Questo articolo contiene informazioni su Universal Analytics. Se utilizzi la nuova generazione di Google Analytics, consulta la sezione proprietà di Google Analytics 4 del Centro assistenza.

Rapporti di Search Console

Contenuti di questo articolo:

Dati di Search Console

I dati di Search Console vengono uniti ai dati di Analytics tramite la dimensione Pagina di destinazione. Questa integrazione ti consente di vedere la correlazione tra i dati pre-clic, quali query e impressioni, e i dati post-clic, come la frequenza di rimbalzo e le transazioni.

I rapporti di Search Console includono una sola dimensione specifica dei dati di Ricerca Google:

 

  • Query: le query di Ricerca Google che hanno generato impressioni degli URL del sito web nei risultati di ricerca organica di Google.

I rapporti di Search Console in Analytics utilizzano quattro metriche specifiche dei dati di Ricerca Google:

  • Impressioni: il numero di volte in cui un URL del tuo sito è stato pubblicato nei risultati di ricerca visualizzati da un utente, escluse le impressioni nella rete di ricerca Google Ads a pagamento.
  • Clic: il numero di clic sugli URL del tuo sito web da una pagina dei risultati di Ricerca Google, esclusi i clic sui risultati di ricerca Google Ads a pagamento.
  • Posizione media: il ranking medio degli URL del tuo sito web per le query. Ad esempio, se l'URL del tuo sito è stato visualizzato nella posizione 3 per una query e nella posizione 7 per un'altra query, la posizione media è 5 ((3+7)/2).
  • CTR: percentuale di clic, calcolata come clic/impressioni * 100.

Dimensione Pagina di destinazione

Search Console aggrega i dati in URL canonici (ulteriori informazioni), mentre Analytics utilizza l'URL della pagina di destinazione effettiva. Questa distinzione interessa i rapporti che includono la dimensione Pagina di destinazione, compresi i rapporti Pagine di destinazione, Dispositivi e Paesi (quando la pagina di destinazione viene aggiunta come dimensione secondaria). Ad esempio, le metriche Impressioni e Clic per gli URL web, Web mobile e AMP possono essere aggregate come segue in un URL canonico:

URL Impressioni Clic
http://www.example.com 1000 100
http://m.example.com 1000 100
http://www.example.com/amp 1000 100
URL canonico Impressioni aggregate Clic aggregati
http://www.example.com 3000 300
Nella maggior parte dei casi, la pagina di destinazione e l'URL canonico coincidono. Puoi utilizzare lo strumento di ispezione delle query di Search Console per identificare l'URL canonico associato a una pagina di destinazione.

Analytics dispone di dati comportamentali per i singoli URL delle pagine di destinazione, ad esempio:

Pagina di destinazione Sessioni Transazioni
http://www.example.com 100 10
http://m.example.com 100 10
http://www.example.com/amp 100 10

Se i rapporti di Analytics includono i dati di Search Console che sono stati uniti nella dimensione Pagina di destinazione, tali rapporti contengono i dati comportamentali protetti per le singole pagine di destinazione e i dati aggregati per l'URL canonico. Tutti i dati nei rapporti di Search Console in Analytics vengono filtrati nelle pagine di destinazione che sono anche URL canonici. Ecco un esempio:

Pagina di destinazione Sessioni Transazioni Impressioni Clic
http://www.example.com 100 10 3000 300
I dati di Search Console sono compatibili con i segmenti Google Analytics. Se applichi i segmenti ai rapporti di Search Console, le metriche Analytics saranno segmentate, ma non quelle di Search Console, che restituiranno valori pari a 0.

Rapporto Pagine di destinazione

Il rapporto Pagine di destinazione di Search Console elenca le pagine di destinazione del tuo sito e include le metriche di acquisizione, comportamento e conversione per tutti gli URL di pagina associati al sito. In questo rapporto sono inclusi solo gli URL delle pagine di destinazione che sono anche URL canonici.

Se gli URL del tuo sito hanno un buon rendimento in termini di presenza nei risultati di ricerca (ad es. Impressioni, Clic, CTR), ma non danno risultato soddisfacenti per quel che riguarda il coinvolgimento con le pagine associate (ad es. Sessioni, Pagine per sessione, Conversioni), vuol dire che i contenuti potrebbero non essere perfettamente pertinenti alle aspettative degli utenti oppure che il layout del sito non agevola il raggiungimento dei loro obiettivi. Oltre ai problemi di contenuto e layout, gli utenti potrebbero riscontrarne altri legati alle prestazioni del sito che puoi esaminare nei rapporti Velocità del sito.

Ricorda che un singolo URL è in genere associato a numerose query uniche, mentre le query generiche possono avere un effetto molto positivo sul valore Posizione media. In un sito di auto da collezione, ad esempio, una query generica relativa alle auto da collezione potrebbe restituire solo l'URL della home page, mentre una query più specifica come "auto da collezione Ford" potrebbe restituire l'URL della home page insieme ad altre pagine del sito dedicate espressamente alle automobili Ford.

Rapporto Paesi

Il rapporto Paesi ti consente di verificare quali paesi generano il rendimento migliore in termini di ricerca e di coinvolgimento degli utenti per le tue pagine di destinazione.

