Problemi noti


Di seguito è riportato un elenco dei problemi attualmente noti in AdSense e delle loro possibili soluzioni. Stiamo facendo il possibile per risolvere questi problemi nel più breve tempo possibile e ti ringraziamo per la pazienza.


Attività non valide sulla rete di AdSense

Ultimo aggiornamento: questo problema è ora stato risolto.

Dettagli:

Dal 19 aprile, alcuni di voi potrebbero essere stati interessati da un nuovo segmento di traffico non valido. Fortunatamente, i sistemi di controllo della qualità del traffico di Google sono riusciti a reagire rapidamente rilevando questo traffico come non valido e trattandolo di conseguenza. Tuttavia, il traffico non valido registrato tra il 19 e il 20 aprile non è stato eliminato dalla stima delle tue entrate.

Questo traffico non valido sarà eliminato dalle entrate definitive entro la fine del mese. Di conseguenza, potresti osservare una differenza più consistente del normale tra la stima delle entrate e le entrate definitive per il mese di aprile 2015.

Questo traffico non valido non viene conteggiato nella stima delle entrate dal 21 aprile 2015; tuttavia, potresti continuare a vederlo riflesso nei log web, in quanto Google non blocca il traffico.

Facciamo il possibile per mantenere un ecosistema sicuro per utenti, publisher e inserzionisti. Gli inserzionisti non hanno ricevuto addebiti per questo traffico non valido.

Ultimo aggiornamento: 21 aprile 2015


Violazioni delle norme erroneamente indicate come "Mancata conformità precedente"

Dettagli:

Ultimo aggiornamento: questo problema è ora stato risolto.

Dal 17 Novembre 2014, alcuni utenti visualizzano tutte le proprie violazioni delle norme o un sottoinsieme di esse con l'indicazione errata "Mancata conformità precedente" nella sezione "Violazioni delle norme" dei propri account AdSense.

Example of "Previous non-compliance" policy notfication issue

Per controllare le notifiche di violazione delle norme, procedi nel seguente modo: accedi al tuo account AdSense, fai clic sull'icona a forma di ingranaggio e seleziona Stato. Se nel tuo account è presente una notifica irrisolta di "Mancata conformità precedente", confrontala con l'email di notifica di violazione delle norme che hai ricevuto per verificare se tale indicazione è errata. Ricordche puoi utilizzare la data e gli URL di esempio per verificare la corrispondenza delle notifiche alle email.

Se nel tuo account sono presenti violazioni delle norme irrisolte erroneamente classificate come "Mancata conformità precedente", procedi nel seguente modo:

  1. Ignora il contenuto della notifica con l'indicazione errata.
  2. Fai riferimento solo all'email sulla violazione delle norme che hai ricevuto.
  3. Una volta risolto il problema, contrassegna come "Risolta" la notifica erroneamente classificata oppure segui la procedura riportata nella notifica email per presentare un ricorso.

Ultimo aggiornamento: 17 dicembre 2014


Pagamenti in attesa per alcuni account; cambio di indirizzo richiesto.

Dettagli:

Dal 18 novembre 2014 alcuni utenti visualizzano una notifica di pagamenti in attesa nei propri account. A causa di un problema nel sistema AdSense, l'indirizzo del beneficiario corrente di questi utenti è stato reimpostato su Google Inc, 1600 Amphitheater Park, Mountain View, CA 94043, Stati Uniti.

Il problema è ora stato risolto, tuttavia questi pagamenti in attesa non possono essere rimossi fino a quando gli utenti interessati contatteranno il team di assistenza specificando il loro nuovo indirizzo o l'indirizzo corretto. Una volta che il nuovo indirizzo sarà stato verificato, la sospensione di pagamento verrà rimossa dall'account e i pagamenti verranno emessi come di consueto.

Se desideri maggiori informazioni in merito, contatta il team di assistenza compilando il modulo per le sospensioni di pagamenti AdSense.

Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2014


Stili di annuncio personalizzati: il colore del pulsante nell'anteprima non corrisponde al colore del pulsante sul mio sito

Dettagli:

Ricorda che, quando crei il tuo stile personale di annuncio, non puoi modificare direttamente il colore del pulsante. Google sceglierà il colore migliore per il pulsante in base alle impostazioni di colore selezionate per la tua unità pubblicitaria. Ciò significa che, a volte, il colore del pulsante nell'anteprima potrebbe non corrispondere esattamente al colore del pulsante sul sito.

Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2014


Avviso "Non sono presenti forme di pagamento valide" negli account del publisher con EFT come forma di pagamento.

