Norme del programma di Ad Manager e Ad Exchange

Codifica di una richiesta di annuncio per gli utenti di SEE, Regno Unito e Svizzera per il trattamento dati limitato

Puoi contrassegnare le richieste di annunci per ricevere il trattamento per gli utenti nello Spazio economico europeo (SEE), nel Regno Unito e in Svizzera per il trattamento dati limitato utilizzando il tag TFUA (in precedenza "Tag per utenti sotto l'età del consenso digitale"). Questa funzionalità è pensata per facilitare il rispetto del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e delle relative norme sulla privacy dei minori, come l'Age Appropriate Design Code (AADC). Tieni presente che potresti avere altre obbligazioni legali ai sensi delle normative GDPR e AADC. Consulta le indicazioni dell'ente regolatore e rivolgiti a un consulente legale. Ricorda che gli strumenti di Google sono studiati per favorire la conformità alle norme e non esonerano i publisher dagli obblighi stabiliti dalla legge. Scopri di più su come GDPR e AADC influiscono sui publisher.

Quando si utilizza questa funzionalità, nella richiesta di annunci viene incluso un parametro TFUA Questo parametro disattiva la pubblicità personalizzata, compreso il remarketing, per quella specifica richiesta di annuncio. Inoltre, disattiva le richieste a fornitori di annunci di terze parti, come i pixel di monitoraggio degli annunci e gli ad server di terze parti. Il parametro non incide sull'utilizzo delle coppie chiave-valore di Ad Manager. Di conseguenza, devi assicurarti che l'utilizzo delle coppie chiave-valore sia conforme al GDPR.

L'inclusione del parametro TFUA in una richiesta di annuncio ha la precedenza sulle eventuali impostazioni applicabili a livello di sito.

Se l'impostazione "Annunci rivolti ai minori" è disponibile nella tua UI, l'impostazione "Limitare la pubblicazione degli elementi pubblicitari" per gli elementi pubblicitari di prenotazione viene applicata solo se rileviamo che la richiesta proviene da un'area geografica soggetta a normative sulla privacy o se hai configurato Ad Manager conformemente.*


* Questa impostazione consente di selezionare i tipi di annunci che possono essere offerti agli utenti nello Spazio economico europeo (SEE), nel Regno Unito e in altre aree geografiche interessate dalle normative sulla privacy.

Se utilizzi i servizi pubblicitari di Google e vuoi richiedere il trattamento dati limitato ai sensi della legge COPPA a livello di sito, sottodominio o app, piuttosto che a livello di richiesta di annuncio, consulta il documento Codificare un sito o un'app per il trattamento per siti o servizi destinati ai minori.

Scopri di più su TFCD e COPPA.

I tag TFCD e TFUA non devono essere entrambi impostati su true. Se lo fossero, il tag TFCD avrà la precedenza.

Tag publisher di Google (GPT)

La chiamata API GPT setTagForUnderAgeOfConsent non è più il metodo consigliato per la conformità alle normative sulla privacy.

Se usi Tag publisher di Google (GPT), puoi contrassegnare una richiesta di annuncio come trattamento dati limitato, conforme al GDPR, aggiornando il tuo codice. In caso di omissione di questa impostazione, vengono autorizzati automaticamente gli annunci personalizzati.

Consulta la documentazione per gli sviluppatori relativa a GPT per consultare gli esempi di codice più recenti.

Visualizza la documentazione per gli sviluppatori relativa a GPT

Pass-back GPT

Il Tag publisher di Google consente di generare tag con funzionalità di "pass-back". Questa funzionalità può essere implementata utilizzando un elemento Tag publisher di Google standard scritto in un iframe.

Consulta la guida ai pass-back per gli sviluppatori relativa a GPT

Tag <amp-ad>

<amp-ad type="doubleclick"> supporta la codifica delle richieste per il trattamento dati limitato tramite il componente amp-consent. Tale componente consente ai publisher di specificare checkConsentHref, un endpoint a cui viene inviata una query prima che le richieste vengano inviate da qualsiasi componente della pagina che specifichi l'attributo data-block-on-consentScopri di più su amp-consent e sul formato delle risposte ConsentHref.

Se l'endpoint ConsentHref del publisher restituisce le chiavi "tfua" o "tfcd", le successive richieste Ad Manager saranno contrassegnate rispettivamente per il trattamento dati limitato. Ad esempio, l'utente potrebbe avere una pagina AMP con un componente per il consenso e un annuncio:

<amp-consent layout="nodisplay" id="consent-element">
<script type="application/json">
{ "consents":
   { "my-consent":
      {
         "checkConsentHref": "https://publisher.com/api/check-consent", "promptUI": "consent-ui"
      }
   }
}
</script>
</amp-consent>
<amp-ad data-block-on-consent width=320 height=50 type="doubleclick" data-slot="/4119129/mobile_ad_banner" json='{"targeting":{"sport":["rugby","cricket"]}, "categoryExclusions":["health"]}'></amp-ad>

La seguente risposta inviata da ConsentHref del publisher (https://publisher.com/api/check-consent) attiverà il trattamento dati limitato per la richiesta di annuncio Ad Manager:

{ "promptIfUnknown": false, "sharedData": { "doubleclick-tfua": 1, "doubleclick-tfcd": 0 } }

TFUA e TFCD possono anche essere impostati in modo statico nei tag <amp-ad> utilizzando l'oggetto JSON per il targeting, come nel seguente esempio:

<amp-ad data-block-on-consent width=320 height=50 type="doubleclick" data-slot="/4119129/mobile_ad_banner" json='{"targeting":{"sport":["rugby","cricket"]}, "categoryExclusions":["health"], "tagForChildDirectedTreatment":1, "tagForUnderAgeTreatment":1}'> </amp-ad>

Infine, tieni presente chedata-block-on-consent può anche essere impostato per altri componenti AMP che inviano richieste a terze parti, ad esempioamp-analytics eamp-pixel,

Richiesta senza tag

Se utilizzi Richiesta senza tag, puoi contrassegnare una richiesta di annuncio come soggetta a trattamento dati limitato aggiungendo il parametro tfua=[int] direttamente all'URL della richiesta di tag. Ti consigliamo di specificare il parametro all'inizio del tag per evitare qualsiasi rischio di troncamento. Specifica tfua=1 per contrassegnare la richiesta di annuncio come soggetta a trattamento dati limitato.

In caso di omissione di questo parametro, viene disattivato il trattamento dati limitato e vengono consentiti automaticamente gli annunci personalizzati. 

Ad esempio:

https://securepubads.g.doubleclick.net/gampad/ad?iu=/12345/adunit&sz=728x90&tfua=1&c=12345

Tag di Ad Exchange

Se la pagina utilizza il codice dell'annuncio asincrono (adsbygoogle.js) per richiedere annunci ad Ad Exchange (AdX), occorre richiedere annunci adatti al trattamento dati limitato includendo il parametro data-tag-for-under-age-of-consent="1" in ciascun tag. Ad esempio:

<script async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js"> </script> <ins class="adsbygoogle" style="display:inline-block;width:728px;height:90px" data-ad-client="ca-pub-0123456789abcdef" data-ad-slot="0123456789" data-tag-for-under-age-of-consent="1"></ins> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); </script>

Se si utilizza il codice dell'annuncio sincrono meno recente (show_ads.js), è necessario impostare la variabile google_tag_for_under_age_of_consent=1 in ogni tag annuncio.  Ad esempio:

<script> google_ad_client = "ca-pub-0123456789abcdef"; google_ad_slot = "0123456789"; google_ad_width = 125; google_ad_height = 125; google_tag_for_under_age_of_consent = 1; </script> <script src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js"> </script>

SDK Google Mobile Ads

Quando eseguono una richiesta di annuncio, gli sviluppatori di app possono indicare se vogliono che Google tratti i loro contenuti come adatti al trattamento dati limitato.

Puoi inserire tagForUnderAgeOfConsent per indicare un trattamento dati limitato. Per scoprire di più, consulta la documentazione per gli sviluppatori per Android e iOS.

SDK Google Interactive Media Ads (per i video)

Per le richieste video puoi indicare che Google deve trattare i contenuti video come soggetti al trattamento dati limitato, aggiungendo il parametro tfua=1 al tag annuncio. A tal fine puoi utilizzare un tag video principale creato manualmente o uno qualsiasi degli SDK IMA specifici della piattaforma (HTML5, iOS o Android).

Se il video player utilizza la funzionalità inserimento di annunci dinamici di Ad Manager, può anche includere il parametro tfua=1 in una richiesta di tipo video on demand (VOD) o live streaming per passare il parametro alle eventuali richieste di annunci incluse.

Se i parametri TFCD e TFUA sono impostati su 1, TFCD ha la precedenza.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema

true
Note di rilascio

Scopri le ultime funzionalità di Ad Manager e gli ultimi aggiornamenti del Centro assistenza.

Scopri le novità

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
148
false