Aggiornamento delle norme relative ai requisiti redazionali per le attività non identificate (gennaio 2021)

Per comodità, Google fornisce versioni tradotte del Centro assistenza, che però non vanno a modificare i contenuti delle norme. La versione in inglese è quella ufficiale impiegata per l'applicazione delle norme. Per visualizzare questo articolo in un'altra lingua, utilizza il menu a discesa della lingua in fondo alla pagina.

A gennaio 2021 Google aggiornerà le norme relative ai requisiti redazionali per le attività non identificate per specificare che gli annunci per app devono riportare il nome dell'app e la fonte del download nella creatività e/o sulla pagina di destinazione. Con questo aggiornamento non saranno consentiti:

Non consentito Annunci o destinazioni che non menzionano il prodotto, il servizio o l'entità che promuovono

Alcuni esempi: mancata inclusione nell'annuncio del nome del prodotto o dell'azienda o dell'URL di visualizzazione; annunci con animazioni che non mostrano chiaramente dati identificativi come il nome del prodotto o dell'azienda, il logo o l'URL di visualizzazione nell'ultima immagine statica (alla fine dell'animazione); annunci per app che non mostrano il nome dell'app e la fonte di download nella creatività e/o nella pagina di destinazione.
 

Le nuove norme entreranno in vigore a partire dal 14 gennaio 2021.

(Pubblicato a ottobre 2020)

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?
true
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
73067
false