Impostazione dello Strumento per ottimizzare le conversioni

  • Per consentirti di ricevere più conversioni a un costo inferiore, lo Strumento per ottimizzare le conversioni utilizza il monitoraggio delle conversioni, il monitoraggio delle conversioni su più account o i dati di Google Analytics.
  • Ottimizzando il tuo posizionamento in ogni asta dell'annuncio, lo Strumento per ottimizzare le conversioni ti aiuta a evitare i clic poco redditizi e a ottenere il maggior numero di clic più proficui.
  • Inoltre, questo strumento facilita molto la gestione delle offerte AdWords permettendoti al tempo stesso di ottimizzare i risultati.

Guida introduttiva allo Strumento per ottimizzare le conversioni

Prima di configurare lo Strumento per ottimizzare le conversioni, verifica l'importazione dei dati di conversione nell'account AdWords attivando il monitoraggio delle conversioni o il monitoraggio delle conversioni su più account (Account Centro clienti) oppure importando i dati relativi agli obiettivi e alle transazioni da Google Analytics.

La tua campagna deve avere registrato almeno 15 conversioni negli ultimi 30 giorni e un tasso di conversione simile per almeno alcuni giorni. Per ottenere risultati ottimali, ti consigliamo di eseguire il monitoraggio delle conversioni per almeno due settimane prima di utilizzare lo Strumento per ottimizzare le conversioni. Questo periodo deve essere prolungato se il volume delle conversioni non è elevato.

Come attivare lo Strumento per ottimizzare le conversioni se si utilizza l'offerta manuale
  1. Accedi all'account AdWords alla pagina https://adwords.google.it.
  2. Seleziona la scheda Campagne.
  3. Seleziona il nome della campagna.
  4. Seleziona la scheda Impostazioni.
  5. Accanto a "Strategia di offerta", fai clic su Modifica.
  6. Fai clic sul pulsante di opzione Priorità alle conversioni (Strumento per ottimizzare le conversioni).
  7. In Opzioni avanzate, seleziona CPA max o CPA target e seleziona Inizia con l'offerta consigliata o seleziona e imposta un'offerta personalizzata. Per le campagne che promuovono il download di app per dispositivi mobili, puoi impostare solo un CPA target.
  8. Per terminare, fai clic su Salva.
Come attivare lo Strumento per ottimizzare le conversioni se si utilizza l'offerta automatica
  1. Accedi all'account AdWords alla pagina https://adwords.google.it.
  2. Seleziona la scheda Campagne.
  3. Seleziona il nome della campagna.
  4. Seleziona la scheda Impostazioni.
  5. Accanto a "Strategia di offerta", fai clic su Modifica.
  6. Seleziona il pulsante di opzione accanto a "Imposto manualmente le mie offerte per i clic".
  7. Fai clic su Salva.
  8. Accanto a "Strategia di offerta", fai nuovamente clic su Modifica.
  9. Fai clic sul pulsante di opzione Priorità alle conversioni (Strumento per ottimizzare le conversioni).
  10. Per terminare, fai clic su Salva.
Come disattivare lo Strumento per ottimizzare le conversioni
  1. Accedi all'account AdWords alla pagina https://adwords.google.it.
  2. Seleziona la scheda Campagne.
  3. Seleziona il nome della campagna.
  4. Seleziona la scheda Impostazioni.
  5. Accanto a "Strategia di offerta", fai clic su Modifica.
  6. Seleziona il pulsante di opzione accanto alla nuova opzione di offerta.
  7. Per terminare, fai clic su Salva.

Nota

Se disattivi il monitoraggio delle conversioni rimuovendo le conversioni che stai monitorando, interromperai la pubblicazione degli annunci nelle campagne che utilizzano lo Strumento per ottimizzare le conversioni. Per iniziare a pubblicare di nuovo gli annunci, è necessario attivare il monitoraggio delle conversioni oppure passare all'offerta manuale.

Uso dello Strumento per ottimizzare le conversioni e del CPC ottimizzato con le conversioni e i clic convertiti

Puoi impostare lo Strumento per ottimizzare le conversioni e il CPC ottimizzato in modo che orientino la propria azione alle conversioni o ai clic convertiti scegliendo una metrica dell'offerta per la conversione nella scheda Impostazioni di tutte le conversioni. Se non effettui una selezione, lo Strumento per ottimizzare le conversioni orienta la sua azione ai clic convertiti.

