Utilizzare il browser Chrome con i profili utente di roaming

Questa pagina si rivolge agli amministratori che gestiscono il browser Chrome su Windows per un'attività commerciale o una scuola.

Puoi consentire agli utenti di Microsoft® Windows® nella tua organizzazione di creare un unico profilo del browser Chrome e riutilizzarlo sui computer al lavoro o a scuola. Per consentire i profili di roaming, devi attivare i profili utente di roaming per questi utenti.

Quando un utente accede a Windows su un computer della tua rete, Windows copia le informazioni dal profilo di roaming dell'utente sul suo computer locale. Quando viene avviato Chrome, il profilo utente di roaming viene usato per aggiornare il profilo Chrome locale.

Un profilo utente di roaming raccoglie i Preferiti, dati di compilazione automatica, password, cronologia di navigazione,le preferenze e le estensioni installate. Non raccoglie invece informazioni sui cookie, sessioni di navigazione, file memorizzati nella cache o scaricati, dati di istanze o altri dati temporanei nel browser locale.

Prima di iniziare

L'utilizzo dei profili utente di roaming modifica il modo in cui gli utenti possono usare il browser Chrome. Ad esempio, un utente non può eseguire sessioni del browser Chrome su due computer contemporaneamente. Inoltre, non può sincronizzare il suo profilo con Sincronizzazione Chrome.

Prima di attivare i profili utente di roaming, considera tutte le conseguenze elencate in Cosa dire agli utenti.

Attivare i profili utente di roaming

Per attivare i profili utente di roaming nel browser Chrome, scegli un'opzione:

Quando attivi il supporto per i profili di roaming, gli utenti non possono usare la sincronizzazione di Chrome sulla cloud.

Verificare se un dispositivo utilizza profili di roaming (facoltativo)

Per verificare se un computer Windows utilizza profili utente di roaming, digita chrome://sync-internals nella finestra del browser sul computer. Nella pagina About (Informazioni), nella sezione Local state (Stato locale), trova Local Sync Backend Enabled (Backend sincronizzazione locale attivato). Se la voce è contrassegnata come "true", i profili utente di roaming sono attivati. Local Backend Path (Percorso backend locale) mostra il percorso del file del profilo di roaming.

Modificare il percorso del file del profilo di roaming (facoltativo)

Le informazioni del profilo di roaming di ciascun utente sono memorizzate in un file denominato profile.pb. Per impostazione predefinita, questo file si trova in %APPDATA%/Google/Chrome.

Se cambi il percorso di questo file o assegni un nuovo percorso, considera i possibili effetti sulla sincronizzazione o sulle sessioni simultanee del browser Chrome. Consulta di seguito Cosa dire agli utenti.

Per impostare un percorso diverso per il file profile.pb, scegli un'opzione:

Cosa dire agli utenti

L'utilizzo di profili utente di roaming può avere effetti sull'esperienza utente con Chrome che potrebbero risultare inattesi.

Utilizzo di un profilo Chrome di grandi dimensioni

Se un utente ha un profilo di grandi dimensioni contenente decine di migliaia di preferiti, dati di compilazione automatica o estensioni, Chrome potrebbe consumare più memoria e offrire prestazioni rallentate.

Utilizzo di più profili Chrome

Se un utente ha più profili del browser Chrome, i profili utente di roaming potrebbero non funzionare correttamente. Consigliamo a ciascun utente di utilizzare un solo profilo del browser Chrome.

Quando Chrome mappa i profili di un utente ai profili di roaming, lo fa nello stesso ordine in cui sono stati creati su ciascun computer. Se due profili differenti, ad esempio uno di lavoro e uno personale, sono creati seguendo un ordine diverso su computer diversi potrebbero non essere mappati in modo corretto.

Danneggiamento del file del profilo utente di roaming

Se l'utente cancella o danneggia accidentalmente il file profile.pb del profilo utente di roaming, il browser Chrome non perderà i dati del profilo Chrome locale. Tuttavia, eventuali modifiche del profilo apportate in seguito dall'utente non verranno sincronizzate con il profilo di roaming.

Utilizzo di SyncDisabled

L'utilizzo del criterio SyncDisabled sostituisce il criterio RoamingProfileSupportEnabled. Il profilo Chrome locale (se presente) non verrà aggiornato dal profilo di roaming.

Eseguire Chrome su più computer alla volta

Se i tuoi utenti hanno familiarità con l'esecuzione simultanea di sessioni del browser Chrome su più computer della rete, i profili utente di roaming possono causare comportamenti che potrebbero risultare inattesi. Consigliamo agli utenti di non eseguire mai sessioni di Chrome simultanee quando utilizzano i profili utente di roaming.

Mancata sincronizzazione delle sessioni

Un utente potrebbe avere la necessità di eseguire il browser Chrome simultaneamente su più computer sulla rete aziendale. Tuttavia, se utilizza i profili utente di roaming, le modifiche al profilo apportate in una sessione di Chrome non verranno sincronizzate con le altre sessioni. Perciò, consigliamo di non eseguire mai sessioni simultanee di Chrome quando utilizzi i profili utente di roaming.

Ad esempio, un utente potrebbe eseguire Chrome simultaneamente sul computer A e sul computer B. Quando l'utente apporta una modifica al profilo sul computer A, il profilo di roaming viene aggiornato. Tuttavia, Chrome non sincronizza automaticamente la modifica al profilo sul computer B. Quindi, se l'utente apporta una modifica diversa al suo profilo sul computer B, il profilo di roaming viene aggiornato con quella modifica e la prima modifica viene sovrascritta.

Questo comportamento potrebbe risultare inatteso per gli utenti. Quando utilizzano Chrome senza profili utente di roaming, gli utenti possono apportare modifiche al profilo in una sessione e vederle sincronizzate con le altre sessioni. Tuttavia, dal momento che RoamingProfileSupportEnabled è attivato, Chrome non esegue la sincronizzazione tra le sessioni in esecuzione.

Il reindirizzamento delle cartelle impedisce le sessioni simultanee

Se la tua organizzazione utilizza il reindirizzamento delle cartelle per la cartella che contiene il file profile.pb, un utente non può avviare una sessione di Chrome su più computer alla volta. I profili utente di roaming dipendono dalla creazione e dal blocco di un file profile.pb per ogni sessione. Se utilizzi il reindirizzamento delle cartelle per %APPDATA%/Google/Chrome (o per la cartella specificata nel criterio RoamingProfileLocation), ogni sessione di Chrome per l'utente cercherà di accedere allo stesso file profile.pb. L'utente non riuscirà ad avviare una seconda sessione di Chrome su un altro computer finché non chiuderà la sessione sul primo computer.

Argomenti correlati

Comprendere la gestione dei criteri di Chrome

Elenco dei criteri di Chrome

Sincronizzare le impostazioni dell'account per utilizzare la sincronizzazione di Chrome sulla cloud invece dei profili utente di roaming

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?