Se noti che gli utenti di un determinato paese generano un ottimo rendimento nella ricerca, ma dimostrano uno scarso coinvolgimento, questo segnale può essere molto utile per sviluppare una versione del tuo sito specifica per la lingua di tali utenti.

Rapporto Dispositivi

Il rapporto Dispositivi ti consente di verificare quale categoria di dispositivi (desktop, tablet o dispositivo mobile) genera il rendimento migliore in termini di ricerca e coinvolgimento degli utenti.

Se noti che gli utenti di determinati dispositivi (ad esempio dispositivi mobili o tablet) generano un ottimo rendimento nella ricerca, ma dimostrano scarso coinvolgimento, questa può essere un'utile indicazione della necessità di rivalutare il modo in cui hai sviluppato i contenuti e/o progettato il tuo sito per uno specifico dispositivo.

Rapporto Query

Il rapporto Query mostra un elenco delle query di Ricerca Google che hanno generato impressioni degli URL del tuo sito web nei risultati di ricerca organica di Google.

Capire la correlazione tra il modo in cui gli utenti eseguono le ricerche e la pertinenza delle tue pagine rispetto a tali query significa avere informazioni dettagliate su come ottimizzare i tuoi contenuti.

Il numero di impressioni generate da ogni pagina e la posizione media delle impressioni ti consentono di comprendere in che modo il motore di ricerca mette in correlazione i tuoi contenuti con le query degli utenti.

Con i clic e la percentuale di clic puoi identificare la correlazione tra i risultati di ricerca e le intenzioni degli utenti.

Quando una query restituisce un solo URL del tuo sito, il valore Posizione media si basa sulla posizione di tale URL nei risultati di ricerca. Quando una query restituisce più URL del tuo sito, il valore Posizione media si basa sull'URL pubblicato più in alto nei risultati di ricerca. Per proteggere la privacy degli utenti, le query meno frequenti o contenenti informazioni riservate o personali vengono raggruppate come "(altro)".

Differenze tra metriche e dimensioni in Search Console e Analytics

Nella tabella riportata di seguito vengono identificati i termini utilizzati sia nei rapporti di Search Console sia in quelli di Analytics.

Termine Utilizzo in Search Console Utilizzo in Analytics
Impressioni Utilizzato sia per le impressioni Google Ads che per le impressioni di Ricerca Google Utilizzato esclusivamente per le impressioni di Ricerca Google
Clic Utilizzato esclusivamente per i clic sulla Ricerca Google Utilizzato sia per i clic Google Ads sia per i clic sulla Ricerca Google
Posizione media Ranking medio nei risultati di Ricerca Google Ranking medio nei risultati di Ricerca Google
CTR Percentuale di clic. Clic/impressioni per i clic sulla Ricerca Google. Percentuale di clic. Clic/impressioni per i clic Google Ads e i clic sulla Ricerca Google.
Parola chiave Indica i principali termini utilizzati nei contenuti scritti delle pagine del sito web. Questi termini rappresentano le parole chiave più significative e le relative varianti trovate da Google durante la scansione del tuo sito. Se esaminato insieme al rapporto sulle query di ricerca e alla posizione del sito nei risultati di ricerca per le tue parole chiave target, fornisce informazioni sul modo in cui Google interpreta i contenuti del tuo sito. Nei rapporti relativi alla ricerca a pagamento o di Google Ads, descrive una parola chiave a pagamento di una pagina dei risultati del motore di ricerca. Nei rapporti di ricerca organica descrive la stringa di query che un utente ha effettivamente inserito per una ricerca web.
Query La query effettivamente inserita da un utente in Ricerca Google. Utilizzato esclusivamente nei rapporti di Search Console. Indica la query effettivamente inserita da un utente in Ricerca Google.

 

Discrepanze di dati tra Search Console e Analytics

Contesto Search Console Analytics
URL pagina di destinazione che consentono il reindirizzamento Search Console indica l'URL canonico per una pagina di destinazione, anche quando i clic sono stati effettuati per una pagina di destinazione non canonica.

Se

www.example.com/amp

ha l'URL canonico

www.example.com

Search Console segnala le metriche di ricerca per

www.example.com
Analytics indica nel rapporto l'URL restituito dal reindirizzamento, ad esempio:

www.example.com
La pagina non contiene il codice di monitoraggio di Analytics I dati della pagina vengono visualizzati in Search Console. I dati della pagina non vengono visualizzati in Analytics.
Numero di URL registrati per ogni sito al giorno Search Console registra fino a 1000 URL per le pagine di destinazione. Analytics non rispetta il limite di 1000 URL e può includere un maggior numero di pagine di destinazione.
La proprietà Analytics monitora più domini Search Console può creare un link a un singolo dominio. Se una proprietà Analytics raccoglie i dati per più domini, nei rapporti di Search Console verranno inclusi i dati relativi esclusivamente al singolo dominio collegato.
I fusi orari variano Search Console assegna ai dati il timestamp in base al fuso orario del Pacifico. Analytics assegna ai dati di ciascuna vista il timestamp in base al fuso orario identificato nelle impostazioni della vista.
JavaScript non attivato nei browser Search Console raccoglie i dati indipendentemente dall'attivazione di JavaScript. Analytics raccoglie i dati solo quando JavaScript è attivato.

Gli utenti possono disattivare la raccolta dati implementando un componente aggiuntivo del browser.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
69256
false