Guida sui marchi per gli inserzionisti

Per comodità, Google fornisce versioni tradotte del Centro assistenza, che però non vanno a modificare i contenuti delle norme. La versione in inglese è quella ufficiale impiegata per l'applicazione delle norme. Per visualizzare questo articolo in un'altra lingua, utilizza il menu a discesa della lingua in fondo alla pagina.

Google riconosce l'importanza dei marchi. In base a quanto stabilito dai Termini e condizioni di Google Ads, la violazione dei diritti di proprietà intellettuale è vietata. Ciascun inserzionista è il solo responsabile delle parole chiave e dei contenuti degli annunci che decide di utilizzare.

Se il proprietario invia un reclamo a Google sull'uso del suo marchio negli annunci Google Ads, tale reclamo verrà esaminato ed è possibile che vengano applicate determinate restrizioni all'uso del marchio.

Per scoprire in quali casi e in che modo gli annunci possono esserne interessati, consulta le norme per la tutela dei marchi.

Rivenditori e siti di informazioni

Gli annunci che utilizzano marchi nel relativo testo, che altrimenti sarebbero soggetti a limitazioni, potrebbero essere idonei alla pubblicazione se soddisfano i requisiti delle Norme per i rivenditori e i siti di informazioni.

Se il tuo annuncio è soggetto a limitazioni perché utilizza un marchio e non soddisfa i requisiti delle Norme per i rivenditori e i siti di informazioni, ma vuoi comunque che sia idoneo alla pubblicazione, puoi rimuovere il marchio dal testo dell'annuncio, modificare la pagina di destinazione per soddisfare i requisiti delle norme o richiedere l'autorizzazione.

Ulteriori informazioni

Contenuto della pagina di destinazione

Le informazioni necessarie per determinare la conformità alle norme devono essere incluse nel testo della pagina di destinazione. Se la tua pagina di destinazione fornisce le informazioni pertinenti solo tramite formati non testuali (come Flash, video o immagini) o contenuti inseriti dinamicamente (ad esempio, finestre JavaScript incorporate nelle pagine), è possibile che l'annuncio non venga approvato. Includi i contenuti pertinenti nel testo dell'annuncio nella pagina di destinazione oppure aggiungi attributi di testo agli elementi rich media di tale pagina, quindi invia nuovamente l'annuncio per la revisione.

Inserimento parola chiave

Se l'annuncio e la pagina di destinazione rispettano le norme e utilizzano l'inserimento parola chiave, è possibile inserire nel testo dell'annuncio una parola chiave che include il marchio. Se, invece, l'annuncio e la pagina di destinazione non rispettano le norme, la parola chiave può attivare l'annuncio, ma non potrà essere inserita nel testo dello stesso.

URL delle parole chiave

Se l'annuncio utilizza gli URL pagina di destinazione della parola chiave e include il marchio nel testo dell'annuncio o come parola chiave inserita nel testo dell'annuncio, esamineremo la conformità alle norme di ciascuna pagina di destinazione. Sia che un annuncio utilizzi URL pagina di destinazione della parola chiave, URL pagina di destinazione dell'annuncio o una combinazione di entrambi, esamineremo la pagina di destinazione che l'utente visualizza in ogni circostanza.

Parole chiave con volume di ricerca basso

Queste norme non riguardano gli annunci che dispongono solo di parole chiave a basso volume di ricerca. Per risolvere il problema, aggiungi almeno una parola chiave attiva e invia nuovamente gli annunci per la revisione.

Formati degli annunci

Queste norme si applicano solo agli annunci di testo, agli annunci adattabili della rete di ricerca, ai titoli degli annunci dinamici della rete di ricerca e alle estensioni sitelink. Se vuoi che altri formati degli annunci siano idonei alla pubblicazione, devi rimuovere il marchio o richiedere l'autorizzazione.

Richiedere l'autorizzazione per utilizzare un marchio

Nella maggior parte dei casi l'autorizzazione non è necessaria. Gli annunci possono contenere marchi nel testo se soddisfano i requisiti delle Norme per i rivenditori e i siti di informazioni. Leggi attentamente queste norme prima di richiedere l'autorizzazione.

Se il tuo annuncio non soddisfa i requisiti previsti dalle norme, ma ritieni che il proprietario del marchio ti autorizzerebbe a utilizzare il suo marchio, contattalo direttamente e chiedigli di seguire le istruzioni per l'autorizzazione. Per trovare i dati di contatto del proprietario del marchio, puoi ricercarne la proprietà tramite le fonti disponibili pubblicamente. In alternativa, rivolgiti ai tuoi contatti aziendali esistenti.

Se il proprietario del marchio invia un'autorizzazione, provvederemo a confermarla non appena sarà stata elaborata. A quel punto, qualsiasi annuncio soggetto a limitazioni o non approvato dovrà essere nuovamente inviato per l'approvazione. Scopri come modificare e inviare nuovamente gli annunci.

Se vuoi controllare lo stato della tua richiesta di autorizzazione, puoi contattare il proprietario del marchio.

Termine non utilizzato in riferimento a un marchio

Se l'annuncio è limitato per l'utilizzo di un marchio, ma usa un termine in un modo che non fa riferimento a un marchio, invia il Modulo di consulenza sui marchi in Google Ads

Annunci con limitazioni all'utilizzo dei marchi nei sottodomini

Se i tuoi annunci sono soggetti a limitazioni per l'utilizzo di un marchio nel sottodominio dell'URL di visualizzazione, saranno soggetti a limitazioni anche gli annunci che utilizzano la stessa combinazione di sottodominio e dominio di secondo livello dell'URL finale. Affinché tali annunci siano idonei alla pubblicazione, devi selezionare un nuovo URL finale che non includa il marchio nel sottodominio.  

Altre segnalazioni

Se hai ancora domande sulle norme relative ai marchi, consulta il modulo di consulenza sul marchio Google Ads.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
73067
false
false