Rapporti

Utilizzare il rapporto di mediazione

Inclusi filtri, dimensioni e metriche disponibili

Il Rapporto mediazione è un rapporto predefinito fornito da AdMob. Può essere utilizzato come rapporto autonomo o è possibile apportare modifiche ai filtri, alle dimensioni e alle metriche e salvarlo come nuovo rapporto.

Filtri

In termini funzionali, i filtri nascondono dai rapporti i dati non necessari o indesiderati. Quando selezioni un filtro, definisci ciò che vuoi visualizzare nel rapporto e consenti ad AdMob di nascondere tutto ciò che non corrisponde ai criteri dei filtri.

Le opzioni riportate di seguito sono disponibili per questo rapporto e per i rapporti salvati che lo utilizzano come modello.

Espandi tutto  Comprimi tutto

App

  1. Seleziona le caselle di controllo accanto alle app da filtrare. Puoi selezionare più caselle. I dati relativi all'app selezionata appariranno nel rapporto. Puoi utilizzare la casella di ricerca per trovare app specifiche in base al nome.
  2. Fai clic su Applica per applicare il filtro al rapporto.
  3. Per aggiungere un altro filtro, fai clic su Aggiungi filtro ed effettua una nuova selezione.
Unità pubblicitaria

  1. Seleziona le caselle di controllo accanto alle unità pubblicitarie in base alle quali vuoi filtrare. Puoi selezionare più caselle. I dati relativi alle unità pubblicitarie selezionate verranno mostrati nel rapporto. Puoi utilizzare la casella Cerca per cercare unità pubblicitarie specifiche in base al nome.
  2. Fai clic su Applica per applicare il filtro al rapporto.
  3. Per aggiungere un altro filtro, fai clic su Aggiungi filtro ed effettua una nuova selezione.
Paese

  1. Seleziona le caselle di controllo accanto alle regioni o ai paesi in base ai quali filtrare. Per filtrare con un maggiore livello di granularità, fai clic sulle frecce per visualizzare i paesi in ogni area geografica.
  2. Fai clic su Applica per applicare il filtro al rapporto.
  3. Per aggiungere un altro filtro, fai clic su Aggiungi filtro ed effettua una nuova selezione.
Origine annuncio

  1. Seleziona le caselle di controllo accanto alle origini annunci in base alle quali vuoi filtrare.
  2. Fai clic su Applica per applicare il filtro al rapporto.
  3. Per aggiungere un altro filtro, fai clic su Aggiungi filtro ed effettua una nuova selezione.
Formato

  1. Seleziona le caselle di controllo accanto ai formati in base ai quali vuoi filtrare.
    Puoi selezionare più caselle. Le informazioni relative alle unità pubblicitarie che utilizzano i formati selezionati verranno mostrate nel rapporto.
  2. Fai clic su Applica per applicare il filtro al rapporto.
  3. Per aggiungere un altro filtro, fai clic su Aggiungi filtro ed effettua una nuova selezione.

Dimensioni

In termini funzionali, le dimensioni determinano il modo in cui è organizzato il rapporto. Ad esempio, se vuoi visualizzare le tue entrate suddivise per paese, puoi aggiungere la dimensione paese. L'aggiunta di nuove dimensioni riorganizza e perfeziona ulteriormente i dati.

Le opzioni riportate di seguito sono disponibili per questo rapporto e per i rapporti salvati che lo utilizzano come modello.

  • Origine annuncio: mostra il rendimento in base all'origine annuncio. Questa misura il traffico di mediazione e può comprendere vendite dirette, eventi personalizzati, annunci autopromozionali o reti pubblicitarie di terze parti.
  • Istanza origine annuncio: mostra il rendimento per le istanze univoche di ogni origine annuncio visualizzata nel rapporto. Potrebbero essere incluse istanze di rete AdMob, reti pubblicitarie di terze parti, eventi personalizzati, campagne di vendita diretta e altre origini annuncio.
  • Unità pubblicitaria: mostra il rendimento di singole unità pubblicitarie.
  • App: mostra il rendimento in base all'app.
  • Versione app: mostra il rendimento in base alla versione dell'app. Le versioni dell'app distinguono ogni aggiornamento dell'app. 
    Nota: i dati sulle versioni dell'app non sono disponibili nei rapporti AdMob precedenti al 19 luglio 2020. 
  • Paese: mostra il rendimento in base al paese dei visitatori che hanno visualizzato gli annunci nella tua app.
  • Data: mostra il rendimento in base alla data.
  • Formato: mostra il rendimento in base al formato dell'annuncio (ad es. banner, interstitial).
    Se hai eseguito l'upgrade delle unità pubblicitarie dalla versione precedente di AdMob, in "Formato" è possibile che sia visualizzata anche l'opzione "Qualsiasi", a indicare che l'unità pubblicitaria può richiedere annunci banner o annunci interstitial. Ciò vale unicamente per le unità pubblicitarie di cui è stato eseguito l'upgrade dalla versione precedente di AdMob (prima del 2014). Tutte le nuove unità pubblicitarie create in AdMob saranno annunci banner o annunci interstitial.
  • Gruppo di mediazione: mostra il rendimento in base al gruppo di mediazione.
  • Mese: mostra il rendimento in base al mese.
  • Piattaforma: mostra il rendimento suddiviso in base alla piattaforma del dispositivo.
  • Android
  • iOS
  • Settimana: mostra il rendimento in base alla settimana.
  • Metriche

