Requisiti per la pubblicazione di annunci di terze parti

Alla luce del lancio della funzione Risparmio energetico dei plug-in di Chrome a settembre 2015, ti consigliamo di creare creatività utilizzando HTML5 anziché Flash. L'utilizzo di HTML5 impedisce che gli annunci Flash vengano messi automaticamente in pausa ed evita ripercussioni negative sul rendimento e sulla copertura. Google Ads non consentirà il caricamento di creatività Flash a partire da giugno 2016; per eventuali creatività Flash caricate prima di giugno, la pubblicazione verrà interrotta a gennaio 2017.

La pubblicazione degli annunci di terze parti è disponibile solo per un numero limitato di clienti esaminati caso per caso. Salvo quanto diversamente specificato in queste norme, tutte le creatività correlate a un tag di terze parti devono rispettare le norme per gli annunci illustrati di Google.

Devi rispettare queste norme se pubblichi annunci oppure se utilizzi il monitoraggio tramite pixel (beacon) sulla Rete Display di Google e:

  • Partecipi al programma di pubblicazione di annunci di terze parti.
  • Utilizzi un server di terze parti.
  • Utilizzi un fornitore di servizi di ricerca.
  • Sei un server di terze parti.
  • Sei un fornitore di servizi di ricerca.

 

Se hai un account manager Google: invia una richiesta di implementazione di terze parti per il tuo account Google Ads con il modulo di richiesta di implementazione di tag e pixel di terze parti

Se non hai un account manager Google:

Requisiti per la pubblicazione di annunci sulla Rete Display di Google tramite Google Ads

Espandi tutto   Comprimi tutto

Specifiche tecniche relative a Google Ads

Annunci banner standard
Specifiche tecniche e creatività per banner standard pubblicati da terze parti
Dimensioni delle unità:
  • 120 x 600
  • 160 x 600
  • 200 x 200
  • 240 x 400
  • 250 x 250
  • 250 x 360
  • 300 x 250
  • 300 x 600
  • 300 x 1050
  • 320 x 50
  • 320 x 100
  • 336 x 280
  • 468 x 60
  • 580 x 400
  • 728 x 90
  • 930 x 180
  • 970 x 90
  • 970 x 250
  • 980 x 120
Tipi di file:
  • Immagine: JPG/JPEG, PNG, GIF
  • HTML5:
    • Tipi di file immagine
      • GIF
      • JPG/JPEG
      • PN
      • SVG
    • Tipi di file video:
      • MP4 (obbligatorio)
      • WebM
      • Ogg
    • Altri tipi di file
      • CSS
      • JS

Caricamento:

  • Dimensione del file iniziale da caricare:
    • Si raccomanda un massimo di 150 kilobyte (kB) per un tempo di caricamento iniziale più corto.
    • Per ottimizzare l'esperienza dello spettatore, consigliamo di comprimere e utilizzare nel file iniziale da caricare il numero minimo di elementi obbligatori.
    • Dimensioni del file iniziale da caricare non avviato dallo spettatore*: massimo 2,2 MB.
    • *Le dimensioni totali del file iniziale da caricare non attivato dall'utente comprendono le dimensioni del file iniziale e quelle del file polite/da caricare successivamente.
  • Dimensione del caricamento avviato dal visualizzatore:
    • Fino a 10 MB per interazione
    • Per ottenere le prestazioni ottimali, è consigliabile che i file da caricare non superino le dimensioni complessive di 2,2 MB.
  • Per ottimizzare l'esperienza dello spettatore, gli annunci pubblicati da terze parti non devono superare il 40% della capacità della CPU del computer dello spettatore. Le cause comuni di un elevato utilizzo della CPU sono un'animazione ininterrotta, sequenze di animazione complesse e un'animazione più lunga di 30 secondi. All'occorrenza, è possibile utilizzare la funzione Gestione attività di Windows per verificare la conformità a questa regola.

Durata dell'animazione:

  • Numero massimo di riproduzioni avviate dall'host: 30 secondi
  • Numero massimo di riproduzioni avviate dall'utente (clic richiesto): 4 minuti

Creatività

  • Le creatività non devono superare i limiti delle unità pubblicitarie, a meno che non si tratti di annunci multimediali creati conformemente alle specifiche descritte nella sezione "Unità pubblicitarie espandibili" di seguito nel presente documento.
  • Tutte le creatività devono essere prive di applicazioni, tra cui, a titolo esemplificativo, ActiveX, virus, popup di uscita, spyware e malware.
  • La codifica delle creatività non può utilizzare script di domini diversi o definire cookie in domini non approvati.
  • Tutte le creatività devono aprirsi in nuove finestre. La finestra di destinazione dell'URL di click-through deve essere impostata su "_blank", in modo che il clic determini l'apertura di un'altra finestra. Non è consentito lasciare l'istruzione di destinazione non dichiarata.
  • L'audio e l'animazione (compresi i video) devono arrestarsi al clic di uscita.
  • In tutti gli annunci con sfondo parzialmente nero, bianco o trasparente è necessario aggiungere un bordo visibile di un colore contrastante a quello predominante nello sfondo della creatività (ovvero non nero se parzialmente nero, non bianco se parzialmente bianco).
  • Deve essere fornita un'immagine predefinita.

Creatività HTML5:

  • Requisiti del file
    • I contenuti Flash e Flash di riserva (SWF e FLV) non possono essere pubblicati con un annuncio HTML5.
  • Gli annunci HTML5 devono includere: 
    • La dichiarazione <!DOCTYPE html> e contenere un tag <html>, <head> e <body>.
    • Per evitare irregolarità, le dimensioni degli annunci devono corrispondere alle dimensioni dei posizionamenti. Aggiungi un tag <meta> per le dimensioni degli annunci nel tag <head>.
    • Se il tuo annuncio HTML5 include contenuti video, devi fornire risorse video in un formato MP4 e WebM o Ogg per garantire la compatibilità tra tutti i principali browser.
  • Rich media e altre funzioni
    • Le funzioni tra cui, a titolo esemplificativo, devono essere integralmente testate e preapprovate per la funzionalità cross-device da gTech. Qualsiasi elemento di annuncio non conforme alle specifiche riportate in queste norme verrà restituito e dovrà essere rivisto, provocando un possibile ritardo della campagna.

