Dati di Universal Analytics e Google Analytics 4 a confronto

Confronto tra i modelli di dati di Universal Analytics e Google Analytics 4
Questo articolo è rivolto ai proprietari di siti web e app con esigenze di configurazione e raccolta dati personalizzate che stanno eseguendo la migrazione da Universal Analytics a Google Analytics 4.
Contenuti di questo articolo:

Tipi di hit

I tipi di hit di Universal Analytics includono hit di pagina, hit da eventi, hit di e-commerce e hit da interazioni social.

La misurazione delle proprietà di Google Analytics 4 si basa invece sugli eventi, con il principio che ogni interazione può essere catturata come evento. I tipi di hit delle proprietà Universal Analytics, infatti, si traducono in eventi in una proprietà Google Analytics 4.

In una proprietà Universal Analytics,

un tipo di hit…

viene acquisito in una

proprietà Google Analytics 4 come…

Visualizzazione di pagina

Evento

Evento

Evento

Social

Evento

Transazione/e-commerce

Evento

Tempo utente

Evento

Eccezione

Evento

Visualizzazione di schermata/app

Evento

Eventi

Gli eventi rappresentano una differenza fondamentale nel modello dei dati tra le proprietà Universal Analytics e Google Analytics 4.

Un evento Universal Analytics è associato a una Categoria, un'Azione e un'Etichetta e al proprio tipo di hit. Nelle proprietà Google Analytics 4, ogni "hit" è un evento; non ci sono differenze tra i tipi di hit. Ad esempio, quando un utente visualizza una delle pagine del tuo sito web, viene attivato un evento page_view

Gli eventi di Google Analytics 4 non tengono conto della Categoria, dell'Azione e dell'Etichetta e, a differenza dei rapporti Universal Analytics, quelli di Google Analytics 4 non visualizzano questi componenti. Per questo motivo, è preferibile ripensare la raccolta dati in termini di modello Google Analytics 4, anziché trasferire la struttura degli eventi esistente a Google Analytics 4.

Gli eventi Google Analytics 4 si dividono in quattro categorie: eventi raccolti automaticamente, eventi di misurazione avanzata, eventi consigliati ed eventi personalizzati. Gli eventi di misurazione avanzata e raccolti automaticamente NON RICHIEDONO l'aggiunta di codice alla pagina web o all'app.

  • Gli eventi raccolti automaticamente vengono registrati in modo automatico (senza codice sulla pagina/nell'app), a condizione che il codice di base per la proprietà Google Analytics 4 sia implementato sul tuo sito (tramite gtag.js o Google Tag Manager). Gli eventi e i parametri associati seguono la denominazione e lo schema predefiniti.
  • Gli eventi di misurazione avanzata sono un insieme speciale di eventi registrati automaticamente (senza codice sulla pagina) nella proprietà Google Analytics 4 e possono essere attivati/disattivati tramite l'interfaccia utente della proprietà Google Analytics 4. Gli eventi e i parametri associati seguono la denominazione e lo schema predefiniti.

I seguenti tipi di eventi RICHIEDONO l'aggiunta di codice alla pagina web o all'app.

  • Gli eventi consigliati hanno nomi e parametri predefiniti e sono consigliati per verticali di attività specifici. L'implementazione degli eventi consigliati insieme ai relativi parametri obbligatori garantisce il livello massimo di dettagli nei rapporti e ti permette di usufruire delle più recenti funzionalità e integrazioni non appena diventano disponibili. Tuttavia, questi eventi non vengono registrati automaticamente, ma devi aggiungere codice alle tue pagine web o alla tua app. Gli eventi sono consigliati per:
  • Gli eventi personalizzati sono eventi denominati e implementati da te. Prima di creare un evento personalizzato, ti consigliamo di sfruttare al massimo gli eventi automatici, di misurazione avanzata e consigliati. Gli eventi automatici e di misurazione avanzata hanno il vantaggio di essere registrati automaticamente. Gli eventi consigliati garantiscono la compatibilità con le versioni future delle funzionalità. Al contrario, gli eventi personalizzati non offrono questi vantaggi.

