Informazioni sui campi calcolati

Trasforma, classifica ed esegui calcoli con i tuoi dati.

I campi calcolati ti consentono di creare nuove metriche e dimensioni dai tuoi dati, oltre a estendere e trasformare le informazioni provenienti dalle origini dati e visualizzare i risultati nei rapporti.

Contenuti di questo articolo:

Guarda un video

Come funzionano i campi calcolati

Un campo calcolato è una formula che esegue un'azione su altri campi dell'origine dati. I campi calcolati possono eseguire calcoli aritmetici e matematici, manipolare testi, date e informazioni geografiche e utilizzare la logica di diramazione per valutare i dati e restituire risultati diversi. L'output di un campo calcolato può essere visualizzato per ogni riga di dati nei grafici che lo includono. Il modo in cui vengono visualizzati questi nuovi dati dipende dal loro utilizzo.

Ad esempio, supponiamo di creare un campo calcolato denominato Totale che moltiplica un campo di quantità venduta (Qty Sold) per un campo di prezzo unitario (Price):

Se utilizzato in una tabella, il campo Totale calcolato mostra il prodotto di tale moltiplicazione per ogni riga.

Example table showing total price calculated field.

Se utilizzato in una scheda punteggi, il campo Totale mostra la somma dei prodotti per tutte le righe in cui la quantità viene moltiplicata per il prezzo.

Campi calcolati nelle origini dati e specifici del grafico

Esistono due tipi di campi calcolati, in base alla posizione in cui li crei: nell'origine dati o in grafici specifici di un rapporto. Ogni tipo di campo calcolato offre determinati vantaggi rispetto all'altro.

Campi calcolati nelle origini dati

Quando crei un campo calcolato in un'origine dati:

  • Il campo calcolato è disponibile in qualsiasi rapporto che utilizza l'origine dati.
  • Puoi utilizzare un campo calcolato dell'origine dati in grafici, controlli e altri campi calcolati, proprio come un campo normale.
  • Puoi applicare un filtro in base a un campo calcolato dell'origine dati, proprio come un campo normale. Ad esempio, puoi impostare una proprietà filtro per includere solo elementi con un valore combinato di € 500 o più:

Limiti dei campi calcolati dell'origine dati

I campi calcolati nelle origini dati hanno le seguenti limitazioni:

  • Non puoi utilizzare un campo calcolato dell'origine dati con dati combinati.
  • Per creare o modificare i campi calcolati, devi disporre dei diritti di modifica per l'origine dati.

Campi calcolati specifici del grafico

Puoi aggiungere campi calcolati direttamente a un grafico nel rapporto. Questi campi calcolati specifici del grafico (detti anche a "livello grafico") possono eseguire calcoli matematici, utilizzare funzioni e restituire risultati in base a istruzioni CASE, proprio come i campi calcolati in un'origine dati.

I campi calcolati specifici del grafico offrono alcuni vantaggi rispetto a quelli dell'origine dati:

  • Puoi aggiungere in modo rapido e semplice i campi senza dover accedere all'origine dati.
  • Puoi creare campi calcolati specifici del grafico in base a dati uniti.
  • Puoi includere campi calcolati all'origine dati in campi calcolati specifici del grafico.

Limiti dei campi calcolati specifici del grafico

  • I campi calcolati specifici del grafico esistono solo nel grafico in cui li crei. La creazione di un campo nel grafico non lo crea anche nell'origine dati del grafico.
  • Non puoi fare riferimento ad altri campi calcolati specifici del grafico nella formula, anche se tali campi sono definiti nello stesso grafico. Se devi fare riferimento ad altri campi calcolati, utilizza un campo calcolato dell'origine dati.
  • Per poter creare campi calcolati specifici del grafico, devi essere un editor del rapporto.
  • Il campo Modifica campi nei rapporti deve essere attivato nell'origine dati.

La seguente tabella riassume le differenze tra questi due tipi di campi calcolati.