      • Unità pubblicitarie espandibili
      • Video in-banner
      • Ricerca, inclusi inviti di partecipazione ai sondaggi e sondaggi integrati nei banner
      • Geolocalizzazione
      • Moduli
      • Interazione con trascinamento degli elementi selezionati o mouseover/passaggio del mouse
      • Trasformazioni 3D
Annunci in-app per dispositivi mobili

Creatività

  • Sia i tag immagine in formato standard sia i tag iFrame e JavaScript possono essere eseguiti nella rete in-app di AdMob.
  • Tieni presente che il server degli annunci di terze parti determinerà la creatività da pubblicare, pertanto, se un tag contiene un tipo di file non supportato (ad es. SWF), il server degli annunci pubblicherà la creatività predefinita/di backup. Allo stesso modo, gli inserzionisti devono tenere presente che se le loro creatività pubblicate da terze parti contengono altre funzioni, quali i cookie, potrebbero non essere altrettanto efficaci nell'ambiente delle app per dispositivi mobili.
  • L'unico spazio pubblicitario disponibile per gli annunci espandibili in-app per dispositivi mobili sono gli annunci interstitial, che al momento non sono disponibili per la pubblicazione di annunci di terze parti.
0}Unità pubblicitarie conformi allo standard SSL

Le unità pubblicitarie conformi allo standard SSL possono essere utilizzate sulla Rete Display di Google in base alle norme di seguito.Richiediamo che tutti gli annunci e pixel di monitoraggio per il targeting dello spazio pubblicitario SSL (incluso YouTube) siano conformi allo standard SSL.

Linee guida per gli annunci conformi allo standard SSL

  • Tutte le risposte di annunci devono essere conformi allo standard SSL ("HTTPS"). Tutti i server interessati richiedono un certificato SSL completo.
  • Si consiglia di impostare l'etichetta in modo che rilevi automaticamente la richiesta da parte del protocollo HTTP/HTTPS e che modifichi automaticamente le risposte in modo che siano conformi allo standard SSL, se necessario. In caso contrario, Google dispone di una macro per il protocollo che può essere inserita in qualsiasi URI o etichetta annuncio per aggiornare automaticamente "http" in "https", laddove necessario.
  • Anche le chiamate di quarte parti ad altre tecnologie all'interno dell'unità pubblicitaria devono essere effettuate da fornitori che rispettano lo standard SSL e che sono stati certificati da Google.
  • L'invio di un annuncio conforme allo standard SSL deve essere segnalato al rappresentante dell'account Google. Gli annunci dichiarati come conformi allo standard SSL, ma che forniscono risposte non conformi a tale standard, non verranno approvati.
  • Un fornitore deve ricevere una certificazione specifica per pubblicare annunci nello spazio pubblicitario dei publisher conforme allo standard SSL. I fornitori approvati di annunci conformi allo standard SSL sono riportati negli elenchi dei fornitori.
Monitoraggio di terze parti

Se utilizzi funzioni di monitoraggio di terze parti, devi rispettare le seguenti norme, incluso il monitoraggio tramite pixel (beacon) sulla Rete Display di Google. Inoltre, devi osservare le norme del documento "Unità pubblicitarie conformi allo standard SSL".

Formato

Per il monitoraggio di terze parti delle unità pubblicitarie pubblicate dal sito è supportato solo il formato di 1 x 1 pixel. JavaScript non è ammesso.

Gli strumenti di monitoraggio dei clic sono supportati per il monitoraggio dei clic da terze parti in unità pubblicitarie selezionate pubblicate dal sito. Per un elenco completo, consulta la sezione Formati dell'annuncio.

Fornitori certificati

Google Ads supporta sulla Rete Display di Google il monitoraggio di terze parti proveniente da fornitori certificati. Consulta l'elenco dei fornitori certificati nella tua area geografica disponibile nella sezione Elenco dei fornitori. Gli acquirenti possono servirsi esclusivamente di fornitori di tecnologie approvati da Google (che devono essere dichiarati conformemente alle istruzioni di Google).

La certificazione non è richiesta per i fornitori che eseguono il monitoraggio dei clic.

Chiamate di quarte parti e monitoraggio di più fornitori

Per le unità pubblicitarie display pubblicate dal sito attraverso Google Ads non sono supportati più pixel di impressioni per evento. Tuttavia, i clienti possono inviare fino a tre pixel per evento (ad es. tre pixel di impressioni, tre pixel di visualizzazioni e tre pixel di abbandono) per le unità pubblicitarie video pubblicate dal sito. Per tutti gli altri pixel, i clienti possono includere in una singola risorsa il monitoraggio di più fornitori o chiamate di quarte parti in successione con il daisy-chain. La risorsa deve avere un formato standard di 1 x 1 pixel che attiva chiamate simultanee a ciascun fornitore al momento della pubblicazione dell'impressione. Il cliente o l'agenzia è responsabile per il daisy chain o il piggybacking dei pixel. Il numero massimo di chiamate di quarte parti consentito in un tag di terze parti dipende dal tipo di fornitore utilizzato (1 fornitore ad server o Rich Media certificato, 3 prodotti di ricerca e 1 icona opzione pubblicità comportamentale online).

Formati dell'annuncio

I pixel di terze parti sono supportati nei formati dell'annuncio indicati di seguito. Alcuni formati dell'annuncio consentono il monitoraggio di più eventi. Tuttavia, può essere aggiunto un solo pixel alle unità display pubblicate dal sito, mentre possono essere aggiunti tre pixel per evento alle unità pubblicitarie video pubblicate dal sito.

Formato dell'annuncio Pixel consentiti Strumenti di monitoraggio clic consentiti
Annunci display (inclusi lightbox pronti) Sì: 1 pixel di impressioni
Annunci adattabili della Rete Display di Google Sì: 1 pixel di impressioni
Annunci TrueView in-stream Sì: fino a 3 pixel di impressioni, 3 pixel di visualizzazioni e 3 pixel di abbandono
Annunci video discovery TrueView Nessuno Nessuno
Annunci di testo Nessuno

Banner companion

Il monitoraggio separato dei banner companion non è supportato per gli annunci video in asta. I video e i banner companion che li accompagnano condivideranno le stesse risorse di monitoraggio.

Requisiti delle norme per la pubblicazione di annunci Google Ads sulla Rete Display di Google

Norme generali e norme redazionali

Google si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi annuncio ritenuto invadente o inappropriato. Per ulteriori informazioni, consulta le nostre norme pubblicitarie.

Gli annunci devono:

Gli annunci non possono:

  • Contenere collegamenti ipertestuali fittizi.
  • Assomigliare a finestre di dialogo Windows, Unix o Mac.
  • Simulare una finta interattività.
  • Presentare contenuti di natura sessuale.
  • Contenere audio (eccezione: annunci multimediali avviati dall'utente).
  • Avviare download.
  • Essere invadenti.
  • Pubblicizzare contenuti concorrenziali.
  • Presentare contenuti ingannevoli.
Pubblicazione di annunci di terze parti
  • Cookie e targeting: puoi utilizzare i cookie per generare rapporti e selezionare creatività, a condizione che i dati utilizzati siano stati raccolti in conformità agli standard del settore:

    In caso di differenze tra le norme NAI e le norme IAB UK, verranno applicate le norme più restrittive. Google stabilisce, a sua sola discrezione, se sei o meno conforme a questi standard.

    In particolare, la procedura di certificazione richiede i seguenti requisiti:

    • La presenza di norme esaustive sulla privacy sul tuo sito
    • Un link ben visibile che consenta agli utenti, se lo desiderano, di disattivare le norme sulla privacy
    • Nessuna informazione personale utilizzata nella creazione dei segmenti (incluse le informazioni personali correlate al dispositivo mobile dell'utente)
    • Nessun segmento sensibile, né segmenti indirizzati a bambini di età inferiore ai 13 anni
    • Nessuno sniffing dei pacchetti nella raccolta dei dati comportamentali

    Non è consentito utilizzare tecnologie LSO (Locally Shared Object), inclusi, tra gli altri, cookie flash, oggetti BHO o funzioni localStorage HTML5) o fingerprint del dispositivo per la pubblicità comportamentale, la pubblicazione degli annunci, la generazione di rapporti e/o la pubblicità su più siti.

  • Raccolta di dati: è ammesso l'utilizzo di un cookie, di un web beacon o di un altro sistema di monitoraggio per raccogliere dati anonimi sul traffico per rapporti aggregati sulla copertura, sulla frequenza e/o sulle conversioni, a condizione che a tale scopo venga utilizzato un fornitore terzo certificato. Non è ammessa la raccolta di dati a livello di impressioni tramite i cookie o altri meccanismi sullo spazio pubblicitario della Rete Display di Google per retargeting, classificazione di categorie di interesse o syndication con altre parti. Questa restrizione non si applica ai dati a livello di visualizzazione, clic o conversione. Non è consentito associare cookie, beacon web o altri meccanismi di monitoraggio a informazioni personali, per qualunque scopo o per localizzare con precisione l'utente al fine di applicare il targeting comportamentale, a meno che l'utente non l'abbia espressamente e consapevolmente accettato. Ai fini del presente documento, le informazioni personali e la localizzazione esatta dell'utente non comprendono gli indirizzi IP. Non sarà possibile aiutare o permettere a terze parti di impostare un cookie o di modificare o eliminare un insieme di cookie nei domini di proprietà di Google o gestiti da Google, tra cui a titolo esemplificativo il dominio DoubleClick. Le norme sulla privacy devono essere pubblicate in una posizione facilmente accessibile e gli utenti devono disporre di un'opzione che consenta loro di disattivare cookie, web beacon o altri meccanismi di monitoraggio impostati per la raccolta dei dati.

  • Chiamate di quarte parti: gli annunci possono includere solo elementi di monitoraggio di server di terze parti certificati o di fornitori di servizi di ricerca già approvati da Google. Non sono ammesse chiamate di quarte parti, ad eccezione degli elementi di monitoraggio associati a server di terze parti certificati o a fornitori di servizi di ricerca espressamente autorizzati da Google, chiamate a librerie di codici approvate e ospitate da Google, jQuery allo spazio di archiviazione di Google e Amazon e jQuery esclusivamente per la pubblicazione di creatività. È richiesto l'utilizzo del metodo AJAX post(), mentre il metodo AJAX get() non è consentito. Per ulteriori informazioni, consulta la Guida al rispetto delle norme relative all'identificazione degli utenti.  Ogni tag può essere associato a un solo inserzionista. Lo stesso tag non può rappresentare più inserzionisti. Il numero massimo di chiamate di quarte parti consentito in un tag di terze parti dipende dal tipo di fornitori utilizzati (1 fornitore ad server o Rich Media certificato, 3 prodotti di ricerca e 1 icona opzione pubblicità comportamentale online).

  • Approvazione degli annunci: gli annunci e le etichette che richiamano il server di terze parti o il fornitore dei servizi di ricerca devono essere interamente testati e pre-approvati dal reparto di attività promozionali di Google almeno 72 ore prima della data di inizio della campagna.

  • Modifiche alle creatività: non è ammessa la sostituzione o la modifica delle creatività tramite il fornitore terzo senza previa approvazione. Tutte le creatività devono essere pre-approvate dal reparto di attività promozionali di Google. Tutti gli annunci con contenuti che cambiano in modo dinamico devono essere inizialmente esaminati e pre-approvati dal reparto di attività promozionali di Google, ma possono essere esentati da revisioni e approvazioni a esclusiva discrezione di Google.

  • Ritardi dovuti a revisioni: qualsiasi elemento di annuncio non conforme alle specifiche riportate in queste norme verrà restituito e dovrà essere rivisto, provocando un possibile ritardo della campagna.

  • Rendimento dei tag: la visualizzazione dei tag deve essere coerente. Se un tag non è conforme ai nostri standard di rendimento o affidabilità, ci riserviamo il diritto di mettere in pausa o interrompere la campagna.

  • Invio di tag: tutti i tag devono essere inviati in un documento di testo allegato a un'email, non nel corpo dell'email.

  • Rapporti: i rapporti sul traffico o sulle impressioni forniti da Google rappresenteranno i rapporti di riferimento tra Google e il partner pubblicitario. Qualsiasi rapporto inviato dalla terza parte al partner pubblicitario non influirà sui diritti o sugli obblighi di Google e del partner pubblicitario.

  • Dati provenienti da macro sensibili al contesto: salvo diversa disposizione scritta di Google, i dati provenienti da macro sensibili al contesto possono essere utilizzati esclusivamente per le impressioni associate a tali dati. Non è consentito utilizzare altrove o in qualsiasi altro momento i dati provenienti da macro sensibili al contesto.