Se modifichi la metrica dell'offerta per la conversione, potrebbe essere necessario aggiornare le offerte. Ad esempio immaginiamo che un clic generi in media due vendite e che tu desideri pagare in media € 10 per vendita. Se selezioni "Clic convertiti", potresti impostare un CPA target di € 20 per offerta unica. Se selezioni "Conversioni" e scegli di calcolare "Tutte" le conversioni, potresti impostare un CPA target di € 10. In questo esempio, dovresti utilizzare la seconda opzione per impostare un'offerta che soddisfi i tuoi obiettivi di business e orientare l'azione dello Strumento per ottimizzare le conversioni all'ottimizzazione dei tipi di vendite che ti interessano di più.

Se modifichi la metrica dell'offerta per la conversione, non dimenticare di aggiornare le colonne delle conversioni per visualizzare i dati corretti. Ad esempio, se imposti la metrica dell'offerta per la conversione "Conversioni", dovresti attivare le colonne relative alle conversioni per verificare il rendimento.

Come impostare lo Strumento per ottimizzare le conversioni per più tipi di conversioni e valori nell'ambito della stessa campagna

Di seguito sono riportati alcuni esempi di gestione di situazioni più complesse:

Più tipi di conversione

È possibile che in una delle tue campagne vi sia un tipo di conversione che si verifica molto più spesso di altri. Ad esempio, supponiamo che il 10% dei visitatori online si iscriva a una mailing list e che il CPA per questa conversione ammonti a € 2. Inoltre, il 20% di quei visitatori effettua anche un acquisto, il cui CPA ammonta a € 10. Lo Strumento per ottimizzare le conversioni prende in considerazione solo la prima conversione (l'iscrizione). Per ottimizzare iscrizioni e acquisti, imposta un'offerta costo per acquisizione (CPA) massimo basata principalmente sul valore delle iscrizioni e aumenta leggermente l'importo per gli acquisti. Ecco come fare i calcoli:

Tipo di conversione: iscrizione
Tasso di conversione: 10%
CPA massimo: € 2
Tipo di conversione: acquisto
Tasso di conversione: 20% del 10% sopra indicato
CPA massimo: € 10
€ 2 + (20% di € 10) = € 4 = offerta CPA massimo

Valori CPA diversi per prodotti diversi

Hai un solo tipo di conversione (ad esempio acquisto), ma valori CPA diversi per prodotti diversi. L'offerta CPA massimo dovrebbe corrispondere alla media ponderata delle vendite. Ecco come fare i calcoli:

Prodotto: stivali neri
Percentuale delle vendite totali: 75%
CPA massimo: € 20
Prodotto: stivali viola
Percentuale rispetto alle vendite totali: 25%
CPA massimo: € 50
(75% * 20) + (25% * 50) = € 27,50 = offerta CPA massimo ponderata

Più pagine di destinazione

I tuoi prodotti si trovano prevalentemente su pagine di destinazione diverse. Verifica che ogni coppia prodotto/pagina di destinazione sia associata a un gruppo di annunci, successivamente imposta un'offerta CPA massimo unica per ogni gruppo di annunci.

Modifiche per un'attività stagionale

Lo Strumento per ottimizzare le conversioni si adatta alle graduali modifiche del tasso di conversione. Tuttavia, se il tuo tasso di conversione varia fortemente da un giorno all'altro durante la stessa stagione, ti consigliamo di monitorare da vicino il rendimento e di correggere conseguentemente le offerte.

Ad esempio, un produttore di giocattoli potrebbe assistere alle seguenti variazioni durante il periodo degli acquisti natalizi:

  • I clienti potenziali che eseguono ricerche correlate ai giocattoli sono più numerosi e questo determina un aumento delle impressioni dell'annuncio.
  • Più probabilità che gli utenti facciano clic sugli annunci, con conseguente aumento del CTR e dei clic.
  • Più probabilità che gli utenti che fanno clic sugli annunci effettuino un acquisto, con conseguente aumento del tasso di conversione.

