Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale

Rappresentazione ingannevole

Gli utenti non devono dubitare della veridicità degli annunci che pubblichiamo. Pertanto, ci impegniamo a essere chiari e onesti e a fornire loro le informazioni necessarie per prendere decisioni oculate. Non ammettiamo annunci o destinazioni mirati a ingannare gli utenti escludendo informazioni pertinenti o fornendo informazioni fuorvianti su prodotti, servizi o attività.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di cosa evitare negli annunci. Ulteriori informazioni sulle conseguenze in caso di violazione delle norme.

Se ritieni che il tuo annuncio non sia stato approvato per errore, puoi richiedere una revisione utilizzando il modulo Annunci non approvati e domande sulle norme.

Informazioni mancanti

Non è consentito quanto segue:

Mancata divulgazione chiara ed esplicita del modello di pagamento e di tutte le spese che un utente dovrà sostenere

Esempi: prezzo, spese di spedizione e altre informazioni correlate alla fatturazione; tassi di interesse; multe in caso di pagamento ritardato o abbonamenti ricorrenti; uso di numeri di telefono a pagamento nelle estensioni di chiamata

Mancata pubblicazione di informazioni di contatto fisiche reali nel caso di una società di servizi finanziari o omissione di dettagli materiali su prestiti a breve termine o modifica di mutui e prodotti che prevedono un pignoramento

Esempi: una banca che non mostra il proprio indirizzo fisico, una società di prestito che non specifica il tasso di interesse mensile applicato o l'entità della penale in caso di pagamento ritardato

Scopri quali sono i requisiti per i servizi finanziari

Omissione di informazioni importanti (rilevanti e pertinenti) quando si sollecita una donazione per finalità filantropiche o politiche

Esempi: mancata indicazione di un numero di organizzazione filantropica o di esenzione fiscale per donazioni di beneficenza, mancanza di un'informativa per indicare se le donazioni politiche siano o meno esenti da imposta

Risoluzione dei problemi: informazioni mancanti
  1. Leggi le norme riportate sopra per conoscere i tipi di comportamenti che non sono ammessi. Controlla il tuo annuncio, il tuo sito web o la tua app per capire se mancano informazioni importanti. Di seguito sono riportati alcuni esempi:
    • Modello di pagamento e dati di fatturazione: accertati che sul tuo sito o app siano indicati in modo chiaro e ben visibile la spesa totale che un utente dovrà sostenere e il funzionamento del processo di fatturazione.
    • Donazioni: se il tuo annuncio o la pagina di destinazione promuovono la richiesta di donazioni deducibili fiscalmente, indica chiaramente lo stato di deducibilità fiscale nella pagina di destinazione o nella pagina di donazione, incluso il numero di registrazione del tuo ente di beneficenza. Ad esempio, negli Stati Uniti lo status 501(c)(3) o 501(c)(4) indica la condizione di deducibilità fiscale richiesta.
    • Download: scopri le norme relative al download di software.
    • Installazione di app: rimuovi dalla creatività i contenuti che inducono ingannevolmente gli utenti a credere che l'app possa essere scaricata gratuitamente (mentre così non è).
    • Servizi finanziari (gestione di denaro e investimenti): consulta le norme relative ai servizi finanziari.
  2. Modifica il tuo sito web o la tua app. Se il tuo annuncio indirizza a contenuti che violano le norme, rettifica il sito web o l'app per assicurarne la conformità. Dovrai richiedere una verifica prima di procedere alla successiva fase di modifica del testo dell'annuncio.
  3. Rimuovi tali contenuti dal tuo annuncio.

    Se il tuo annuncio viola queste norme, modificalo in modo che le rispetti.

    • Nella pagina Annunci, passa il mouse sopra l'annuncio da modificare.
    • Fai clic sull'icona a forma di matita accanto all'annuncio per modificarlo.
    • Al termine dell'operazione, fai clic su Salva.

