Risoluzione dei problemi dell'MSI di Chrome

Problemi di installazione

Le installazioni in ambienti protetti da firewall vanno in timeout e non vengono completate.

Per impostazione predefinita, Google Update tenta di verificare gli aggiornamenti al momento dell'installazione e non riesce a superare i firewall.

Puoi evitare il controllo passando il parametro "NOGOOGLEUPDATEPING=1", come illustrato di seguito:

msiexec /i GoogleChromeStandaloneEnterprise.msi NOGOOGLEUPDATING=1 /l*v log.txt
Quando installo l'MSI su un'installazione MSI esistente, viene visualizzato un messaggio di errore che indica che esistono versioni più recenti

Se gli aggiornamenti automatici sono attivati, è possibile che la versione dell'MSI che stai tentando di installare sia già obsoleta. Se hai già installato il canale Dev o il canale Beta, l'MSI non può sovrascriverli perché questi canali sono inclusi nelle versioni più recenti.

Per verificare qual è l'ultima versione stabile di Chrome per Windows, fai clic qui. Per scaricare la versione più recente, fai clic qui.

Non riesco a ripristinare un'installazione.

Se gli aggiornamenti automatici sono attivati, è probabile che le tue installazioni siano state aggiornate automaticamente a una versione successiva. Non riesci a portare a buon fine il ripristino perché stai già eseguendo una versione successiva dell'MSI.

In alternativa, puoi scaricare l'ultimo MSI stabile e utilizzarlo per il ripristino.

Quando applico l'MSI su un'installazione precedente, viene visualizzato un messaggio di errore per la mancata esecuzione di un programma necessario.

Se esegui l'installazione con un flag /f, quindi come aggiornamento secondar, riceverai il seguente messaggio:

Problema con il package di Windows Installer. Non è stato possibile eseguire un programma necessario per il completamento dell'installazione. Contattare il supporto tecnico o il fornitore del pacchetto.

Dovrai quindi eseguire l'installazione con il flag /i, come aggiornamento principale.

Problemi di versione

Le versioni precedenti o aggiornate dell'MSI sono disponibili?

Non sono disponibili versioni precedenti. La versione stabile più recente è sempre disponibile qui.

Ogni sei settimane rilasciamo una nuova versione "principale" sul canale stabile. Inoltre, nell'intervallo tra gli aggiornamenti principali aggiorniamo il canale stabile per risolvere eventuali problemi legati ad arresti anomali o alla sicurezza.

Se desideri ripristinare un'installazione MSI esistente e hai lasciato attivati gli aggiornamenti automatici, puoi eseguire il ripristino con l'ultimo MSI stabile.

Che cosa succede se effettuo il push di Chrome for Business per un utente che ha già la versione consumer di Chrome?

Può esistere una sola versione di Chrome alla volta su un computer. Quando l'MSI rileva che la versione consumer di Chrome è già installata, la rimuove e aggiorna i collegamenti dell'utente. La volta successiva che l'utente avvierà Chrome si aprirà Chrome for Business.

Il passaggio dovrebbe avvenire in modo impercettibile per l'utente, ma a volte tale comportamento può variare. Potrebbe essere consigliabile disinstallare la versione consumer di Chrome prima di effettuare il push dell'MSI.

Come faccio a rimuovere completamente la versione consumer di Chrome dai computer di destinazione prima di effettuare il push di Chrome for Business?

Puoi aggiungere queste chiavi di registro insieme a un parametro aggiuntivo, quindi eseguirle:

HKEY_CURRENT_USER\Software\Google\Update\ClientState\{8A69D345-D564-463c-AFF1-A69D9E530F96}\UninstallString +
HKEY_CURRENT_USER\Software\Google\Update\ClientState\{8A69D345-D564-463c-AFF1-A69D9E530F96}\UninstallArguments + '--force-uninstall'

Il comando finale sarà simile al seguente:

[Percorso directory dati delll'utente]\setup.exe --uninstall --force-uninstall'
Se disinstallo la versione consumer di Chrome, i dati dell'utente verranno eliminati?

No. I dati dell'utente vengono tenuti separati dall'installazione di Chrome.

Tuttavia, se l'utente stava utilizzando una versione più recente di Chrome, i dati del suo profilo potrebbero non funzionare in una versione precedente del browser e l'utente riceverà un avviso quando proverà a eseguirla. Ti consigliamo di verificare se stai effettuando il push dell'ultima versione stabile del canale di Chrome.

Ho notato che è stata appena rilasciata una nuova versione, ma le mie installazioni non vengono aggiornate automaticamente.

In genere, nei primi giorni dopo un aggiornamento limitiamo quelli successivi in modo da monitorare la stabilità e assicurarci che l'aggiornamento funzioni correttamente. Non tutti gli utenti ricevono immediatamente l'aggiornamento: pertanto, durante questo periodo, alcuni computer potrebbero venire aggiornati automaticamente, e altri no.

Se hai bisogno immediato della versione più aggiornata, puoi scaricare l'MSI più recente ed effettuare il push manualmente.

Altri problemi

Sto cercando di impostare il provider di ricerca predefinito, ma non ci riesco.

Il criterio relativo al provider di ricerca predefinito utilizza un formato diverso per l'URL del provider di ricerca rispetto a quello visualizzato quando apri la finestra di dialogo delle opzioni. L'utilizzo del formato della finestra di dialogo delle opzioni per il criterio fa sì che quest'ultimo venga ignorato.

Per indicare le parole chiave di ricerca nell'URL di ricerca, utilizza {searchTerms} invece di %s. Ad esempio, se si utilizza l'URL di ricerca di Google:

Sbagliato: http://www.google.com/?q=%s

Giusto: http://www.google.com/?q={searchTerms}

Posso archiviare i profili Google Chrome dei miei utenti su un profilo di roaming o sincronizzarli con un'unità di rete?

I profili utente di Chrome non sono compatibili con le versioni precedenti. Se le versioni di Chrome e del profilo non combaciano, potresti subire interruzioni di sistema o perdite di dati. Spesso questa mancata corrispondenza si verifica quando il profilo Chrome viene sincronizzato con un profilo di roaming o con un'unità di rete su più computer in cui sono installate versioni diverse di Chrome. In queste circostanze, raccomandiamo agli amministratori e agli utenti di utilizzare Sincronizzazione Chrome, che mantiene le impostazioni utente su più computer, anziché utilizzare i profili di roaming.

Tenendo conto di ciò, esistono criteri per il controllo del percorso del profilo utente e della cache: