Verifica dei filtri vista

Risparmiare tempo e proteggere i dati provando i filtri prima di applicarli a una vista.

La verifica del filtro ti consente di visualizzare in anteprima gli effetti di un filtro sul traffico in entrata prima di creare effettivamente il filtro. Verificare i filtri è vantaggioso per vari motivi:

  • È necessario un certo tempo (24 ore) prima che gli effetti di un filtro siano visibili nei dati. La verifica del filtro ti consente di conoscere i possibili effetti del filtro nel momento presente.
  • Gli effetti di un filtro sono permanenti: i dati filtrati non possono essere ripristinati allo stato anteriore all'applicazione del filtro. La verifica del filtro può aiutarti a individuare errori o problemi prima di salvare il filtro e di intervenire sui dati reali in modi eventualmente indesiderati.
  • La verifica del filtro ti permette di provare varianti dei filtri in modo molto più pratico che senza la funzione di verifica.

Per questi motivi, è consigliabile verificare sempre un filtro prima di salvarlo.

Contenuti di questo articolo:

Panoramica video

Hai poco tempo? Guarda questa breve panoramica video (~3 minuti).

Panoramica della verifica del filtro

Verifica di un filtro

Anche con la verifica del filtro, ti consigliamo VIVAMENTE di applicare i nuovi filtri a una vista di prova prima di assegnarli alle viste reali.
  1. Segui la procedura descritta in Creazione/gestione dei filtri delle viste per creare il filtro e applicarlo a una vista.
  2. Prima di salvare il filtro, fai clic sul link Verifica questo filtro.
  3. Se necessario, apporta eventuali perfezionamenti al tuo filtro e fai clic sul link Verifica di nuovo finché i dati campione "dopo" non compaiono nel modo previsto.
  4. Se il filtro non produce risultati e mostra invece il messaggio
    "Questo filtro non ha modificato i tuoi dati."
    
    modifica il filtro o fai clic su Esegui la verifica con un insieme di dati più ampio.
  5. Se il filtro ti soddisfa, fai clic sul pulsante Salva per salvarlo.

Come funziona la verifica del filtro

La verifica del filtro consiste nell'applicazione del nuovo filtro non salvato a un campione di 7 giorni di dati effettivi per la vista selezionata. Successivamente, i risultati del nuovo filtro vengono confrontati con il campione di dati originali per produrre un elenco di righe modificate. Il funzionamento è simile a quello della funzione Confronta file di un editor di testo o del programma diff della riga di comando.

La verifica del filtro mostra le righe modificate in una tabella di anteprima contenente le colonne Prima dell'applicazione del filtro e Dopo l'applicazione del filtro. La colonna Prima dell'applicazione del filtro mostra le righe di dati originali che sarebbero state modificate dal filtro proposto se tale filtro fosse stato applicato la settimana precedente. La colonna Dopo l'applicazione del filtro mostra l'aspetto che le stesse righe avrebbero con il nuovo filtro applicato. La differenza tra le colonne "prima" e "dopo" è l'effetto che il nuovo filtro avrebbe avuto se fosse stato attivo 7 giorni prima. È come avere una propria macchina del tempo per Analytics.

L'immagine seguente mostra un esempio di tabella di anteprima. Il filtro utilizzato esclude gli hit in cui il campo Nome host contiene "ads.google.com". La tabella "prima" (contrassegnata con 1) mostra le righe dei tuoi dati prima dell'applicazione del filtro. La tabella "dopo" (indicata come elemento 2 nell'immagine) mostra le righe che sarebbero rimosse dal filtro.

Screenshot of filter verification preview table showing before and after columns for a filter excluding hostname contains adwords.google.com. Before table shows 2 rows affected by the filter. After table contains no rows, showing the filter would exclude those rows.
Tabella di anteprima della verifica del filtro

Talvolta, i dati campione iniziali non contengono righe che corrispondono ai tuoi criteri di filtro. In questo caso, non visualizzerai una tabella di anteprima. Avrai invece la possibilità di regolare il filtro (se non lo hai configurato correttamente) oppure di applicare il filtro corrente a un insieme più grande di righe campione. Quando selezioni questa opzione, Analytics esegue la stessa query di esempio di prima, ma aumenta il numero di righe restituite.

Che cosa accade se continuo a non visualizzare una tabella di anteprima?

Se Analytics continua a non trovare righe che sarebbero interessate dal filtro proposto, è possibile che la vista corrente semplicemente non raccolga i dati a cui è destinato il filtro proposto. In questo caso, è consigliabile lavorare da una vista diversa oppure esaminare gli eventuali altri filtri applicati alla vista in uso per scoprire se causano il problema.

Esempio di verifica del filtro

Supponiamo che al momento tu stia raccogliendo hit per 3 nomi host: assistenza.miaazienda.it, vendite.miaazienda.it e annunci.miaazienda.it. Vuoi creare una vista che mostri solo gli hit relativi al tuo dominio di assistenza. In questo caso devi creare una nuova vista e definire un filtro personalizzato che includa il campo nome host corrispondente al pattern filtro assistenza\.miaazienda\.it.

Per verificare questo filtro, Analytics calcola una frequenza di campionamento e seleziona un insieme base di righe di dati effettivi per questa vista, risalenti a 7 giorni prima. I dati risultanti potrebbero avere il seguente aspetto:

 

Dati campionati
Nome host Sessioni Visualizzazioni di pagina
servizio.miaazienda.it 337 1.011
assistenza.miaazienda.it 3.707 35.722
vendite.miaazienda.it 148.280 1.357.773
   

 

Successivamente, Analytics applica il nuovo filtro che stai creando ai dati campionati originali e annota le righe che verrebbero modificate da questo filtro. Questo è l'insieme di righe Prima dell'applicazione del filtro. Nella vista "prima" compaiono solo i record che sarebbero stati inclusi, esclusi o modificati dal nuovo filtro.

L'insieme di righe Dopo l'applicazione del filtro mostra l'effetto che avrebbe avuto il filtro sulle righe interessate (ossia le avrebbe incluse, escluse o modificate).

In questo esempio, applichiamo il filtro assistenza\.miaazienda\.it. La colonna Prima dell'applicazione del filtro contiene tutte le righe in cui il nome host contiene tale dominio (in questo caso solo una). La colonna Dopo l'applicazione del filtro mostra i risultati dell'applicazione del filtro di inclusione a tutti i dati campionati: include solo la riga corrispondente.

 

Prima dell'applicazione del filtro
Nome host Sessioni Visualizzazioni di pagina
assistenza.miaazienda.it 3.707 35.722
Dopo l'applicazione del f
Nome host Sessioni Visualizzazioni di pagina
assistenza.miaazienda.it 3.707 35.722

Limitazioni della verifica dei filtri

  • Poiché la verifica dei filtro utilizza un campionamento calcolato dei tuoi dati, non è possibile garantire risultati precisi in tutti i casi. Devi sempre conservare una vista non filtrata dei dati come backup.
  • A causa di vincoli di privacy, non puoi verificare i filtri mediante campi basati sulla geolocalizzazione.
  • Non puoi verificare i filtri avanzati.

Creare e gestire i filtri vista.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?