Misurazione di copertura e frequenza

L'analisi dei dati su copertura e frequenza ti consente di conoscere il numero di persone che hanno visualizzato gli annunci in un determinato periodo di tempo. La copertura è il numero di clienti unici esposti a una particolare pubblicità durante un periodo di tempo specificato. La frequenza è il numero minimo di volte in cui un utente unico ha visualizzato il tuo annuncio nel corso di un determinato periodo di tempo.

I dati su copertura e frequenza su base giornaliera, settimanale e mensile sono disponibili per tutte le campagne CPM della Rete Display basate sul costo per mille impressioni, nonché per le campagne costo per clic (CPC) sulla Rete Display che utilizzano la pubblicità basata sugli interessi e/o la quota limite. Questo tipo di rapporto è disponibile dal 1° settembre 2011 a oggi.

Come vedere i dati su copertura e frequenza

  1. Accedi all'account AdWords all'indirizzo https://adwords.google.it.
  2. Fai clic sulla scheda Campagne.
  3. Fai clic sulla scheda Dimensioni. Per eseguire il rapporto per una campagna o un gruppo di annunci specifico, fai clic sul nome corrispondente nel riquadro laterale.
  4. Fai clic su Visualizza nella barra degli strumenti sopra la tabella, poi su Copertura e frequenza. Puoi scegliere se visualizzare statistiche giornaliere, settimanali o mensili.
  5. Per scaricare i dati di un rapporto, fai clic sul pulsante di download icona di download nella barra degli strumenti sopra la tabella.

In che modo Google calcola copertura e frequenza?

Google calcola la frequenza stimata ricavando i dati da un gruppo campione. Questi dati vengono poi applicati all'insieme completo di impressioni per determinare la stima della copertura.

Ad esempio, supponiamo che i clienti del gruppo campione abbiano visto l'annuncio in media due volte ciascuno e che l'annuncio abbia registrato un totale di 500 impressioni. La copertura è calcolata dividendo 500 per due per ottenere una copertura di 250 utenti unici.  Tieni presente che AdWords riduce al minimo la possibilità che un utente venga conteggiato due volte, compresi coloro che reimpostano i cookie.

Lo sapevi...

Potresti sorprenderti di vedere decimali nelle colonne Utenti unici, Clic e Conversioni, come riportato di seguito:

1.809.601,18

Poiché la frequenza stimata è basata sui dati di un gruppo campione, la stima degli utenti unici e dei loro successivi clic non è sempre un numero intero.

Informazioni sulla quota limite

Se attivi la quota limite per una campagna, devi specificare il numero massimo di impressioni consentite al giorno, alla settimana o al mese per un singolo utente sulla Rete Display di Google. Inoltre, devi decidere se applicare tale limite a livello di annuncio, di gruppo di annunci o di campagna. La quota limite non è applicabile alla rete di ricerca. L'impostazione di una quota limite può essere utile se desideri limitare il numero di volte che un utente vede il tuo annuncio oppure se vuoi dare maggiore importanza all'aumento dell'esposizione nei confronti di nuovi utenti. Puoi anche tenere presente quanto riportato di seguito:

  • Una modifica della quota limite, ad esempio da una quota di due a una di tre, può richiedere fino a un giorno per diventare effettiva.
  • Anche se accade di rado, un leggero ritardo del server può generare il superamento della quota limite che hai fissato.
  • Puoi utilizzare i dati delle colonne CTR e Tasso di conversione del rapporto sulla frequenza per decidere la quota da impostare.

Passaggi successivi