    In termini funzionali, le metriche rappresentano i tipi di dati o valori contenuti in un rapporto. Generalmente, sono disposte in colonne e contengono numeri o percentuali. Quando vengono aggiunte dimensioni, i valori delle metriche vengono ricalcolati in base al nuovo ordine o ai raggruppamenti creati dalle dimensioni. L'aggiunta o la rimozione di metriche determina l'aggiunta o la rimozione di una colonna di informazioni dal rapporto.

    Le opzioni riportate di seguito sono disponibili per questo rapporto e per i rapporti salvati che lo utilizzano come modello.

    Espandi tutto  Comprimi tutto

    Clic

    Il numero totale di volte che gli utenti fanno clic sugli annunci pubblicati nella tua app.

    Entrate stimate

    Le tue entrate maturate per l'intervallo di date selezionato, comprese le entrate generate dalla rete AdMob, dalle reti pubblicitarie ottimizzate di terze parti e dagli acquirenti di annunci di terze parti che partecipano a Open Bidding. 

    Questo importo è una stima soggetta a variazioni.

    AdMob stima le entrate in modo proporzionale in base al numero di impressioni ricevute da ogni unità pubblicitaria. In questo modo si elimina il doppio conteggio delle entrate quando la mappatura delle unità pubblicitarie viene riutilizzata in più unità pubblicitarie. Leggi ulteriori informazioni su come vengono registrate le entrate stimate.

    AdMob stima le entrate di terze parti sulla base delle informazioni recuperate dalle reti pubblicitarie di terze parti ottimizzate

    Potresti notare discrepanze tra i dati sulle entrate riportati nei rapporti di AdMob e quelli nelle reti pubblicitarie di terze parti. Di seguito sono elencate alcune delle possibili cause di tali discrepanze:

    • Impostazione dell'ottimizzazione della rete pubblicitaria non valida: assicurati che l'ottimizzazione della rete pubblicitaria sia impostata correttamente. 
    • Mappature errate delle unità pubblicitarie: a ogni unità pubblicitaria di AdMob deve corrisponderne un'altra sulla rete pubblicitaria di terze parti. Dato che AdMob estrae i dati a livello di unità pubblicitaria, associando la stessa unità pubblicitaria di terze parti a più unità pubblicitarie di AdMob può accadere che nei rapporti e nelle dashboard vengano mostrate entrate superiori al previsto. 
    • Fusi orari diversi: il fuso orario dei rapporti di AdMob e di quelli della rete pubblicitaria di terze parti potrebbero essere diversi.
    • Ritardi nell'estrazione dati: si verificano ritardi tra il momento in cui i dati vengono mostrati nei rapporti di AdMob e in quelli della rete pubblicitaria di terze parti.
    • Discrepanze nei dati: se vi sono discrepanze a livello di origine annuncio, unità pubblicitaria o paese, esisteranno anche nelle entrate stimate totali.
    Potrai visualizzare solo i dati sulle entrate relativi alle reti pubblicitarie di terze parti che hanno attivato l'ottimizzazione.
    Impressioni

    Il numero totale di annunci mostrati agli utenti della tua app.

    CTR delle impressioni

    La percentuale di clic (CTR) è il numero di clic ricevuti da un annuncio diviso per il numero di singole impressioni dell'annuncio. La formula di calcolo è Clic/Impressioni.

    Ad esempio, se l'annuncio ha ricevuto 20 clic su 1000 impressioni, il CTR delle impressioni sarà pari al 2%.

    eCPM osservato

    eCPM medio stimato di una rete pubblicitaria di terze parti, calcolato in base ai dati storici sulle entrate.

    L'eCPM osservato verrà visualizzato solo per le reti pubblicitarie di terze parti ottimizzate.

    Il valore nella riga "Totale" della tabella è una media di tutti i valori presenti nella colonna eCPM osservato.