Gli eventi e i parametri evento sono soggetti ai limiti di Google Analytics 4 in termini di raccolta e configurazione. In particolare, per essere disponibili, i parametri evento devono essere registrati nell'interfaccia utente dei rapporti, altrimenti saranno disponibili solo tramite BigQuery Export e per le definizioni dei segmenti di pubblico.  

Mappare gli eventi Universal Analytics a Google Analytics 4

Quando mappi gli eventi da una proprietà Universal Analytics a una proprietà Google Analytics 4:

  1. Innanzitutto, cerca un evento raccolto automaticamente corrispondente. Se lo trovi, non devi ricreare un nuovo evento. Se non esiste un evento raccolto automaticamente corrispondente, vai al passaggio 2.
  2. Cerca un evento di misurazione avanzata corrispondente. Se lo trovi, non devi ricreare un nuovo evento.
  3. Cerca un evento consigliato corrispondente. Implementa i tag per attivare l'evento consigliato.
  4. Infine, se non riesci a trovare un evento equivalente adatto, creane uno personalizzato.

Allineare gli eventi web e app

Le proprietà Google Analytics 4 combinano la misurazione di app e Web, mentre le proprietà Universal Analytics sono incentrate sul Web. Quando mappi la raccolta dati di Universal Analytics a quella di Google Analytics 4, considera le tue esigenze di misurazione dell'app. Se disponi di uno stream di dati app nella tua proprietà Google Analytics 4 e vuoi informazioni multipiattaforma approfondite, devi assicurarti che la raccolta dei dati degli eventi sia coerente per l'app e il Web. 

Ad esempio, ecco alcuni aspetti da considerare:

  • Gli stessi eventi devono avere lo stesso nome (ad esempio, evita l'evento 'accessory_purchase' sul Web e l'evento 'access_purchase' nell'app).
  • Gli stessi eventi devono avere gli stessi parametri associati (ad esempio, evita di passare 'country' per l'evento 'accessory_purchase' sul Web e 'country_code' per l'evento 'accessory_purchase' nell'app).
  • Gli eventi con gli stessi parametri associati devono avere parametri con lo stesso nome (ad esempio, evita di passare il parametro 'cc' per l'evento 'accessory_purchase' sul Web e il parametro 'country_code' per l'evento 'accessory_purchase' nell'app).
  • Gli stessi parametri devono avere valori confrontabili durante la raccolta dati (ad esempio, evita di passare 'US' per il parametro 'country_code' sul Web e 'USA' per il parametro 'country_code' nell'app).
  • I valori passati per User-ID devono essere dello stesso tipo nell'app e sul Web (ad esempio, evita la stringa '555321' sul Web e il numero intero 555321 nell'app).
Implementare e denominare gli eventi in modo coerente consente di confrontare i dati dell'app e del Web e visualizzare un quadro preciso del percorso dell'utente finale.

Che cosa succede se si lasciano invariati gli eventi Universal Analytics?

È consigliabile fare il possibile per mappare gli eventi Universal Analytics agli equivalenti Google Analytics 4, come descritto sopra. Ecco le conseguenze se non viene apportata alcuna modifica:

  • Se utilizzi analytics.js per la proprietà Universal Analytics: gli eventi Universal Analytics non verranno raccolti nella proprietà Google Analytics 4. Nessun evento associato verrà raccolto nella proprietà Google Analytics 4.
     
  • Se utilizzi gtag.js per la proprietà Universal Analytics: lo schema degli eventi gtag.js rimane invariato* nelle proprietà Universal Analytics e Google Analytics 4. In questo modo, gli eventi della proprietà Universal Analytics verranno mappati automaticamente agli eventi delle proprietà Google Analytics 4, come descritto di seguito. Questo vale per gli eventi che seguono il paradigma Azione/Categoria/Etichetta/Valore. Tieni presente che i parametri che vengono automaticamente mappati dalla proprietà Universal Analytics alla proprietà Google Analytics 4 potrebbero essere interpretati come parametri personalizzati (se non sono eventi raccolti automaticamente, eventi di misurazione avanzata o se non sono associati a eventi di questo tipo).
    *Questo principio vale tranne che per gli eventi di e-commerce, che consentono valori parametro "complex" (più coppie chiave/valore).
  • Google Tag Manager: i nuovi tag modello vengono utilizzati per raccogliere i dati sugli eventi. Non verranno raccolti dati dagli eventi implementati tramite i tag modello della proprietà Universal Analytics.

