Seleziona il grafico a candele e fai clic su Inserisci. Il grafico verrà inserito nel foglio di lavoro.

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Grafico radar

Il grafico radar rappresenta il sistema ideale per visualizzare una o più variabili in un grafico bidimensionale, con un raggio per ciascuna variabile. Una linea connette tutti i punti di dati estratti dal foglio di lavoro lungo ciascun raggio.

Formato dei dati

Puoi impostare i dati su una o più colonne. Nella prima colonna, facoltativa, puoi inserire dati qualitativi che sostituiranno le etichette dei "gradi" lungo il cerchio esterno. Tutte le altre colonne devono contenere dati numerici che verranno utilizzati come punti di dati lungo ciascun raggio del grafico radar.

grafico radar

Ulteriori informazioni su come personalizzare il grafico.

Matt è un esperto di Documenti e Drive ed è l'autore di questa pagina dell'assistenza. Puoi inviargli i tuoi commenti sulla pagina di seguito.

Hai trovato utile questo articolo?