Novità della gestione degli endpoint Google

Questa pagina viene aggiornata man mano che aggiungiamo funzionalità, miglioramenti e correzioni alla gestione degli endpoint Google. Per gli aggiornamenti relativi a Provider di credenziali Google per Windows (GCPW), vai a Novità di GCPW.

Nota: in genere le funzionalità sono rese disponibili ai clienti diversi giorni prima del rilascio, ma le implementazioni possono richiedere più tempo.

19 maggio 2021: abilitazione di Google Drive per desktop solo sui dispositivi di proprietà dell'azienda

L'opzione per bloccare Drive per desktop (in precedenza Drive File Stream) sui dispositivi personali ora è in disponibilità generale. Quanto è attiva, Drive for desktop è disponibile solo sui dispositivi di proprietà dell'azienda. Scopri di più

11 maggio 2021: blocco della condivisione di file dagli account di lavoro agli account personali sui dispositivi iOS

Ora puoi impedire agli utenti di condividere un file di lavoro in Gmail, Drive, Documenti, Fogli e Presentazioni con un account personale in un'altra app. Questa opzione chiude una via d'accesso fornita dall'impostazione di protezione dei dati iOS esistente. Scopri di più

22 aprile 2021: gestione dell'accesso alle app per dispositivi mobili con l'accesso sensibile al contesto

Ora puoi definire livelli di accesso sensibile al contesto per impedire agli utenti di accedere alle app su dispositivi Android e iOS che non soddisfano i requisiti minimi per la versione del sistema operativo. Puoi anche applicare i livelli di accesso sensibile al contesto alle app Google per dispositivi mobili, non solo alle app web Google. Ad esempio, puoi bloccare l'accesso alle app Google sui dispositivi mobili personali.

Scopri di più:

10 dicembre 2020: blocco dei dispositivi mobili nella Gestione dispositivi mobili di base

Ora puoi bloccare e sbloccare i dispositivi mobili nella Gestione dispositivi mobili di base. Questo aggiornamento ti offre un maggior controllo su quali utenti e dispositivi possono accedere ai dati di lavoro.

Per informazioni dettagliate, consulta l'articolo Approvare, bloccare, sbloccare o eliminare un dispositivo.

7 dicembre 2020: nuova pagina per le regole di gestione dei dispositivi

La pagina delle regole di gestione dei dispositivi è stata rinnovata e migliorata. La configurazione delle regole è più intuitiva e la revisione di quelle esistenti è stata semplificata.

Se la tua organizzazione ha già impostato delle regole di gestione dei dispositivi, queste verranno trasferite automaticamente alla nuova pagina. La finestra di migrazione inizia la settimana del 7 dicembre 2020.

  • Prima della migrazione: fino alla conclusione della migrazione delle regole, potrai utilizzare solo l'attuale pagina di gestione delle regole.
  • Durante la migrazione: non potrai creare o modificare le regole nella pagina attuale né utilizzare la nuova pagina. Prevediamo che la migrazione non richiederà più di un giorno per ciascuna organizzazione.
  • Dopo la migrazione: utilizzerai la nuova pagina per gestire le regole. La pagina attuale verrà chiusa dopo che la migrazione sarà completata per tutte le organizzazioni.

Se la tua organizzazione non ha impostato regole di gestione dei dispositivi, puoi utilizzare la nuova pagina per automatizzare ulteriormente la gestione dei dispositivi.

Per maggiori dettagli, vedi Automatizzare le attività di gestione dei dispositivi mobili con le regole.

23 novembre 2020: aggiornamenti delle impostazioni di Gestione degli endpoint Google

Ora puoi configurare le impostazioni avanzate per Android e per i criteri relativi ai dispositivi tramite un'interfaccia lineare e moderna nella tua Console di amministrazione. Con questo aggiornamento:

  • Ora le impostazioni di configurazione, tra cui la Gestione dispositivi mobili, le approvazioni dei dispositivi, le impostazioni delle password e le impostazioni avanzate, si trovano nella sezione Impostazioni universali.
  • Abbiamo migliorato le descrizioni di molte impostazioni di Android.
  • Le impostazioni specifiche per Android, che si trovavano nella sezione Impostazioni avanzate, ora sono accessibili in Impostazioni di Android, incluse le voci App private di Google Play e Conformità CTS.
  • Le impostazioni di gestione delle app specifiche per Android, che si trovavano in Gestione app, ora sono accessibili nella sezione Impostazioni di Android, incluse le voci App consentite e App di sistema.

Scopri di più:

2 novembre 2020: ricorrere a partner terzi per la gestione e la difesa dalle minacce
Ora puoi avvalerti di integrazioni di partner terzi supportati (che aderiscono a BeyondCorp Alliance) nella gestione degli endpoint di Google. Con queste integrazioni puoi ampliare i tuoi servizi Google Workspace o Cloud Identity, rispetto ai quali sono complementari, grazie a soluzioni di gestione della mobilità aziendale (EMM) e di difesa dalle minacce su dispositivi mobili. Puoi attivare servizi di terze parti per unità organizzative selezionate e visualizzare lo stato del servizio per ciascun dispositivo. Scopri di più

Per consolidare la gestione dei servizi di terze parti, abbiamo spostato la configurazione EMM per Android dalle impostazioni di Sicurezza alle nuove impostazioni di Integrazioni di terze parti. Scopri di più

22 ottobre 2020: gestione delle app Android e per iOS in un unico posto

Ora puoi gestire tutte le app per dispositivi mobili, tra cui quelle pubbliche per iOS e Android e le app private e di sistema Android, da un'unica posizione nella Console di amministrazione. Scopri di più

24 settembre 2020: visualizzazione delle app installate sui dispositivi Windows 10

Ora puoi visualizzare un elenco di tutte le app installate sui dispositivi Windows 10 che gestisci con Gestione dei dispositivi Windows che include la data della prima installazione dell'app, la versione corrente e l'autore che l'ha pubblicata. Puoi usare queste informazioni per identificare i dispositivi su cui sono installate app dannose o non attendibili. Scopri di più

21 luglio 2020: gestione dei dispositivi iOS di proprietà dell'azienda
Ora puoi gestire gli iPad e gli iPhone di proprietà dell'azienda tramite la gestione degli endpoint di Google, che ti permette di gestire tutti i dispositivi della tua organizzazione da un'unica posizione. Puoi configurare la gestione dei dispositivi iOS di proprietà dell'azienda come un'integrazione tra Google e il tuo account Apple Business Manager o Apple School Manager esistente. Scopri di più
Quando registri i dispositivi in modalità supervisionata, puoi gestire decine di nuove impostazioni disponibili per i dispositivi nella Console di amministrazione. Tra le opzioni sono inclusi controlli su accessi alle app, reti, sicurezza dei dati e autenticazione. Scopri di più
Puoi visualizzare i dettagli relativi allo stato della registrazione del dispositivo nell'inventario di proprietà dell'azienda. Scopri di più
15 luglio 2020: sincronizzazione più rapida per le impostazioni di Gestione dei dispositivi Windows

Nella maggior parte dei casi, ora occorrono solo pochi minuti dopo il salvataggio delle impostazioni per trasferirle ai dispositivi Windows connessi a Internet e sottoposti a Gestione dei dispositivi Windows. Tuttavia, potrebbe essere necessario attendere fino a 6 ore.

20 aprile 2020: nuove opzioni di gestione per i dispositivi Windows 10

Ora puoi gestire l'accesso e le impostazioni dei dispositivi Windows 10 con la sicurezza desktop avanzata per Windows.

Ora puoi attivare GCPW per consentire agli utenti di accedere ai computer Windows 10 con il loro Account Google di lavoro. GCPW include la verifica in due passaggi e la verifica dell'accesso. Gli utenti possono anche accedere ai servizi G Suite e ad altre app SSO (Single Sign-On) senza dover reinserire le proprie credenziali Google. Scopri di più

Per un maggiore controllo sui computer Windows 10 di proprietà dell'azienda, ora puoi utilizzare la gestione dei dispositivi Windows. Puoi impostare il livello di autorizzazione amministrativa degli utenti per Windows. Puoi anche applicare le impostazioni di Windows relative a sicurezza, rete, hardware e software. Scopri di più

16 marzo 2020: protezione dell'esfiltrazione dei dati su iOS
Grazie a una nuova impostazione di iOS, Protezione dei dati, è possibile consentire o bloccare lo spostamento dei dati di lavoro tra app per dispositivi mobili. Se questa operazione è consentita, gli utenti possono copiare contenuti da un'app Google (Gmail, Drive, Documenti, Fogli e Presentazioni) del proprio account di lavoro a un'app Google del proprio account personale o a un'app di terze parti. Scopri di più
16 marzo 2020: distribuzione di certificati sui dispositivi mobili

Ora puoi controllare l'accesso da parte dei dispositivi mobili degli utenti alle reti Wi-Fi, alle applicazioni e ai siti web interni della tua organizzazione distribuendo a quei dispositivi certificati provenienti dall'Autorità di certificazione (CA) on-premise. Scopri di più

13 marzo 2020: la verifica degli endpoint non richiede più l'applicazione helper nativa

Per semplificare il deployment della verifica degli endpoint per la tua organizzazione, gli utenti non hanno più bisogno dell'applicazione helper nativa sui loro computer Windows, Mac o Linux. È tuttavia necessaria l'estensione di Chrome, di cui puoi forzare l'installazione o che puoi consentire agli utenti di installare. Scopri di più

2 marzo 2020: aggiornamenti delle impostazioni di gestione dei dispositivi mobili iOS

Per semplificare la gestione dei dispositivi mobili iOS, abbiamo aggiornato le seguenti impostazioni:

  • Le impostazioni di App gestite sono ora in Condivisione dei dati.

  • La gestione dei certificati per le notifiche push Apple è ora accessibile in Impostazioni di iOS. Il processo di configurazione segue un nuovo flusso più semplice. Scopri di più

16 settembre 2019: nuova app Android Device Policy

Android Device Policy è un'app di gestione per Android che sostituisce l'app Google Apps Device Policy. Oltre ad applicare i criteri dell'organizzazione riguardo alla protezione dei dati aziendali, consente a Google di aggiungere automaticamente nuove funzionalità di sicurezza.

Nuove funzionalità di Android Device Policy

  • Registrazione zero-touch: esegui il deployment dei dispositivi di proprietà dell'azienda in blocco senza configurarli manualmente a uno a uno. Scopri di più
  • Gestione avanzata delle password: imposta requisiti avanzati per le password. Ad esempio, non consentire l'uso di caratteri ripetuti o sequenziali. Scopri di più
  • Gestione VPN avanzata: specifica un'app come VPN sempre attiva. Scopri di più
  • Gestione delle funzioni di blocco dello schermo: disattiva le notifiche, gli agenti di attendibilità, lo sblocco con l'impronta e le funzioni di blocco della tastiera nei dispositivi completamente gestiti. Scopri di più

Modifiche alle funzionalità esistenti

  • Cancellazione dati dispositivo da remoto: i dati rimossi dipendono dal proprietario del dispositivo:
    • Se il dispositivo è di proprietà dell'azienda, tutti i dati che contiene vengono cancellati e vengono ripristinati i dati di fabbrica.
    • Se il dispositivo è una proprietà personale dell'utente e ha un profilo di lavoro, viene cancellato solo il profilo di lavoro mentre i dati personali rimangono intatti.
    Per saperne di più, vedi Rimuovere i dati aziendali da un dispositivo
  • Impostazione Cancellazione automatica: si applica quando un dispositivo non è più sincronizzato e quando i dispositivi non sono più conformi ai criteri dell'organizzazione, ad esempio perché utilizzano una password debole. Per maggiori dettagli, vedi Cancellazione automatica.
  • Icona dell'app Device Policy: Android Device Policy è più strettamente integrata nel sistema operativo, quindi gli utenti non vedranno l'icona dell'app Device Policy. Per maggiori dettagli, vedi Informazioni su Android Device Policy.
  • Prevenzione dei conflitti tra criteri: gli utenti possono aggiungere un solo account G Suite a un dispositivo. In questo modo si evitano conflitti che potrebbero insorgere se si aggiungono a un dispositivo più account gestiti con criteri di gestione dei dispositivi diversi. 
  • Configurazione del profilo di lavoro: nei dispositivi Android personali utilizzati nella tua organizzazione deve essere configurato un profilo di lavoro. Non è possibile disattivare la configurazione del profilo di lavoro.

Verificare quale app di gestione è presente su un dispositivo

Puoi vedere quale app gestisce un dispositivo nella Console di amministrazione Google. 

  1. Accedi alla Console di amministrazione Google.

    Accedi utilizzando l'account amministratore (non termina con @gmail.com).

  2. Nella home page della Console di amministrazione, vai a Dispositivi.
  3. Fai clic su Dispositivi mobili per visualizzare i dispositivi mobili gestiti.
  4. Fai clic sulla riga del dispositivo di cui vuoi visualizzare i dettagli. 
  5. Fai clic su Sicurezza dispositivo
    La gestione del dispositivo è indicata sotto Agente utente. 

Argomenti correlati


Google, Google Workspace e marchi e loghi correlati sono marchi di Google LLC. Tutti gli altri nomi di società e prodotti sono marchi delle rispettive società a cui sono associati.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
73010
false