Requisiti degli annunci lightbox personalizzati

Per comodità, Google fornisce versioni tradotte del Centro assistenza, che però non vanno a modificare i contenuti delle norme. La versione in inglese è quella ufficiale impiegata per l'applicazione delle norme. Per visualizzare questo articolo in un'altra lingua, utilizza il menu a discesa della lingua in fondo alla pagina.

Gli annunci lightbox personalizzati richiedono che l'hosting sia su Studio, che il traffico venga gestito da Campaign Manager 360 e che siano implementati in Google Ads.

I modelli lightbox sono disponibili mediante Google Web Designer. Questi modelli consentono agli utenti di creare annunci lightbox a schermo intero cross-device personalizzati che si adattano alle dimensioni e agli orientamenti dei vari dispositivi con operazioni di programmazione minime o inesistenti. Una volta generate, le creatività vengono pubblicate e caricate da Google Web Designer direttamente in Studio. I modelli sono personalizzabili in Google Web Designer e vengono forniti con una guida allo sviluppo supplementare.

Oltre che su Google Web Designer, i file di avviamento per creatività lightbox HTML5 sono disponibili nella Galleria di Rich Media. La guida allo sviluppo di creatività lightbox HTML5 offre una panoramica completa di questi file e una procedura dettagliata per il loro impiego. Consulta la nostra galleria per alcuni esempi di creatività lightbox.

Formattazione

Tutti gli annunci lightbox personalizzati vengono pubblicati tramite Campaign Manager 360 e implementati come annunci HTML5.

Riquadro dell'invito

Dimensioni delle unità in stato di invito: 300 x 250, 728 x 90, 160 x 600, 468 x 60, 120 x 600, 200 x 200, 250 x 250, 300 x 600, 336 x 280 e 320 x 50

Contenuto del riquadro dell'invito: il riquadro dell'invito non può contenere hotspot di uscita, ma può includere un video con riproduzione automatica o un'animazione priva di audio e della durata massima di 30 secondi.

Metodi di espansione: l'espansione ha luogo quando si passa il mouse o si effettua il rollover sull'annuncio su un computer desktop o quando si tocca la zona centrale dell'annuncio nel caso si utilizzino dispositivi dotati di schermo tattile.

  • Per i computer desktop: l'API Google AdSense introduce automaticamente un ritardo di due secondi al passaggio del mouse sull'annuncio visualizzato su desktop. L'annuncio non può iniziare a espandersi finché l'API Google AdSense non comunica all'annuncio il completamento dell'espansione. Se vuoi rimuovere i gestori dei passaggi del mouse, ti consigliamo di farlo solo quando lo stato di espansione è completo. Ad esempio, in Studio questo può succedere nella funzione onLoaded() o più avanti, ma non nella funzione start().
  • Per i dispositivi mobili: l'espansione si verifica quando si tocca la zona centrale dell'annuncio nel caso si utilizzino dispositivi dotati di schermo tattile. Se si tocca lo schermo entro 10 pixel dal bordo, viene visualizzata una notifica di "espansione" di due secondi che consente all'utente di toccare di nuovo lo schermo per annullare l'espansione nel caso in cui il tocco non sia stato intenzionale. Tieni presente che gli annunci non possono attivare l'espansione quando l'utente tenta di scorrere nella pagina.

Invito all'azione di espansione: il riquadro dell'invito non può essere espanso fino a quando non viene visualizzato un invito all'azione. Per garantire la migliore esperienza di visualizzazione, inserisci l'invito all'azione non appena possibile nella fase di caricamento, affinché l'intero invito sia pronto per l'espansione. Devi includere una frase che inviti chiaramente a eseguire l'azione di espansione (ad esempio "Passa il mouse per espandere") oppure utilizzare l'icona di espansione di Google.

  • Frequenza fotogrammi: fino a 24 f/s (frame al secondo)
  • Per l'icona di espansione di Google: l'immagine dell'icona da utilizzare al posto di un invito all'azione di solo testo deve essere in formato Scalable Vector Graphics this. Non sono accettate varianti.
  • Per le creatività cross-device: se il modello non ne tiene già conto, aggiungi due inviti. Questi devono comprendere una frase di invito all'azione di espansione che indichi chiaramente l'azione di espansione per l'ambiente (ad esempio "passa il mouse sopra per espandere" nell'invito per desktop e "tocca per espandere" nell'invito per tablet).

