Giochi a distanza: Regno Unito

Le disposizioni delle norme per promuovere gli annunci sui giochi a distanza nel Regno Unito sono state modificate dopo la pubblicazione dell'annuncio riportato qui di seguito. Consulta l'annuncio più recente.

Stiamo aggiornando la nostra precedente comunicazione relativa alla legge UK Gambling (Licensing and Advertising) Act 2014 (legge 2014 sui giochi a distanza nel Regno Unito (licenze e pubblicità)). In seguito al rinvio dell'applicazione della legge, gli inserzionisti avranno a disposizione un periodo di tempo per richiedere la certificazione per i giochi a distanza nel Regno Unito senza una licenza di prosecuzione, a condizione che rispettino i seguenti requisiti:

  • Licenza per giochi a distanza valida emessa dalla UK Gambling Commission (commissione del Regno Unito per i giochi a distanza) o
  • Licenza per giochi a distanza valida emessa dalla commissione di qualsiasi delle seguenti giurisdizioni: Repubblica d'Irlanda, Italia, Austria, Belgio, Alderney, Isola di Man, Gibilterra, Malta, Belgio o Antigua e Barbuda.

Che cosa devono fare gli inserzionisti nel prossimo futuro?

Al momento dell'applicazione della legge UK Gambling (Licensing and Advertising) Act 2014, smetteremo di accettare licenze per i giochi a distanza non emesse dalla UK Gambling Commission, a meno che non siano accompagnate da una licenza di prosecuzione emessa da tale commissione.

Che cosa cambierà una volta applicata la legge UK Gambling (Licensing and Advertising) Act 2014?

Aggiorneremo i requisiti di applicazione per gli inserzionisti che richiedono l'approvazione di Google per rivolgere al Regno Unito i propri annunci online sui giochi a distanza. Gli operatori di giochi a distanza che non possiedono una licenza emessa dalla UK Gambling Commission saranno tenuti a fornire anche:

  • una licenza di prosecuzione emessa dalla UK Gambling Commission o
  • una nuova licenza per operatori stranieri emessa dalla UK Gambling Commission per i giochi a distanza (una volta che tali licenza sono disponibili).

Google richiede che gli inserzionisti rispettino tutte le leggi e le normative applicabili in tutti i Paesi di destinazione dei propri annunci.

(Pubblicato nel mese di ottobre 2014)

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?