Se utilizzi gtag.js per la tua proprietà Universal Analytics

Se la proprietà Universal Analytics è implementata con gtag.js ("UA-XXXXXXXX") e non è stato indicato uno specifico comando "send_to", gli eventi vengono convertiti automaticamente in una proprietà Google Analytics 4 ogni volta che viene fatto riferimento a un ID misurazione ("G-XXXXXXXX") nel comando "config" o viene utilizzato un tag del sito collegato.

Questa conversione avviene nel seguente modo:

  • Azione evento diventa un Nome evento nella proprietà Google Analytics 4.
  • Categoria evento, Etichetta evento e Valore evento diventano parametri nella proprietà Google Analytics 4. I limiti relativi ai parametri sono descritti di seguito.

Ad esempio, il seguente evento in una proprietà Universal Analytics implementato tramite gtag.js:

1: gtag('event', <azione>, {

2: 'event_category': <categoria>,

3: 'event_label': <etichetta>,

4: 'value': <valore>

5: });

viene convertito in una proprietà Google Analytics 4 utilizzando questa firma evento generalizzata:

1: gtag('event', <nome_evento>, {

2: <parametro_1>: <valore_parametro_1>,

3: <parametro_2>: <valore_parametro_2>

4: <parametro_3>: <valore_parametro_3>

5: ...

6: });

Di conseguenza, <azione> nella proprietà Universal Analytics viene mappato a <nome_evento> nella proprietà Google Analytics 4. "event_category", "event_label", "value" e i rispettivi valori vengono mappati a parametri con valori.

Convenzioni di denominazione per gli eventi implementati manualmente

Se utilizzi un valore "Nome evento" diverso da uno dei nomi di eventi raccolti automaticamente e da uno dei nomi di eventi di misurazione avanzata, il tuo evento viene conteggiato come un evento raccolto manualmente.

Puoi utilizzare un massimo di 500 nomi di eventi diversi. Utilizza il più possibile i nomi degli eventi consigliati per usufruire delle funzionalità future e di generazione di rapporti nelle proprietà Google Analytics 4.

Parametri evento

Puoi utilizzare i parametri se vuoi inviare informazioni insieme a un evento, oltre a quelle che vengono inviate dai parametri raccolti automaticamente. Tutti i parametri che raccogli sono disponibili per le definizioni dei segmenti di pubblico e in BigQuery.

Comportamento dei parametri

Un parametro può contenere un numero illimitato di valori univoci. Tuttavia, esistono limitazioni e comportamenti importanti che devi prendere in considerazione quando configuri una proprietà Google Analytics 4 insieme a una proprietà Universal Analytics.

  • Puoi inviare un massimo di 25 parametri personalizzati per evento e ogni valore parametro può contenere 100 caratteri. 
  • È previsto un limite totale di 50 parametri di testo personalizzato e 50 parametri numerici per proprietà.

Esempio

Stai misurando i clic sui link Scarica sul tuo sito web relativi ai video. La struttura dei tag in una proprietà Universal Analytics può avere il seguente aspetto:

  • event_category: "Video"
  • action: "Scarica"
  • event_label: "Toy Story"

Se la proprietà Universal Analytics è stata implementata tramite gtag.js, questo evento verrà convertito in una proprietà Google Analytics 4 in base alla seguente logica:

  • "Scarica" diventa il Nome evento.
  • "event_category" diventa un parametro personalizzato.
  • "event_label" diventa un parametro personalizzato.

Una struttura di eventi più generica avrebbe il seguente aspetto:

  • event_category: [resourceType]
  • action: [interactionType]
  • event_label: [resourceName]
In un'implementazione gtag.js, "action" diventa il Nome evento; se hai 10 tipi di interazioni, questo si traduce in 10 valori Nome evento diversi.

La conversione dei parametri dalla proprietà Universal Analytics alla proprietà Google Analytics 4 segue un formato simile: verrebbero aggiunti i parametri "event_category" ed "event_label" a ogni nuovo evento "action".

Se hai una struttura di eventi simile a quella dell'esempio mostrato sopra:

  1. Inizia a raccogliere i dati. Esamina i dati degli eventi in BigQuery.
  2. Verifica quali eventi esistenti sono già coperti dagli eventi raccolti automaticamente e dalla misurazione avanzata. Aggiungi un comando "send_to" per inviare questi eventi solo all'implementazione della proprietà Universal Analytics e non alla proprietà Google Analytics 4.
  3. Se possibile, implementa gli eventi consigliati.

Visualizzazioni di pagina e visualizzazioni di schermata

Le visualizzazioni di pagina in Universal Analytics si traducono nell'evento page_view nelle proprietà Google Analytics 4. Un evento page_view viene attivato automaticamente dallo snippet gtag.js 'config' o dal tag modello di configurazione di Google Analytics 4 in Google Tag Manager.

Alcuni attributi di visualizzazione di pagina di Universal Analytics hanno equivalenti Google Analytics 4, come mostrato di seguito:

Attributo di visualizzazione di pagina in Universal Analytics

Attributo di visualizzazione di pagina in Google Analytics 4

page_title

page_title

page_location

page_location

page_path

page_path

None

page_referrer

 

Una visualizzazione di schermata è l'equivalente per un'app di una visualizzazione di pagina. Nelle proprietà Google Analytics 4 viene attivato un evento screen_view ogni volta che un utente visualizza una schermata. 

Non confrontare le visualizzazioni di pagina tra Universal Analytics e Google Analytics 4 in quanto vengono calcolate in modo diverso e le i valori non saranno corrispondenti.

Sessioni

Per sessione si intende un gruppo di interazioni con il tuo sito web in un determinato arco di tempo.

In Universal Analytics, una sessione può includere più visualizzazioni di pagina, eventi, interazioni social e transazioni e-commerce. In genere le sessioni vengono definite concluse dopo un periodo di inattività di 30 minuti o se si è verificato un altro evento di reimpostazione idoneo. 

Le metriche di sessione di Google Analytics 4 sono ricavate dall'evento session_start, un evento raccolto automaticamente. La durata di una sessione si basa sull'intervallo di tempo che intercorre tra il primo e l'ultimo evento della sessione. Questa e altre sfumature possono portare a differenze di sessionizzazione tra le proprietà Universal Analytics e Google Analytics 4. 

Calcolo utenti attivi

L'attività degli utenti viene rilevata automaticamente in Google Analytics 4. Universal Analytics si affida invece alla strumentazione manuale (attivazione di un evento interattivo). Un utente può avviare un'app ed essere considerato attivo in Google Analytics 4, ma non in Universal Analytics. Ciò può comportare il conteggio di un maggior numero di utenti attivi in Google Analytics 4.

Conteggio sessioni

Alcuni aspetti del conteggio delle sessioni in Google Analytics 4 sono diversi da quelli di Universal Analytics. In Universal Analytics, una nuova campagna avvia una nuova sessione indipendentemente dall'attività, mentre in Google Analytics 4 questo non accade. Ciò può comportare il conteggio di un minor numero di sessioni nei rapporti di Google Analytics 4.

Anche gli hit tardivi possono essere un fattore determinante. In Universal Analytics, gli hit vengono elaborati se si verificano entro 4 ore dalla fine del giorno precedente. Google Analytics 4 elabora gli eventi che avvengono fino a 72 ore dopo. Ciò può comportare il conteggio di un minor numero di sessioni nella proprietà Universal Analytics, in particolare per le app, oltre a variazioni nelle cifre dei rapporti nell'arco di queste 72 ore.

Gli eventi Google Analytics 4 registrati vengono caricati automaticamente quando le app per iOS vengono messe in background. Questo non avviene in Universal Analytics. Di conseguenza, nei rapporti di Google Analytics 4 le metriche relative a iOS potrebbero essere notevolmente più elevate.

Dimensioni/metriche personalizzate

Le dimensioni e le metriche personalizzate in Universal Analytics vengono utilizzate per aggiungere informazioni ai dati raccolti. In Google Analytics 4, gli eventi o i parametri evento e le proprietà utente servono a questo scopo. Mappa le dimensioni e le metriche personalizzate nel seguente modo in base all'ambito.

Ambito nella proprietà Universal Analytics

Mappature nella proprietà Google Analytics 4

Ambito a livello di hit

Eventi o parametri evento

Ambito a livello di utente

Proprietà utente

Ambito a livello di sessione

Nessun equivalente di una proprietà Google Analytics 4

Ambito a livello di prodotto

Parametri di e-commerce

Gli eventi, i parametri evento e le proprietà utente sono soggetti ai limiti previsti per la proprietà Google Analytics 4.

Raggruppamento di contenuti

In Universal Analytics, il raggruppamento di contenuti ti consente di raggruppare i contenuti in una struttura logica per poi visualizzare e confrontare le metriche in base al nome del gruppo. Ad esempio, puoi visualizzare il numero aggregato di visualizzazioni di pagina per tutte le pagine di un gruppo, come "Camicie/Uomo", e poi visualizzare più nel dettaglio ogni URL o titolo di pagina al suo interno.

Le proprietà Google Analytics 4 hanno un parametro evento predefinito per il gruppo di contenuti ("content_group" in gtag.js o "Gruppo di contenuti" in GTM) che inserisce i dati nella dimensione "Gruppo di contenuti". È possibile implementare ulteriori dimensioni del gruppo di contenuti di Universal Analytics, che funzionano separatamente in GA4 come dimensioni personalizzate con ambito evento.

User-ID

Lo User-ID in Universal Analytics ha una finalità simile a quello di Google Analytics 4, ovvero fornisce uno spazio di identità per consentire agli utenti di analizzare i propri dati. Dal punto di vista della raccolta dati, non è necessario apportare modifiche specifiche per mappare gli User-ID da una proprietà Universal Analytics a una proprietà Google Analytics 4.

Lo User_ID nelle proprietà Google Analytics 4 presenta una visione multipiattaforma e cross-device del modo in cui gli utenti interagiscono con la tua app o il tuo sito web. Per utilizzare questa funzionalità, devi essere in grado di generare i tuoi ID univoci e permanenti, assegnarli in modo coerente agli utenti e includerli insieme ai dati che invii ad Analytics. Analytics crea un singolo percorso utente in base a tutti i dati associati allo stesso User-ID. A differenza di Universal Analytics, una proprietà Google Analytics 4 incorpora lo User-ID in modo nativo in tutti i rapporti, le analisi e gli approfondimenti e non richiede una vista rapporti User-ID distinta.

Allineamento tra app e Web

Se vuoi ottenere una singola vista degli utenti nelle app e sul Web, assicurati che l'implementazione dello User-ID sul Web sia coerente con la sua implementazione nell'app. Assicurati che:

  • Lo stesso identificatore venga utilizzato per monitorare gli utenti nell'app e sul Web.
  • I valori passati per lo User-ID siano dello stesso tipo nell'app e sul Web (ad esempio la stringa '555321' sul Web e il numero intero 555321 nell'app).

Client-ID

Il Client-ID è una stringa univoca generata in modo casuale che agisce come identificatore pseudoanonimo e identifica in modo anonimo un'istanza di browser. Viene archiviata nei cookie dei browser, in modo che le visite successive allo stesso sito possano essere associate allo stesso utente.

Sia in Universal Analytics sia in Google Analytics 4, il Client-ID ha la stessa semantica e lo stesso obiettivo, ovvero fornire un identificatore utente pseudonimo. L'equivalente per le app nella proprietà Google Analytics 4 è denominato ID istanza di app.

Parametri (proprietà Google Analytics 4)

Nelle proprietà Google Analytics 4 puoi inviare parametri con ogni evento. I parametri sono informazioni aggiuntive che consentono di definire ulteriormente l'azione intrapresa dall'utente o di aggiungere ulteriore contesto all'evento. Ad esempio, i parametri possono essere utilizzati per descrivere il valore di acquisto o per fornire un contesto relativo a dove, come e perché l'evento è stato registrato.