Funzione Campi calcolati dell'origine dati Campi calcolati specifici del grafico
Chi può crearli? Editor dell'origine dati Editor del rapporto
Funzionano con i dati uniti? No
Includono altri campi calcolati? No
Dove può essere utilizzato il campo? In qualsiasi rapporto basato sull'origine dati Solo nel grafico specifico in cui è stato creato

Tipo di dati

Proprio come i campi normali, quelli calcolati hanno una specifica tipologia semantica di dati. Ad esempio, se il campo calcolato utilizza funzioni aritmetiche o di aggregazione, il relativo tipo di dati è Numero. Se il campo calcolato utilizza una funzione di testo, il tipo di dati è Testo.

La maggior parte delle funzioni di data restituisce un numero, tranne la funzione TODATE, che restituisce dati di tipo Data.

Puoi modificare il tipo di dati dei campi calcolati utilizzando il menu a discesa Tipo nell'editor dell'origine dati.

Aggregazione

L'aggregazione di un campo determina come può essere utilizzato e riepilogato nei rapporti. Se il risultato della formula di un campo calcolato è un numero aggregato di qualche tipo, il nuovo campo è una metrica. Se il risultato finale è una stringa di testo, una data o un numero non aggregato, il nuovo campo è una dimensione.

Data Studio prova ad assegnare l'aggregazione più appropriata a un campo calcolato. Per la maggior parte delle funzioni aritmetiche e di aggregazione, l'aggregazione del campo è impostata su Auto.

Non è possibile modificare il tipo di aggregazione Auto.

Per altre funzioni, puoi specificare il tipo di aggregazione utilizzando il menu a discesa Aggregazione.

Tipo di dati e aggregazione

Che cosa puoi fare con i campi calcolati

I campi calcolati consentono di eseguire le seguenti operazioni.

Eseguire calcoli matematici di base con campi numerici

Puoi eseguire semplici calcoli aritmetici utilizzando i normali operatori:

  • Addizione: +
  • Sottrazione: -
  • Divisione: /
  • Moltiplicazione: *

Puoi creare un campo calcolato utilizzando uno degli operatori sopra indicati in combinazione con valori numerici statici e campi numerici non aggregati dell'origine dati. Utilizza le parentesi per stabilire l'ordine di calcolo.

Esempi

Utenti / Nuovi utenti

(Prezzo * Quantità) * 0,085

Manipolare i dati con le funzioni

Le funzioni ti consentono di aggregare i dati in vari modi, applicare operazioni matematiche e statistiche, manipolare il testo e utilizzare date e informazioni geografiche.

Esempi

SUM(Quantità): somma i valori nel campo Quantità.

PERCENTILE(Utenti al giorno, 50): restituisce il 50º percentile di tutti i valori del campo Utenti al giorno.

ROUND(Entrate per utente, 0): arrotonda il campo Entrate per utente a zero decimali.

SUBSTR(Campagna, 1, 5): restituisce i primi cinque caratteri del campo Campagna.

REGEXP_EXTRACT(Valori separati da barra verticale, '^([a-zA-Z_]*)(\\|)'): estrae il primo dei valori separati da barra verticale in una stringa.

Nota l'utilizzo della doppia barra inversa per evitare il carattere |.

DATE_DIFF(Data di inizio, Data di fine): calcola il numero di giorni compresi tra tali date.

TODATE(concat(Anno, '-', Numero mese, '-', Numero giorno), "DEFAULT_DASH", "%Y%m%d"): genera una data mediante la concatenazione di campi separati contenenti parti di date valide.

TOCITY(ID criteri, "CRITERIA_ID"): visualizza il nome di città associato a un ID criteri di targeting geografico Google Ads.

Ulteriori informazioni sull'utilizzo delle funzioni.

Utilizzare la logica di diramazione nei campi calcolati

Le istruzioni CASE consentono di eseguire logiche di tipo "if/then/else" di diramazione nei campi calcolati. Ad esempio, la seguente formula CASE classifica i paesi specificati per aree geografiche, mentre raggruppa quelli non specificati nella categoria "Altro":

CASE 
    WHEN Country IN ("USA","Canada","Mexico") THEN "North America" 
    WHEN Country IN ("England","France") THEN "Europe" 
    ELSE "Other" 
END

Ulteriori informazioni su CASE.

 

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?