    Non appena viene modificato e salvato, l'annuncio ci viene inviato per la revisione. Nonostante la maggior parte degli annunci venga esaminata entro un giorno lavorativo, se si rende necessaria una revisione più complessa, i tempi possono protrarsi. Se riscontriamo che hai rimosso i contenuti non accettabili dall'annuncio e dalla sua destinazione, la pubblicazione può essere autorizzata.

Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Offerte non disponibili

Non è consentito quanto segue:

Promettere prodotti, servizi od offerte promozionali che non sono facili da trovare nella pagina di destinazione

Esempi: promozione di prodotti che non sono in magazzino, promozione di un'offerta che non è più attiva, promozione di un prezzo impreciso, invito all'azione nell'annuncio per una promozione che non è facilmente raggiungibile dalla pagina di destinazione

Esempio specifico: nell'annuncio si promuove "Compra tablet da € 40", ma, dopo aver fatto clic sull'annuncio, l'utente scopre che non sono disponibili tablet a € 40

Nota: evita di creare annunci per offerte specifiche, a meno che tu non possa aggiornare i tuoi annunci ogni volta che cambiano le tue offerte o il tuo inventario. Ad esempio, se crei un annuncio che pubblicizza uno sconto promozionale disponibile solo per un giorno, ricorda di aggiornare o rimuovere l'annuncio il giorno successivo, quando l'offerta non sarà più disponibile. Se l'inventario e/o i prezzi sul sito cambiano spesso, puoi creare annunci dinamici della rete di ricerca, che vengono pubblicati automaticamente in base ai contenuti del tuo sito web.

Scopri come correggere un annuncio o un'estensione non approvati. Se il tuo annuncio non è stato approvato a causa della sua destinazione, scopri come correggere un sito sospeso o un'app sospesa.

Contenuti ingannevoli

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Fare affermazioni false sulla propria identità o le proprie qualifiche

Esempi: uno studente delle scuole superiori che si spaccia per avvocato iscritto all'albo, un idraulico senza requisiti tecnico-professionali che sostiene di esserne in possesso

Non consentito Uso di affermazioni false o che allettano l'utente con risultati improbabili (anche se tali risultati sono in sé possibili) come esito probabile che un utente può aspettarsi

Esempi: "cure miracolose" per malattie, prodotti o programmi per la perdita di peso estrema, schemi per "arricchirsi rapidamente" o promesse di ingenti ritorni finanziari per sforzi o investimenti minimi

Esempio specifico: un annuncio sulla perdita di peso del tipo "Mangia ciò che vuoi e perdi 5 kg in un mese"

Nota: se garantisci determinati risultati, devi prevedere norme per il rimborso chiare e facilmente accessibili. Le testimonianze che dichiarano risultati specifici devono includere un disclaimer visibile indicante che tali risultati non sono garantiti e che gli esiti possono variare. Qualora le testimonianze e/o le approvazioni sottintendano che i risultati sono tipici, includi link alle verifiche di terze parti e/o ai disclaimer pertinenti e visibili. Per le dichiarazioni in materia di salute, contenuti testimoniali inclusi, ci rimettiamo alle linee guida delle normative locali nell'applicazione delle presenti norme.

Non consentito Affermazioni false che suggeriscono affiliazione o approvazione da parte di un altro individuo, organizzazione, prodotto o servizio

Esempi: uso ingannevole o simulazione di siti, timbri, loghi o nomi di organismi pubblici

Esempio specifico: un inserzionista che simula il layout e il logo del sito ufficiale di un ente statale

Non consentito Annunci che utilizzano stratagemmi ingannevoli per indurre gli utenti a interagire

Esempi: annunci che assomigliano a messaggi di errore o di avviso di siti o sistemi; annunci che simulano messaggi, finestre di dialogo, menu o notifiche di richieste; annunci ospitati non distinguibili da altri contenuti; annunci che descrivono elementi non funzionanti; annunci con sfondi trasparenti; immagini segmentate, contenenti più copie di se stesse nell'annuncio o visualizzate in modo da suggerire la presenza di più annunci, frecce mobili da utilizzare per i clic

Nota: gli annunci animati e quelli nella Galleria di annunci possono contenere elementi di animazione o icone, purché questi ultimi siano funzionanti o la loro descrizione sia disponibile sulla pagina di destinazione.