  • Aggiunta di tag a livello di sito: se utilizzi la funzione di targeting per posizionamento di Google, devi aggregare un minimo di quattro proprietà web uniche con adeguata distribuzione di impressioni sulle proprietà per ciascun tag. Non puoi associare cookie a livello di impressioni, web beacon o altri meccanismi di monitoraggio a singoli siti.
  • Pubblicità redazionale e caratteristiche del brand: non sei autorizzato a dichiarare pubblicamente la partecipazione al programma o la compatibilità con il programma e a divulgare eventuali rapporti con Google senza il previo consenso scritto di Google.
  • Codifica automatica di Google Analytics: la funzione di codifica automatica di Google Analytics attualmente non è compatibile con gli annunci pubblicati da terze parti. Se usi la codifica automatica, ti consigliamo di utilizzare account separati per gli annunci pubblicati da terze parti e per gli annunci ospitati da Google Ads. Segui queste istruzioni per attivare o disattivare la codifica automatica.
  • Norme:
    • Durante la creazione di annunci, non è possibile utilizzare script tra domini o impostare i cookie in domini non approvati.
    • Gli annunci devono supportare Google click-tracking. Ove questa funzione sia supportata, tutti gli eventi relativi ai clic devono essere trasmessi a Google.
    • Le intestazioni HTTP per Google URL di click-tracking devono essere inviate dal browser dello spettatore. L'URL di monitoraggio dei clic di Google deve ricevere una richiesta HTTP lato client, non lato server.
Finestre popup

Popup:

  • Una finestra che si apre in aggiunta alla finestra originale.
  • Sono compresi pop-under, popup a tempo o intermittenti, avvisi di sistema fittizi e pagine che avviano automaticamente un download.
  • Sono vietati indipendentemente dai contenuti che presentano.
Effetti audio

Requisiti audio:

  • Gli effetti devono essere avviati dall'utente tramite clic; gli annunci non possono riprodurre suoni in automatico.
  • Per impostazione predefinita l'audio deve essere "disattivato".
  • Agli utenti deve essere concessa l'opzione di escludere completamente l'audio dell'annuncio.
  • Il volume deve essere codificato a non più di -12 db.
Informazioni di identificazione personale

Gli annunci non possono acquisire dati personali dell'utente che ne consentano l'individuazione. Questi dati personali includono, a titolo esemplificativo, indirizzi email, numeri di telefono e numeri di carte di credito. Nessun dato sensibile può essere raccolto tramite l'annuncio.

Non è consentito associare cookie, web beacon o altri meccanismi di monitoraggio a informazioni di identificazione personale, per qualunque scopo o per localizzare con precisione l'utente al fine di applicare il targeting comportamentale, a meno che l'utente non abbia espressamente e consapevolmente accettato. Ai fini del presente documento, le informazioni di identificazione personale e la geolocalizzazione esatta dell'utente non comprendono gli indirizzi IP.

Ricerca

Con l'autorizzazione di Google, è possibile implementare studi di ricerca in relazione a una campagna di annunci. Se espressamente approvati da Google, questi studi di ricerca possono essere esentati da alcune delle restrizioni riguardanti la pubblicazione di annunci di terze parti sopra descritte.

Di seguito vengono indicati i criteri per condurre le ricerche:

  • È possibile condurre ricerche unicamente allo scopo di misurare l'efficacia dei posizionamenti di pubblicazione degli annunci oggetto di un reciproco accordo e acquistati tramite Google.
  • Google deve approvare per iscritto la divulgazione pubblica di dati specifici della campagna e la compilazione o l'aggregazione di dati riguardanti più campagne attribuibili a Google prima della divulgazione.
  • Possono condurre ricerche solo i fornitori di servizi di ricerca inclusi nell'elenco di fornitori approvati da Google.
  • In un tag annuncio sono consentiti un massimo di 3 prodotti di ricerca (Analytics/rendimento, studi sul potenziamento del brand, servizi di verifica ecc.). Anche se viene condotto uno studio pagato da Google, deve essere incluso nel limite di 3 prodotti.
  • Tutte le metodologie e gli strumenti di indagine (tra cui procedure di reclutamento, incentivi, contenuti di sollecito/invito, contenuti di questionari, raccolta dati e pubblicazione dei sondaggi) saranno soggetti a previa approvazione da parte di Google.
  • Per gli studi sui brand, consulta le seguenti linee guida sui contenuti dei sondaggi.
  • Sei tenuto a verificare che tutti i risultati dei sondaggi e i dati associati vengano mantenuti strettamente riservati e che non vengano richiesti o raccolti dati di identificazione personale, salvo nei casi in cui si renda necessario per concedere incentivi ai partecipanti alle ricerche. Tutti i dati di identificazione personale possono essere utilizzati solo per fornire gli incentivi appropriati e devono essere distrutti immediatamente dopo.
  • Se sei un fornitore di servizi di verifica o di dati relativi al pubblico Internet, secondo la classificazione di Google, devi poter dimostrare che il tuo servizio è stato sottoposto a un controllo formale di terze parti. Qualsiasi dato raccolto deve essere utilizzato unicamente per i rapporti relativi alla campagna dell'inserzionista. Non devi raccogliere informazioni a livello di sito (dominio/URL) in relazione a un cookie. Non puoi vendere né rendere disponibile ad altri per la rivendita qualsiasi informazione raccolta tramite il tuo servizio. Non puoi condividere o aggregare dati oltre quelli della campagna dell'inserzionista per il quale fornisci i rapporti. Nota. I servizi di verifica non possono rilasciare cookie.
  • I fornitori dei servizi di verifica e misurazione del pubblico possono essere utilizzati esclusivamente a fini di ricerca e di analisi. L'utente non è autorizzato a utilizzare tecnologie che influiscono o impediscono la pubblicazione degli annunci, inclusi, tra gli altri, i servizi di blocco degli annunci. La certificazione di questi fornitori significa esclusivamente che Google autorizza i clienti a utilizzarli sulla sua rete. Google non garantisce l'accuratezza dei dati e delle analisi fornite da fornitori di servizi di ricerca, inclusi, senza alcuna limitazione, i fornitori di servizi di verifica e misurazione del pubblico. Google non offre crediti in caso di discrepanze tra i suoi rapporti e quelli di terze parti o per eventuali problemi segnalati da questi tipi di servizi.
Icona opzione pubblicità comportamentale online