Riquadro espanso

Dimensioni delle unità in stato espanso: devi utilizzare Fullscreen API che sceglie automaticamente la dimensione massima consentita dall'API Google AdSense, espandendo l'annuncio fino a raggiungere le dimensioni della maggior parte degli schermi degli utenti con spazio sufficiente per fare clic su desktop o Web mobile. Il riquadro espanso non può avere una dimensione fissa.

Requisiti del riquadro espanso:

  • Il riquadro espanso deve comprimersi quando esci da esso o fai clic sull'area circostante. A causa dei limiti tecnici della pubblicazione nell'ambiente in-app di iOS, non è consentita la compressione dell'annuncio all'uscita. In tutti gli altri ambienti, la compressione deve avvenire all'uscita.
  • Il contenuto dell'annuncio nel riquadro espanso deve essere completamente reattivo. Il contenuto dell'annuncio non può avere una dimensione fissa e deve espandersi o comprimersi per adattarsi a qualsiasi schermo su cui è possibile visualizzare l'annuncio (mobile, tablet, desktop). È possibile rimuovere o nascondere i contenuti per adattarsi agli schermi di dimensioni minori. I contenuti visibili devono rimanere funzionali e selezionabili (se necessario) per tutte le dimensioni di schermo su cui è possibile visualizzare l'annuncio.
  • Tutto il contenuto dell'annuncio deve essere associato a un brand. Il riquadro espanso non può avere grandi quantità di spazi vuoti o di contenuti non associati a brand per qualsiasi dimensione di schermo su cui è possibile visualizzare l'annuncio.
  • Per adattare l'espansione su desktop e dispositivi mobili, crea il tuo annuncio con entrambe le proporzioni per l'orientamento orizzontale e verticale.
  • Gli annunci espandibili attualmente dipendono dall'uso dei tag JavaScript. Non è possibile utilizzare tag iFrame.
  • Un masthead video mobile o un masthead video universale non può essere riadattato a un masthead in un annuncio lightbox.

Metodi di chiusura: il componente lightbox aggiunge automaticamente un pulsante "Chiudi" nell'angolo in alto a destra della creatività che copre un'area di 12 x 12. Lo spettatore dovrebbe riuscire a fare clic sulla "X" in alto a destra nell'unità in stato espanso (oppure clic sullo sfondo grigio della lightbox nello stato espanso). Facoltativamente, puoi anche definire la creatività con un metodo di chiusura all'interno del proprio contenuto.

Caricamento

Dimensioni caricamento iniziali: assicurati che le risorse abbiano una dimensione inferiore a 200 kB per un tempo di caricamento iniziale più breve. Per ottimizzare l'esperienza dello spettatore, comprimi e utilizza il minimo possibile di risorse obbligatorie nel caricamento iniziale.

Dimensione del caricamento iniziale totale non avviato dallo spettatore: massimo 2,2 MB (le dimensioni totali del file iniziale da caricare non attivato dall'utente comprendono le dimensioni del file iniziale e quelle del file polite/da caricare successivamente).

Dimensione del caricamento avviato dallo spettatore: fino a 10 MB per interazione (i video YouTube e in streaming non sono calcolati). Per un rendimento ottimale, assicurati che le risorse non superino i 2,2 MB. Se le dimensioni complessive di caricamento superano i 2,2 MB, saranno applicate le impostazioni di targeting per la larghezza di banda.

Utilizzo della CPU: per un'esperienza ottimale, gli annunci lightbox non possono superare il 30% della capacità della CPU del computer o del dispositivo mobile dello spettatore.

Attributi

Bordo e iFrame: il bordo dell'annuncio deve restare all'interno di iFrame sia nello stato di invito che nello stato espanso. In tutti gli stati di invito con sfondi parzialmente neri, bianchi o trasparenti, è necessario aggiungere un bordo visibile in un colore che crei contrasto con la maggior parte dei colori dello sfondo della creatività.

