Codifica del tuo sito per il remarketing

Per mostrare gli annunci agli utenti che hanno visitato il tuo sito web per desktop o cellulari, aggiungi il tag di remarketing al tuo sito web. Il tag è un breve snippet di codice che aggiunge agli elenchi per il remarketing i visitatori del tuo sito web. Potrai quindi utilizzare per il targeting questi elenchi insieme ai tuoi annunci. Se il tuo sito web dispone di un tag di Google Analytics tag, puoi utilizzarlo anziché aggiungere il tag di remarketing di AdWords.

Questo articolo fornisce le istruzioni più comuni per aggiungere un tag al sito web, oltre a informazioni su altre implementazioni di tag nei siti web.

Prima di iniziare

Se non hai dimestichezza con il codice del tuo sito web, valuta la possibilità di collaborare con uno sviluppatore web o con un tecnico. Ricorda che per mostrare gli annunci è necessario che un elenco per il remarketing abbia un numero minimo di visitatori, il che vuol dire che il sito web deve ricevere un numero minimo di visite.

Non è consentito indirizzare ai clienti campagne di remarketing basate sui loro dati sensibili. Il tag di remarketing non deve essere associato a informazioni di identificazione personale o sensibili. Per impostare una campagna di remarketing e inserire il tag di remarketing nel tuo sito web, devi osservare le Norme per la pubblicità basata sugli interessi e sulla località.

Istruzioni

  1. Accedi ad AdWords.
  2. Fai clic su Libreria condivisa.
  3. In "Segmenti di pubblico", fai clic su Visualizza.
  4. Individua la casella "Tag di remarketing" in alto a destra.
  5. Fai clic su Dettagli tag.
  6. Fai clic su Configurazione.
  7. Fai clic su Visualizza tag AdWords per i siti web.
  8. Seleziona e copia il codice del tag di remarketing. Questo tag funziona sia sui siti web per computer desktop che sui siti web per cellulari.
  9. Inserisci il codice nella parte inferiore di tutte le pagine del tuo sito web, prima del tag di chiusura </body>. Se il tuo sito web utilizza un file comune come piè di pagina, puoi posizionare lo snippet di codice al suo interno anziché in ogni pagina del sito.
  10. Salva e pubblica le pagine.
  11. Accertati di aver implementato correttamente il tag con Google Tag Assistant, un'estensione di Chrome che verifica gli snippet di codice di Google e ti aiuta a risolvere gli errori (disponibile solo in inglese).

Dopo aver aggiunto il tag al sito web, puoi creare gli elenchi per il remarketing per le tue pagine web. Se non riesci ad aggiungere il tag in tutto il tuo sito web, puoi comunque aggiungerlo a sezioni specifiche del sito e poi definire gli elenchi per ciascuna di queste sezioni.

Altre implementazioni di tag nel sito web

Upgrade di tag più vecchi

In passato, AdWords generava tag unici per ogni elenco per il remarketing creato; tali tag dovevano poi essere posizionati all'interno di pagine specifiche. Ora, puoi inserire un tag nel sito web e successivamente creare più elenchi per il remarketing con diverse regole.

Se disponi della versione più vecchia e specifica per la pagina del tag di remarketing, valuta la possibilità di effettuare l'upgrade al tag di remarketing per il sito web più recente e disponibile nella tua libreria condivisa.

Upgrade rapido: aggiunta del tag più recente

Posiziona il tag di remarketing per il sito web più recente nel tuo sito web. Se utilizzi ancora gli elenchi basati sui tag specifici per la pagina più vecchi, puoi mantenere i tag specifici per la pagina. Tuttavia, la rimozione di tag più vecchi in seguito all'aggiunta di un tag più recente potrebbe rendere più veloce il caricamento delle pagine web.

Upgrade completo: aggiunta del tag più recente e rimozione dei tag più vecchi

Se non utilizzi gli elenchi basati sui tag specifici per la pagina più vecchi, puoi semplicemente rimuoverli nel momento in cui aggiungi i nuovi tag per il sito web. Se utilizzi elenchi basati su tag specifici per la pagina, devi ricreare tali elenchi in AdWords e aggiungerli alle campagne esistenti.

Per evitare che venga interrotta la pubblicazione delle campagne, procedi nel seguente modo:

  1. Crea nuovi elenchi per il remarketing basati sugli URL del tuo sito web.
  2. Aggiungi nuovi elenchi alle tue campagne e mantieni gli elenchi originali. Le campagne possono utilizzare i nuovi elenchi e gli elenchi originali per il targeting.
  3. Allo scadere della durata dell'iscrizione negli elenchi originali, i nuovi elenchi verranno completamente compilati, mentre gli elenchi originali saranno vuoti.
  4. Rimuovi gli elenchi originali dalle campagne.
  5. Chiudi gli elenchi originali.
Upgrade del tag per il remarketing dinamico

Se il tuo sito web è già stato codificato per il remarketing e desideri eseguire l'upgrade al remarketing dinamico, aggiungi parametri personalizzati al tuo tag. Per istruzioni dettagliate, consulta Aggiunta del tag di remarketing dinamico nel sito.

Utilizzo del tag di Google Analytics

Per utilizzare il tag di Google Analytics anziché il tag di remarketing di AdWords, devi disporre di quanto segue:

  • Tag di Google Analytics nel tuo sito web
  • Collegamento degli account AdWords e Google Analytics (per il collegamento degli account, devi disporre di un accesso amministrativo all'account AdWords e devi poter modificare l'account Google Analytics)
  • Remarketing e delle funzioni pubblicitarie attivati in Google Analytics

Per istruzioni dettagliate, consulta Attiva il remarketing e le funzioni pubblicitarie in Google Analytics.

Hai trovato utile questo articolo?
Accedi ad AdWords

Ottieni assistenza e suggerimenti specifici per il tuo account effettuando l'accesso con l'indirizzo email del tuo account AdWords oppure scopri come iniziare a utilizzare AdWords.