Per visualizzare un'icona opzione pubblicità di terze parti per gli annunci con targeting comportamentale online, è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • Negli annunci pubblicati sulla Rete Display di Google per la maggior parte dei publisher, l'icona opzione pubblicità di Google ("Scegli Tu!") viene visualizzata nell'angolo in alto a destra dell'unità pubblicitaria, in linea con gli standard del settore.
  • Se scegli di utilizzare un'icona opzione pubblicità di terze parti e di posizionarla sull'icona opzione pubblicità di Google, il fornitore di terze parti è tenuto a conformarsi alle norme sancite nel Self-Regulatory Program for Online Behavioral Advertising (programma di autoregolamentazione per la pubblicità comportamentale) (www.aboutads.info), che include, tra le altre, le seguenti specifiche:
    • Il livello deve utilizzare l'immagine "Scegli Tu!" 76 x 15 ufficiale dell'icona opzione pubblicità. Se invece viene utilizzata l'immagine "i" 19 x 15, il livello deve essere modificato per mostrare l'immagine "Scegli Tu!" 76 x 15 completa al passaggio del mouse.
    • L'icona deve essere visualizzata nell'angolo in alto a destra dell'annuncio.
    • Il valore z-index dell'annuncio deve essere inferiore a 9010 per garantire che l'icona Google e di terze parti venga visualizzata sopra l'annuncio. Se utilizzi un'unità pubblicitaria espandibile, il livello iniziale non espanso della creatività deve comunque avere un valore z-index inferiore a 9010, mentre il livello espanso deve presentare un valore z-index maggiore di 1110.
  • Inoltre, se l'icona opzione pubblicità di terze parti copre l'icona opzione pubblicità di Google, la prima deve indicare Google, Inc. quale azienda associata alla raccolta e/o all'uso dei dati dell'utente nell'annuncio. Inoltre, l'utente deve poter disporre dell'opzione di disattivazione dei cookie di Google.
  • Le informazioni sulla privacy devono essere visualizzate entro i margini delle unità pubblicitarie oppure in una nuova finestra del browser. Non sono consentiti popup.
  • I fornitori autorizzati da Google a esporre un'icona opzione pubblicità non possono scrivere e/o leggere cookie in associazione alle funzionalità dell'icona.
  • È possibile pubblicare esclusivamente icone opzione pubblicità di terze parti di un fornitore approvato da Google. Consulta l'elenco dei fornitori di terze parti Google Ads approvati e cerca quelli che includono "Icona opzione pubblicità" nella colonna "Offerte di prodotti".
Elenco dei fornitori (globale)

Requisiti per la pubblicazione di annunci sulla Rete Display di Google tramite Google Ad Manager

To run ads on the Google Display Network through the Google Ad Manager, you must follow the requirements below.

Pubblicazione di annunci di terze parti
  • Cookie e targeting: puoi utilizzare i cookie per generare rapporti e per il targeting degli annunci, a condizione che i dati utilizzati siano stati raccolti in conformità agli standard del settore:

    In caso di differenze tra le norme NAI e le norme IAB UK, verranno applicate le norme più restrittive. Google stabilisce, a sua sola discrezione, se sei o meno conforme a questi standard.

    In particolare, la procedura di certificazione richiede i seguenti requisiti:

    • La presenza di un'esaustiva informativa sulla privacy sul tuo sito
    • Un link ben visibile che consenta agli utenti, se lo desiderano, di non accettare l'informativa sulla privacy
    • Nessuna informazione di identificazione personale utilizzata nella creazione dei segmenti (incluse le informazioni di identificazione personale correlate al dispositivo mobile dell'utente)
    • Nessun segmento sensibile, né segmenti indirizzati a bambini di età inferiore ai 13 anni
    • Nessuno sniffing dei pacchetti nella raccolta dei dati comportamentali

    Non è consentito utilizzare tecnologie LSO (Locally Shared Object), inclusi, tra gli altri, cookie flash, oggetti BHO o funzioni localStorage HTML5) o fingerprint del dispositivo per la pubblicità comportamentale, la pubblicazione degli annunci, la generazione di rapporti e/o la pubblicità su più siti.

  • Raccolta di dati: è ammesso l'utilizzo di un cookie, di un web beacon o di un altro sistema di monitoraggio per raccogliere dati anonimi sul traffico per rapporti aggregati sulla copertura, sulla frequenza e/o sulle conversioni, a condizione che a tale scopo venga utilizzato un fornitore terzo certificato. Non è ammessa la raccolta di dati a livello di impressioni tramite i cookie o altri meccanismi sullo spazio pubblicitario della Rete Display di Google per retargeting, classificazione di categorie di interesse o syndication con altre parti. Questa restrizione non si applica ai dati a livello di clic o di conversione. Non è consentito associare cookie, web beacon o altri meccanismi di monitoraggio a informazioni di identificazione personale, per qualunque scopo o per localizzare con precisione l'utente al fine di applicare il targeting comportamentale, a meno che l'utente non abbia espressamente e consapevolmente accettato. Ai fini del presente documento, le informazioni di identificazione personale e la geolocalizzazione esatta dell'utente non comprendono gli indirizzi IP. Non sarà possibile aiutare o permettere a terze parti di impostare un cookie o di modificare o eliminare un insieme di cookie nei domini di proprietà o gestiti da Google, tra cui a titolo esemplificativo il dominio DoubleClick. Le norme sulla privacy devono essere pubblicate in una posizione facilmente accessibile e gli utenti devono disporre di un'opzione che consenta loro di disattivare cookie, web beacon o altri meccanismi di monitoraggio impostati per la raccolta dei dati. Tieni presente che i dati relativi alla copertura e alla frequenza forniti da terze parti tendono a essere meno precisi sulla piattaforma per cellulari.
  • Chiamate di quarte parti: gli annunci possono includere solo elementi di monitoraggio di server di terze parti certificati o di fornitori di servizi di ricerca già approvati da Google. Non sono ammesse chiamate di quarte parti, ad eccezione degli elementi di monitoraggio associati a server di terze parti certificati o a fornitori di servizi di ricerca espressamente autorizzati da Google.
  • Rendimento dei tag: la visualizzazione dei tag deve essere coerente. Se un tag non è conforme ai nostri standard di rendimento o affidabilità, ci riserviamo il diritto di mettere in pausa o interrompere la campagna.
  • Rapporti: i rapporti sul traffico o sulle impressioni forniti da Google rappresenteranno i rapporti di riferimento tra Google e il partner pubblicitario. Qualsiasi rapporto inviato dalla terza parte al partner pubblicitario non influirà sui diritti o sugli obblighi di Google e del partner pubblicitario.
Specifiche tecniche e creatività

Gli acquirenti di Google Ad Manager di spazi pubblicitari visualizzati sui siti web devono rispettare le stesse norme illustrate in dettaglio nella sezione Google Ads Specifiche tecniche e creatività.