Non consentito Nome dell'attività che contenga informazioni diverse dal dominio, dal nome pubblico dell'inserzionista o dall'app scaricabile promossa

Risoluzione dei problemi: contenuti ingannevoli
  1. Individua il problema. Utilizza le norme riportate sopra per individuare il problema.

    Se utilizzi gli annunci per app, assicurati che la tua pagina di installazione dell'app contenga informazioni chiare su contenuti e funzionalità della tua app e ne descriva tutti i prerequisiti, ad esempio altre app, dispositivi periferici o sensori. Le app indicate come prerequisito devono essere disponibili nello store appropriato e rispettare le nostre norme.

  2. Rimuovi tali contenuti dal tuo sito web o dalla tua app. Se il tuo annuncio reindirizza a contenuti non ammessi, modifica il sito o l'app in modo da renderla conforme alle norme. Dovrai richiedere una verifica prima di procedere alla successiva fase di modifica del testo dell'annuncio.
  3. Modifica il tuo annuncio. Rimuovi i contenuti non conformi a queste norme.

    Una volta modificato e salvato, il tuo annuncio viene inviato per la revisione. Nonostante la maggior parte degli annunci venga esaminata entro un giorno lavorativo, i tempi possono protrarsi se si rende necessaria una revisione più complessa. Se riscontriamo che hai rimosso i contenuti non accettabili dall'annuncio e dalla sua destinazione, possiamo approvare la pubblicazione dell'annuncio.

Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Pubblicità comparativa

Non è consentito quanto segue:

Promozioni che contengono superlativi come "il migliore", "il numero 1" o comparativi come "migliore di", "più veloce di" o qualsiasi altra affermazione equivalente non supportata da una prova di verifica di terze parti nella pagina di destinazione

Esempi: testo dell'annuncio di tipo "N. 1 al mondo nella pulizia delle finestre" senza alcuna prova nella pagina di destinazione che giustifichi l'affermazione di essere il numero 1 al mondo. L'affermazione, tuttavia, sarebbe ammissibile se nella pagina di destinazione fosse presente un link a un'analisi di settore di terze parti dimostrante che l'azienda in questione è effettivamente la più conosciuta, che offre il servizio di migliore qualità e così via.

Nota. Gli annunci in cinese semplificato o tradizionale e destinati al mercato cinese non possono contenere affermazioni comparative o superlative, anche se supportate da una prova di verifica di terze parti.

Risoluzione dei problemi: pubblicità comparativa
  1. Leggi le norme sopra riportate. Google non ammette la pubblicazione di annunci che includono pubblicità comparativa non corroborata da prove. Sono riportati di seguito alcuni esempi degli aspetti che occorre verificare:
    • I superlativi e la pubblicità comparativa eventualmente utilizzati in un annuncio devono essere corroborati da prove che dimostrino una verifica di terze parti sulla pagina di destinazione. La verifica di terze parti deve provenire da un soggetto o da un gruppo non correlato al sito. Le testimonianze dei clienti non sono considerate una verifica di terze parti.
    • Se non è disponibile una verifica di terze parti per l'affermazione, rimuovi dall'annuncio i termini superlativi o comparativi.
    • Se l'annuncio è in cinese semplificato o tradizionale ed è destinato al mercato cinese, rimuovi qualsiasi tipo di affermazione comparativa o superlativa. L'uso dei comparativi e dei superlativi non è consentito nemmeno se l'annuncio è destinato a paesi diversi dal proprio o se supportato con prove di verifica effettuata da terze parti.
    • I termini superlativi e comparativi includono affermazioni quali "il migliore", "il numero 1", "migliore di", "più veloce di" o affermazioni equivalenti.
  2. Modifica la pagina di destinazione dell'annuncio. Se l'annuncio indirizza verso contenuti che violano questa norma, modifica la pagina di destinazione in modo da renderla conforme. Dopo aver eliminato la violazione, invia nuovamente l'annuncio per la verifica procedendo nel modo di seguito indicato.

