Utilizzo e interpretazione dell'attribuzione basata sui dati

Questa funzione è disponibile solo in Google Analytics 360, che fa parte di Google Marketing Platform.
Ulteriori informazioni su Google Marketing Platform.

L'attribuzione basata sui dati ti offre nuovi modi per ottimizzare il tuo ritorno sulla spesa pubblicitaria. Per iniziare, ti consigliamo di procedere nel seguente modo:

  1. Scegli un tipo di conversione da analizzare: esamina gli obiettivi e le transazioni e-commerce di Analytics e decidi quali conversioni vuoi migliorare. Ad esempio, supponiamo che tu voglia incentivare un maggior numero di persone a compilare il tuo modulo per la generazione di lead e che tu abbia impostato questa azione come obiettivo. Puoi utilizzare il selettore Tipo di conversione nei rapporti Attribuzione per incentrare la tua analisi su questo tipo di conversione.
  2. Seleziona una campagna, un canale o un insieme di parole chiave da ottimizzare: guarda il tuo Obiettivo (moduli per la generazione di lead completati) e valuta le tecniche che stai utilizzando al momento per generare conversioni. Supponiamo che tu stia facendo pubblicità display e che tu voglia migliorare il rendimento di quel canale.
  3. Confronta i valori dell'attribuzione basata sui dati con quelli del tuo modello standard di attribuzione: molti inserzionisti usano il modello Ultimo clic come predefinito, ma devi confrontare i nuovi valori con il modello che tu hai utilizzato. Visualizza l'Esplorazione modelli per vedere come sono stati calcolati i valori basati sui dati.
  4. Identifica i punti di contatto con le variazioni maggiori in tutti i modelli: utilizza lo Strumento confronto modelli di attribuzione per confrontare il credito di conversione del tuo modello basato sui dati con un massimo di altri due modelli. Ordina i dati in base alla percentuale di variazione del CPA (costo per acquisizione) per trovare i canali o le campagne su cui le modifiche avranno il massimo impatto.
  5. Sposta il budget e le risorse per favorire le opportunità di ritorno sulla spesa pubblicitaria più elevate: ora che hai identificato i canali (o le campagne o le parole chiave) che presentano il potenziale maggiore, modifica i tuoi programmi di marketing e testa i risultati.
  6. Adotta il modello di attribuzione basata sui dati: una volta che avrai esaminato il rapporto Esplorazione modelli e valutato l'impatto delle modifiche apportate al budget e alle risorse, ti sarà chiara la relazione esistente tra il modello di attribuzione basato sui dati e il modello predefinito che utilizzavi prima. A questo punto non dovrai più fare confronti: potrai utilizzare il rapporto Analisi del ROI che ti permette di concentrarti sulle informazioni relative all'ottimizzazione usando solo il tuo modello di attribuzione basata sui dati.

Nota

I modelli di probabilità utilizzati nell'attribuzione basata sui dati si sono dimostrati più efficaci nel prevedere i risultati a livello di conversioni rispetto alle metodologie basate sul primo e sull'ultimo clic, ma nessun modello è perfetto. L'attribuzione basata sui dati cerca di rappresentare al meglio il comportamento effettivo dei clienti nel mondo reale, ma si tratta di una stima che deve essere convalidata quanto più possibile utilizzando metodi come la sperimentazione controllata.

Risorse correlate

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?