Norme per il mouseover: l'API di Google AdSense introduce un ritardo di due secondi sulla funzione di passaggio del mouse. L'annuncio non può espandersi finché l'API di Google AdSense non comunica all'annuncio il completamento dell'espansione.

Funzioni di design speciali: il valore z-index dello stato di invito deve essere inferiore a 9010 per consentire l'eventuale posizionamento di un'icona di scelta della pubblicità comportamentale online fornita da Google o da terze parti.

Campagne di aste della Rete Display di Google: per inserire il logo Scegli Tu!, riserva uno spazio di 76 x 15 pixel nell'angolo superiore destro dell'annuncio (in stato compresso o di invito). Il logo Scegli Tu! viene inserito automaticamente, bloccando il contenuto nella relativa area dell'annuncio. Ulteriori informazioni sugli avvisi negli annunci per la Rete Display di Google.

Immagine di backup: è richiesta un'immagine di backup di massimo 200 kB per tutte le creatività. L'immagine di backup deve utilizzare un solo invito all'azione di clic generico. Non utilizzare inviti all'azione di passaggio del mouse/rollover, in quanto le immagini di backup non possono espandersi e non includere un pulsante "Chiudi X" nell'immagine.

  • I contenuti Flash e Flash di riserva (SWF e FLV) non sono ammessi negli annunci HTML5.
  • Tutti gli annunci HTML5 devono avere una compatibilità retroattiva per supportare l'HTML5 di base e assicurare la piena funzionalità su tutti i browser più recenti.
Video e animazione

Video con riproduzione automatica: 30 secondi di lunghezza massima

Animazione e video avviati dallo spettatore: sono richiesti i pulsanti di attivazione e disattivazione dell'audio e di pausa e attivazione della riproduzione, nonché un indicatore della durata e dello stato di avanzamento del video. Se queste funzionalità sono controllate da hardware quando l'annuncio viene pubblicato su un tablet, i pulsanti corrispondenti non sono obbligatori. All'espansione, i video possono essere riprodotti con l'audio nel riquadro espanso, ma prendi in considerazione l'impostazione della riproduzione automatica del video senza audio e includi un pulsante "riattiva audio" sul video. Un piccolo contatore alla rovescia (200 x 50) è consentito nel riquadro espanso.

  • Quattro minuti di durata massima per video o animazione.
  • Fino a 24 f/s (fotogrammi al secondo) per i file GIF.
  • Le uscite dalle annotazioni video YouTube devono essere impostate in modo da aprirsi in una nuova finestra.
  • Per le creatività HTML5 è richiesto un tag video HTML5 o un player di YouTube predeterminato.

Azioni al clic dello spettatore (video): quando l'utente fa clic sul pulsante di pausa o di interruzione, il video si deve interrompere. Quando l'utente fa clic sul pulsante di uscita, l'audio e il video si devono interrompere.

Video in streaming e caricati progressivamente: i video possono essere in streaming o caricati progressivamente. Se l'annuncio lightbox contiene video live, consulta le linee guida sul live streaming negli annunci.

Compatibilità dei formati video: per i video non ospitati su YouTube, devono essere utilizzati i formati MP4 e WebM o Ogg per garantire la compatibilità tra tutti i principali browser. I video YouTube non sono soggetti a questo requisito in quanto il formato appropriato viene richiamato automaticamente.

Rendimento dell'animazione: è consigliata l'animazione CSS.

Pubblicazione e monitoraggio

Funzionalità di pubblicazione: gli annunci lightbox possono essere pubblicati solo con Studio attraverso Campaign Manager 360. All'interno dei banner non sono consentiti sondaggi e inviti a partecipare.

Monitoraggio personalizzato di eventi e interazioni: tutte le metriche di monitoraggio e interazione devono essere determinate dal cliente e dagli esperti lightbox prima di ogni lancio.

Monitoraggio delle impressioni e dei clic con pixel di terze parti: è accettato il monitoraggio delle impressioni e delle espansioni solo attraverso fornitori certificati di terze parti. È accettato il monitoraggio dei click-through attraverso l'uso di URL di reindirizzamento e sono permessi URL a uscita multipla. Google non offre crediti o elementi pubblicitari di recupero in caso di discrepanze nei rapporti relativi a un fornitore.