    In alternativa, puoi modificare l'URL finale in modo da indirizzare gli utenti su un'altra parte del tuo sito web o dell'app che non violi questa norma.
  3. Modifica l'annuncio. Se non puoi fornire evidenza, rimuovi la pubblicità comparativa. L'URL pagina di destinazione può anche essere modificato in modo da rimandare a un'altra parte del tuo sito web o della tua app più attinente ai prodotti o servizi promossi nell'annuncio o presenti nelle parole chiave

    Se il tuo annuncio viola queste norme, modificalo in modo che le rispetti.

    • Nella pagina Annunci, passa il mouse sopra l'annuncio da modificare.
    • Fai clic sull'icona a forma di matita accanto all'annuncio per modificarlo.
    • Al termine dell'operazione, fai clic su Salva.

    Non appena viene modificato e salvato, l'annuncio ci viene inviato per la revisione. Nonostante la maggior parte degli annunci venga esaminata entro un giorno lavorativo, se si rende necessaria una revisione più complessa, i tempi possono protrarsi. Se riscontriamo che hai rimosso i contenuti non accettabili dall'annuncio e dalla sua destinazione, la pubblicazione può essere autorizzata.

Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Pertinenza non chiara

Non è consentito quanto segue:

Promozioni non pertinenti alla pagina di destinazione

Esempi: annuncio che utilizza la funzione di inserimento di parole chiave senza una parola chiave "predefinita" pertinente, titolo dell'annuncio non pertinente al testo dell'annuncio, annuncio che non indica chiaramente che la pagina di destinazione risultante è una pagina di risultati di ricerca, annuncio che non descrive precisamente ciò che l'utente vedrà sulla pagina di destinazione, utilizzo di parole chiave troppo generiche o parole chiave in eccesso

Nota: quando utilizzi l'inserimento parola chiave, includi un annuncio di testo predefinito chiaro e facile da capire.

Scopri come correggere un annuncio o un'estensione non approvati. Se il tuo annuncio non è stato approvato a causa della sua destinazione, scopri come correggere un sito sospeso o un'app sospesa.

Comportamento inaffidabile

Non è consentito quanto segue:

Occultare o presentare in maniera subdola o incompleta informazioni sull'azienda, sul prodotto o sul servizio

Esempi: indurre gli utenti a cedere denaro o a fornire informazioni con pretesti falsi o poco chiari; presentare identità, ragione sociale o informazioni di contatto false; addebitare agli utenti importi per prodotti o servizi in genere disponibili gratuitamente; siti di "phishing" che cercano di carpire le informazioni degli utenti

Google prende molto sul serio le promozioni ingannevoli e le considera una grave violazione delle proprie norme. Gli inserzionisti o i siti considerati inaffidabili non saranno autorizzati a fare di nuovo pubblicità con Google, pertanto, ti invitiamo a prestare la massima attenzione nel promuovere il tuo prodotto, la tua attività o il tuo servizio nel modo più chiaro possibile. Tieni presente che, per determinare l'affidabilità di un inserzionista o di un sito, potremmo esaminare informazioni provenienti da più fonti, tra cui il tuo annuncio, il tuo sito web, i tuoi account e fonti di terze parti.

Ripristiniamo gli account solo se esistono prove convincenti che abbiamo commesso un errore. Se ritieni che abbiamo commesso un errore, puoi presentare ricorso fornendo ogni ulteriore informazione possibile.

Hai bisogno di assistenza?

Per ulteriori informazioni su questa norma, contattaci:
Contatta l'assistenza AdWords
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Stai visualizzando le norme pubblicitarie. Per assistenza di carattere generale su AdWords, consulta il Centro assistenza AdWords.