Dettagli:

Alcuni publisher che utilizzano l'EFT hanno ricevuto un avviso nei loro account in cui veniva indicato che la loro forma di pagamento non era valida e che i loro pagamenti erano stati sospesi. Tieni presente che questo problema si verifica esclusivamente per i publisher degli Stati Uniti.

L'avviso dice:

Non disponi di forme di pagamento valide.
Il tuo conto bancario ...XXX è stato bloccato a causa del seguente motivo indicato dalla tua banca o dall'istituto di emissione della tua carta di credito: i dati dell'account non sono corretti. Per riprovare, rimuovi il conto bancario non corretto dalla pagina delle opzioni di pagamento. In seguito, aggiungi il tuo conto bancario come nuova forma di pagamento, stavolta con i dati corretti. Se in precedenza hai immesso dati corretti, contatta la tua banca o il tuo istituto di credito per risolvere il problema. Ulteriori informazioni.

Ci siamo accorti che i tuoi pagamenti precedenti sono stati accreditati su un conto corrente di tipo "risparmio", il che non è consentito in determinati Paesi. Se sei interessato da tale problema, dovrai aggiungere un conto bancario che non sia di "risparmio" alle tue impostazioni di pagamento tramite EFT.

Dato il modo in cui funziona attualmente il nostro sistema di pagamento, dovrai aggiungere un nuovo conto bancario prima di poter rimuovere i dati bancari del vecchio conto. Se la sospensione è stata applicata per sbaglio e il tuo conto corrente non è un conto di tipo risparmio, dovrai seguire questi passaggi per eludere gli attuali limiti dei nostri sistemi, che escludono la possibilità di potere aggiungere nuovamente gli stessi dati bancari.

  1. Nelle Impostazioni di pagamento aggiungi nuovamente i dati del tuo conto bancario, inserendo però intenzionalmente un errore di digitazione nel numero del conto.
  2. Imposta il nuovo conto bancario in attesa con l'errore di digitazione come "Primario".
  3. Rimuovi il conto bancario originale.
  4. Adesso inserisci correttamente i dati del tuo conto bancario rimuovendo l'errore di digitazione.
  5. Imposta questo conto bancario come "Primario".
  6. Adesso rimuovi la voce del conto bancario che contiene l'errore di digitazione.

Nel giro di pochi giorni riceverai un bonifico di prova sul tuo conto bancario che dovrai inserire nel tuo account AdSense. Una volta che la verifica dei dati del tuo conto bancario sarà stata completata nuovamente, la sospensione verrà rimossa dal tuo account. Tutti gli eventuali pagamenti in sospeso verranno emessi entro pochi giorni.

Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2014

Disattivazione della Google Publisher Toolbar per alcuni utenti Chrome


Dettagli:

Se la Google Publisher Toolbar è scomparsa dal browser Chrome dopo che ti è stato chiesto di riconfigurarne le impostazioni, è possibile che l'estensione sia stata disattivata.

Per riattivarla: inserisci "chrome://extensions" nella barra degli indirizzi del browser Chrome, individua la Google Publisher Toolbar nell'elenco delle estensioni e seleziona la relativa casella di controllo per riattivarla. Se non riesci a trovare la Google Publisher Toolbar nell'elenco, devi installarla nuovamente scaricandola dal Google Play Store.

Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2014


I contenuti di alcuni annunci rich media non vengono visualizzati nel Centro verifica annunci per gli utenti che utilizzano Firefox e Chrome

Dettagli:

A causa delle nuove misure di sicurezza introdotte nelle ultime versioni di Firefox e Chrome, nel Centro verifica annunci i publisher che utilizzano questi browser non visualizzano i contenuti di alcuni annunci rich media. Quest'anomalia non compromette la funzionalità di autorizzazione e blocco del Centro verifica annunci, tuttavia al momento:

  • È possibile visualizzare solo uno screenshot di questi annunci nella visualizzazione a mosaico.
  • Non è possibile visualizzare un'anteprima dei singoli annunci.

In particolare questo problema riguarda le seguenti versioni di Firefox e Chrome:

  • Firefox versione 23.0 e successive
  • Chrome versione 30 e successive

Nelle versioni precedenti di questi browser il problema non si verifica.

Stiamo elaborando le possibili soluzioni del problema.

Ultimo aggiornamento: 8 ottobre 2013


Il tuo problema non è stato trattato? Consulta il forum di AdSense per verificare se altri publisher hanno riscontrato lo stesso problema oppure per pubblicare un altro problema e ricevere assistenza da altri publisher e rappresentanti AdSense.

Hai trovato utile questo articolo?