Termini di servizio aggiuntivi di Google My Business

Ultima modifica: 10 luglio 2020

Per utilizzare Google My Business o qualsiasi servizio per le attività la cui proprietà è stata rivendicata su Google My Business (di seguito i "Servizi Google My Business"), l'utente deve accettare (1) i Termini di servizio di Google e (2) i presenti Termini di servizio aggiuntivi di Google My Business (di seguito i "Termini aggiuntivi di Google My Business"). 

L'utente è tenuto a leggere attentamente ognuno di questi documenti. Nel complesso, questi documenti sono denominati "Termini". Stabiliscono che cosa può aspettarsi l'utente da Google My Business quando utilizza i suoi servizi e che cosa si aspetta Google My Business dall'utente. 

Se i presenti Termini aggiuntivi di Google My Business sono in conflitto con i Termini di servizio di Google, i presenti Termini aggiuntivi di Google My Business prevarranno per i relativi servizi. 

Età e relazioni

L'età minima per poter utilizzare i Servizi Google My Business è 18 anni o la maggiore età legale nel paese dell'utente, qualora quest'ultima sia superiore ai 18 anni.

Inoltre, l'utente deve essere il proprietario della persona giuridica indicata nel suo profilo dell'attività (di seguito, il "Profilo dell'attività" dell'utente) o un rappresentante autorizzato in grado di vincolare altri soggetti per conto di tale persona giuridica.

Vincolare altri soggetti

Prima di concedere a terze parti i diritti di gestione o proprietà del proprio Profilo dell'attività, l'utente dovrà vincolare tali terze parti ai presenti Termini aggiuntivi.

Che cosa ci aspettiamo dall'utente

L'utente è responsabile della persona giuridica indicata nel suo profilo dell'attività, il che significa che oltre a rispettare le regole di condotta di base dei Termini di servizio di Google, quando utilizza i servizi Google My Business deve:

  • Rispettare tutte le leggi vigenti e le best practice del settore nell'operare e nel promuovere la sua entità, incluso l'ottenimento di tutte le licenze e delle autorizzazioni applicabili.
  • Assicurarsi che i contenuti siano corretti, aggiornati e completi.
  • Fornire tutti i disclaimer, gli avvisi e le notifiche necessari (oppure, qualora utilizzi a questo scopo i relativi contenuti forniti da Google, accertarsi che siano sufficienti per la persona giuridica cui fa capo).
  • Rispettare queste norme che si applicano ai Servizi Google My Business.

Contenuti dell'utente

Benché Google non sia responsabile del Profilo dell'attività dell'utente o della persona giuridica indicata nello stesso, dopo averne rivendicato la proprietà, l'utente riconosce che Google ha il diritto, ma non l'obbligo, di moderare i contenuti forniti dall'utente nel Profilo dell'attività utilizzando i Servizi Google My Business. 

Ci adoperiamo costantemente per garantire che le informazioni contenute nel Profilo dell'attività dell'utente siano complete, pertinenti e aggiornate, in modo che i dettagli dell'attività visualizzati su Google siano quanto più utili possibile per gli utenti. Ciò significa che occasionalmente potremo decidere di non mostrare i contenuti dell'utente (ad es. se indicatori attendibili segnalano che i contenuti non sono precisi) oppure potremo scegliere di mostrarne solo una versione modificata oppure ancora di mostrare solo i contenuti provenienti da una fonte alternativa in luogo di quelli dell'utente. Ulteriori approfondimenti su come Google raccoglie e visualizza informazioni nelle schede locali sono disponibili qui

Licenza

Questa licenza è relativa alle informazioni di base della scheda relative alla persona giuridica fornite dall'utente nel suo Profilo dell'attività, qualora tali informazioni siano protette da diritti di proprietà intellettuale. 

L'utente concede a Google una licenza perpetua (vale a dire finché tali informazioni siano protette da diritti di proprietà intellettuale), irrevocabile, valida in tutto il mondo, esente da royalty e non esclusiva per riprodurre, adattare, modificare, tradurre, pubblicare, rappresentare e mostrare in pubblico e distribuire le informazioni di base della scheda della persona giuridica dell'utente medesimo (come nome, sede, numero di telefono, categoria, orari e sito web) fornite nel Profilo dell'attività, nonché creare opere derivate dalle stesse. 

L'utente concede inoltre agli altri utenti dei servizi Google il diritto di accedere a tali informazioni, utilizzarle nonché modificarle, ai sensi dei Termini di servizio di Google vigenti. 

Tutti i contenuti forniti dall'utente al Profilo dell'attività (come le foto dell'attività) sono concessi in licenza a Google in base ai Termini di servizio di Google.

Altri prodotti/servizi

L'utente può ottenere l'accesso ad altri prodotti/servizi all'interno del suo account. Tali prodotti/servizi possono essere soggetti a proprie norme e a termini distinti che saranno resi disponibili per l'utente.

Accesso di Google

Previa autorizzazione, potremo accedere all'account dell'utente per aiutarlo a gestire il Profilo dell'attività e l'account.

Accedere ai contenuti

L'utente manterrà l'accesso ai suoi contenuti nei Servizi Google My Business in conformità con la funzionalità descritta qui. Potrà scaricare una copia dei suoi contenuti in qualsiasi momento.

Nonostante le nostre Norme sulla privacy non facciano parte dei presenti Termini, l'utente è invitato a leggerle per comprendere meglio come aggiornare, gestire, esportare ed eliminare le proprie informazioni.

Provvedimenti in caso di problemi

Prima di intervenire per risolvere i Termini, forniremo all'utente un preavviso di almeno 30 giorni, se richiesto dalla legge vigente.

Domande o reclami

In caso di domande o reclami relativi ai Servizi Google My Business, l'utente può visitare il nostro Centro assistenza oppure contattarci. Se ritiene che il suo accesso ai Servizi Google My Business sia stato sospeso o chiuso per errore, l'utente può presentare ricorso.

Risoluzione delle controversie

Se è un utente aziendale con sede nell'Unione europea o nel Regno Unito, l'utente può anche richiedere la mediazione per risolvere una controversia ai sensi dei presenti Termini. Ulteriori informazioni sui mediatori con cui siamo disposti a collaborare e istruzioni su come richiedere la mediazione sono disponibili qui. Fatta eccezione per quanto richiesto dalla legge vigente, la mediazione è volontaria e né l'utente né Google sono obbligati a risolvere le controversie tramite mediazione.

Modifiche dei Termini

In caso di modifica rilevante dei Termini, forniremo all'utente un preavviso di almeno 15 giorni, se richiesto dalla legge vigente.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema