Domini e directory

Uno dei primi concetti da capire quando si utilizza e si configura Google Analytics è in che modo il dominio della proprietà web che si sta monitorando viene definito "sito" ai fini della visualizzazione dei rapporti. L'impostazione predefinita del codice di monitoraggio è studiata per agevolare il monitoraggio del traffico verso un solo dominio o sottodominio (ad es. l'URL di un solo sito web) che non condivide i dati sugli utenti con altri domini o sottodomini.

Ad esempio, se l'URL del tuo negozio di animali domestici è cani.example.com e installi il codice di monitoraggio con il relativo ID proprietà web su tali pagine, viene automaticamente impostato il monitoraggio dei dati utente solo per questo singolo URL. Analogamente, se possiedi il dominio principale, ad esempio www.example.com, e installi il monitoraggio per tutte le pagine di questo sito, il traffico di utenti e dai referral viene registrato separatamente per www.example.com.

Questo articolo fornisce una panoramica di domini e directory in Analytics e illustra i seguenti argomenti:

Contenuti di questo articolo:

In che modo i cookie di Analytics definiscono un sito utilizzando document.domain



Google Analytics imposta e legge i cookie per ogni dominio unico monitorato leggendo la proprietà document.domain dell'host della pagina. Per questo motivo, Analytics considera i sottodomini come giocattolipercani.example.com come distinti dai domini principali quali www.example.com. Puoi determinare il dominio del tuo sito web utilizzando uno strumento di debug JavaScript come Firebug e inserendo la proprietà document.domain per qualsiasi pagina che ti interessa. Ad esempio, se dovessi testare la proprietà document.domain sul sito web giocattolipercani, vedresti giocattolipercani.example.com come dominio.

La distinzione dei domini implica la distinzione dei dati su utenti e traffico

Per ogni dominio distinto, i cookie Analytics standard determinano due semplici elementi:

  • informazioni utente (conteggi sessioni)
  • sorgenti di traffico (referral, ricerche e campagne pubblicitarie)

Se hai impostato cookie distinti per un dominio e un sottodominio, gli utenti unici di ciascuno vengono conteggiati indipendentemente e qualsiasi link tra i due siti viene conteggiato come traffico da referral. I due siti non condividono nemmeno i dati di ricerca o della campagna. Questo concetto è vero anche se ogni sito utilizza lo stesso ID proprietà web nel codice di monitoraggio.


 

Ad esempio, supponi di possedere un negozio online su giocattolipercani.example.com, con un carrello degli acquisti per il negozio su www.example.com. Entrambi i siti sono stati impostati con lo stesso ID proprietà web nel codice di monitoraggio per le proprie pagine, ma senza personalizzazioni. In questo scenario, le sessioni tramite un link da giocattolipercani.example.com a www.example.com saranno conteggiate come referral. Inoltre, supponi che alcuni dei tuoi clienti arrivino su giocattolipercani.example.com da un link Google Ads e visitino il sito più volte prima di completare l'acquisto su www.example.com. La loro prima visita al carrello degli acquisti sarà conteggiata come una sessione utente aggiuntiva (e nuova), in quanto i dati utente relativi a www.example.com sono distinti, grazie ai cookie, da i dati utente relativi a giocattolipercani.example.com.

Se invece vuoi collegare il traffico di utenti e da referral tra due domini, puoi farlo personalizzando il codice di monitoraggio.

La distinzione dei domini non implica la distinzione dei contenuti

Quando i server di Analytics ricevono una richiesta GIF per una pagina, l'URI e il nome della pagina vengono memorizzati nella richiesta e inviati alla vista contenente l'ID proprietà web corrispondente. Ciò significa che i contenuti di un determinato dominio sono semplicemente definiti dall'effettivo ID proprietà web del codice di monitoraggio stesso. Per questo motivo, puoi facilmente copiare il codice di monitoraggio (con lo stesso ID proprietà web) nei tuoi vari domini e vedere i dati sui contenuti per tutti nella stessa vista dei rapporti.

È sempre per questo motivo che potresti dimenticare di eseguire la personalizzazione aggiuntiva necessaria per integrare il monitoraggio degli utenti e del traffico tra i domini, in quanto i dati sui contenuti per ciascun dominio appaiono molto rapidamente.

La presenza di rapporti sui contenuti non relativi al tuo dominio può essere dovuta al fatto che qualcuno abbia accidentalmente inserito il codice sbagliato sul proprio sito o abbia preso a prestito/pubblicato codice del tuo sito web per il proprio sito web. Per accertarti che vengano monitorati solo i contenuti del tuo dominio, puoi utilizzare un filtro Includi nella tua vista. Imposta il campo filtro su nome host e il pattern sul tuo dominio. La distinzione tra maiuscole e minuscole può essere impostata su No. Informazioni sui filtri predefiniti.

Le sottodirectory di un dominio condividono i cookie del dominio

In una configurazione di monitoraggio standard per un sito web, i dati relativi a utenti, traffico e contenuti sono associati a un solo dominio, compreso tutto il traffico verso le sottodirectory. Tuttavia, spesso si desidera monitorare solo (o avere accesso a) una sottodirectory di un dominio. Di seguito sono riportati due esempi:

  • Utilizzi un servizio di carrello degli acquisti per il tuo negozio online, che risiede in una sottodirectory del dominio del servizio, ad esempio www.example-carrello-acquisti.com/tuoCarrello. In questo caso, potresti avere accesso solo alle pagine situate nella sottodirectory.
  • Il sito web della tua azienda è molto grande e il tuo progetto è limitato a una sottodirectory di esso, che vuoi monitorare separatamente dal dominio più grande.

Senza apportare alcuna modifica al codice di monitoraggio, i cookie di Analytics vengono impostati sul dominio host, con il percorso cookie impostato sul livello radice (/) del dominio. In tal modo, i dati relativi a utenti, traffico e campagne della sottodirectory corrisponderanno ai dati relativi a utenti, traffico e campagne dell'intero sito web.

Per limitare il monitoraggio a una sottodirectory di un sito web, devi definire tale sottodirectory come entità distinta mediante i cookie. Poiché un cookie è definito in modo univoco da una combinazione di dominio e percorso, puoi impostare il percorso del cookie sulla tua sottodirectory per limitare il monitoraggio alla tua sezione del sito web. Per informazioni su come procedere, consulta Domini e cookie (analytics.js).

 

 

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?