Gli acquirenti Google Ad Manager di spazi pubblicitari visualizzati nelle app mobili ("Annunci in-app") devono seguire le specifiche tecniche e le creatività sotto riportate:

Specifiche tecniche per annunci in-app

Tipo di dispositivo (solo Android o iOS) Dimensioni delle unità Tipi di tag Tipi di file Dimensioni massime del file di immagine statica
Smartphone 320 x 50
300 x 250
336 x 280
Interstiziale
Tag immagine racchiuso dall'anchor tag JPEG
PNG
GIF

Download iniziale di 150 kB

Dimensioni totali di 5 MB

Tag JavaScript
MRAID
HTML5
Tablet 300 x 250
728 x 90
468 x 60
336 x 280
Interstiziale
Tag immagine racchiuso dall'anchor tag JPEG
PNG
GIF

Download iniziale di 150 kB

Dimensioni totali di 5 MB

Tag JavaScript
MRAID
HTML5

Creatività in-app

Gli annunci in-app pubblicati da terze parti devono essere conformi alle norme sugli annunci illustrati e alle seguenti norme.

  • Possono essere pubblicati da terze parti esclusivamente formati di annunci illustrati standard (JPEG, PNG e GIF).
  • Gli annunci di terze parti non devono contenere Flash o JavaScript.
  • Gli annunci banner illustrati standard devono essere pubblicati tramite un tag di reindirizzamento standard, come in <a href="..."><img src="..." /></a>
Unità pubblicitarie conformi allo standard SSL

Le unità pubblicitarie conformi allo standard SSL possono essere utilizzate sulla Rete Display di Google in base alle seguenti norme:

Linee guida per gli annunci conformi allo standard SSL

  • Tutte le risposte di annunci devono essere conformi allo standard SSL ("HTTPS"). Tutti i server interessati richiedono un certificato SSL completo.
  • Si consiglia di impostare l'etichetta in modo che rilevi automaticamente la richiesta da parte del protocollo HTTP/HTTPS e che modifichi automaticamente le risposte in modo che siano conformi allo standard SSL, se necessario. In caso contrario, Google dispone di una macro per il protocollo che può essere inserita in qualsiasi URI o etichetta annuncio per aggiornare automaticamente "http" in "https", laddove necessario.
  • Anche le chiamate di quarte parti ad altre tecnologie all'interno dell'unità pubblicitaria devono essere effettuate da fornitori che rispettano lo standard SSL e che sono stati certificati da Google.
  • Gli acquirenti Ad Exchange devono dichiarare attraverso RTB o l'interfaccia utente Ad Exchange che l'annuncio è conforme allo standard SSL. Gli annunci dichiarati come conformi allo standard SSL, ma che forniscono risposte non conformi a tale standard, non verranno approvati.
  • Per informazioni sulle specifiche degli annunci VAST conformi allo standard SSL, consulta la sezione Unità pubblicitarie video in-stream (compatibili con VAST).
  • Un fornitore deve ricevere una certificazione specifica per pubblicare annunci nello spazio pubblicitario dei publisher conforme allo standard SSL. I fornitori approvati di annunci conformi allo standard SSL sono riportati negli elenchi dei fornitori.
Unità pubblicitarie espandibili

Le unità pubblicitarie espandibili sono accettate nella Rete Display di Google in base alle seguenti norme:

Specifiche delle creatività

  • Creatività click-to-expand e rollover-to-expand avviate dall'utente
  • Chiusura: quando l'utente fa clic o allontana il mouse
  • Dimensioni massime del file: 150 K all'inizio, 2,2 MB dopo il caricamento
  • I riquadri devono contenere una "X di chiusura" ben visibile, in un carattere di dimensioni almeno pari a 16 pt., nell'angolo dell'unità

Fornitori approvati

  • Studio
  • EyeWonder
  • Flashtalking
  • MediaMind
  • PointRoll
  • Unicast
  • Mediaplex
  • Weborama
  • Adform
  • Flite
  • Kpsule
  • Linkstorm

Dimensioni espanse massime

Dimensioni Interactive Advertising Bureau Dimensioni espanse
468 x 60 468 x 210
728 x 90 728 x 300
300 x 250 600 x 300
160 x 600 400 x 600
120 x 600 420 x 600
Unità pubblicitarie video in-stream (compatibili con VAST)

Ad Exchange accetta gli annunci video in-stream di terze parti in base alle seguenti norme:

Specifiche tecniche

Annuncio video in-stream
  Tipi di file Dimensione massima del file Durata del video Numero massimo di frame
Dimensioni delle unità Video Audio   Massima Consigliata  
480 x 360 (4:3)
640 x 360 (16:9)
1920 x 800 (5:2)
Devono essere inclusi i tipi di file video H.264 (solo video/mp4) e WebM (solo video/WebM) (è possibile includere altri formati che, tuttavia, possono non essere utilizzati) Preferibilmente MP3 o AAC 10 MB 60 secondi < 15 secondi
(per essere idonei per lo spazio pubblicitario della maggior parte dei publisher, compreso YouTube)
30 fps
Annuncio companion (facoltativo, ma consigliato)
  Tipi di file Dimensione massima del file Durata dell'animazione Numero massimo di fotogrammi
Dimensioni delle unità Immagine Annunci Flash   Riproduzione avviata dall'host Riproduzione avviata dall'utente (rollover o clic)  
300 x 250 Statica in formato GIF, JPG, PNG SWF con immagine di backup in formato GIF/JPG (Flash 7-11.2; AS2 e AS3) 50 kB 30 secondi 4 minuti 24 FPS
300 x 60

