Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale

Abuso della rete pubblicitaria

Desideriamo che gli annunci pubblicati sulla Rete Google siano utili, diversificati, pertinenti e sicuri per gli utenti. Di conseguenza non consentiamo quanto segue:
  • annunci, siti o app dannosi
  • aziende che tentano di ottenere un vantaggio sleale nell'asta dell'annuncio
  • aziende che tentano di aggirare i nostri processi di revisione

Tutte le nostre norme sono realizzate per garantire un'esperienza utente di alta qualità e abbiamo generato sistemi e processi di applicazione delle norme per evitare che gli annunci non rispettino questi standard. Prendiamo molto sul serio qualsiasi tentativo di ingannare o aggirare i nostri processi di revisione degli annunci.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di ciò che è bene evitare negli annunci. Ulteriori informazioni sulle conseguenze in caso di violazione delle norme.

Se ritieni che il tuo annuncio non sia stato approvato per errore, puoi richiedere una revisione utilizzando il modulo Annunci non approvati e domande sulle norme.

Software dannoso o indesiderato

Questi requisiti sono applicabili al software ospitato sul tuo sito web o nella tua app, o accessibile da questi ultimi tramite link, anche se non promosso sulla rete pubblicitaria di Google. Non è consentito quanto segue:

Software dannoso o "malware" che può danneggiare un computer, un dispositivo o una rete o accedere a questi ultimi senza autorizzazione

Esempi: virus di computer, ransomware, worm, trojan horse, rootkit, keylogger, dialer, spyware, finti antivirus e altri programmi o app dannosi

Consulta i nostri requisiti sul malware

Promozioni che violano le Norme Google relative al software indesiderato

Esempi: software per cui non vengono chiaramente indicate le funzionalità fornite o tutte le implicazioni derivanti dall'installazione; software che non include i Termini di servizio o un Contratto di licenza con l'utente finale (EULA); software o applicazioni associati ad altro software o applicazioni senza che l'utente ne sia al corrente; software che apporta modifiche al sistema senza il consenso dell'utente; software che presenta procedure di disinstallazione o disattivazione complicate; software che non utilizza correttamente le API di Google disponibili pubblicamente quando interagisce con prodotti o servizi Google

Consulta le Norme Google relative al software indesiderato

I siti web e le app devono rispettare le Norme Google relative al software indesiderato. Se Google rileva software indesiderato ospitato o accessibile tramite link sul tuo sito o sulla tua app, può non approvare la pubblicazione di annunci su di essi finché il problema non viene risolto. Analogamente, se la promozione non indica in modo chiaro e visibile il comportamento o la funzionalità del software, Google può non approvare i tuoi annunci o sospendere la promozione del sito o dell'app.

Se il sito o l'app vengono sospesi, si interrompe la pubblicazione di tutti gli annunci che indirizzano gli utenti ad essi. Per evitare la sospensione, assicurati di non ospitare sul tuo sito o nella tua app software indesiderato e link a software indesiderato, anche se non promuovi direttamente tale software indesiderato nei tuoi annunci. Se il tuo sito o la tua app viene sospesa per la presenza di software indesiderato, consulta ulteriori informazioni e risorse su malware binario e software indesiderato.

Consulta le nostre istruzioni per rimuovere il malware. Una volta confermata la rimozione di tutto il malware, possiamo approvare l'annuncio.

Vantaggio indebito

Non è consentito quanto segue:

Utilizzo della Rete Google per acquisire un vantaggio indebito sul traffico rispetto ad altri partecipanti all'asta

Esempi: società consociate che pubblicano i propri annunci su AdWords in violazione alle regole dei programmi di affiliazione applicabili, promuovendo contenuti uguali o simili da più account in corrispondenza di query uguali o simili, per cercare di mostrare più di un annuncio alla volta per un'attività, un'app o un sito

Nota: le parole chiave devono rispecchiare le probabili intenzioni del pubblico di destinazione durante la ricerca e ogni sito web o app promossa deve offrire un valore distinto agli utenti.

Scopri come correggere un annuncio o un'estensione non approvati. Se il tuo annuncio non è stato approvato a causa della sua destinazione, scopri come correggere un sito sospeso o un'app sospesa.

Elusione dei sistemi

Non è consentito quanto segue:

Tentativi di aggirare i sistemi e i processi pubblicitari di Google o di interferire con essi

Esempi: cloaking; utilizzo del DNS dinamico per cambiare il contenuto di una pagina o di un annuncio; manipolazione del testo dell'annuncio o dei contenuti del sito per aggirare i controlli automatici del nostro sistema; limitazione dell'accesso a un numero così elevato di pagine di destinazione da rendere difficile una verifica accurata dell'annuncio, del sito o dell'account

Risoluzione dei problemi: elusione dei sistemi

Google prende molto sul serio questo abuso e lo considera una grave violazione delle proprie norme. Gli inserzionisti, le app o i siti che tentano di aggirare la Rete Google verranno sospesi e non potranno riprendere a pubblicare annunci con noi.

Se si tratta di un errore e in effetti non hai violato alcuna norma, saremo lieti di ripristinare il tuo account prima possibile. Invia un ricorso e spiega perché ritieni sia un nostro errore. Data la gravità di questa violazione delle norme, ripristiniamo gli account solo per validi motivi, ad esempio in caso di un errore commesso da parte nostra. Pertanto, è importante che tu faccia il possibile per essere preciso, accurato e onesto.

Istruzioni per i webmaster

Non è consentito quanto segue:

Implementazione di pratiche che violano le Istruzioni per i webmaster di Google

Esempi: parole chiave in eccesso, cloaking, comandi di reindirizzamento non ammessi, pagine doorway, inclusione di spam dei siti di social network

Hai bisogno di assistenza?

Per ulteriori informazioni su questa norma, contattaci:
Contatta l'assistenza AdWords
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?