Se utilizzi lo Strumento per ottimizzare le conversioni, il fattore più importante cui prestare attenzione è il terzo (aumento improvviso del tasso di conversione). Il sistema AdWords impiega del tempo per rilevare questi tipi di variazione e ad adattarvisi. Nel periodo successivo a un'improvvisa variazione dei tassi di conversione, puoi provare a compensare la variazione modificando l'offerta CPA massimo o l'offerta basata su CPA target. Analogamente, puoi diminuire l'offerta CPA massimo o l'offerta basata su CPA target nei periodi in cui i tassi di conversione sono più bassi. Potresti procedere nello stesso modo con una campagna CPC, aumentando le offerte quando i tassi di conversione sono superiori e abbassando le offerte quando i tassi di conversione scendono.

Nota. Variazioni improvvise del tasso di conversione potrebbero indurre il sistema AdWords a sovrastimare la probabilità di una conversione. In questi casi, il CPA medio potrebbe essere maggiore dell'offerta CPA massimo o dell'offerta basata su CPA target.

Come valutare se lo Strumento per ottimizzare le conversioni è adatto alle tue esigenze

Se utilizzi il monitoraggio delle conversioni o hai importato i tuoi dati da Google Analytics, è probabile che tu sia interessato soprattutto a due metriche:

  • Il numero di conversioni che ottieni al giorno
  • Il costo medio di ciascuna di queste conversioni (CPA o costo per acquisizione medio).

Di seguito sono riportati tre criteri per valutare se lo Strumento per ottimizzare le conversioni è adatto alle tue esigenze:

Criterio 1: confronta le conversioni e il CPA medio della tua campagna prima dell'attivazione dello Strumento per ottimizzare le conversioni con il suo rendimento attuale.

Tieni presente che fattori esterni, come modifiche degli annunci della concorrenza, possono influire sulle metriche principali della tua campagna da una settimana all'altra. Per determinare se il rendimento della tua campagna è stato interessato da modifiche apportate personalmente o da modifiche esterne, ti consigliamo di confrontare le variazioni di rendimento delle campagne che utilizzano lo Strumento per ottimizzare le conversioni con le variazioni delle altre campagne.

Criterio 2: analizza il rendimento della tua campagna alla luce degli obiettivi prefissati per lo Strumento per ottimizzare le conversioni.

Di seguito abbiamo riportato alcuni obiettivi di esempio:

  • Mantenere invariato il CPA medio e ottenere più conversioni.
  • Ridurre il CPA medio e ottenere più conversioni rispetto a quante ne otterresti se utilizzassi l'offerta basata su CPC, considerato il CPA più basso.
  • Aumentare il CPA medio e ottenere più conversioni rispetto a quante ne otterresti aumentandolo dello stesso importo con l'offerta basata su CPC.

Se utilizzi le offerte CPA massimo, puoi modificare il tuo rendimento in base al tuo obiettivo principale aumentando e riducendo la tua offerta CPA massimo. Per incrementare il traffico e le conversioni, puoi aumentare l'offerta CPA max. Se il CPA medio è superiore all'importo desiderato, puoi diminuire l'offerta. Questo probabilmente comporterà la riduzione del CPA medio e del numero di conversioni.

Criterio 3: tieni presente che le variazioni di rendimento degli annunci sono naturali e potresti dover utilizzare lo Strumento per ottimizzare le conversioni per un po' di tempo prima di comprenderne meglio gli effetti sul rendimento della tua campagna. Ad esempio supponi che una campagna che di norma riceve dieci conversioni al giorno ne riceva solo otto il giorno successivo all'attivazione dello Strumento per ottimizzare le conversioni. Potrebbe trattarsi di una normale fluttuazione. Ti consigliamo di osservare il tasso di conversione per un periodo di tempo più lungo per determinare se tale fluttuazione rientri nell'ambito di una variazione a lungo termine del rendimento della campagna.

Sapevi che:

Se in un periodo di 30 giorni la campagna registra meno di 15 conversioni, lo Strumento per ottimizzare le conversioni continua a funzionare se tu non lo disattivi. Tuttavia, se disattivi lo Strumento per ottimizzare le conversioni, non potrai riattivarlo finché la campagna non avrà generato un numero di conversioni superiore alla soglia minima.

Passaggi successivi