Creatività

  • Gli annunci in-stream di terze parti devono essere pubblicati tramite un tag VAST lineare (tag di precaricamento) da un fornitore VAST specificamente approvato per Ad Exchange:
  • Il tag VAST deve rispettare le specifiche XML per le risposte del server degli annunci VAST di Google.
  • Per ogni annuncio video pubblicato tramite un tag VAST, devono essere inclusi almeno 2 nodi distinti, uno per ogni formato video MP4 e WebM. Possono essere inclusi anche altri formati che, tuttavia, non verranno utilizzati.
  • Valore nodo <AdSystem> costante: tutti i tag VAST devono comprendere un valore specifico costante per l'azienda nel nodo <AdSystem> del codice XML del tag VAST. Ad esempio, Google include sempre quanto segue in tutti i tag VAST: <AdSystem>Google</AdSystem>
  • Valore ID annuncio unico: ogni tag VAST generato deve includere un valore unico per l'attributo "ID" nel nodo . Due diversi tag VAST non devono avere lo stesso ID annuncio. Ad esempio:\\
    - Tag VAST 1:  <Ad id="3947179">
    - Tag VAST 2:  <Ad id="8741831">
  • Nota. Per il nodo del codice XML del tag VAST sono consentiti solo i seguenti tipi di risorse:
    • StaticResource: URI di un file statico, come ad esempio un file di immagine o SWF
    • IFrameResource: origine URI di un IFrame per la visualizzazione dell'elemento companion

    Il tipo HTMLResource non sarà più consentito.

  • Affinché l'SDK di Google Flash pubblichi gli annunci video da un server degli annunci di terze parti, tale server deve includere un file crossdomain.xml con le specifiche per consentire l'accesso a tutti i domini specifici di Google o a tutti i domini. Inoltre, l'attributo secure deve essere impostato su "false". Il file crossdomain.xml deve essere formattato come segue:

     <cross-domain-policy>
     <!-- Allow access to ALL domains
       <allow-access-from domain="*" secure="false"/>
     <!-- OR allow access to the domain from originating request
    </cross-domain-policy>

    Importante. Quando aggiungi un dominio al file crossdomain.xml del tuo sito web, qualsiasi file Flash ospitato in tale dominio può accedere ai dati appartenenti agli utenti che hanno eseguito l'accesso al tuo sito web. Per questo motivo, in genere non devi aggiungere host di reti pubblicitarie ai file crossdomain.xml sui siti web contenenti funzionalità autenticate come i profili utente.

  • Affinché l'SDK HTML5 di Google pubblichi gli annunci video provenienti da un ad server di terze parti, tale server deve includere un'intestazione CORS in tutte le sue risposte. L'intestazione CORS deve essere formattata come segue:

    Access-Control-Allow-Origin: [consenti l'accesso al dominio della richiesta di origine]
    OPPURE Access-Control-Allow-Origin: *

    Nota. Access-Control-Allow-Origin: * non può essere utilizzato in combinazione con Access-Control-Allow-Credentials: true

  • L'audio non è ammesso per gli annunci companion.
  • Le creatività non possono espandersi oltre i margini dell'unità pubblicitaria.
  • In tutti gli annunci con sfondo parzialmente nero, bianco o trasparente è necessario aggiungere un bordo visibile di un colore contrastante a quello predominante nello sfondo della creatività.
  • Tutte le creatività devono essere prive di applicazioni, tra cui, a titolo esemplificativo, ActiveX, virus, popup di uscita, spyware e malware.
  • Gli annunci companion con contenuti Flash non devono utilizzare più del 50% della CPU del computer dell'utente. Le cause comuni di un elevato utilizzo della CPU sono un'animazione ininterrotta, sequenze di animazione complesse e un'animazione più lunga di 30 secondi. All'occorrenza, è possibile utilizzare la funzione Task Manager di Windows per verificare la conformità a questa regola.
  • La codifica delle creatività non può utilizzare script di domini diversi o definire cookie in domini non approvati.
  • Tutte le creatività devono aprirsi in nuove finestre. La finestra di destinazione dell'URL di click-through deve essere impostata su "_blank", in modo che il clic determini l'apertura di un'altra finestra. Non è consentito lasciare l'istruzione di destinazione non dichiarata.
  • Creatività Flash:
    • Le creatività devono essere create in modo da essere compatibili con le versioni 7-11.2 di Flash (AS2 e AS3).
    • Deve essere fornita un'immagine predefinita. Se il browser non supporta la versione Flash utilizzata per la creatività, verrà utilizzata l'immagine predefinita.
    • L'ultimo frame dell'animazione deve includere il seguente codice in ActionScript: "stop()".
    • Deve essere incluso un livello clickTag. Il livello clickTag deve essere quello massimo.
    • È possibile utilizzare un massimo di 2 clickTag in un solo annuncio.
    • Le creatività devono supportare il monitoraggio dei clic di Google. Ove questa funzione sia supportata, tutti gli eventi relativi ai clic devono essere trasmessi a Google.
  • Annunci VAST Wrapper:
    • Non sono ammessi più di due (2) reindirizzamenti tramite tag VAST Wrapper a un (1) tag VAST In-Line.
    • Eventi di monitoraggio supportati (il wrapper può includere più nodi per ogni evento):
      • Inizio
      • Primo quartile
      • Punto centrale
      • Terzo quartile
      • Completamento
      • Disattivazione audio
      • Riattivazione audio
      • Messa in pausa
      • CV
  • Annunci VAST conformi allo standard SSL:
    • Un fornitore deve ricevere una certificazione distinta per pubblicare annunci nello spazio pubblicitario dei publisher in conformità allo standard SSL.
    • Tutte le risposte di annunci devono essere conformi allo standard SSL ("HTTPS"). Tutti i server interessati richiedono un certificato SSL completo.
    • Si consiglia di impostare il tag VAST in modo che rilevi automaticamente la richiesta da parte del protocollo HTTP/HTTPS e che modifichi automaticamente gli URI e i banner companion in modo che siano conformi allo standard SSL, se necessario. In caso contrario, Google dispone di una macro per il protocollo che può essere inserita nel tag VAST per aggiornare automaticamente "http" in "https", laddove necessario.
    • Il venditore/acquirente Ad Exchange deve accertarsi che tutti gli URI presenti nel codice XML del tag VAST (ad es. , e altri nodi) resi disponibili da una parte diversa dal fornitore di tag VAST principale siano anch'essi di fornitori approvati da Google per il monitoraggio o la pubblicazione di annunci conformi allo standard SSL.
    • L'annuncio banner companion e le chiamate di quarte parti ad altre tecnologie all'interno dell'annuncio banner companion devono essere inseriti anche da fornitori che rispettano lo standard SSL e che sono stati certificati da Google.
    • Gli acquirenti Ad Exchange devono dichiarare attraverso RTB o l'interfaccia utente di Ad Exchange che l'annuncio è conforme allo standard SSL. Gli annunci dichiarati conformi allo standard SSL, che forniscono risposte non conformi a tale standard, non verranno approvati.
  • Gli annunci VPAID saranno disponibili nello spazio pubblicitario Ad Exchange esterno alla Rete Display di Google e dovranno rispettare le seguenti norme:
    • Non sono ammessi i feed dal vivo e i contenuti generati dagli utenti.
    • Al momento non sono accettati gli overlay e altri formati non lineari.
    • Tutti i tag VPAID devono essere conformi a tutte le norme di Ad Exchange VAST 2.0 e 3.0 attualmente in vigore.
Norme generali e norme redazionali

Gli acquirenti Google Ad Manager devono rispettare le stesse norme illustrate in dettaglio nella sezione Google Ads Norme generali e norme redazionali.