Alcuni parametri, come page_title, vengono inviati automaticamente. Oltre ai parametri registrati automaticamente, puoi registrarne fino a 25 per ogni evento. Per un evento di tipo gioco come level_up, ad esempio, potresti aggiungere parametri quali level_number, character_name e così via, mentre per un evento di tipo contenuto come content_view, potresti aggiungere parametri quali article_id, article_title, author_name, author_id e così via.

Proprietà utente (proprietà Google Analytics 4)

Le proprietà utente sono attributi relativi agli utenti che interagiscono con la tua app o il tuo sito web. Sono utilizzati per descrivere i segmenti della tua base utenti, quali preferenze di lingua o posizione geografica. Analytics registra automaticamente alcune proprietà utente

Impostazioni di raccolta dati di cui è possibile eseguire la migrazione

Le seguenti impostazioni di raccolta dati eseguono la migrazione one-to-one da Universal Analytics a Google Analytics 4, a condizione che la raccolta dati della proprietà Universal Analytics sia implementata in gtag.js o Google Tag Manager: 

Impostazioni della raccolta dati senza equivalenti in Google Analytics 4 

Raggruppamento di eventi

Il codice JavaScript gtag.js raggruppa la maggior parte degli eventi lato client in una singola richiesta HTTP. Tuttavia:

  • Gli eventi di conversione vengono sempre trasmessi immediatamente, ma possono far parte di un raggruppamento.
  • I container caricati in modalità di debug non raggrupperanno mai gli eventi, in modo da agevolare la visualizzazione in tempo reale di DebugView.
  • Se gli eventi sono ancora bloccati sul lato client quando l'utente esce dalla pagina (ad esempio quando va a un'altra pagina), tali eventi vengono inviati immediatamente.
  • Negli ambienti browser che non supportano l'API sendBeacon, tutti gli eventi vengono inviati nel momento in cui accadono, senza essere raggruppati.

Confronto dei dati dei rapporti nelle proprietà Universal Analytics e Google Analytics 4

Oltre alle differenze nel modello dei dati descritte in questo articolo, le impostazioni dei tag e di configurazione possono determinare variazioni nei dati tra le proprietà Universal Analytics e le proprietà Google Analytics 4. Quando confronti i dati delle proprietà Google Analytics 4 con quelli di Universal Analytics, assicurati che:

  • L'ID monitoraggio (della proprietà Universal Analytics) e l'ID misurazione (della proprietà Google Analytics 4) stiano raccogliendo dati dalle stesse pagine web.
  • Le implementazioni dei tag di entrambe le proprietà siano equivalenti. Ad esempio, tieni presente queste considerazioni quando utilizzi i tag del sito collegati.
  • Tutti i tag vengano attivati correttamente. Google Tag Assistant può aiutarti a verificare che i tag funzionino correttamente.
  • La proprietà Universal Analytics e la proprietà Google Analytics 4 utilizzino gli stessi fusi orari (Impostazioni proprietà > Fuso orario dei rapporti)
  • Vengano messi a confronto una vista non filtrata nella proprietà Universal Analytics e un singolo stream di dati web nella proprietà Google Analytics 4.
  • Sia la proprietà Universal Analytics che la proprietà Google Analytics 4 abbiano raccolto dati per almeno 30 minuti, in modo da poterli confrontare nei rapporti in tempo reale.

Una volta soddisfatte tutte le condizioni sopra riportate, puoi confrontare i seguenti dati nei rapporti in tempo reale tra la proprietà Universal Analytics e la proprietà Google Analytics 4:

Metrica/rapporto proprietà UA Metrica/rapporto proprietà Google Analytics 4

Visualizzazioni di pagina

In tempo reale > Contenuti > scheda Visualizzazioni di pagina

Conteggio eventi (per l'evento page_view)

In tempo reale > scheda Conteggio eventi per nome evento

Completamenti obiettivo

In tempo reale > Conversioni

Conversioni

Scheda Conversioni per nome evento

Se hai attivato un evento come conversione che viene mappato a uno dei tuoi completamenti obiettivo, ad esempio hai creato e abilitato come conversione un evento per l'apertura di una pagina specifica che viene mappato a uno dei tuoi obiettivi di destinazione.

 

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
69256
false