Monitoraggio degli studi sul brand: gli studi sul brand basati su gruppi e sull'esposizione sono accettati solo se realizzati tramite fornitori certificati di terze parti. Considerato l'ambiente tablet, alcuni fornitori al momento non sono approvati, ma i tuoi esperti lightbox possono valutare i pixel del fornitore di ricerca specifico prima del lancio. Il traffico dei pixel degli studi sul brand non può essere gestito direttamente in Campaign Manager 360. Inoltre, i pixel devono essere implementati nella creatività e richiamati solo al termine del caricamento iniziale. I pixel degli studi sul brand possono attivarsi in seguito a un coinvolgimento.

Pixel remarketing: non puoi utilizzare i pixel remarketing per creare elenchi di clienti o raccogliere informazioni dalle impressioni dei tuoi annunci lightbox. Tuttavia, puoi indirizzare gli annunci lightbox agli elenchi per il remarketing esistenti oppure utilizzare il remarketing di storyboard senza tag. Gli storyboard permettono agli inserzionisti di creare un elenco di utenti che hanno interagito con l'annuncio lightbox, da utilizzare per una campagna di remarketing. Un elenco dei clienti coinvolti apparirà insieme agli altri elenchi di clienti nella scheda "Remarketing" in Google Ads. Leggi ulteriori informazioni sulle norme sul remarketing. Se ti interessa, contatta il tuo rappresentante Google.

Social: prima di integrare qualsiasi funzionalità social (ad esempio un feed social) in un annuncio lightbox, un fornitore interessato deve prima essere certificato. Questa norma vale sia per le chiamate di quarte parti sia per i cookie applicati o letti. Sono consentiti l'utilizzo di icone di social network e l'indirizzamento a pagine di destinazione di social media.

Facebook: non è consentita la pubblicazione degli annunci sulla Rete Display di Google o sui siti di Google Sites che contengono il pulsante "Mi piace" di Facebook o il plug-in della casella "Mi piace". Gli annunci che integrano questa icona o funzione, che sia operativa o meno, non vengono approvati. Se hai ulteriori domande su come integrare le API o le funzionalità di Facebook nel tuo annuncio, contatta Facebook direttamente.

Compatibilità con le funzioni HTML5

Non tutte le funzioni HTML5 sono supportate in tutti i browser. Per una rappresentazione grafica, consultare il sito web HTML5 & CSS3 Readiness. Sul sito web Can I use è possibile trovare un elenco completo della compatibilità delle funzioni.

Dispositivi supportati

Gli annunci possono essere creati appositamente per i computer desktop o per più dispositivi (desktop, tablet, dispositivi mobili). Gli annunci lightbox solo per tablet non sono attualmente supportati.

Tutti i computer desktop, tablet, e gli smartphone sono idonei alla pubblicazione di annunci lightbox HTML5. I cellulari WAP e di fascia media non sono supportati.

Gli annunci lightbox e le app o i siti web associati non possono presentare contenuti di natura sessuale. Per ulteriori informazioni, consulta le norme relative ai contenuti di natura sessuale.

Tempi di invio ed elaborazione

Annunci lightbox personalizzati

Le risorse delle creatività per gli annunci lightbox (o creatività pubblicate per il QA di Studio) devono essere inviate a Studio almeno 9-11 giorni lavorativi prima della data di inizio della campagna. Tieni presente che a seconda del volume e della complessità della creatività, la produzione e il QA potrebbero richiedere più tempo.

I tempi per l'invio e l'elaborazione da parte di DoubleClick variano in base al paese. Per le regole specifiche per la tua area geografica, contatta il tuo rappresentante Google.

Nelle campagne attive è consentito un massimo di due revisioni di creatività per gli annunci pubblicati sul sito per un periodo di 90 giorni.

I tempi di elaborazione variano come indicato di seguito:

  • Post-produzione e QA: 4 giorni lavorativi
  • Revisioni e approvazione da parte del cliente: 2-3 giorni lavorativi
  • Gestione del traffico in Campaign Manager 360: 1-2 giorni lavorativi
  • Test del sito della Rete Display di Google e beta test: 2 giorni lavorativi
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
73067
false