Finestre popup

Gli acquirenti Google Ad Manager devono rispettare le stesse norme illustrate in dettaglio nella sezione Google Ads Finestre popup.

Effetti audio

Gli acquirenti Google Ad Manager devono rispettare le stesse norme illustrate in dettaglio nella sezione Google Ads Effetti audio.

Informazioni di identificazione personale

Gli acquirenti Google Ad Manager devono rispettare le stesse norme illustrate in dettaglio nella sezione Google Ads Informazioni di identificazione personale.

Ricerca

Con l'autorizzazione di Google, è possibile implementare studi di ricerca in relazione a una campagna di annunci. Se espressamente approvati da Google, questi studi di ricerca possono essere esentati da alcune delle restrizioni riguardanti la pubblicazione di annunci di terze parti sopra descritte. I tag di ricerca non possono essere utilizzati nelle campagne di annunci in-app.

Di seguito vengono indicati i criteri per condurre le ricerche:

  • È possibile condurre ricerche unicamente allo scopo di misurare l'efficacia dei posizionamenti di pubblicazione degli annunci oggetto di un reciproco accordo e acquistati tramite Google. È ammesso l'uso di un web beacon o di un altro sistema di monitoraggio per monitorare l'esposizione di un utente a un annuncio. Non è ammessa la pubblicazione di sondaggi o inviti di partecipazione a sondaggi sulla Rete Display di Google tramite Google Ad Manager. Quando si gestisce il traffico di tag di terze parti che pubblicano sondaggi e inviti di partecipazione a sondaggi, è necessario selezionare il fornitore di servizi di ricerca appropriato nel menu a discesa "Tecnologia pubblicitaria" dell'interfaccia utente. In questo modo, è possibile pubblicare i sondaggi e gli inviti di partecipazione a sondaggi in un altro spazio pubblicitario Ad Exchange, ma non sulla Rete Display di Google.
  • Google deve approvare per iscritto la divulgazione pubblica di dati specifici della campagna e la compilazione o l'aggregazione di dati riguardanti più campagne attribuibili a Google prima della divulgazione.
  • Possono condurre ricerche solo i fornitori di servizi di ricerca inclusi nell'elenco dei fornitori approvati da Google.
  • Sei tenuto a verificare che tutti i risultati dei sondaggi e i dati associati vengano mantenuti strettamente riservati e che non vengano richiesti o raccolti dati di identificazione personale, salvo nei casi in cui si renda necessario per concedere incentivi ai partecipanti alle ricerche. Tutti i dati di identificazione personale possono essere utilizzati solo per fornire gli incentivi appropriati e devono essere distrutti immediatamente dopo.
  • Se sei un fornitore di servizi di verifica o di dati relativi al pubblico Internet, secondo la classificazione di Google, devi poter dimostrare che il tuo servizio è stato sottoposto a un controllo formale di terze parti. Qualsiasi dato raccolto deve essere utilizzato unicamente per i rapporti relativi alla campagna dell'inserzionista. Non devi raccogliere informazioni a livello di sito (dominio/URL) in relazione a un cookie. Non puoi vendere né rendere disponibile ad altri per la rivendita qualsiasi informazione raccolta tramite il tuo servizio. Non puoi condividere né aggregare dati oltre quelli della campagna dell'inserzionista per il quale fornisci i rapporti. NOTA. I servizi di verifica non possono rilasciare cookie.
  • I fornitori dei servizi di verifica e misurazione del pubblico possono essere utilizzati esclusivamente a fini di ricerca e di analisi. L'utente non è autorizzato a utilizzare tecnologie che influiscono o impediscono la pubblicazione degli annunci, inclusi, tra gli altri, i servizi di blocco degli annunci. La certificazione di questi fornitori significa esclusivamente che Google autorizza i clienti a utilizzarli sulla sua rete. Google non garantisce l'accuratezza dei dati e delle analisi fornite da fornitori di servizi di ricerca, inclusi, senza alcuna limitazione, i fornitori di servizi di verifica e misurazione del pubblico. Google non offre crediti in caso di discrepanze tra i suoi rapporti e quelli di terze parti o per eventuali problemi segnalati da questi tipi di servizi.
Icona opzione pubblicità comportamentale online

Per visualizzare un'icona opzione pubblicità di terze parti per gli annunci con targeting comportamentale online, è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • Se scegli di utilizzare un'icona opzione pubblicità di terze parti, il fornitore di terze parti è tenuto a rispettare le norme sancite nel Self-Regulatory Program for Online Behavioral Advertising (programma di autoregolamentazione per la pubblicità comportamentale) (www.aboutads.info), che include, tra le altre, le seguenti specifiche:
    • Il livello deve utilizzare l'immagine "Scegli Tu!" 76 x 15 ufficiale dell'icona opzione pubblicità. Se invece viene utilizzata l'immagine "i" 19 x 15, il livello deve essere modificato per mostrare l'immagine "Scegli Tu!" 76 x 15 al passaggio del mouse.
    • L'icona deve essere visualizzata nell'angolo in alto a destra dell'annuncio.
  • Le informazioni sulla privacy devono essere visualizzate entro i margini delle unità pubblicitarie oppure in una nuova finestra del browser. Non sono consentiti popup.
  • I fornitori autorizzati da Google a visualizzare un'icona opzione pubblicità non possono scrivere e/o leggere cookie in associazione alle funzionalità dell'icona.
  • È possibile pubblicare esclusivamente icone opzione pubblicità di terze parti di un fornitore approvato da Google. Consulta l'elenco dei fornitori Ad Manager approvati e cerca quelli che includono "Icona opzione pubblicità" nella colonna "Offerte di prodotti".
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?