    AdMob stima le entrate di terze parti sulla base delle informazioni recuperate dalle reti pubblicitarie di terze parti ottimizzate

    Potresti notare discrepanze tra i dati sulle entrate riportati nei rapporti di AdMob e quelli nelle reti pubblicitarie di terze parti. Di seguito sono elencate alcune delle possibili cause di tali discrepanze:

    • Impostazione dell'ottimizzazione della rete pubblicitaria non valida: assicurati che l'ottimizzazione della rete pubblicitaria sia impostata correttamente. 
    • Mappature errate delle unità pubblicitarie: a ogni unità pubblicitaria di AdMob deve corrisponderne un'altra sulla rete pubblicitaria di terze parti. Dato che AdMob estrae i dati a livello di unità pubblicitaria, associando la stessa unità pubblicitaria di terze parti a più unità pubblicitarie di AdMob può accadere che nei rapporti e nelle dashboard vengano mostrate entrate superiori al previsto. 
    • Fusi orari diversi: il fuso orario dei rapporti di AdMob e di quelli della rete pubblicitaria di terze parti potrebbero essere diversi.
    • Ritardi nell'estrazione dati: si verificano ritardi tra il momento in cui i dati vengono mostrati nei rapporti di AdMob e in quelli della rete pubblicitaria di terze parti.
    • Discrepanze nei dati: se vi sono discrepanze a livello di origine annuncio, unità pubblicitaria o paese, esisteranno anche nelle entrate stimate totali.
    Potrai visualizzare solo i dati sulle entrate relativi alle reti pubblicitarie di terze parti che hanno attivato l'ottimizzazione.
    Richieste

    Il numero di volte in cui l'app o l'unità pubblicitaria richiede un annuncio. Le richieste vengono conteggiate ogni volta che viene inviata una richiesta, anche se non vengono restituiti annunci.

    Tipi di metriche relative alle richieste nel rapporto di mediazione

    Le richieste possono essere conteggiate in modo diverso, a seconda delle dimensioni applicate al rapporto di mediazione.

    Quando viene applicata la dimensione dell'origine annuncio o dell'istanza dell'origine annuncio 

    È il numero di volte in cui ogni origine annuncio ha ricevuto una richiesta. Alcune di queste richieste potrebbero essere conteggiate più volte mentre si spostano nella struttura a cascata della mediazione. Ad esempio, una singola richiesta fatta alla rete A, alla rete B e alla rete C nell'elenco di mediazione verrà conteggiata tre volte. 

    La riga di riepilogo del rapporto mostra:

    • Richieste uniche di unità pubblicitarie: il numero totale di tentativi unici effettuati da un'unità pubblicitaria per richiedere un annuncio. Questo numero non include la stessa richiesta effettuata più volte. 
      Esempio: una singola richiesta effettuata alla rete A, alla rete B e alla rete C nella struttura a cascata della mediazione verrà conteggiata una sola volta.
    • Richieste totali di origini annunci: il numero di volte in cui l'app o l'unità pubblicitaria ha inviato una richiesta a un'origine annuncio. Le richieste sono conteggiate anche se non vengono restituiti annunci. Se hai incluso più volte un'origine annuncio in un gruppo di mediazione, alcune di queste richieste potrebbero essere conteggiate più volte mentre si spostano nell'elenco di mediazione. 

    Quando viene applicata la dimensione del gruppo di mediazione 

    Il numero di richieste di annunci inviate a un gruppo di mediazione. Viene conteggiata una richiesta ogni volta che viene inviata una richiesta a una qualsiasi delle origini annuncio di un gruppo di mediazione. La richiesta viene conteggiata solo una volta per ciascun gruppo di mediazione, anche se la richiesta si sposta nella struttura a cascata della mediazione. 

    La riga di riepilogo del rapporto mostra:

    • Richieste uniche di unità pubblicitarie: il numero totale di tentativi unici effettuati da un'unità pubblicitaria per richiedere un annuncio. Questo numero non include la stessa richiesta effettuata più volte. 
      Esempio: una singola richiesta effettuata alla rete A, alla rete B e alla rete C nella struttura a cascata della mediazione verrà conteggiata una sola volta.
    • Richieste totali di gruppi di mediazione: il numero di richieste di annunci inviate a un gruppo di mediazione. 

    Viene conteggiata una richiesta ogni volta che viene inviata una richiesta a una qualsiasi delle origini annuncio di un gruppo di mediazione. Se viene inviata a più origini annuncio nel gruppo di mediazione, la richiesta viene conteggiata una sola volta. 

    Nota: le richieste totali del gruppo di mediazione possono essere inferiori alle richieste uniche di unità pubblicitarie a causa dei criteri di targeting del gruppo di mediazione. Ad esempio, se per tutti i gruppi di mediazione scegli come target solo i paesi europei, le richieste di annuncio generate in Asia non verranno inviate a nessuno dei tuoi gruppi di mediazione.   
    Video completati premiati

    Il numero di volte in cui gli utenti hanno guardato per intero un video con premio.

    Query premiate

    Il numero di volte in cui è stato richiesto un video con premio.

    Inizi video premiati

    Il numero di volte in cui gli utenti hanno iniziato a guardare un video con premio.

    È stato utile?
    Come possiamo migliorare l'articolo?

    Hai bisogno di ulteriore assistenza?

    Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema